Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Gentile dottore, da una recente ecografia ho scoperto di avere l’ovaio pieno di cisti e il ginecologo mi ha detto che probabilmente quello sinistro non funziona, mentre il destro potrebbe essere un po’ pigro.

    Premesso che qualche mese fa sono rimasta incinta (anche se poi purtroppo non è andata bene), è corretto non avermi prescritto nulla se non un integratore a base di inositolo? Quando gli ho detto che il ciclo è regolare non ha voluto prescrivermi alcun farmaco (alcune mie amiche prendono la pillola per questo motivo) ed è stato molto insistente nel consigliarmi di perdere peso.

    Cosa ne pensa? Non era meglio pulire le ovaie con la pillola?

    Grazie mille.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La situazione non è chiarissima, ma mi sembra di capire che sia stato diagnosticato un ovaio policistico; se è corretto, le confermo che in caso di sovrappeso agire su questo fattore è la strategia terapeutica più utile per risolvere. La pillola è un’opzione utile in alcuni casi e in alcuni contesti.

  2. Anonimo

    Ho una ciste ovarica scoperta qualche settimana fa; ho fatto i marker tumorali (Ca125 e un altro) che sono risultati nella norma.

    Dite che è preoccupante? Dovrò operarmi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il fatto che siano nella norma è un’ottima notizia; a meno di dimensioni particolarmente rilevanti è possibile che il ginecologo opti per un approccio più conservativo, magari di vigile attesa (farmaci e periodiche verifiche, per esempio).

      Ovviamente è solo un’ipotesi.

La sezione commenti è attualmente chiusa.