Monuril bustine (fosfomicina) per cistite: prezzo, uso, gravidanza, …

a cura di Dr. Roberto Gindro -Ultimo Aggiornamento: 6 giugno 2018

Introduzione

Monuril è un farmaco antibiotico, il cui principio attivo è la fosfomicina, registrato in Italia per il trattamento della cistite ed in generale delle infezioni urinarie; per essere acquistato richiede ricetta medica ed è rimborsato dal sistema sanitario nazionale (è cioè mutuabile).

Il prezzo al pubblico del farmaco è di € 11.36, ma esistono numerosi generici (con il nome fosfomicina seguito dalla marca) con prezzi a partire da € 6.51.

Si tratta di un farmaco molto conosciuto dalle donne italiane perché consente, a fronte di una posologia piuttosto semplice, di risolvere in breve tempo molti casi di cistite non complicata; può ovviamente essere prescritto anche agli uomini, dove tuttavia il disturbo è meno diffuso.

Premesso che come detto richiede ricetta medica, ed in generale il trattamento delle cistiti andrebbe scelto in seguito ad un , si riporta per completezza lo schema posologico più utilizzato.

rappresentazione grafica 3D della molecola di fosfomicina (Monuril)

By () – Own workThis chemical image was created with ., ,

Dosi

Un adulto assume di norma 1 sola busta di Monuril; nei casi di infezioni più severe è possibile ripetere il trattamento a distanza di 24 ore, ossia il giorno successivo alla stessa ora. L’eventuale persistenza di piccoli fastidi dopo l’assunzione della prima busta non dev’essere necessariamente interpretata come insuccesso terapeutico, perché in alcune pazienti può subentrare un’infiammazione che richiede ulteriore tempo per risolversi.

Al fine di garantire la massima efficacia si consiglia di assumere la bustina sciolta in un mezzo bicchiere d’acqua o altra bevanda (te, camomilla, tisana, …) alla sera, a vescica vuota (cioè dopo aver fatto pipì). L’assunzione prima di andare a dormire permette di raggiungere e mantenere più a lungo una concentrazione di antibiotico sufficiente all’interno della vescica; sintomo classico della cistite è infatti il bisogno frequente di urinare, che di giorno non consentirebbe un’adeguata persistenza della sostanza nella vescica.

L’antibiotico va assunto subito dopo averlo preparato ed essersi assicurati che la polvere sia completamente sciolta.

Il cibo ritarda l’assorbimento del principio attivo, quindi in ogni caso andrebbe assunto almeno 2 ore dopo i pasti od almeno 1 ora prima, anche se in realtà l’efficacia non risulterebbe ridotta ma solo ritardata.

Concentrazioni urinarie molto elevate (circa 3000 mcg/ml) vengono raggiunte in poco più di 2 ore ed il farmaco persiste nella sua azione fino a 48 ore dopo la somministrazione.

Effetti collaterali

Monuril è un farmaco molto ben tollerato e, a meno di allergia individuale alla sostanza, presenta molto raramente effetti collaterali, che in ogni caso possono essere:

Monuril in gravidanza

Il foglietto illustrativo riporta che in gravidanza

il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

A questo proposito si hanno in letteratura 4 segnalazioni di bimbi nati sani a seguito di un’esposizione nel primo trimestre; si conoscono poi 2 studi, ma effettuati su animali da laboratorio, che non hanno evidenziato alcun effetto teratogeno (ossia sul feto).

In linea di massima quindi, se prescritto dal ginecologo, Monuril non sembra presentare alcun rischio se usato durante la gravidanza.

Monuril nel bambino

Esiste una formulazione pediatrica a dosaggio ridotto, 2 g anzichè 3 g, registrato per i bambini di 6 anni o più.

La posologia prevede anche in questo caso una bustina da assumere in un’unica somministrazione giornaliera, preferibilmente prima del riposo notturno dopo aver vuotato la vescica.

Il prezzo al pubblico è di € 11,35, ma anche questa formulazione richiede ricetta medica (ed è mutuabile).

Aderiamo allo .

Articoli correlati
Domande e risposte
  1. Anonimo

    Buon giorno dott. volevo chiedere dal momento che prendo una busta di Minuril alla sett. iniziato in ott. e devo durare per 4 mesi, ho uno stent ureterale per stenosi da 5 anni, e siccome sono soggetta infezioni, si calcifica quest’ estate rene in.idronefrosi, quindi prendo busta ed un mese si è uno.no fi cytrak, volevo chiederle se posso prendere Monuril anche gg prima che cambiano stent, per essere più protetta in sala operatoria di solito prendo un Ciproxin per evitare infezioni in sala una volta mi.presi un batterio per guarire mi feci 17 gg ospedale. Grazie.

    1. Anonimo

      Mi scusi ancora volevo ancora dirle che cambiano stent max 4 mesi, appunto, questa estate provato più mesi ma calcificato quindi idronefrosi. Sono un caso serio, era solo un parere se meglio continuare con Ciproxin o posso prendere la busta di monuril grazie ancora.

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A meno di diverso parere medico, continui regolarmente con quanto era stato prescritto; Ciproxin ha in genere uno spettro d’azione più ampio.

  2. Anonimo

    Buonasera Dott. le spiego in breve la mia situazione: Ho 29 anni da quando ne ho 16 soffro di cistite.. ma negli ultimi anni mi viene regolarmente una volta al mese. essendo stata operata di endometriosi l’anno scorso la situazione non è migliorata. Sto cercando d avere una gravidanza naturalmente e l’urologa m ha consigliato di prendere il monuril una volta ogni due settimane per 4 mesi.lei cosa mi consiglia? si può prendere per così tante volte ? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è la prima volta che vedo suggeriti questi approcci dagli specialisti, se così è stato prescritto proceda pure con fiducia.

  3. Anonimo

    sono alla 26esima settimana di gravidanza ho preso una bustina di monuril in quanto leucoti.urine nelle urine pari a 500 e presenza di batteri.. poi non ho preso la seconda bustina dopo le 24 ore ..posso prendere la seconda bustina dopo le 48 ore dalla prima??

    1. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Ha sentito il medico/ginecologo per la prescrizione? dovrebbe attenersi alle indicazioni datele.

  4. Anonimo

    Il dottore mi ha prescritto Monuril, ma in farmacia era finito così mi hanno dato fosfomicina Mylan 3 g.

    È uguale? Devo chiedere al medico? Come devo prenderla?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Uguali identici, le è stato dato il generico.
      2. In genere si assume una bustina per due sere consecutive, prima di andare a dormire dopo aver fatto la pipì, ma ovviamente si attenga a quanto suggerito dal medico.

  5. Anonimo

    Perchè il dottore mi ha detto di aspettare la sera per prendere la bustina? Non posso prenderla subito?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È preferibile aspettare la sera per poi andare a dormire e resistere così più a lungo senza svuotare la vescica (facendo pipì); in questo modo la concentrazione del farmaco aumenta e risulta più efficace.

  6. Anonimo

    Si può acquistare senza ricetta?
    Eventualmente è mutuabile?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. No, serve ricetta medica.
      2. Sì, è mutuabile.

  7. Anonimo

    Monuril si può usare anche nei bambini?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se prescritto dal pediatra sì, ne esiste una formulazione a dosaggio ridotto.

  8. Anonimo

    Ho preso Monuril per due sere, ma non è bastato, così il medico mi ha prescritto Unidrox per 5 giorni. Nel foglietto illustrativo ho letto che si può prendere per una sera sola, se mi passa posso fare così?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A meno che non sia espressamente avallato dal medico no, continui per il numero di giorni prescritto.