Tutti i commenti e le FAQ per Celiachia: sintomi, esami e test, consigli

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    dottore abbiamo rifatto l’emocromo e l’emoglobina ha un valore 7,5 quindi basso,come puo spiegarsi che da 5 mesi assume ferro e dieta aglutinica, cosa potrebbe provocare l’abbassamento dell’emoglobina secondo la sua esperienza……….grazie

    1. Anonimo

      si dottore beve molto latte 1 litro e mezzo al giorno (latte zymil o accadi) il ferro e in gocce (8gocce 2 volte al giorno) intrafer……..grazie

    2. Anonimo

      volevo aggiungere che è presente sempre sangue occulto nelle feci.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Intrafer lo assume prima, dopo o lontano dai pasti? Vicino al latte?
      Il sangue occulto come viene spiegato dai medici?

    4. Anonimo

      il ferro a volte lo assume nel latte, il sangue occulto ci avevano detto che con la dieta doveva regredire. La bimba nonostante la dieta e un po stitica e fa feci caprine il pancino è ancora gonfio come mai, secondo lei grazie………..

  2. Anonimo

    gentilissimo dottore ho una bimba di tre anni celiaca , che sta seguendo la dieta da circa 4 mesi, il peso sembra regolare, però mostra sempre un pò di pallore .
    premetto che assume intrafer gocce da quasi tre mesi puo essere normale o devo ripetere l’emocromo per sicurezza? grazie….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso può essere assolutamente normale, lasci passare ancora qualche mese per ripetere eventualmente gli esami, sopratutto in assenza di altri sintomi (stanchezza, dissenteria, pancino gonfio, …).

  3. Anonimo

    Buongiorno, ho 25 anni ed è ormai diverso tempo (direi anni) che quasi ogni cosa io mangi mi provoca forti dolori addominali, tipo coliche (ma non sempre devo andare in bagno). Ho fatto vari esami, tra cui helicobacter e al fegato (perche le fitte sono maggiormente sul fianco), ma i valori sono tutti normali (per fortuna!). Il mio dottore dice che si tratta di colon irritabile dovuto allo stress e mi ha consigliato di mangiare in bianco o comunque leggero… ma anche mangiando insalata e bistecca ai ferri ci sono dei giorni che non riesco a piegare la gamba al petto dalle fitte!! gli unici valori “sballati” che ho sono il diabete (piu alto della norma) e il TSH (leggermente piu alto)… inoltre sono sempre stanca!!! leggendo l’articolo ho visto che molti sintomi li ho, ma in famiglia non ho nessuno che soffre di questa malattia!! Secondo Voi dovrei fare degli esami? (ho letto che costano 200€!!!) o si tratta in effetti di colon irritabile? grazie e buona giornata

    1. Anonimo

      scusate, leggendo altri commenti ho dimenticato di aggiungere una cosa:
      ho battiti cardiaci (a riposo) tra 110 e 120…spesso con un senso di pressione sul petto..gia stata da un cardiologo e fatta un’ecografia, ma anche lui dice si tratti solo di stress
      Grazie ancora e saluti

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere vale la pena indagare celiachia ed intolleranza al lattosio; può fare gli esami (non costano € 200 e probabilmente sono mutuabili), oppure più semplicemente elimina COMPLETAMENTE le 2 sostanze dalla dieta.

  4. Anonimo

    ho un bambino di 4 anni e 6 mesi fa la cacca 3 volte o due regolarmente e di peso 20 kg mangia di tutto tanta frutta poca pasta tanto pane tanta carne un mese fa e stato ricoverato in ospedale perchè faceva tante scariche con il sangue hanno fatto tuutti gli esami erano negativi anche quellidella diarrea emorragica da e.coli produttore di shiga-like toxin e sindrome uremica ma erano negativi adesso ha dinuovo delle scariche senza sangue 5 oggi ma da sempre fa la cacca molto chiara e molle puo essere intolleranza al glutine o celiachia in famiglia non abbiamo nessuno lui è un bimbo alto e cresce bene sono virus sconosciuti come mi hanno detto in ospedale mi da per piacere un consiglio cosa ne pensa lei

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Al momento direi che l’ipotesi che sia un virus è la più probabile, perchè in teoria se fosse celiachia od altra intolleranza i sintomi sarebbero più costanti nel tempo.

    2. Anonimo

      grazie mi ha rassicurato anche lei perchè in ospedale dopo 3 giorni gli era arrivata anche la febbre ma con un antibiotico per vene dopo è passato tutto mi hanno consigliato se dovesse capitare un altra volta 20 scariche con sangue spero propio di no di fare una colonscopia adesso il pediatra anche lui mi ha rasssicurata dicendomi di nmon avere paura che tutti i bambini possono prendere dei virus ma leggendo mi è venuto il dubbio voglio escludere ul polipo al colon ma puo essere colite ulcerosa a dimenticavo lui beve 600ml. di latte al giorno adesso gli do lo zymil mi risponde per piacere

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Bene aver sospeso il latte, forse non darei nemmeno Zymil finchè non migliora.
      Non pensiamo a polipi e colonscopie per adesso, vedrà che passerà così com’è comparsa.

  5. Anonimo

    Buonasera, sono lina e ho 30 anni,da qualche mese, mi sono accorta che dopo aver mangiato la pasta o il pane respiro male alle volte mi sento soffocare e comincio a tossire. mi chiedevo se questi potessero essere sintomi di celiachia. Nella mia ignoranza ho pensato anche che il bimbo che porto in grembo potesse essere celiaco e quindi mi tramandasse questi sintomi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente non è causato dal feto e, a mio avviso, non sono i sintomi classici della celiachia, che si manifestano a livello intestinale.

  6. Anonimo

    buongiorno, ho 29anni e da un mese in seguito ad un esame in gastroscopia e conseguente biopsia e’ risultata la celiachia,con atrofia dei villi!!..dalle analisi del sangue risulta tutto nella norma,..a maggio ho il test genetico perche’ il mio allergologo, e gastroenterologo non sono convinti che si tratti di celiachia!! i sintomi sono quelli che ho letto nell’area del vostro sito dedicata alla celiachia,soprattutto il Dimagrimento che mi preme molto!! ho paura di essere tornata vicino all’anoressia,perche’ l’allergologo mi ha prescritto una dieta disintossicante a dir poco assurda:pollo,tacchino,alcuni cereali e verdure,ananas e mirtilli e alcuni tipi di pesce con bevande leggere(acqua,vino e succhi) il tutto senza sale ne zucchero!!e ovviamente ho perso altri 2chili!!il mio peso e’ di 43 chili!!!!!!!!!!!…io sto mangiando alimenti (tra cui anche pasta e pane)senza glutine!!!e sto meglio(non bene)…..il dimagrimento mi provoca disagio,non voglio piu’ farmi vedere neanche dalle persone piu’ vicine!!non mi sono mai accettata molto per come sono..adesso ancora peggio!!
    Il mio problema e’ la digestione,…un anno fa ho tolto la colecisti e i calcoli al fegato (forse provocati da un’alimentazione sbagliata,..o da un fatto ereditario!!?),..e seguo una cura che mi aiuta a mangiare un po’ di piu con acido ursodesossicolico(per la presenza di materiale biliare nell’intestino,visto dalla gastroscopia) ed enzimi e digestivi!!!…5pasti al giorno che non sempre riesco a seguire per via del mio lavoro (in piscina,sempre in piedi con lezioni consecutive senza pause…piu’ lezioni di fitness alle quali ho dovuto momentaneamente rinunciare per stanchezza eccessiva)…ho pensato di rivolgermi ad un nutrizionista, cosa pensa?
    l’intervento potrebbe avermi scatenato queste intolleranze? (dalle prove allergiche risultano intolleranze ai latticini,frumento,pomodori..e dalle prove di qualche anno fa solo al nichel solfato)
    Il ciclo finora e’ stato sempre regolare…questo mese no,..e’ in ritardo di 3giorni!
    ultima cosa,c’e anche l’ansia e depressione,…io somatizzo tutto,sono sensibile a qualsiasi cosa…ma ultimante in modo eccessivo!!!tant’e’ che relazionarmi con gli altri e’ diventato difficile!!!…
    attendo una sua risposta,
    la ringrazio anticipatamente,
    saluti!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non aggiunga altra carne al fuoco con un nutrizionista; lasciamo che gastroenterologo ed allergologo terminino il loro percorso e solo a questo punto, se ancora necessario, potrà rivolgersi ad uno specialista della nutrizione (nutrizionista o dietologo che sia).
      2. Il flusso mestruale è in ritardo probabilmente per l’ulteriore perdita di peso,
      3. mentre ansia e depressione sono probabilmente peggiorati dalla sensazione di non vernirne a capo.

      Posso chiedere da quanto ha iniziato la dieta suggerita?

    2. Anonimo

      si in effetti l’attesa peggiora il mio stato d’animo!
      riguardo il ciclo ho alcuni sintomi ma stenta a farsi vivo!!
      la dieta l’ho iniziata da un mese e mezzo

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è da 45 giorni che ha eliminato completamente il glutine mi sarei aspettato una completa remissione dei sintomi, quindi la sensazione degli specialisti potrebbe effettivamente essere corretta.

    4. Anonimo

      e allora cosa potrebbe essere?…dovrei fare controlli specifici del fegato?!…io ho pensato che lo stress e l’ansia mi hanno portato vari problemi…ancora piu’ ansia e gastrite…ma i problemi della vita sono tanti…non si riesce a star tranquilli!!!…forse il mio non e’ un lavoro adatto al mio fisico?!!…i primi problemi di salute (non so se sia stato un caso) sono iniziati quando iniziai a lavorare in piscina(sfogo sul collo,zona del mento)…

    5. Anonimo

      poi non ho eliminato completamente il glutine,…alcuni cereali oppure l’orzo lo contengono,….
      cmq in effetti e’ strano,…ho ancora i sintomi della stanchezza,…il peso non lo riprendo,..spesso ho la tachicardia….!!
      ps.il ciclo alla fine e’ tornato

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sarebbe stato a mio avviso più corretto eliminare completamente il glutine per avere una controprova corretta.

  7. Anonimo

    Salve… Ho 16 anni e da 7 mesi ho scoperto di essere celiaca ho iniziato la dieta senza glutine ma continuo ad avere alcuni problemi. Sono sempre stanca, nausea ,senso di svenimento,capogiri, debolezza tanta debolezza. L unica cosa migliorata e’ il mal di testa che non e’ piu costante. Il male alle ossa e’ ancora forte e ho difficoltà a camminare. Tutti gli esami del sangue sn giusto … Niente fuori posto. Volevo sapere: e’ normale avere questi dolori dopo la dieta? Mi hanno detto che ho avuto un intossicazione da glutine… E che ci vorrà tempo per rimettermi apposto fisicamente, ma io sono sempre dolorante e stanca morta e tutto ormai da 7 mesi! Vorrei solo essere sicura che tutto questo sia causato dalla celiachia poiché nn saprei piu che esami fare per vedere se e’ causato da altro… Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Glutine a parte, la dieta attuale è completa e varia? Il ferro è a posto negli esami del sangue? La pressione arteriosa è a posto?

  8. Anonimo

    salve ho 39 anni e due anni f’ sono stato operato di calcoli alla cistifellea e da allora non riesco ad ottenere cio’ che avevo prima ovvero regolarita’ intestinale.ogni volta che mangio qualsiasi cosa devo andare in bagno con escrementi maleodoranti ed oleosi;mia moglie pensa che sia celiachia anche se nessuno dei miei parenti ne e interessato.lunedi andro’ a fare il test xiliac test.possibile che l’operazione hai calcoli abbia scatenato tutto questo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere no; se mi parla di feci oleose è probabilmente legato ad un malassorbimento dei grassi.

  9. Anonimo

    Buongiorno dottore, ho un bimbo di 8 mesi, da un mese a questa parte e’ diventato molto irritabile mangia poco si scarica molto (feci chiare molli e maleodoranti, a volte sembra ci siano ancora pezzi di quel poco di pappa che mangia, come se non venissero adsorbiti) e soffre di aria nel pancino! E’ nel periodo dello svezzamento, potrebbero essere segni di celiachia magari dovuti alla pastina e al pane comune che mangia?
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Da 1 mese a questa parte ha inserito alimenti nuovi?

    2. Anonimo

      Nella scheda del pediatra c’è scritto che dagli 8 mesi si potevano aggiugnere i ceci i piselli e le lenticchie e il pomodoro.
      Ho provato solo una volta ad aggiungere un po di pomodoro alla pasta e la conseguenenza è stat solo un po di cacca più acida e quindi riproposto solo una volta ancora ma a quantità minore!
      Quindi alimenti nuovi rilevanti non ce ne sono.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha fatto bilanci di salute recentemente? Cresce regolarmente?

    4. Anonimo

      All’ultimo controllo dal pediatra del 24/2 pesava 10250 gr e 2 sere fa pesava 9600, quindi ha perso peso! Siamo anche andati al ps una settimana fa ma dagli esami del sangue (a livello di emocromo) andavano bene! Pensa che debba fargli degli esami specifici per escludere la celiachia! Anche se in famiglia nessuno ha questo tipo di problema!

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, potrebbe essere utile escludere la celiachia, ma in ogni caso faccia presente il problema al pediatra per una diagnosi a più ampio raggio.

  10. Anonimo

    salve dott io sono la fidanzata di 1 ragazzo celiacho e da piu 6 o 7 mesi ke stiamo provando ha fare 1 bimbo ma niente e vorrei sapere se la celiachia puo essere il problema…xkè ho sentito spesso ke la celiachia puo portare dei problemi su quest….ed e vero???? grazie milleeee se puo rispondermi…..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il suo partner è scrupoloso nell’evitare il glutine non dovrebbe esserci problema, ma può valere la pena verificare con esami dello sperma.

  11. Anonimo

    posso avere un’informazione? Ma le analisi del sangue che rilevano una probabile celiachia, possono risultare negative se nel contesto in cui si fa’ il prelievo si sta’ assumendo acido folico e metformina da 400 3 volte al giorno?

  12. Anonimo

    salve dottore sono una donna di 38 anni, a novembre ho subito un intervento chirurgico, una plastica antireflusso in laparoscopia, da allora soffro in continuazione di dissenteria, mal di pancia, gonfiore addominale e il tutto accompagnato da forti nausee, pallore e giramenti di testa ( premetto che ho sempre sofferto di stitichezza), ho fatto varie analisi, ho l’anemia, l’acido folico basso, la proteina c reattiva alta, e l’insulina da carico alta, la coprocultura e’ negativa, ho notato che se mangio pizza inizia per me una via crucis con nausee allucinanti, gonfiore e diarrea, ad esempio ieri ho mangiato dei taralli pugliesi e subito dopo mezz’ora e’ iniziato il dramma, il dottore dice che a questo punto e’ stress da intervento chirurgico, ma dico io dopo 4 mesi??? cosi’ domani mattina vado a fare le analisi per la celiachia dato che anche mia cugina e’ celiaca, io non vorrei passare avanti al dottore pero’ questa volta faccio di testa mia, lei cosa ne pensa, potrei essere celiaca?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sarebbe strano che si fosse manifestato solo ora con questa severità, ma è senza dubbio possibile e può valere la pena togliersi il dubbio.

  13. Anonimo

    salve dottore ho 20 anni e sono andata da un gastroenterologo e mi ha fatto fare le analisi per la celiachia e sto in attesa di ritiro dell esame e quelle delle feci su tre campioni per ricerca giardia volevo sapere se è sicurissimo che con tre campioni si scopre che ho questo parassita o se ci sono probabilita che non viene visto ? e volevo sapere quando portare i contenitori in giorni consesutivi o alterni come è meglio ??
    Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Purtroppo non c’è la certezza assoluta, ma le probabilità sono comunque buone.
      2. Credo sia preferibile a giorni alterni.

  14. Anonimo

    caro dottore ho 18 anni e dalla scorsa estate mi capita spesso di vomitare. mi accade di solito di notte o la sera.fatico a vomitare e ho dei dolori fortissimi all’addome, quasi sempre vomito anche bile. molto spesso inoltre mi sento gonfia e una volta,mi è capitato di avere delle eruzioni cutanee su tutto il corpo che pero sono scomparse dopo poco tempo. ho fatto un’ecografia,analisi del sangue e il test per l’helicobacter ma non mi è stata diagnosticata alcuna patologia. sono un po in sovrappeso e non sono alta nella norma. potrei essere celiaca?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere non è fra i sintomi caratteristici, ma può valere la pena di provare ad eliminare il glutine per vedere se la situazione migliora; capita dopo essere andati a letto?

  15. Anonimo

    Gentile dottore volevo porvi una domanda,mia figlia celiaca ha effettuato il test genetico
    ma con sorpresa è negativo. Mentre i valori del sangue per la celiachia sono altissimi tant’è che hanno deciso di non effettuare nemmeno la biopsia.
    come può essere? vorrei sapere anche a cosa serve il test genetico? vi ringrazio anticipatamente……

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è proprio il mio campo, provo a rispondere ma chieda conferma anche al suo medico; il test genetico serve solo ed esclusivamente ad individuare una predisposizione genetica allo sviluppo della malattia, ma che io sappia non tutti i positivi sono celiaci e non tutti i celiaci sono positivi (anche se in realtà in questo caso ci avviciniamo al 95%).
      Questa analisi va sempre e comunque correlata all’osservazione dei sintomi e agli altri esami per arrivare alla diagnosi definitiva.
      Segnalo infine, anche se forse non è il caso di sua figlia, una nuova patologia molto simile nelle manifestazioni:

      https://etlc.info/malattie/sensibilita-al-glutine-sintomi-diagnosi-e-cause/

  16. Anonimo

    Salve, ho 38 anni e da qualche tempo (molti molti mesi) soffro di una stanchezza incredibile, tanto che nessun sonno è in grado di placare e che mi sta rendendo difficoltoso lavorare normalmente. Ho fatto le analisi del sangue e risulta che ho emoglobina 10 e ferritina 7, basse, ma non da giustificare una tale spossatezza. E, infatti, dopo due mesi di terapia con ferro, non ho riscontrato miglioramenti.
    Tuttavia non ho nessun disturbo dopo l’assunzione di pasta, pane o simili; potrebbe comunque trattarsi di celiachia?
    Grazie. Susy.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Vale la pena approfondire. In alternativa valuti se si riconosce:

  17. Anonimo

    Gentile dottore sono un papà di una bimba celiaca di quasi 3 anni, abbiamo iniziato la dieta senza glutine da circa 40 giorni. La bimba ha preso 600 grammi di peso , però l’esame del sangue occulto nelle feci e positivo con un valore 470.
    Volevo chiedere se il valore puo essere alterato dalla assunzione di intrafer che viene somministrato giornalmente da quasi un mese.
    Infatti il valore precedente del sangue occulto nelle feci precedente (40 giorni fà) era di 280.
    La bimba presentava forte anemia durante il ricovero e celiachia.
    Grazie anticipatamente.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non dovrebbe essere influenzato dal ferro; ci può stare a soli 40 giorni dall’inizio della dieta, ma lo segnalarei ugualmente al pediatra.

  18. Anonimo

    salve dottore sono una signora 38 anni ke da un po di mesi ke non trovo pace con l’intestino ho fatto l’esami del sangue della urina ed e tutto a posto solo le ke le piastrine sono un po base 124 il mio dottore ha detto ke e a norma pero sempre quando mangio anke se mangio un boccone mi si gonfia la pancia e dolori nella parte destro e ho anke stips.i Ho fatto colonscopia ed era tutto a posto solo c’era (spasticita del colon traverso) ho notato ke quando mangio certe volte non sento di essere digerito ESEMPIO il pane, i cereali associati con latte di soia, il pesce, le canocchie certe volte anke l’acqua, mele, le banane,le carote , anke altri alimenti ke nn ricordo . Fatto anke gli esami della tiroide e va tutto bene , il esofagogastroduodenoscopia con biopsia ho fatto anke questo era a posto solo un po di gastrite anke il test Helicobacter ed e negativo .Pensi ke puo avere qualcosa con la celiachia?? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, può valere la pena eliminare dalla dieta il glutine per 2-3 settimane per vedere se la situazione migliora.

  19. Anonimo

    Buongiorno,sono un ragazzo di 32 anni, e da qualche tempo quando mangio la pizza,faccio fatica a digerire e ho lo stomaco gonfio.Essendo un donatore avis per 2 volte mi hanno riscontrato la ferritina bassa,e anche prendendo del ferro e mangiando più carne il valore non è aumentato,in oltre a volte ho dei formicolii alle mani e piedi.Pensa che dovrei fare il test per la celiachia??…..grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, potrebbe valerne la pena, oppure può provare ad evitare totalmente il glutine nella dieta per 2-3 settimane.

  20. Anonimo

    salve dottore mi chiamo anna ed ho 23 anni da circa un mese ho dei gonfiori e dolori addominali atroci con conseguente diarrea ho notata che ciò accade quando mangio patate,pasta,cioccolato e anche caramelle poi mi escono delle piccole verruche al viso che mi danno prurito,ho spesso dolori alle ginocchia ed in più questo mese il mio ciclo è stato molto minimo quasi nullo sono stata da uno specialista ma non sò perchè mi ha prescritto delle compresse di fermenti lattici e delle bustine da scogliere in acqua diuretiche nonostante gli avessi elencato tutti i sintomi non ha voluto fare esami opportuni pensando che la questione si risolvesse…pensa che dovrei fare un test per la celiachia?

  21. Anonimo

    Egr. Dott. sono una donna di 36 anni a cui l’anno scorso è stata tolta interamente la tiroide per un carcinoma. Da li ho iniziato la cura di Eutirox ed è andato tutto bene, quindi un anno e mezzo di normalità, fino a luglio 2012 quando il mio metabolismo ha iniziato a non assorbire l’Eutirox. L’oncologo che mi segue sospetta una celiachia, consideri che io soffrò di gastriti, ho l’ernia iatale, soffro di pancia gongia (sembro incita di 6 mesi), ho casi di diarrea a giorni alterni. Sono anche un pò in carne, soprattutto in questi mesi con tsh superiore a 10. In ogni caso ho fatto le analisi per vedere gli anticorpi del morbo celiaco e sono risultati negativi, secondo lei è possibile che sia ugualmente celiaca? Considerando anche che mia sorella ha il morbo a livello genetico ma anche lei niente nè nelle analisi nè nella gastroscopia. In ogni caso farò presto una gastroscopia con biopsia, ma mi sento abbastanza avvilita dal fatto che nessuno ancora abbia trovato una soluzione, io continuo ad avere un tsh sempre più alto e quindi ad ingrassare ed essere permanentemente stanca. Spero vivamente di avere una Sua risposta

  22. Anonimo

    Sono una donna di 36 anni da quando ne ho 10 che mi fu diagnosticata la sindrome del colon irritabile.ultimamente pero’ pare che i sintomi si siano intensificati più scariche durante il giorno specialmente dopo mangiato e tanta flatulenza con dolori addominali con fatica a perdere peso nonostante stia a dieta.potrebbe trattarsi di celiachia?un mio zio ha scoperto di essere celiaco a 50 anni.grazie per la risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Vale la pena verificarlo e, in ogni caso, qualche giorno di dieta senza glutine potrebbe comunque aiutarla.

  23. Anonimo

    Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni. Circa un anno fa ho eseguito esami del sangue che hanno evidenziato anemia sideropenica. Il mio medico mi fece fare gli esami del sangue per la celiachia, risultati negativi. Ho fatto anche esame del sangue occulto nelle feci per capire da cosa fosse causata l’anemia, ma il risultato fu che era tutto nella norma. Non ho altri sintomi, nè diarrea, nè mal di pancia dopo aver ingerito glutine…niente di niente. Il mio medico mi disse che l’anemia probabilmente era causata da un fattore costituzionale (sono molto magra) e da un’alimentazione scorretta (mangio pochi alimenti contenenti ferro). Ora prendo Ferrograd per l’anemia. Tuttavia ho sempre paura di avere la celiachia, anche perchè non riesco ad ingrassare. Secondo lei cosa dovrei fare?

  24. Anonimo

    Buongiorno, so che questa mia domanda è un po’ particolare e generica, però mi chiedevo: si può soffrire di celiachia anche se si è sovrappeso? (e in particolare se si ha difficoltà a perdere peso?). Ho 26 anni e ho scoperto da 6 mesi di essere ipotiroidea (assumo eutirox 50), adesso i valori del tsh vanno bene, però altri sintomi come la stanchezza, apatia, difficoltà a perdere peso, … non sono affatto migliorati. Una cugina di mia madre soffre di celiachia, quindi mi chiedevo se fosse utile per me fare un controllo di questo tipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ha il dubbio può tranquillamente sottoporsi all’esame, il sovrappeso non esclude la possibilità di celiachia.

  25. Anonimo

    Salve, sono una ragazza di 21 anni e da un anno a questa parte, pur mangiando molto (anche cibi grassi), non metto su un etto…anzi, al contrario, continuo a perdere peso (ho perso 12 chili)…sono sempre stata sottopeso per costituzione, ma MAI così tanto!! Negli ultimi giorni poi, ho problemi intestinali, devo sempre andare in bagno dopo i pasti… Pensa che potrebbe essere la celiachia??
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il problema di intestino è limitato agli ultimi giorni partirei prima da altre ipotesi, per esempio potrebbe essere interessante valutare lo stato della tiroide.

    2. Anonimo

      La tiroide me l’hanno già fatta controllare ed è tutto a posto…non sanno però che dirmi del drastico calo di peso, dato cosa e quanto mangio…ora non sono più sottopeso, ormai è un peso da anoressica e faccio davvero impressione!!

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Un’altra possibilità è fare l’esame delle feci alla ricerca di eventuali parassiti, anche se la ritengo un’ipotesi poco probabile; al suo posto tutto sommato mi rivolgerei ad un gastroenterologo, che possa aiutarla ad arrivare alla diagnosi.

  26. Anonimo

    Salve, ho 26 anni e ho il sospetto di soffrire di celiachia. Infatti di recente ho scoperto di soffrire di tiroidite e le analisi del sangue rivelano un elevato numero di anticorpi.
    Ho spesso disturbi intestinali e nonostante io mangi molto tendo a non ingrassare.
    Che tipo di test dovrei effettuare per confermare o meno il mio sospetto? Il test può essere fatto anche in farmacia? Se si, in genere qual è il costo medio del test?
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il test a mio avviso migliore che può fare è astenersi dal consumo di glutine per 2-3 settimane, perchè le permette di evidenziare anche forme meno eclatanti come la sensibilità al glutine:

      https://etlc.info/malattie/sensibilita-al-glutine-sintomi-diagnosi-e-cause/

      In alternativa l’esame più usato è la ricerca di anticorpi specifici (se non ricordo male anti-gliadina, anti-endomiso e, più recentemente, anti-transglutaminasi), che si fanno in ospedale od in laboratorio e di cui purtroppo non so dirle il prezzo.

      Esiste anche un test, da acquistare in farmacia e fare a casa, ma non ha mai preso molto piede.

  27. Anonimo

    salve sono una ragazza di 20 anni è da un pò che soffro di mal di stomaco, ho fatto soltanto 3 giorni fa la gastoscopia con biopsia. ogni tanto quando mangio la pizza mi si gonfia la pancia oppure quando bevo il latte devo andare subito in bagno, non ho mai avuto dolori forti tranne una volta che ho avuto una colica.quando sono andata dalla gastroenterologa mi ha consigliato di fare il test per la celiachia,ma leggendo nel vostro sito, non ho nessun sintomo sopra riportato.Un anno fa ho fatto le analisi per la celiachia ma l’esito è negativo. diciamo che nn sto sempre male, non ho diarrea dopo che mangio pasta o pane lei dice che sono ciliaca? ancora sto aspettando l’esito del test ma so che ho l’helicobatter e devono darmi una cura sa dirmi qualcosa??? la ringrazio anticipatamente

    1. admin
      admin

      L’helicobacter potrebbe essere una causa più che plausibile, quindi innanzi tutto è necessario risolvere questa infezione.

  28. Anonimo

    Salve, sono Antonella e ho 34 anni. Da diverso tempo ho notato che dopo aver mangiato pizza, piadina e alcuni tipi di pane, sto male. Inizialmente pensavo si trattasse di intolleranza al lievito, anche perchè non tutte le pizzerie dove mi servo sortivano gli stessi effetti devastanti, ma a lungo andare è successo che qualsiasi pizza o prodotto da forno che mangio mi crea i sintomi qui sopra descritti. Stessa cosa accade quando bevo birra, per cui ho pensato, potesse trattarsi di celiachia e nei prossimi giorni farò gli esami del sangue per saperne di più. Faccio bene o è solo una mia fissazione?

    1. admin
      admin

      Fa benissimo; sottolineo tuttavia che un eventuale esito negativo non esclude la presenza di problemi di ipersensibilità (cfr risposta precedente).

  29. Anonimo

    Salve, sono un ragazzo di 28 anni, sono stato operato da poco (mi hanno asportato un diverticolo di meckel piu appendice).
    Dopo l’operazione non sono stato piu in grado di mangiare regolarmente, sono passati 5 mesi dall’intervento e nonostante tutto ho forti dolori addominali (soprattutto dopo i pasti) che mi paralizzano, facendo fatica a muovere le gambe, al pronto soccorso mi dissero che ero pieno di aria, e che probabilmente i crampi allo stomaco erano dovuti ad una gastrite acuta. ho fatto una colonscopia di controllo 3 gg fa, e hanno visto che c’è un polipo, non ho ancora la risposta della biopsia. ma vorrei sapere se con questo esame riescono a trovare qualcosa legato alla celiachia oppure no?
    L’esame della celiachia e dei citotest mi costano 200 euro e volevo evitare questa spesa .. se non necessaria. puo aiutarmi? grazie in anticipo Emilio

    1. admin
      admin

      Quell’esame non rileva un’eventuale celiachia, ma:
      1. Il citotest non ha alcun fondamento scientifico, eviterei quindi di farlo.
      2. Per il glutine (celiachia) la cosa davvero più semplice che può fare è escluderlo per 2-3 settimane dalla dieta e vedere come va: questo approccio ha il vantaggio, oltre al risparmio, di evidenziare anche un’eventuale sensibilità (https://etlc.info/malattie/sensibilita-al-glutine-sintomi-diagnosi-e-cause/) al glutine che dai test sul sangue non verrebbe evidenziato.

    1. admin
      admin

      Dipende dalla gravità del problema, da un po’ di mal di pancia a conseguenze molto più gravi.

La sezione commenti è attualmente chiusa.