Tutte le domande e le risposte per PSA alto, valori normali e prostata
  1. Anonimo

    Ho 63 anni e da diversi anni no eseguivo l’esame del PSA. Avendo da diversi mesi riscontrato alcuni sintomi (interruzione flusso) che mi hanno fatto decidere a sottopormi ad analisi. Il risultato del PSA é 0,500 (su valori 0-4) . Chiedo il consiglio se necessario procedere ad altri esami. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere serve comunque il parere di un medico, perchè pur essendo 0.5 un valore molto buono, il PSA potrebbe comunque non essere sufficiente e, d’altra parte, i sintomi manifestati richiedono qualche attenzione.

    2. Anonimo

      In attesa di consultare il medico potrei sapere se il valore 0,500 indicato nell’esame è identico a quello indicato nella risposta (0,50) ? grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Assolutamente sì, 0.5 è uguale a 0.50, che è uguale a 0.500 e così via.

  2. Anonimo

    Salve, mio marito, 50 anni, con padre deceduto per cancro prostatico, ha i seguenti valori:
    PSA 0,924 (valori di riferimento tra 0 e 4,1)
    PSA libero 0,199 ng/ml
    rapporto PSA libero/PSA totale 21,537 %( valori di riferimento > 23)

    In attesa di sentire il medico lunedì, potrei avere un vostro parere? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso sono valori piuttosto buoni, probabilmente non c’è nulla di cui preoccuparsi.

  3. Anonimo

    ho 67 anni e dall’esame del psa risulta il totale di 5,10 ng/ml con valore di riferimento 0-4.premetto che due giorni prima dell’esame avevo mangiato circa 1 kg di sgombri lessi e che la notte mi ero dovuto alzare 5 volte per orinare mentre normalmente
    mi alzo 1 max due volte.ensate possa avere dei problemi?
    grazie e cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ un valore che probabilmente va comunque approfondito.

  4. Anonimo

    ho 75 anni, da un controllo rilevo: PSA T. 9,5 ; FRE 1,33 ; Fre/tot 0,139
    ecografia prostata : 5,7×5,8×4,6 svuotamento con residuo ml 123
    l’urologo ha riscontrato prostata congestizia ed ha prescritto una cura con Levoxacin 500 e Topster 3mg. per 8 gg
    dopo 20 gg ho ripetuo gli esami: PSA T. 11,04 ; Fre 1,44 ; Fre/Tot 0,130 ;
    l’ecografia (ripetuta pari data ma presso diverso operatore : cm.5,4×5,4×4,9 ; svuotamento 82% con residuo vescicale di volume cc 19,2
    Cosa può gentilmente consigliare ? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ necessario contattare nuovamente l’urologo.

  5. Anonimo

    ho 71 anni a giugno 2010 sono stato operato di protata radicale. attualmente ho fatto l’ esame psa specifico che è risultato 0,030 .Vorrei un vostro parere visto che a distanza di tre mesi dall’intervento il valore era 0,013.è normale che ogni volta che faccio l’esame aumenti il valore? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Finchè si rimane attorno a questi valori credo sia tollerabile, ma le ricordo che non sono urologo ed il mio parere non deve sostituire quello dello specialista.

  6. Anonimo

    mio padre ha effettuato l’esame del psa ed e’ risultato 64 contro i 4 mi sai dare ulteriori informazioni?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ indispensabile che venga visto al più presto da un urologo.

  7. Anonimo

    Gentilissimo dottore mio padre nel 2004 è stato operato di carcinoma prostatico Gleason 4+3, dopo un lieve rialzo del psa ha utilizzato prima un farmaco antitumorale Androcur e poi per problemi effetti collaterali dello stesso ha cambiato con casodex150; quest’anno nel 2011 a causa di un rialzo del psa a 4 lo specialista ha ritenuto di effettuare un intervento di temoablazione prostatica che secondo il mio parere non è andato bene infatti il psa a distanza di due mesi dall’intervento adesso è passato a 7.3 ; l’ecografia transerettale eseguita prima della termoablazione evidenziava un residuo prostatico;la tac pet con colina effettuata sempre prima della termoablazione non evidenziava nessun accumulo patologico ma indicava una propabile recidiva delle patologia nell’antro prostatico. Adesso sono molto preoccupato e sono in attesa della visita dell’urologo di fiducia …vorrei comunque un Vostro parere in merito Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo purtroppo di non avere le competenze necessarie per rispondere ai suoi legittimi dubbi; mi dispiace.

  8. Anonimo

    ho appena ritirato gli esami ….Psa totale 2.71 psa libero 1.39 rapporto 51%grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Numericamente i valori sono abbastanza buoni, andrebbero analizzati nel contesto di misurazioni precedenti se disponibili.

  9. Anonimo

    Gent.dott., ho 69 anni e da un po di tempo negli esami Psa e Free,i valori sono più alti rispetto ai limiti previsti cioè 4. I miei sono 5,99 tot. e 24 Free.Quello precedente era
    5,90 e 20.Preciso inoltre che precedentemente i valori sono stati un po altalenanti e prima di quest’ultimo esame l’Urologa che mi segue,che vedrò la prossima settimana,mi ha fatto assumere per 15 gg. Tavanic 750.L’ultimo esame è stato fatto dopo circa un mese e mezzo dalla fine dell’assunzione delle pastiglie.
    In base a quanto sopra può darmi un Suo parere? Ringrazio e saluto cordialmente.
    Vincenzo (Torino)

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente si tratta di prostatite od ipertrofia prostatica benigna; in altre parole è un qualcosa da approfondire, anche se non mi aspetto brutte notizie.

  10. Anonimo

    grazie per la celere risposta,sei
    mesi fa i valori erano pressoche
    idendici,mi puo dire qualcosa in piu
    in merito?Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      6 mesi fa aveva fatto ulteriori indagini (biopsia, ecografia, …)?
      In ogni caso i valori sono buoni, a maggior ragione se non in aumento.