Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    certe volte ho pure paura a mangiare qualcosa e la evito x nn sentirmi male cpt dottore mi puo aiuttare lei ??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il suo medico ha ragione.
      Nell’articolo trova alcune indicazioni pratiche per provare a gestire il disturbo.

  2. Anonimo

    ho 26 anni e da qualche anno soffro che appena mangio pessante e qualcosa di pessante mi fa male la parte sinistra del fianco il colon e scarico con la diarrea e mi passa tutto come mai posso sapere che ho che ho paura a mangiare tante cose e pessante e ho perso kili e nn riesco piu a prendergli grazie dottore

    1. Anonimo

      i dolori sono attroci e mi vengoni nell parte sinistra e in basso basso la pancia come dei cortelli e i tuoni allo stomaco dottore mi puo dpiegare cose anche se il mi dottore mia detto colite nervosa

  3. Anonimo

    Usare degli enzimi per digerire le fibre possono aiutare ad allievare gli effetti del Colon irritabile?

  4. Anonimo

    buongiorno ma ho visto esempio nelle verdure consentite le barbabietole da limitare le barbabietole ma non solo questo ma anche per altri alimenti.la mia domanda si possono mangiare oppure no?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Senza esagerare con le porzioni, molto dipende poi dalle sensibilità individuali.

  5. Anonimo

    Buon giorno, ho sempre gonfiore addominale con dolore al centro dello stomaco e molto spesso crampi diffusi. Le indagini mi hanno riscontrato l’intestino più lungo dell’addome e gastrite.
    Il gonfiore e il dolore avviene dopo aver mangiato qualsiasi tipo di alimento. Integratori specifici, priobiotici e farmaci vari non hanno risolto il problema.I vari gastroenterologici interpellati non mi hanno aiutato.Lei potrebbe consigliarmi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Esami celiachia negativi, giusto?
      Intolleranza al lattosio?

    2. Anonimo

      per esperienza personale fai un eco al fegato.dai sintomi sembrano quelli che avevo io quando avevo il fegato ingrossato

  6. Anonimo

    Buongiorno dottore volevo chiedere un suo parere: soffro di colon irritabile e ho spesso la pancia gonfia anche perché amo molto frutta e verdura. Con la verdura ho più o meno risolto il problema non mangiandola cruda ma sempre bollita o al forno. Amo però le mele e queste mi causano molto gonfiore! Ammetto però di mangiarle con la buccia. Secondo lei se le sbucciate risolvo il problema? E quale è la frutta più indicata?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, togliere la buccia potrebbe aiutare perchè significa ridurre la fibra.
      Per la scelta inizi a valutare le indicazioni che trova nell’articolo, ma verifichi su sé stessa perchè sono possibili variazioni individuali.

  7. Anonimo

    Caro dottore..ho ventanni e soffro da circa due anni di problemi che vanno dalla diarrea alla stitichezza con sintomi di reflusso gastrico con nausea e dolori e gonfiori addominali.Mi scarico anche di mattina prima della colazione.I referti medici hanno rivelato una leggera intolleranza al lattosio.Il mio medico curante mi ha prescritto Morelac bustine.Può darmi qualche consiglio su una dieta da seguire?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quella descritta in questo articolo è un buon approccio.

  8. Anonimo

    Buongiorno dottore.
    Da circa 7-8 mesi ho saltuari problemi di stomaco e intestino (feci molli,giallastre,nausea e difficoltà a digerire).il mio dottore mi ha diagnosticato una colite.
    Circa 10 giorni fa ho avuto una settimana di feci con muco,terminata con un giorno con qualche linea di febbre e una scarica di diarrea.Tutto stava rientrando nella norma,ma poi questo lunedì mi sono dovuta operare (laparoscopia ovarica).Al risveglio dall’intervento subito una forte nausea,che poi è diventata una difficoltà a digerire e che ancora persiste,e da ieri feci molli e giallastre.Dalle analisi post operatorie e’ emersa una carenza di ferro,ma c’è da dire che ho avuto anche le mestruazioni il giorno dopo l’operazione.
    Devo anche dire che sono molto ansiosa e vivo nel terrore di avere “qualcosa di brutto”.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Soffrendo di colite nervosa è assolutamente che lo stress post-operatorio ne causi una riacutizzazione.

  9. Anonimo

    buona sera
    soffro di colon irritabile da tantissimo tempo ed ho fatto tutte le prove di intolleranza, tutti gli esami immaginabili gastro, colonscopia, clisma opaco a doppio contrasto, tac addominali con e senza contrasto, ecografie di tutti i tipi……….. e da più di un anno che la situazione peggiora, ho diarrea con dolore e non riesco a mantenere il peso normale.
    tutti chiedono di dimagrire mentre io le chiedo: cosa devo fare per ingrassare? considerato che quello che mangio mi provoca dolore e diarrea?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Anche se è risultato “non celiaco”, ha già provato ad eliminare il glutine dalla dieta?

    2. Anonimo

      se posso permettermi ti consiglio di bere camomilla 4 volte al giorno è un vero toccasana..io da quando la bevo i risultati si notano

  10. Anonimo

    Buonasera dottore.
    Per una settimana ho avuto feci molli con muco,dopodiché un giorno con qualche linea di febbre e una scarica di diarrea,sempre con muco.Adesso mi è rimasto un forte mal di stomaco.Devo preoccuparmi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra influenza intestinale; il medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo

      Andrò domani dal medico.Pensa che il colon irritabile possa entrarci?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non spiegherebbe la febbre, ma potrebbe essere compatibile con tutti gli altri sintomi.

  11. Anonimo

    salve dottore , ho 26 anni e ormai da svariati anni soffro di disturbi intestinali, soffrivo di colite, flatulenza e sensazione di appesantezza, affaticamento e difficoltà di concentrazione, dopo aver eliminato latticini, miele e marmellate( che mi causano colite nel giro di 1-2 giorni ) e aver ridotto di molto il caffè ora stò meglio, i disturbi intestinali si limitano alla flatulenza e alle feci talvolta molli( le feci non stanno a galla è importante ? ) , tuttavia la sensazione di appesantezza dopo i pasti permane, così come la difficoltà di concentrazione, stanchezza e malumore, un dottore mi ha consigliato la dieta foodmap tuttavia a parte la colite, in passato non mi pare di aver avuto dolori come descrivono gli altri coommenti e che indichino una sospetta sindrome del colon irritabile….un particolare sintomo invece, è il movimento dell’intestino, sopratutto se sdraiato- semiseduto, sento la pancia che si muove in continuazione, inoltre le urine hanno al mattino un odore e un colore piuttosto forti, a grandi linee questi sono i sintomi, la ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Vale a mio parere senza dubbio la pena provare, soprattutto eliminando il glutine.

  12. Anonimo

    Dottore mi scusi la domanda un pò sciocca… Ma il dolore del colon irritabile si avverte più a destra o a sinistra? perchè io ho dolori a destra dove mi è stata diagnosticata una colonpatia spastica…credo sia la stessa cosa giusto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Può verificarsi sia a destra che a sinistra.
      2. Sì, è più o meno la stessa cosa.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono fermenti lattici, utili a riequilibrare la flora batterica intestinale.

  13. Anonimo

    Salve,ho letto in internet che contro i sintomi del colon irritabile è utile bere tisane allo zenzero specialmente se fatte in casa con la radice. secondo lei può essere un aiuto? grazie

  14. Anonimo

    Ho sempre avuto problemi di colon irritabile…..alimentazione sempre la stessa. Ho solo aggiunto più verdura. I sintomi secondo lei sono ancora attribuiti al colon irritabile?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente la causa è proprio il colon i., ma attenzione che troppa verdura può fermentare e dare i sintomi descritti.

  15. Anonimo

    Salve dottore,è da qualche giorno che ho gonfiore addominale dopo i pasti,leggera acidità e sensazione di acuta nella pancia (gorgoglii). Inoltre al mattino dopo essermi scaricata ho ancora la sensazione di non essermi “liberata” del tutto. Premetto che non sto mangiando fritti o grassi. Solo verdura al vapore e pesce o carne bianca….ma la situazione non cambia. Cosa può essere?

    1. Anonimo

      * acqua nella pancia. Mi sono dimenticata anche di dirle che ho dolore al lato sinistro della pancia,sotto le costole. Ringrazio

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha mai sofferto di colon irritabile?
      Ha cambiato alimentazione da poco?

  16. Anonimo

    La farina integrale 100% o pasta sempre con farina integrale 100% biologica può essere mangiata tranquillamente o può essere un problema ??? So che è da preferire alla farina raffinata bianca

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Confermo, i farinacei integrali sono da preferire a quelli raffinati.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dipende dai casi, molto spesso introducendoli gradualmente si può trovare un buon equilibrio e rappresentano una fattore chiave di trattamento dei casi di colon irritabile, in altri casi purtroppo non vengono tollerati.

  17. Anonimo

    Salve, alterno giorni di stitikezza a giorni in cui mi libero del tutto (con fastidi alle parti basse)… ho crampi alla skiena e ai lati nella pancia..la mia dott.ssa mi ha dato da prendere qlke mese fa il debridat prima e il gaviscon dopo i pasti (visto ke ho anke acidità e gonfiore di stomaco)….ma nelle ultime settimane il debridat l’ho preso solo la sera perkè a pranzo non ho avuto modo…ora ho però tutti questi sintomi..potrebbe essere tutto dovuto al fatto ke non ho seguito tutto alla perfezione?? o cos’altro può essere??
    Grazie!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si tratta probabilmente di colon irritabile e le confermo che una corretta assunzione potrebbe darle grande beneficio.

  18. Anonimo

    Generalmente un panino, una banana, esclusivamente acqua e se c’è qualcosa di dolce. Nessun problema, nemmeno dopo colazione, niente di niente. Sto benissimo durante il giorno.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A meno che lo stress durante il giorno non sia molto elevato (con conseguente scarico della tensione alla sera), ho la sensazione che ci sia qualcosa che mangia che le dà fastidio, anche se non è facile capire cosa sia; proverei a fare qualche tentativo con eliminazione e reintroduzione per cercare di isolare l’alimento od il gruppo di cibi che le causano fastidio.

      Attenzione anche alla velocità con cui mangia, è importante masticare lentamente e a lungo.

    2. Anonimo

      Grazie mille dottore! Seguiró il suo consiglio. Potrebbe anche dipendere dal fatto che durante il giorno, per le faccende domestiche, mi muovo mentre la sera, non avendo nulla da fare, non sono attiva?

  19. Anonimo

    Il pranzo è più leggero, visto che solitamente la colazione è abbondante, la cena niente di esagerato, primo o secondo, frutta e dolce.

  20. Anonimo

    Salve dottore, le scrivo perchè da un mesetto e poco più ho un disturbo che mi affligge. La sera, dopo le 11 fino circa alla mezzanotte inoltrata soffro di dolori alla pancia accompagnati da nausea, che variano da fastidio a dolore vero e proprio, spesso accompagnati da sudorazione. La conseguenza è lo scarico di gas a più riprese, molto raramente evacuazione, e nel caso le feci sono normali. Faccio pasti regolari, non mangio molte verdure ma la frutta sì, soprattutto ananas e banane, insomma cerco di assumere quante più fibre possibili, cerco di bere il più possibile, ho un debole per i dolci ma cerco di regolarne il consumo, evacuo regolarmente, ho una vita piuttosto sedentaria, assumo Drosurelle da 2-3 anni e durante il giorno non ho alcun disturbo. Secondo lei cosa potrebbe essere? Mi sto preoccupando. Grazie in anticipo per il gentile consulto.

  21. Anonimo

    Gent.mo Dottore, io le ho provate tutte da esami invasivi e non diete varie intolleranze celachia etc etc etc ora ho trovato una soluzione: ho provato a prendere l’enterolactis PLUS ed dopo un po ho trovato grandi benefici almeno nei periodi “no” non ho l’urgenza che mi rendeva la vita impossibile. Il problema è non riesco a smettere ho provato già ma dopo 2-3 giornI torna la mia diarrea con mal di pancia, lo prendo ormai da un anno ininterrottamente, lo so che dovrei fare delle pause ma come fare. L’alternativa è l’imodium per i giorni no. Sperando in una sua cortese risposta la saluto.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non vedo la necessità di interrompere, se si trova bene non ci sono controindicazioni ad un’assunzione cronica (salvo purtroppo il costo).

  22. Anonimo

    Ho il colon irritabile da 1 anno, tutto è nato con molta aria nella pancia e l’entata in menopausa, ora ho del dolore a sin. sotto le costole, sto prendendo da una settimana mintolil, smetto o continuo anche se non ho visto miglioramenti?
    Il carbone mi provoca stitichezza in genere e quindi lo evito.
    Ho preso probiotici per 15 gg ma l’aria continua ad esserci.
    Cosa posso fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Finirei la confezione prima di valutare.
      2. Ha verificato di non essere intollerante al lattosio?

    2. Anonimo

      Ieri ho smesso con il probiotico Codex che usavo tenendo solo mintoil e Triocarbone alternando uno al mattino uno alla sera,
      oggi ho avuto un crampetto e poi corsa in bagno, il dolore in alto è ora latente, ho ripreso il Codex e non so se interferiscono tra loro. Posso prendere il mintoil e anche i probiotici?
      Ho sempre fatto uso di una cosa alla volta per capire se funziona, ma ieri i dolori erano molto fastidiosi e ho preso il carbone per far assorbire l’aria.
      Per le intolleranze farò dei periodi di prova.

  23. Anonimo

    Grazie, comunque volevo evitare il latte intero perchè pensavo fosse troppo grasso per mangiare yogurt ogni giorno.
    Grazie mille comunque 🙂

    1. Anonimo

      Se provassi a farlo con il latte scremato o parzialmente scremato e dovesse venir bene, può far male mangiare uno yogurt al giorno? intendo per la quantità di grassi.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente no, anche perchè se pone attenzione a questi aspetti sono sicuro che la sua dieta è già particolarmente attenta e bilanciata.

  24. Anonimo

    Salve, soffro di colon irritabile, ho 22 anni e una cosa che mi aiuta molto è lo yogurt magro a colazione. So che non centra tanto, ma vorrei produrre lo yogurt a casa. So che si può partire mischiando latte scremato+ yogurt commerciale oppure latte scremato+fermenti.
    C’è qualche differenza per quanto riguarda il prodotto finito?
    Grazie.

    p.s. il pane nero può dar problemi? E il pane con semi di zucca/girasole?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Il metodo più semplice è partire dai fermenti specifici per fare lo yogurt che trovi in farmacia; partire da un vasetto di yogurt commerciale è fattibilissimo, ma non così semplice (a me in questo modo non veniva sufficientemente denso). A me risulta però che il latte sia preferibile intero.
      2. Se non ti dà diarrea/gonfiore il pane nero va benissimo; nessun problema per i semi.

  25. Anonimo

    buongiorno dott. io sono in una situazione stressante da cui nn so uscire. mi hanno diagnosticato intolleranza al glutine, latticini e nichel!!! sto sempre cn le coliche e mi sono ridotta a mangiare riso bianco e carne o pesce grigliati…poca insalata…frutta limitatissima e la mia amata anguria mi sta dando problemi!!! il gastroenterologo mi ha liquidato come caso clinico…ma io ho fame e uscire x mangiare fuori casa e’ impensabile. assumo duspatal 2 v. al g. e buscopan al bisogno x i forti dolori. colonscopia e gastroscopia negative x altre problematiche. una voce fuori dal coro mi aiuterebbe…grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non è una situazione banale; mi conferma intolleranza al glutine e non celiachia?

  26. Anonimo

    Dottore le vorrei chiedere io ho un dente spezzato da due anni ma vengo alla domanda : e normale che ogni tanto mi ritrovi del sangue in bocca senza accorgermene? grazie in anticipo per la risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Normale no, ma non è necessariamente preoccupante; serve però capire la provenienza.

  27. Anonimo

    ho la pancia gonfia mi fa male il lato sinistro della pancia e ho sempre reflusso qualsiasi cosa mangio cosa posso fare ? in questo periodo i medici sono in ferie. Grazie attendo una vostra risposta.

  28. Anonimo

    dottore ottimo lavoro, se seguo gli alimenti nella parte sinistra il colon farà meno male giusto ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Esatto, poi tenga conto che possono esserci sensibilità individuali.

La sezione commenti è attualmente chiusa.