Tutti i commenti e le FAQ per Epididimite: sintomi, terapia e cause

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Non ho neancora capito la causa dell’infezione ,il medico esaminando il pene ha escluso un IST . Da cosa puoi essere causata,dal tipo di sapone che si usa, poca igiene durante i mesi caldi oppure visto che la mia compagna ha le cisti: può avermi infettato durante i rapporti non protetti. Ed un ultima cosa leggo su alcuni siti che l’epididimite può causare infertilità è vero?

  2. Anonimo

    Ora capisco la ringrazio Dott.ssa. Ma una volta guariti potrebbe ritornare l’infezione anche dopo anni?

  3. Anonimo

    1.Una volta consumato Levofloxacina MG 5compresse e non guarita l’infezione(epididimite)?
    2.perchè vengono somministrati diversi medicinali a pazienti con la stessa diagnosi? (X esempio levofloxacina esiste da 5-10-20 cpr)

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Dipende dal quadro clinico e dalle molte variabili che lo compongono; esistono terapie empiriche, che si è visto sono efficaci in determinati quadri, per cui diventano lo standard, ma può succedere che vi siano delle eccezioni, per le variabili suddette. È
      Sempre meglio iniziare col minimo dosaggio consigliato, è una regola generale, si aumenta nel caso si rivelasse insufficiente.

  4. Anonimo

    1.Anche penso siano le arterie o vene alla base dei testicoli si gonfiano a volte dovrei farmi visitare?
    2.i boxer cinesi potrebbero avermi causato l’infezione ? Gli ho buttati via perchè rilasciavano coloranti e non erano di cotone mi irritavano

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, l’alimentazione e l’idratazione sono importanti e influiscono. Se poi sente alla palpazione masse o altro che non la convincono dovrebbe fare una ecografia e una visita urologica per chiarire una volta per tutte i dubbi che ha. saluti

  5. Anonimo

    La ringrazio per l’attenzione Dott.ssa,comunque no, non ho mai fatto una visita urologica. Prima discutevo con un suo collega sull’epididimite dopo aver assunto 4 pastiglie di Levofloxacina EG 1 al giorno x 5gg mi è passato quel lieve dolore che avevo al testicolo dx ed è toccato al sx perchè succede questo? Dopo una doccia calda vedo che l’epididimo sx si è gonfiato- 3.lo sperma invece ha un colore un pò giallo anche la quantità è ridotta penso.. Da cosa dipende? Dall’alimentazione anche?

  6. Anonimo

    Ricordo una volta che ero in bicicletta la sella ha spinto il testicolo a salire nell’addome che ho dovuto spingerlo a scendere nello scroto,questo non crea problemi?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, se è successo solo una volta no, nessun problema, se le accade più spesso ne parlerei con l’urologo, ma se ha già fatto una visita urologica avranno di certo verificato posizione e motilità testicolare.

    2. Anonimo

      Bevo poca acqua, bevevo tanto più caffè,tè aranciata o birra e fumavo troppo

  7. Anonimo

    Ho notato che anche lo sperma è un pò diminuito è sempre l’infezione la causa ? O dipende anche dall’alimentazione ,perchè mangio poco ,alimenti che non contengono dei valori nutrizionali alti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      L’alimentazione va sicuramente corretta (e beva molto, mi raccomando), ma raccomando anche di sforzarsi di ritrovare un po’ di serenità e tranquillità, non è nulla di grave e risolverà velocemente.

  8. Anonimo

    È un IST? Il mio medico ha dato un’occhiata al glande e ha detto che non è stata trasmessa siccome ho avuto un rapporto anale non protetto un’anno fa(quello più a rischio) e un’altro 2 mesi fa ..poi sono tornato dalla mia ragazza e ho avuto rapporti anche con lei ..oggi ha ricevuto i risultati degli analisi del sangue ed è tutto negativo ( ero preoccupato x l’HIV e le epatiti,visto i sintomi che avevo) dovrei farli anch’io o questo dimostra che sono sano?
    2. Quando ho i piedi freddi urino più frequentemente e penso sia normale, ma quando faccio uno sforzo o corro dopo sento un fastidio lungo le gambe quindi è legato all’infezione oppure siccome l’inverno scorso lavoravo in un ambiente troppo freddo senza un adeguata calzatura.
    3. Sul dolore ai testicoli leggo più spesso su internet che bisogna e si consiglia di stare a riposo io invece quando mi muovo mi passa, mi sento meglio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      0. Non si faccia prendere dal panico, può succedere a ogni uomo.
      1. No, non è un’IST. Indispensabile però che gli esami li faccia anche lei, il fatto che non l’abbia contagiata non esclude che possa esserne affetto.
      2. Non sono sintomi legati al disturbo né ad altre IST.
      3. Meglio così, probabilmente nel suo caso incide anche molto il fatto che quando si muove significa che è distratto e l’ansia non peggiora il sintomo.

  9. Anonimo

    Buongiorno Gent.mmi Dottori.
    Due mesi fà al tatto sentivo un male al testicolo destro ma pensavo fosse così normale poi mi è passato ed una settimana fà è comparso di nuovo e facendo da solo una palpazione ho trovato tipo un chicco di riso che su quello sx non cè allora ho deciso di recarmi dal mio medico, e disse che è un’infammazione all’epididimo e mi ha prescritto LEVOFLOXACINA , la mia domanda è posso fidarmi della visita effettuata da n medico non urologo? E notando un rigonfiamento che ora è scomparso delle vene o arterie . È un varicocele o torsione? O è normale visto l’infezione all’epididimo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, può fidarsi, se non dovesse risolvere sarà il curante stesso a inviarla dallo specialista.
      2. La torsione è in genere accompagnata da un dolore molto forte, quindi in linea di massima dovremmo poterla escludere.

    2. Anonimo

      No non ho mai sentito un dolore molto forte è più che altro un fastidio,abbiamo escluso la torsione e per quanto riguarda il varicocele? Dopo aver assunto Levofloxacina x 4 giorni/5gg x una al giorno il testicolo che era indurito sta tornando alla normalità però è un pò più alto del sx, è normale ?e un ultima cosa l’apididimite è recidiva? La ringrazio antecipatamente

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Quello si può valutare solo di persona e con ragionevole esperienza, se il medico non l’ha rilevato è poco probabile che ne sia affetto.
      2. Una leggera differenza di altezza fra i due testicoli è del tutto normale.
      3. Potrebbe capitare.

    4. Anonimo

      Scusi Dr. Cimurro . Per l’epididimite è più facile che infetta una persona che l’ha già avuta in passato o è lo stesso per chi viene infetto la prima volta

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. No.
      2. Potrebbe esserci un rischio leggermente maggiore in chi ne ha già sofferto, ma non ho mai letto nulla a riguardo.

    6. Anonimo

      Tutto ciò è normale? sono paronoico visto che vivo una vita difficile oppure perchè ho smesso di bere alcolici e fumare sigarette e cannabis penso che anche l’astinenza conduce a depressione e pensieri negativi

  10. Anonimo

    mi scusi, ma il problema non è cosa assumo (anche se l’ho già scritto) ma il perchè io abbia tutta questa serie di problemi, quale sia la diagnosi, quale sia l’eventuale cura! Capisco che le problematiche possano essere svariate, ho fatto ecografie, e tante visite mediche dalle quali è risultata come cura il viagra! Sappiamo tutti che non è una cura risolutiva ma bensì una cura palliativa con tutte le controindicazioni che ne comporta. Per quanto io incompetente possa essere piuttosto credo di avere, tra le varie problematiche, anche l’Epididimite cronica. Ne da conferma il dolore al tatto, l’infiammazione della prostata, che a sua volta, a mio avviso, con il suo restringimento, devia il flusso spermatico nella vescica. Qualche medico può confermare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi ha scritto che assume Cialis e che ha fatto uso in passato di antibiotici, se fa uso di altri farmaci è indispensabile saperlo per fare ipotesi, ci sono medicinali che potrebbero spiegare l’assenza di eiaculazione.

    2. Anonimo

      ho fatto uso di antibiotici solo per il breve periodo di cura che mi è stata diagnosticata la prostatite. Adesso nn ricordo il nome del farmaco, ma cmq a mio avviso la prostatite era solo una conseguenza di una patologia maggiore. Quando posso cerco di evitare i farmaci, anche se del Tadalafil non ne posso fare a meno.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quindi al momento assume solo Cialis?
      La mancanza di eiaculazione come viene spiegata dagli specialisti? È stato indagato se sia retrograda o aneiaculazione?
      È stata esclusa una causa psicologica?

  11. Anonimo

    Salve,
    ho 40 anni, 20 anni fa operato di varicocele, da 15 anni accuso: dolore ad un testicolo anche se leggermente palpato, disfunzione erettile (uso cialis da quando è stata inventato) ho fatto varie visite andrologiche e urologiche senza una vera e propria cura o diagnosi. L’ultima nel 2015 mi hanno riscontrato prostatite. Curata con antibiotici ma non risolti i recenti problemi di: leggera incontinenza post minzione, dolore ad un testicolo, e soprattutto quando eiaculo non fuoriesce sperma. Ho speso troppi soldi e inutilmente, per favore aiutatemi che sto entrando in depressione, quello che mi importa di più è che non esce sperma e devo sposarmi. Sono di Messina. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è un problema, sono uguali (soprattutto se di marca affidabile); cosa assume?

  12. Anonimo

    Buongiorno,
    due anni fa mi è stata diagnosticata epididimite al testicolo sinistro.
    Dopo la cura, diverse settimane tra antibiotici e anti infiammatori la situazione è migliorata non risolta. Spesso non mi da gran fastidio ma, come in questi giorni, il fastidio è davvero presente. Inoltre il testicolo quando contraggo gli addominali sale e scende molto di più di quello che fa il destro. Cosa mi consiglia di fare? ll mio medico di base non ha molte soluzione se non quelle dell’operazione dell’epididimo ma ho letto che si ottengono scarsi risultati. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Indispensabile valutazione urologica (testicolo retrattile?), anche se il suo medico probabilmente ha ragione.

    2. Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)
      Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

      Salve , sarebbe il caso di escludere anche un testicolo “mobile” spesso causa del dolore. Visita Urologica/ Andrologica

      Dr. Andrea Militello, Andrologo Urologo Roma, Viale Libia 120 Sito Web:

  13. Anonimo

    Ciao ieri sera a stomaco pieno dopo un po ho preso una bustina di oky perché mi sentivo il testicolo sinistro come ne qualcuno melo tirasse ma era gonfio e mi dava solo fastidio a camminare e un po di fastidio come se dovessi andare al bagno mentre ma poi stamattina il il gonfiore è diminuito e non mi dà fastidio né a camminare e ne il ventre

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se fosse ancore presente un po’ di gonfiore verifichi comunque con il medico.

  14. Anonimo

    Ciao dopo un rapporto sessuale fatto sempre con il preservativo non venendo ho continuato il rapporto è poi sono venuto dopo molto tempo ma poco dopo 10minuti che avevo finito ho avvertito un dolore al testicolo sinistro è un leggero peso come fosse qualcosa a peso al testicolo e ora ho un leggero gonfiore cosa mi consigliati di prendermi un antibiotico ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessun antibiotico se non espressamente prescritto; valuti domani mattina come va, in presenza di *qualunque* sintomo senta il medico.

  15. Anonimo

    Il cerchio a stringe…. potrebbe essere un problema di renella? Però mi chiedo nella ecografie e negli esami di urine si dovrebbe vedere qualcosa se fosse renella?o se fosse infiammazione alle vie urinarie o alla prostata si risolverebbe facendo una cura antibiotica ciproxin e antinfiammatoria Aulin? Se è si quanti giorni di cura occorrono visto che 5 giorni di antibiotico sono stati vani ? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, io sentirei proprio un urologo, perché l’età non giustifica l’esclusione di una patologia a priori; il problema potrebbe essere renale o prostatico, probabilmente servono esami più specifici, per questo torno a consigliare una visita specialistica. Saluti.

    2. Anonimo

      Riguardo le domande poste in precedenza che mi dice? Se fosse un problema x renella nelle urine si sarebbe visto al 100% ?o nel caso in cui fosse infiammazione infiammazione o infezione alla prostata o alle vie urinarie quanti giorni di cura occorrono? E se va bene ciproxin 500 e Aulin rispettivamente antibiotico e antinfiammatorio assieme x quanto giorni? Grazie

    3. Anonimo

      mi chiedo nella ecografie e negli esami di urine che ho fatto si dovrebbe vedere qualcosa se fosse renella?o se fosse infiammazione alle vie urinarie o alla prostata si risolverebbe facendo una cura antibiotica ciproxin e antinfiammatoria Aulin? Se è si quanti giorni di cura occorrono visto che 5 giorni di antibiotico sono stati vani ? Grazie

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      No, se fosse renella non è detto che si sarebbe vista al 100%; la terapia in questione potrebbe andar bene per un’infezione urinaria, ma se non abbiamo una diagnosi certa non possiamo dare una terapia che funzioni al 100%, che poi non è detto che funzioni nemmeno se avessimo la diagnosi esatta, dipende da molti fattori, non si può rispondere in modo assoluto allo suoi quesiti.

    5. Anonimo

      Salve avendo un colloquio con l’urologo mi ha detto che sembrerebbe un caso di prostatite acuta dovuta forse è un problema è ritenzione idrica,è come se la vescica non riesce a svuotarsi del tutto è di conseguenza ho problemi prostatici , mi chiedo qualora fosse realmente questo il problema come si risolve il problema? Ovvero che medicine si usano e tempi di terapia? Grazie

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La prostatite acuta ha in genere tempi di risoluzione abbastanza rapidi, qualche settimana al massimo, ovviamente nella migliore delle ipotesi e rispondendo in modo adeguato alla terapia.

    7. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, la ritenzione di urina dipende dal problema prostatico e non il contrario. La cura la prescrive l’urologo dopo opportuna valutazione, la terapia non è sempre la stessa per tutti i problemi prostatici.

    8. Anonimo

      Salve,sono stato dall’urologo con tutti gli esami che vi ho elencato in precedenza e dalla visita non è stato riscontrata alcuna anomalia,la prostata va benissimo non ce prostatite e alcun tipo di problema e mi ha rispedito a casa,ormai son 4 mesi che combatto con questi atroci dolori e finalmente anche se dalla ecografia è stata esclusa presenza di calcolosi ho espulso un calcolo nero sembrerebbe pietra lavica dalle dimensioni di una lenticchie grande,adesso dopo 5 giorni dell’espulsione e di totale benessere sto cominciando ad avere di nuovo gli stessi sintomi forte dolori ai reni e al ventre in maniera spastica,vorrei sapere intanto xke negli esami ecografico e altri non si è visto il calcolo visto la grossa dimensione e come mai stanno tornando questi dolori dopo 5 giorni dell’espulsione? Cosa potrebbe essere? Grazie

    9. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non le so dire come mai non siano stati evidenziati i calcoli, mentre come prossimo passo lo segnalerei all’urologo per spostare l’attenzione su questo aspetto.
      I dolori ricomparsi sono probabilmente da ascriversi a ulteriori calcoli da espellere.

    10. Anonimo

      All’inizio e questa nuova sessione di dolori eri di più bella parte dei reni,da due giorni li sento più davanti e sento pungere dentro la vescica all’inizio del pene,la cosa è positiva nel senso che si è spostato?ed eventualmente visto i dolori dove si potrebbe essere posizionato?

    11. Anonimo

      Al momento ho mal di schiena e sento pungere dentro la vescica a destra, pensa che è pronta x uscire? Oppure ancora ha qualche tappa da fare prima di espellere?

    12. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente non manca molto, ma tecnicamente non sappiamo quanti siano purtroppo.

  16. Anonimo

    Salve dottore 3 mesi fa è iniziato il mio calvario,tutto è iniziato con una colica apparentemente renale e firti dolori testicolari,finito in ospedale mi hanno fatto una flebo esami del sangue ed ecografia ai reni e non è uscito nulla e quindi dopo la flebo affievoliti i dolori mi hanno fatto tornare a casa. A distanza di un mese mi si ripropone lo stesso dolore lancinante però sul fianco opposto susseguito da forti dolori ai testicoli e il conseguente dolore che si prova proprio quando prendi una botta ai testicoli che si ripercuote su tutto il ventre,accompagnato da dolori lombari e forte sensazione di urinare anche a vescica vuota,da questo è partita una serie di ecografie al reni,all’addome completo,vescica e prostata,risultato di questi esami è che è tutto il Nessuna anomalia. Ho fatto una settimana di antibiotico ciproxin 500 ma continuo a stare male allo stesso modo,con spasmi continuo a tutti i dolori elencando in precedenza. Chiedo un suo parere su cosa possa essere e si cosa potrei fare x risolvere il problema in termini di esami e cura da fare. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Al momento qual è la diagnosi?
      È stata esclusa la presenza di calcoli?

    2. Anonimo

      Al momento ho sensazione di vescica pronta ad esplodere anche dopo la minzione,dolori atroci lombari con conseguente sciatica, e sento punzecchiare la vescita e dentro il pene anche durante l’eiaculazione,però durante la minzione nessun disturbo solo flussi di pipì diversi e a volte dopo aver terminato,un leggero sgocciolamento di pipì come se fosse rimanenza all’interno del pene

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Viene da pensare a un problema di prostata, credo che sentirei un urologo.

    4. Anonimo

      Salve sono appena tornato dal medico mi ha escluso un problema di prostata dicendo che ancora è presto visto che ho 33 anni,negli esami della urine ce una leggera traccia di emoglobina

  17. Anonimo

    Salve dottore vorrei un consiglio , mio padre ha 56 anni e soffre da i testicoli celia gonfi come un melone tutte bue e non si è mai operato non vuole andare ne meno a fare nessuna visita ma è da 3 giorni che ha febbre e la temperatura alta, secondo lei coza li devo fare per togliere il dolore mi rispondi per favore grazie in anticipo

  18. Anonimo

    ho letto su un sito che io sono una persona” ideale” per la varicocele perché sono di conformazione fisica longilineo, alto questo potrebbe essere un indicazione?

  19. Anonimo

    salve a tutti sono un ragazzo di 16 anni e oggi dopo aver fatto colazione stavo camminando, mi è venuta una fitta molto dolorosa al inguine e poi si e sposata anche al testicolo sinistro.Dopo circa 30 minuti con la gamba sinistra allungata su un tavolo il dolore si è attenuato che cosa potrebbe essere? il testicolo non è gonfio e ho anche dei brividi dovuti forse alla paura di quello che ho letto su internet per favore aiutatemi

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il dolore al testicolo è forte raccomando una visita medica immediata per escludere una possibile torsione.

  20. Anonimo

    Salve a tutti, sono circa 3 giorni che avverto un dolore al testicolo destro. È un dolore che mi è venuto all’improvviso, dalla notte alla mattina. Lo avverto soltanto se tocco con insistenza sul testicolo destro.
    Non ho febbre, dolore durante minzione, dolore durante eiaculazione, nè ci sono tracce di sangue nello sperma.
    Cosa puó essere? Mi consigliate di recarmi dal medico se dovesse continuare?
    Grazie mille per la disponibilità cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è sicuramente una situazione da verificare con il medico; le cause possono essere numerose, ma non va trascurato.

  21. Anonimo

    Dr. Andrea Militello, la mia storia in breve, il medico curante circa 2 mesi fa mi ha diagnosticato una epididimite testicolo dx, confermata da visita urologica Umberto I Roma, ma non visibile da ecografia. Cura: da 2 mesi Levoxacin 500(uno al giorno) e Orudis 200 a rilascio prolungato(uno al giorno), in più, gastroprotettore e fermenti lattici perchè ho problemi di stitichezza, risultati pochi. Le mie domande: è normale che le terapie antibio e antifiam siano così lunghe? ancora per quanto tempo assumere questi farmaci? cambiare terapia?
    La ringrazio, distinti saluti, le lascio anche la mia mail.
    xxxxxxxxxxxxxxxx

  22. Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)
    Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

    Stia traqnuillo, si sarebbe visto.

    Dr. Andrea Militello, Andrologo Urologo Roma, Viale Libia 120 Sito Web:

  23. Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)
    Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

    non proprio, ma manca l’esame più indicato 🙁

    Dr. Andrea Militello, Andrologo Urologo Roma, Viale Libia 120 Sito Web:

    1. Anonimo

      Grazie per la risposta.. la cosa che mi preme di piu è che non ci siano eventuali nodulo maligni, che anche se fosse un varicocele sarebbe il male minore, la palpazione è stata fatta e pure ecografia se pur blanda, un professionista spero avrebbe visto eventuali problomi…

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è motivo di temere queste ipotesi, ma una visita urologica e gli approfondimenti suggeriti dal Dr. Militello potranno toglierle ogni dubbio.

  24. Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)
    Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

    Salve , così descritto sembra un varicocele , che andrebbe in effetti cercato con un ecocolordoppler dei vasi spermatici

    Dr. Andrea Militello, Andrologo Urologo Roma, Viale Libia 120 Sito Web:

  25. Anonimo

    Salve dottore.. avendo mal di schiena e un fastidioso dolore testicolare e facendo una palpazione testicolare riscontravo a pare mio un grumo o un nodulo subito dopo l epididimo ho deciso di fare una visita , dall ecografia durata die no 2 minuti scarsi non risulta nulla,.. la mia domanda è se con l ecografia si riscontra sempre qualche difetto tipo vsricocele o idrocele o altro?? Cosa potrebbe essere quel grumo??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, in genere si rileva tutto, ma a mio avviso in questi casi è preferibile prima una visita urologica, in un secondo momento un’ecografia se prescritta.

    2. Anonimo

      Si ho fatto una visita urologica, 3mesi fa.. e anche se il medico me lo sconsigliava ho fatto l esame per il psa.. con risultati nella norms,ma io non non avendo poi tanta fiducia volevo altri pareri.. e con la scusa del fastidio ho deciso di fare un ecografie, il medico ha pure fatto palpazione e voleva vedere pure se avevo un ernia, ora sono preoccupato perche la ghiandoletta la sento..

  26. Anonimo

    Mi fa male a volte come due secondi poi sparisce dolore testicolo dx visitato da medico di famiglia non ha trovato nulla ma mi ha prescritto eco per sospetta epididimite.A volte il male parte dal testicolo e arriva quasi sul lato destro vicino ombelico poi sparisce cosa ne pensa??

  27. Anonimo

    buonasera nel dicembre 2007 sono stato operato per torsione al testicolo sx con fissaggio, nel gennaio successivo ricoverato per epididimite. a distanza di 8 anni epididimo si è rinfiammato diverse volte ma ogni volta curato. adesso è da febbraio che convivo con questo infiammo e nonostante abbia fatto diverse cure tra integratori e antibiotici ancora non sono riusciti a risolvere il problema…. secondo lei quale potrebbe essere la causa.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di formulare giudizi.

    2. Anonimo

      mi sono fatto un ecografia testicolare e al dx è comparso un varicocele ed epididimite è possibile che granelli di calcoli di cui io ho riscontrato mi possano aver fatto infiammare il testicolo?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La presenza di calcoli può essere causa di dolore al testicolo, ma a mio avviso non è invece legata alle due diagnosi ricevute.

  28. Anonimo

    Buongiorno io o tantissimo prurito vicino al testicolo sinistro e come se la pelle e secca e dopo poco esce un Po di sangue cosa posso fare grazie e mi grato sempre

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere una piccola infezione locale, non la trascuri e si rivolga al medico.

  29. Anonimo

    Da circa 6/7 giorni a questa parte avverto una sensazione di fastidio al testicolo destro, in poche parole sfrega contro la parte interna della coscia sotto l’ inguine. Ho provato con l’autopalpazione ma non ho riscontrato nulla di significativamente anomalo sia in termini di dimensioni che in termini di consistenza se non delle palline sulla testa di entrambi i due testicoli. questo senso di fastidio mi continua a perseguitare andando momenti ed ho paura che possa celare una patologia seria quale il tumore del testicolo. Non abitando nella mia città non posso nemmeno recarmi dal mio medico di famiglia. Sono un tipo molto ipocondriaco e non riesco a capire se sia una cosa psicologica che più ci penso e più la sento o se si tratti di un problema reale.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è motivo di pensare ad un tumore, ma la visita è l’unico modo per una diagnosi certa (può recarsi dalla guardia medica).

    2. Anonimo

      Queste palline che sento sulla testa del testicolo possono essere l’attaccatura chiamato epididimo?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Possibile, ma a distanza è difficile darle risposte certe, potrebbero essere piccole ed innocue cisti.

  30. Anonimo

    Da un anno precisamente febbraio2015 sono stato operato per 4 volte ai testicoli per ascesso alla 4 operazione hanno trovato un buchino nelluretra e mi hanno tolto una fistolo trattato continuamente con antibiotici e dopo avermi fatto non so piu quanti esami del sangue tac con liquido di contrasto e risonanze bagnati he mi ritrovo a distanza di 10 giorni dal l’ultima operazione ancora per ascesso ad averne un altro anche se sottoposto a drenaggio sono disperato perche anche in. Ospedale San Carlo non sanno piu cosa fare ora sono in attesa Cche arrivi un infetto logo cosa potrei fare e a chi rivolgermi per uscire da questa situazione?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Proverei forse a rivolgermi ad un ospedale specializzato, per esempio:

    2. Anonimo

      Gent. Daniele,
      Quali sono stati i batteri che ti hanno causato l’infezione? Prima di arrivare all’ascesso che sintomi avevi? Epididimite? Orchite? Ospedale San Carlo in quale città? Spero si risolva tutto per il meglio
      Grazie

    3. Anonimo

      Aevo febbre ed testicoli ingrossati con dolori fortissimi ora all’ospedale San carlo di Milano mi hanno fatto dopo visita infettivologo 28 giorni di antibiotici5 al giorno della durata di 3 ore l’uno ma senza risultati ora mi hannoo dimesso da ieri e ho tutti i testicoli gonfi e un altro ascesso sono stanco e non vedo piu vie di uscita cosa posso fare e a chi rivolgermi anche perche in questo ultimo ricovero mi hanno fatto capire che dopo 5 recidive la mia vita potrebbe essere sempre cosi la prego mi aiuti oramai sono distrutto e senza speranze grazie d

La sezione commenti è attualmente chiusa.