Tutti i commenti e le FAQ per Depressione: sintomi, cura, rimedi, …

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Gentile dottore, lo so, scriverò un “romanzo” però ho veramente bisogno di qualcuno.
    Sono un ragazzo di 16 anni e premetto che non sono depresso, anzi ho una famiglia a cui voglio un mondo di bene ed anche amici.
    Adoro viaggiare, stare con amici e famiglia, giocare a basket….
    Le sto scrivendo recentemente nel topic “infarto” per dei miei problemi di “ansia” a quanto pare… Domani faccio Holter e ECG sotto sforzo..
    Comunque, riprendendo il discorso, da un paio di mesi penso alla mia morte e alla morte dei miei cari, la tristezza della vita se poi; tutto svanirà e non mi ricorderò più di nulla. È un pensiero che non riesco a togliermi dalla testa da un po, e che mi viene spesso a casa ma anche a scuola ogni tanto. Penso a tutte le cose belle che ho fatto. penso ai miei genitori, ai miei amici e mi dico quanto sia crudele la natura. :/
    La mia paura è soprattutto quella del non sapere cosa ti aspetta dopo la morte, io temo che non vi sia nulla, che finisca tutto. Quanto vorrei che quando si morisse si potesse andare in un posto calmo, con i propri cari per sempre…
    Vorrei scrivere molto di più per spiegarle meglio però non ho tempo ora… Non ne ho ancora parlato con nessuno e non intendo farlo, (solo in anonimo).
    Lei cosa ne pensa? Sono molto triste a volte grazie a queste riflessioni, (non solo sulla morte ma anche sul senso della vita).

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Penso, anzi sono sicuro, che moltissimi ragazzi alla tua età si pongono le stesse domande: domande a cui purtroppo o per fortuna non possiamo dare risposta, ma che invece ancora di più devono spingerci a godere ogni singolo istante della nostra Vita, ogni singola emozione, ogni singola opportunità.

  2. Anonimo

    Buonasera,ho fatto caso che quando sono vicino al ciclo, anche se mancano circa 10 giorni, mi vengono delle forti crisi di fame, anche roba dolce e’ piu’ legato alla depressione o e’ un fattore ormonale?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, non c’è una chiara relazione tra la situazione ormonale, è vero però che gli zuccheri migliorano il tono dell’umore e anche che se si inizia a mangiare dolce si ha un feedback per cui si innesca un meccanismo in cui il dolce chiama dolce, un pò un circolo vizioso; dovrebbe evitare di cedere all’inizio.

  3. Anonimo

    buonasera è la primavolta che scrivo, ho 44 anni e da piu di 15 soffro di depressione. Ho provato molti antidepressivi zoloft, cipalex ed ultimo citalopram da 40 mg, da 7 anni ma sembra non funzionare più. Volevo chiederle se conosce il brintellix ( vortioxetina), il mio medico non la conosce visto che è nuova la molecola. Lei ne sa qualcosa? Dicono ottima potrei proporla al mio curante? Grazie Alberto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le confermo che è una molecola recente e si inizia adesso a vederla prescritta dagli specialisti, purtroppo proprio per questo non ho ancora grande esperienza in merito ma può valere la pena prenderla in considerazione.

  4. Anonimo

    Dottore un’ultima cosa… Il lorazepam ha un’emivita breve, ne prendo come detto 1,5 mg al giorno ma sento che non mi copre. Quale benzo ha un’azione più lunga? Sempre senza eccedere naturalmente e e come sostituirla? Grazie di nuovo.

  5. Anonimo

    Dottore volevo chiederle un’altra cosa. Visto che la mia paura (1 i sintomi da sospensione), il mio curante mi ha consigliato di scalare il citalopram 2 gocce al dì e poi di prendere subito la venlafaxina. (2 avendo come principio la mia depressione dei disturbi alimentari, vomiting, temo che la venlafaxina faccia ingrassare, sentito su molti forum….poi prendo 0,50 mg di lorazepam al pomeriggio e 1 mg prima di dormire, non è molto come benzo anche perchè la prendo da anni ma ho paura ad aumentarli. Prima di dormire prendo anche 1 pastiglietta di melatonina, va bene? Grazie ancora dottore.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Come le ha consigliato il medico vada benissimo, si attenga scrupolosamente.

  6. Anonimo

    Buonasera, avere voglia di cioccolato cosa significa,avere la depressione, o e ‘ normale che capita per sbalzi di ormoni, cosa puo’ essere?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, non ha un significato specifico particolare, è un semplice desiderio di golosità, una coccola che ovviamente è più frequente che capiti nei momenti più stressanti. saluti

  7. Anonimo

    Egreg. Dottore, sono un uomo di 45 con seri problemi di depressione, a sto punto maggiore.Negli ultimi due anni la mia vita sentimentale è stata un disastro… Ho due bimbe piccole e mia moglie è incinta di due mesi….l’ho tradita per un lungo periodo e questo mi ha creato dei forti sensi di colpa. Anche perché se lo venisse a sapere sarebbe un disastro. Sono 10 anni che prendo citalopram , per 8 anni da 20 mg. Più un mg e mezzo di tavor. Da due anni il mio medico, dopo un grave lutto mi ha fatto aumentare a 40 mg di citalopram…. il primo periodo bene ma da circa 6 mesi sono sottoterra…penso il citalopram non faccia più effetto e le bzd non vorrei aumentarle. Il mio curante dice che potrei dismettere il citalopram e provare con la venlafaxina…. ma temo non serva più… Ho un’angoscia terribile….le sedute dallo psicologo LR ho interrotte per mancanza di soldi e al CSM i tempi sono lunghissimi che fare? Grazie se vorrà rispondermi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Vale a mio avviso la pena provare a cambiare sostanza come consigliato dal medico; mi permetto poi di consigliare di canalizzare il senso di colpa in energia da dedicare alla famiglia, a sua moglie e alle sue bambine, la aiuterebbe moltissimo a superare questa fase.

  8. Anonimo

    Buonasera. Da anni combatto con una depressione piuttosto seria che è stata curata con diversi farmaci antidepressivi(cipralex, zoloft, escitalopram) ma quello che più ha funzionato e che ho portato avanti per diverso tempo è stato ed è tutt’ora il fevarin a 200 mg. Mi chiedevo se in ipotesi di depressione che perdura(soprattutto nei sintomi cognitivi e di abulia) ci sono molecole che possono essere associate all’antidepressivo(molecole anche omeopatiche). Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, non ha effetto sufficiente questa terapia per pensare ad associare altro? sentirei il parere dello psichiatra in tal caso, ma generalmente meno farmaci assume meglio è, se non servono ovviamente, e non credo ci sia nulla di omeopatico che possa fare al caso suo.

  9. Anonimo

    Salve dottore, è possibile ricadere allo stato depressivo essendo ancora in cura con efexor da 75 g, da 1 settimana mi capita che il cuore sobbalzi, dopo 3 mesi dove sono stato benissimo, ed è stato uno dei miei primi sintomi all’inizio della depressione, potrebbe essere un sintomo passeggero? sono molto preoccupato, grazie in anticipo

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, ne parli col medico prescrittore, i “sobbalzi” che sente potrebbero essere un effetto collaterale del farmaco, oppure indice di una terapia che non va…stia comunque tranquillo, queste sono situazioni delicate da risolvere e ci vuole un pò di pazienza. In bocca al lupo!

  10. Anonimo

    Salve….sono una ragazza che soffre da anni di ansia e depressione…ho paura di tutto…e sono anche ipocondriaca….ogni tanto mi viene la tachicardia..molte volte la calmo da sola ma due volte sono andata in ospedale…e dopo un etticordiogramma mi dicono che è ansia.Ora sto da una settimana che ogni tanto sento battiti in più se mi abbasso o se mi muovo in fretta…e ogni tanto avverto dei piccoli dolori al lato del cuore fino sotto al braccio sinistra…sto iniziando a preoccuparmi ed ho paura però se mi dicono di andare in ospedale ho paura e mi sento male..cosa ne pensa grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sta facendo qualcosa per trattare l’ansia/depressione?

    2. Anonimo

      Io lo avevo sospeso da tre quattro mesi il cipralex e prendevo solo l en al momento ora da metà marzo che ho iniziato la cura

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso e alla luce dei controlli fatti in passato è tutto OK e sono convinto che questi episodi andranno a sparire nelle prossime settimane/mesi, quando la cura farà completamente effetto; ovviamente per ora non posso che consigliarle di verificare comunque con il suo medico di base.

  11. Anonimo

    Forse non è’ di sua stretta competenza ma posso chiederle se la soluzione per ansia/depressione maggiore sia meglio rivolgersi a uno psichiatra che ti “scava” nel passato o da una psicologa che ti applica la terapia cognitivo comportamentale?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. A mio avviso si può sperare in una guarigione od almeno in un significativo miglioramento.
      2. Si valuta caso per caso.
      3. Non esiste l’antidepressivo migliore, ma quello più adatto al singolo paziente.
      4. Effettivamente non ho le competenze per rispondere e preferisco quindi astenermi dal giudizio.

    2. Anonimo

      Sono una persona con depressione maggiore ,ho problemi del sonno ,sento di avere molto sonno ma non riesco a dormire me mi sento sempre stanco ,,ho la testa vuota ,non ricordo molte cose ,ho perso la voglia di vivere,non ho sentimenti emozioni ,,quello che mangio ha un sapore brutto ,diverso di quello che ho nel piatto ,bevo poco ,e non mi ricordo se ho bevuto ,,,mi sento con la mente fuori dalla realtà,,,sono stato ricoverato quasi 4mesi ma senza risultato ,,sento nella mia testa una forte compressione ,che non mi fa capire ,ne sorridere ,o stare con persone che non mi capiscono,prendo i farmaci ,,,,la quetapina da 300 mg,,ci balta da 60 ,tranquilit wuelbutrin,e un’altra compressa x dormire non ricordo il ,nome ,,adesso ma non riesco a dormire ne notte ne giorno ,,,sono stanco ,se vado ancora avanti cosi ,,,mi suicidio perche non posso vivere in questo modo ,,,mi sento come un bambino handicappato ,che non riesce a fare niente ,se non e in compagnia ,,,mi può aiutare grazie

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, purtroppo le depressione è una patologia particolare, i farmaci a disposizione sono in grado di ridurre , quasi azzerare i sintomi, ma è il paziente che deve fare un suo percorso di guarigione. Non deve avere pensieri pessimistici, ma avere la speranza di migliorare a poco a poco cercando di vivere la sua vita al meglio che può, e fare le cose che la fanno stare meglio. Ovviamente deve affidarsi a qualche specialista, e se la terapia ( farmacologica e psicologica) non funziona o non è sufficiente è il caso di rivalutarla. Saluti

  12. Anonimo

    Dottore si può andare avanti tutta la vita ( oggi ho 45) a prendere antidepressivi così che quando mi verranno altri attacchi d’ansia sono già coperto e non devo soffrire come un “cane” per un mese prima che facciano effetto gli antidepressivi ?
    Secondo Lei quale è’ l’antidepressivo migliore? Grazii

  13. Anonimo

    Dottore e’ da 8 anni che soffro di ansia ( nascita del 2* figlio). Sto andando da uno psichiatra che oltre ai farmaci per uscire da un periodo buio in cui sono incappato da febbraio mi dice che la soluzione la devo trovare in me’ stesso senza appoggiarmi troppo a genitori surrogati amici ,moglie sorelle etc (la diagnosi e’ di avere avuto la mamma troppo severa e un padre “assente”) quindi sono cresciuto insicuro di me e oggi vedo tante cose come PAURA. Sono ormai ansioso e depresso.. Mi cora con Xanax e fluoxamina. La domanda è’ se si guarisce o rimarrò sempre una persona fragile?

  14. Anonimo

    Si però è già 1 po che lo prendo . Ma il prozac ha tanti effetti collaterali?

  15. Anonimo

    Dottore è ormai due mesi che sto prendendo prozac, da venti giorni ho aumentato a mezza pasticca . È normale che mi dà spesso nausea ? E pesantezza la psicologa dice che solo all’inizio.. Sono preoccupata è troppo forte per 1 ragazza di 21 anni?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Confermo, la nausea passerà presto.
      A 21 anni è ormai assolutamente adulta.

  16. Anonimo

    Per circa 2 anni
    ho preso gocce tranquirit
    perché non potevo dormire…
    Dopo incominciano i problemi:
    Tremore allo stomaco,gambe
    ed in tutto il corpo
    visioni di violenza carnale
    da persone conoscenti.
    Cosa mi consiglia?

  17. Anonimo

    Io ho una depressione un ansia depressiva e sono 20 che ho fatto varie cure ma il problema rimane sempre lo stesso la mattina non riesco ad alzarmi dal letto e ho l’umore bassissimo sono stanca di sentirmi così depressa mi sento impotente e mi preoccupo per i miei figli avvolte sono schizzata a non è giusto !!! Chi può aiutarmi chi dottore è capace ….pagherei oro ….

  18. Anonimo

    buona sera dottore ho perso mio marito circa un anno mi sembrava di aver reagito bene ma ora non mi rassegno non ho voglia di niente starei tutto il giorno stesa sul divano in più mi sento fiacca male alle gambe e ogni tanto 3 -4 linee di febbre e molta paura di ammalarmi perché sono sola mi scusi ma la depressione può dare un pò di febbre e poi possibile che il lutto si manifesti con questi sintomi dopo quasi 1 anno ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è possibile sentire tutto il peso del lutto a distanza di tempo (ed anche manifestare sintomi psicosomatici come qualche linea di febbre); ne parli con fiducia al medico senza aspettare oltre, potrà aiutarla.

  19. Anonimo

    Buonasera,
    questo argomento mi interessa particolarmente pertanto volevo sapere come trattare una persona che dimostra sintomi di depressione. Poichè non posso andare direttamente a dire a questa persona che dovrebbe intraprende un percorso di cura per la depressione, cosa che molto probabilmente peggiorerebbe la situazione, in che modo posso aiutare questa persona?
    Grazie mille in anticipo
    Cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente sono riflessioni legate all’adolescenza.

      Una curiosità, fa filosofia?

  20. Anonimo

    Salve, la mia domanda può sembrare molto strana ma è da un po’ di tempo che quando non ho niente da fare, rifletto sull’universo, la vita…
    E non so spiegare bene però ogni volta a cui ci penso mi viene una tachicardia pazzesca e senso di svenimento.
    Mi viene quando penso all’esistenza umana, alla morte, se non fossi nato e tante altre cose correlate.
    Mi scusi e buona serata. Ho 16 anni

  21. Anonimo

    Salve,
    è da qualche tempo che soffro di attacchi di panico e sento una forte depressione dentro di me… sono lontano da casa per motivi di studio, e questo fino ad un anno fa non era affatto un problema, ora però sembra esserlo… non sono sicuro sia la causa scatenante, ma un po’ contribuisce… Da anni non riesco a riprendermi completamente.. dopo un forte periodo di stress sento che in me è cambiato qualcosa… qualcosa che non so descrivere… Ho più volte provato a farla finita, ma sempre mi sono ritrovato a ripensarci.. Ancora e ancora e ancora… Forse sono un codardo o forse non voglio davvero farlo.. Cerco solo di stare bene con me stesso, con la mia vita (in qualsiasi modo essa sia).. Ora ho una persona speciale al mio fianco, e le ho chiesto aiuto… Ho paura però di chiedere qualcosa di impossibile o troppo impegnativo… Ultimamente sento la necessità di tagliarmi in qualsiasi modo… Dopo che sento dolore non dico di calmarmi per un po’, ma quasi… Questa cosa non mi piace, per questo sto scrivendo a lei. So che non può dare pareri medici, ma da uno specialista io non vado.. Forse ci andrò se dovessi peggiorare, ma a quel punto a cosa servirà più?.. Mi sento in colpa… Per la mia famiglia. Per chi mi vuole bene. Per questa persona speciale che mi sta aiutando in tutti i modi. A volte fingo di star bene per non deluderla.. Ci sono momenti in cui non respiro,non riesco a muovermi e soffoco le mie grida.. Tutto mi urla di cambiare.. Ce la devo fare, ma sono consapevole che così non potrò continuare per molto…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Perchè no con uno specialista?
      Con il medico di base si sentirebbe di fare una chiacchierata?

    2. Anonimo

      Temo che in questo modo venga coinvolta anche la mia famiglia e in ogni caso penso anche ad un futuro lavoro.. Chi mai assumerebbe una persona che viene schedata per essere andata da uno psicologo?
      Tuttavia la vedo dura immaginare un futuro tanto lontano…

    3. Anonimo

      Leggendo i vari commenti, ho notato che ci sono persone che stanno peggio.. Che hanno problematiche diverse.. Ma una cosa ci accomuna: tutti non riusciami a trovare una soluzione. Non riusciamo a risolvere.

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Schedata?! Non verrebbe schedato da nessuna parte, anzi, ormai moltissimi sportivi si appoggiano a specialisti per aumentare le proprie performance e superare le difficoltà. Un pizzico di depressione è una malattia come un’altra, come un raffreddore od un’influenza, non cambia nulla.

      Ne parli in ogni caso con il medico di base, agendo subito probabilmente riuscirà a risolvere velocemente, ma è importante non perdere ulteriore tempo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dipende moltissimo da un paziente all’altro, ogni caso è a sé.

  22. Anonimo

    Praticamente la personalita’ non cambia ma si attenuano i disturbi che si hanno a quanto ho capito.. facendo ritornare la persona come era prima di avere i disturbi.

  23. Anonimo

    Buonasera . Vorrei sapere se gli antidepressivi srri e antiepilettici e psicofarmaci in generale cambiano personalita’ e carattere di una persona.e ‘ un dubbio che mi viene da un po di tempo…. io assumo antidepressivo antiepilettico x disturbi d ansia. Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non cambia il carattere, l’obiettivo è cambiare il modo in cui ci si sente andando a limare le sensazioni e le emozioni eccessivamente negative (ovviamente è una grossa semplificazione, ma spero che renda l’idea).

  24. Anonimo

    no assolutamente, l ‘ ho fatto io senza consultare il medico. credo pero di non aver fatto cosa giusta anche perche’ dopo questi giorni di influenza intestinale e’ peggiorato tantissimo l umore.. soffro di disturbi d ansia con ipocondria, somatizzazione e dap.ho una bimba di tredici mesi che allatto al seno, ultimamente avevo fatto delle analisi, poiche soffrivo di disturbi articolari

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Faccia il punto con il medico, probabilmente le farà riprendere la cura.

  25. Anonimo

    Buongiorno, a causa di una fastidiosa influenza intestina le mi trovo a sospendere una cura con SAMYR400 in fiale. Come da prescrizione medica avrei dovuto continuare la cura con pillole da 200, due al di. vi possono essere effetti avversi dovuti ad una brusca sospensione?
    grazie cordiali saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Perchè deve sospenderla? Il medico ritiene che le stia peggiorando i sintomi?

  26. Anonimo

    Salve, mi e’stato prescritto il samyr in fiale dal mio medico curante, con ulteriore terapia
    di mantenimento in compresse, da prendere per circa due mesi assieme al mag2.
    Ho una bimba di undici mesi allattata al seno per cui mi chiedevo se il farmaco fosse compatibile con lo stesso.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente sì, l’ho già visto prescrivere ed usare numerose volte.

La sezione commenti è attualmente chiusa.