I farmaci da portare in viaggio

Ultimo Aggiornamento: 57 giorni

Dopo aver valutato se affidarsi o meno ad un’assicurazione sanitaria privata durante il viaggio è bene preparare con attenzione la propria piccola cassetta del pronto soccorso da portare in vacanza; i farmaci è importante che siano conservati nelle loro scatole originali con i foglietti illustrativi, che possono risultare molto utili in caso di dubbi sull’uso o sulle indicazioni di un medicinale.

Sarebbe poi importante evitare, per quanto possibile, shock termici alle medicine, specialmente esposizioni prolungate alle alte temperature tipiche di bagagliai al sole.

  • Farmaci per la cura di chinetosi, ossia la nausea legata al mezzo di trasporto (mal d’auto, mal d’aereo, mal di mare); è possibile scegliere diverse forme di somministrazione di libera vendita in farmacia in grado di soddisfare le esigenze di tutti (chewing-gum, compresse da deglutire, cerotti, braccialetti, supposte).
  • Antipiretico, cioè farmaco per la febbre (tutti abbiamo in casa della Tachipirina od un suo equivalente a base di ). Può essere utile ricordare il sinonimo acetaminofene, molto utilizzato all’estero.
  • Un antinfiammatorio ad uso orale, meglio se già utilizzato in passato in modo da conoscerne dosi e risposta del proprio organismo, utile per mal di testa, mal di denti, dolori alla schiena, …
  • Farmaci legati a disturbi digestivi (bruciore, cattiva digestione e senso di pesantezza, gonfiore, …)
  • A seconda della destinazione può essere utile un repellente per insetti ed un prodotto da applicare in caso di puntura.
  • Protezioni solari e trattamenti per piccole ustioni.
  • Colliri rinfrescanti e/o decongestionanti, magari in confezioni monodose.
  • Fazzolettini disinfettanti, garze sterili e cerotti per piccole ferite.
  • Fermenti lattici (meglio se stabili a temperatura ambiente) per prevenire dissenteria e prodotti per il trattamento acuto in grado di bloccare l’episodio di diarrea.
  • Valutare con il proprio medico un antibiotico a largo spettro per eventuali infezioni.
  • Eventuale blando lassativo.
  • Antistaminico per allergie da contatto, alimentari, … Valutare con il proprio medico se, eventualmente, portare anche del cortisone per episodi più gravi.
  • Termometro.

In ultimo, ma non meno importante, ogni farmaco legato a particolari problemi di carattere personale, ad uso cronico o meno.

Cosa ne dite, abbiamo dimenticato qualcosa?

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Un medicamento per le punture di meduse e per le donne pillole per la cistite

    1. admin
      admin

      Per le meduse una crema cortisonica (ce ne sono molte senza obbligo di ricetta, utili anche in caso di punture di insetti), per la cistite invece è un po’ più complesso, perchè tutti gli antibiotici richiedono prescrizione medica. Esistono numerosi rimedi, per casi leggeri, a base di Cranberry, un disinfettante naturale delle vie urinarie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Polase od uno dei tanti equivalenti, oppure bevande pronte come Gatorade o simili.

  2. Anonimo

    Buongiorno,
    io dovrei partire per una crociera, non ho mai sofferto di mal di mare, mal d’auto ecc, però è anche vero che non ho mai navigato con il mare troppo mosso. Dovendo stare una settimana intera a bordo di una nave temo che possa capitare un giorno di mare molto mosso e in quel caso potrebbe anche crearmi disagi. Esiste un farmaco che possa essere assunto solo in caso di necessità? Perchè da quel che ne so tutti i farmaci per il mal di mare vanno presi mezz’ora prima, ma siccome io potrei anche non averne bisogno vorrei prenderlo solo se serve. Ha qualche consiglio da darmi? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Tutti i farmaci per non soffrire possono anche essere assunti al bisogno, il problema è che richiedono un certo tempo per entrare in circolo ed agire; tra i più rapidi probabilmente ci sono i chewing-gum (per esempio Travelgum) e le supposte (per esempio Valontan).

  3. Anonimo

    Salve dottore, ho in programma un viaggio in Australia a breve, ho preparato scrupolosamente la mia piccola farmacia, ora mi chiedo, mica mi faranno storie?ci vogliono le ricette per i farmaci?nella mia farmacia ci sono tutti i farmaci menzionati da lei nell’articolo….li lascio nel bagaglio che si imbarca nella stiva?Per evitare che vadano a male posso adottare qualche stratagemma??ps nel bagaglio a mano metterò qualche tranquillante naturale fatto di erbe e fiori di bach, ha qualche consiglio nel caso di panico sull’areo’??(purtroppo convivo con i Dap)La ringrazio sin da ora!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se nella stiva la temperatura non scende sotto lo zero e non sale oltre i 25-30° (e non credo che questo accada) non ci sono problemi.

      Potrebbe valutare con il suo medico di assumere Valeriana (od anche tranquillanti più forti) prima di salire sull’aereo.

  4. Anonimo

    Salve , mi chiamo antonio sto per fare un viaggio in tunisia dal 28 dicembre la 10 gennaio avendo gia fatto l’assicurazione cosa mi consglia di portare in una valigietta di prino soccorso i per questo paese grazie mille.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se avrà accesso, in caso di necessità, a ospedali od altre forme di assistenza medica solo i farmaci per uso personale per piccoli problemi (dissenteria, febbre, dolori, …).

  5. Anonimo

    salve dottore ho un bambino di 21 mesi, e il 23 dicembre tra 1 settimana partiamo per sharm el sheik. proprio oggi si è ammalato con tosse raffreddore e vomito abbastanza continuo, febbre per ora non ne ha. va al nido, e dato che sta cosi, credo che per prevenire lo lascerò a casa tutta la settimana riguardato per partire tranquilli domenica. lei cosa mi consiglia? ora ho agito solamente mettendo una supposta di biochedasi e x ora sta diciamo meglio si è bloccato il vomito perlomeno. altre domande, c’è qualcosa che devo sapere prima di partire? qualche medicinale da dare per prevenire li? e cosa è importante portare li con un bimbo cosi piccolo? la ringrazio anticipatamente e attendo sue risposte.

    1. Anonimo

      dottore si è appena svegliato e ha la febbre a 38 gli ho messo una tachipirina

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Benissimo tenerlo a casa.
      2. Ok Biochetasi.
      3. Data la comparsa della febbre, benchè non elevata, domani raccomando un parere del pediatra data l’imminente partenza.

      Da portare per il bambino, dietro conferma del pediatra: Tachipirina, antibiotico, cortisone ed eventualmente un antidolorifico per l’otite.

    3. Anonimo

      dottore domani porto il bimbo dal pediatra. grazie mille per la tempestiva risposta.

  6. Anonimo

    Buongiorno dottore,
    Tra qualche mese partirò per la California e sto iniziando a preparare il bagaglio medico. Stando via 6 mesi dovrò portare almeno 7 scatole di pillola anticoncezionale e ho paura possono farmi storie per la dogana, Lei cosa consiglia di fare? (Imbarcare in stiva, portare la ricetta, dichiarare agli uffici doganali..)
    Stesso discorso per il contramal che mi è stato prescritto da qualche anno per uso saltuario per dolori molto forti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Per la pillola non credo che avranno da ridire,
      2. mentre per il Contramal è utile avere una ricetta del suo medico.

  7. Anonimo

    DEVO FARE UN VIAGGIO CON L’AEREO E DEVO PORTARE DEI FARMACI UTILI PER L’ASMA E PER LA PRESSIONE DEVO FARMI FARE L’AUTORIZZAZIONE DEL DOTTORE? GRAZIE.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nella maggior parte dei Paesi non serve nulla, ma per esempio per alcuni viene richiesta una ricetta internazionale per ansiolitici e simili.

  8. Anonimo

    GENT. DOTT PER UNA DIAGNOSI DI CLURALGIA IL NEUROCHIRURGO ,MI HA PRESCRITTO NICITELE.CARNITINA IGNEZIONI DA 500MG 4ML .HO CHIESTO SE AVESSE DELLE CONTROINDICAZIONI MI E’STATO DETTO DI NO ,PERCHE’ E’ UNA VITAMINA.IL GIORNO DOPO HO COMINCIATO CON LA PRIMA AL MATTINO, DOPO QUALCHE MINUTO HO SENTITO UN MALESSERE ,PRATICAMENTE,UN GELO DENTRO IN TUTTO IL CORPO.MI SONO MOLTO SPAVENTATA POI MI SONO ,RIPRESA COSA PUO’ ESSERMI SUCCESSO.ORA IO NON ME LA SENTO DI FARE LA CURA ANCHE SE IL MEDICO MI HA DETTO CHE NON E’ POSSIBILE .GRAZIE SPERO POSSA DARMI UNA RISPOSTA

  9. Anonimo

    SI DOTTORE TUTTORA PRENDO IL CITALOPRAN HO AVUTO PROBLEMI UN FAMGLIA SONO DOVUTA RICORRERE AD ANSIOLITICI

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È molto probabile che la reazione avuta sia stata scatenata dall’ansia.

  10. Anonimo

    devo andare in perù e siccome mio figlio ha quasi 2 anni e mezzol volevo chiedere quali medicinali mi consiglia di portare per mio figlio visto che è la prima volta che fa un viaggio così lungo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Senta il pediatra che conosce il bambino, ma assolutamente obbligatori sono antipiretico ed antibiotico a largo spettro.

  11. Anonimo

    Buonsera dottore. E una settimana che ho un dolore anale e con un po di bruciore allo stesso momento .x una sdttimana precedente a questa facendo abuso di piccante puo essere la causa? Le feci e le urine sono regolari grazie e buona serata

    1. Anonimo

      Il mio medici curante in primis che era una prostetite epoi l altro giorno mi ha visitato di nuovo e mi ha detto che si tratta di un erosione della mucosa perianale .

  12. Anonimo

    gentile dottore
    vorrei che mi spiegasse la differenza tra feci poltigliose e diarrea. da un pò di tempo mi capita di scaricare con facilità e la consistenza delle mie feci e poco più solida del purè.. inoltre vado in bagno regolarmente al mattino poi basta.. posso parlare di diarrea?.. e soprattutto dovrei preoccuparmi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La diarrea è il tipo 7:

      C’è dolore, gonfiore od altro tipo di malessere? Dimagrimento inspiegabile? Sangue nelle feci?

  13. Anonimo

    no,anzi sto ingrassando.. c’è solo del gonfiore alla bocca dello stomaco dopo i pasti e senso di fastidio causato da tale gonfiore

  14. Anonimo

    si,assumo anseren e deparox.. ne avevo già parlato in un altro intervento.. è che sono molto preoccupato..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È probabile che i sintomi gastrointestinali siano da correlare all’ansia, ma provi a verificare se ci sono alimenti che le danno più fastidio di altri e li eviti.

  15. Anonimo

    caro dottore,
    col rischio di apparire seccante le pongo un altro quesito: un mese fa ho fatto un’emocromo al pronto soccorso,mentre oggi a distanza di un mese presso un laboratorio analisi.. il succo del problema è comprendere se stò entrando in anemia da perdite ematiche.. ebbene,i valori di riferimento sono totalmente sballati tra pronto soccorso e laboratorio.. quindi ad esempio di emoglobina un mese fa era avevo 14,5 al pronto soccorso che ha come valori di riferimento ha13-18,mentre al laboratorio oggi ho 13,5 con parametri che vanno però da 11 a 18,8.. le chiedo in proporzione alla forbice io avrei sempre 2 punti sopra il minimo oppure mi è scesa l’emoglobina?.. inoltre secondo il laboratorio attuale ho 76 di sideremia con una forbice che va da 59 a 158,quindi sarei ad un buon livello,mentre leggendo su internet essa partirebbe da 75,quindi sarei al minimo sindacale.. mi potrebbe illuminare su qs fatto x me importante?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. La differenza relativa all’emoglobina mi sembra insignificante.
      2. Conta solo e soltanto l’intervallo di riferimento del suo laboratorio, perchè ogni strumento può dare risultati leggermente diversi. Per esempio io ne riporto di ancora diversi (), ma sottolineando che è solo un riferimento.

  16. Anonimo

    quindi se conta solo e soltanto l’intervallo di riferimento della struttura io con l’emoglobina ( se ho capito bene) sarei sempre 2 punti sopra al minimo.. cioè il 13,5 del laboratorio equivarrebbe al 14,5 del pronto soccorso.. xchè in caso contrario,dal momento che stò indagando su eventuali perdite ematiche a carico del sistema gastrointestinale,perdere un punto di emoglobina in un mese non lo troverei tanto confortante… mi scusi se le chiedo ancora conferma

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per poterli confrontare i valori devono provenire dallo stesso laboratorio, anche approssimazioni come quella fatta (sommare 1) non è corretto.

  17. Anonimo

    Salve dottore lo stafiloccocco puo’ comportare un po di stitichezza e in primis bruciore of o

  18. Anonimo

    B sera dottore.lo stafilococco pyo pirtare la stitichezza e il bruciore?

  19. Anonimo

    Salve,

    volevo sapere se esistono interazioni tra i seguenti tre farmaci:

    -farmaci antiacidi che assumo per gli occasionali problemi di stomaco come acidità e bruciore
    -paracetamolo, che assumo per combattere dei dolori articolari
    -farmaci a base di dimenidrinato, che assumo per prevenire forti nausee quando uso i mezzi pubblici.

    Grazie Mille

    Cordiali Saluti

  20. Anonimo

    Salve dottore sono 2/3 giorni che mi brucia sulla punta del pene la causa puo essere che ho avuto un rapporto orale con una ragazza che non conosco?che puo causare ? Grazie e buona giornata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sente dolore mentre urina?
      Il rapporto quando è avvenuto?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere un’infezione, raccomando un parere medico.

  21. Anonimo

    Salvw dottore, c e da preoccuparsi? Mi bruxia e mi fa un po male ssempre dove le ho accennato

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non avendo ancora una diagnosi ed essendoci il rischio di malattie sessualmente trasmesse non deve sottovalutarla.

  22. Anonimo

    Salve dott. Ho 60 Volevo chiederle che da diverso tempo, ho il grande irritato e non le nascondo che sto usando spesso il gentalyn beta 0,1%+01 crema e canesten , non ho mai conttattato un urologo , forse per vergogna..e paura la mia domanda ” può essere causa anche di una prostata.temo per la mia compagna nei rapporti sess.
    La ringrazio anticipatamente per una sua risposta tempestiva e la saluto cordialmente.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non faccia pasticci, è possibile che stia peggiorando la situazione con uso indiscriminato di antibiotici ed antimicotici; poco probabile che sia la prostata.

  23. Anonimo

    gentile dottore
    mi sono permesso già di chiedere il suo parere un pò di tempo fa circa una presunta anemia data da problemi intestinali,sospettavo sanguinamento.. ora ho fatto sia la gastroscopia che la colonscopia e da quest’ultima sono risultati 4 polipi di cui 2 piccolissimi ( che me li hanno lasciati) e 2 me li hanno asportati.. dei secondi 2 mi è appena arrivato il referto della biopsia che recita testualmente: Frammenti di mucosa del grosso intestino con modesta fogosi cronica ed edema..
    però,allo stato attuale,nonostante sia sollevato x aver scongiurato patologie importanti,ho ancora problemi.. in primis ho una caduta di peli in gambe,ginocchia,braccia sopracciflia e barba con un’epidermide in quelle zone squamosa.. inoltre noto delle striature verticali sulle unghie sia delle mani che dei piedi e capelli che ho dovuto rasare xchè mi cadevano in quantità industriali e ora,riguardo soprattutto ai capelli noto che ricrescono in maniera sottilissima e qs vale anche x la barba che non è più folta e dura come una volta… alla luce di tutto questo sospetto una forma di ipotiroidismo considerando che sono figlio di una madre operata di tiroide.. lei cosa ne pensa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non salterei a conclusioni, ma non posso che raccomandarle un parere del dermatologo.

  24. Anonimo

    si possono portare in aereo pscofarmaci nel bagaglio a mano ad uso personale?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In alcuni Paesi potrebbe servire la ricetta medica da esibire in caso di richiesta.

  25. Anonimo

    in quali paesi esattamente? basta la richiesta del medico di famiglia o dello specialista competente? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per esempio in alcuni (tutti?) Paesi Musulmani è richiesta la ricetta medica (che può redigere il medico di base) dove deve essere indicata la posologia per dimostrare che la quantità trasportata è compatibile con il periodo di soggiorno.

      Ulteriori informazioni su questo sito:

  26. Anonimo

    Sto organizzando una vacanza in Tunisia. Ho bambini di 10 anni. Quale protezione solare mi consiglia di utilizzare per me e i bambini?

    1. Anonimo

      Ma la crema solare protezione 50 va utilizzata per tutto il periodo di soggiorno a djerba? Non ci capisco granché con queste creme.grazie

La sezione commenti è attualmente chiusa.