1. Anonimo

    Salve, ho 24 anni, io 4 anni fa ho fatto un controllo al seno e la dottoressa mi ha solamente detto che possiedo una struttura grassosa nodulare ma non ci sono noduli, questo tipo di grasso mi causa forti scosse elettriche dentro il seno e alle volte avverto bruciori ai capezzoli. Mentre il seno sinistro è di molto più grande del seno destro. In passato ho avuto la sorella di mio padre con tumore al seno con esportazione dei ninfonoduli sentinella dal lato sinistro. Quindi mi chiedo: è possibile che possa contrarre un tumore al seno?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per ogni donna è purtroppo possibile, ma se la sua ginecologa non le ha consigliato controlli frequenti con tutta probabilità lei non ha un rischio superiore alla media.

  2. Anonimo

    volevo dirle che da 15 giorni ho un dolore forte al seno destro nn riesco a dormire dal lato destro e neanche a pancia sotto. mi fa male sempre , nn posso chinarmi, e girarmi nel letto è praticamente impossibile. mi devo alzare tenendomi il seno, provo un gran dolore, il mio medico mi ha detto che è un infiammazione del muscolo pettorale, e mi ha dato co -efferargan 1 ogni 8 ore, ma nn migliora finisce l’effetto e tutto ricomincia. mi sa dire se si tratta di un tumore? io ho 42 e nn ho mai fatto la mammografia! solo un eco dove mi hanno detto che avevo i condotti dove passa il latte chiusi, ma nn ho fatto nessuna cura! grazie mille spero di sapere di più!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Escluderei che si tratti di un tumore, ma se non passasse il disturbo martedì ne riparli con il medico.

  3. Anonimo

    Mia madre è stata operata dieci anni fa, si trattava di un carcinoma mammario al secondo stadio, le è stata fatta una mastectomia radicale con esportazione dei linfonodi sentinella di cui due compromessi. Dopo sei cicli di chemioterapia è stata bene. Adesso dopo aver fatto la biopsia le è stata riscontrata una recidiva allo sterno, cresta-iliaca e i linfonodi infiammati. E’ grave?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo purtroppo che sia una domanda a cui può rispondere solo l’oncologo che la segue.

  4. Anonimo

    ho fatto un esame citologico al seno e il risultato è stato un c4 per sospetto tumore maligno. successivamente ho fatto una biopsia chirurgica il quale esito è stato : frammenti di ghiandola mammaria con aspetti fibroadenomatosi e quadri di iperplasia duttale con rare atipie citologiche, il medico di famiglia mi dice che si tratta di un tumore benigno poiché si tratta di un adenoma, ma digittando questo esito così come ricevuto su google in prima pagina mi apre carcinoma duttale b5, oara vorrei capire meglio. il c4 del citologico ha dato segni di malignità.. ho chiesto al medico che mi ha praticato i due prelievi, citologico e itologico e mi dice che potrebbe essere una fase iniziale di un maligno e poiché è da togliere è meglio aspettare conferma una volta tolto, queste atipie possono essere qualsiasi cosa… perché il citologico segnala cellule tumorali se si pensa più ad un benigno?? e perché nel computer questo esito parla solo di tumore maligno?? saprebbe dirmi qualcosa di più chiaro e meno complicato?? aspetto gentilmente sua risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non ho le competenze per aiutarla, ma raccomando di non basare assolutamente le proprie scelte sugli esiti forniti da un motore di ricerca.

  5. Anonimo

    buongiorno.
    da una settimana ho dolore intenso ad entrambe le mammelle, soprattutto se eseguo una pressione.
    Non ho mai sofferto di mastite neanche in allattamento (ho allattato per un mese circa).
    Utilizzo pillola anticoncezionale
    I sintomi sono come da pre-ciclo, ma mi è finito da una settimana.
    Nei primi giorni di questo dolore schiacciando un capezzolo è uscito un siero (tipo pus) bianco.
    sto prendendo antinfiammatori e lunedì avrò una visista dal ginecologo, ma sono un pò preoccupata. Cosa potrebbe essere?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La pillola da quanto la assume?

    2. Anonimo

      Da più di 15 anni, interrompendola per le due gravidanze.
      può influire?
      dopo la seconda gravidanza (3 anni fa) la ginecologa me l’ha cambiata prescrivendone una a + basso dosaggio ormonale.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Avevo il dubbio che potesse essere quella la causa, se fosse stata iniziata da poco; in questo caso la ginecologa potrà essere più precisa dopo la visita e, eventualmente, esami ormonali (penso per esempio alla prolattina).

    4. Anonimo

      salve dottore sono circa due mesi che ho tolto un nodulo al seno e’ benigno ma ultimamente ho dei dolori no come prima,

      ma tipo bruciore cos e’ forse e’ normale?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono molte le possibili cause del dolore e per la maggior parte benigne, lo farei tuttavia ugualmente presente al ginecologo od al medico.

  6. Anonimo

    buona sera.sono un ragazza di 29 ani e sento un dolore la ambii seni dipiu la senul destru di circa un mese,e una cosa da preocupare.grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ assolutamente indispensabile che possa visitarla un medico per una diagnosi precisa.

  7. Anonimo

    ciao mi potresti rispondere subito! ho mia mamma che ha 55 anni ,2 settimana fa a stato operato con tumore al seno e sabato le è cresciuto un altro nodulo grande come un uovo sotto le ascelle . cosa potrebbe fare ?dove dobbiamo rivolgerci?
    al momento non sta facendo nessuna cura farmacologica. grazie .

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ probabilmente un linfonodo, è importante avvisare immediatamente l’oncologo che la segue oppure il medico di base.

  8. Anonimo

    Salve,
    avrei bisogno del suo aiuto… ho 20 anni e il seno sinistro è di una taglia in più del destro, porto una 4° e il sinistro è una 5°… sò il corpo umano è assimetrico ma soprattutto nel periodo pre mestruale e post mestruale il seno sinistro diventa duro e fà malissimo anche solo a sfiorarlo o a toccarlo, a differenza del destro che non fà male quasi per nulla…
    Cosa può essere?

    Grazie per la sua risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A cavallo del flusso mestruale ci sono bruschi cambiamenti ormonali che possono spiegare il dolore ed il fastidio (superiore in quello meno abbondante forse proprio perchè più compresso), ma data la rilevante differenza potrebbe valere la pena sentire il parere del ginecologo.

  9. Anonimo

    Di che colore è il liquido che si aspira con l’ago aspirato per considerarsi maligno?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Credo, ma non occupandomi del campo potrei sbagliarmi, che il colore non sia di aiuto nella diagnosi.

  10. Anonimo

    buona sera , è piu di un mese che ho dolore al seno soprattutto ai capezzoli….
    mi devo preoccupare ?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente no, ma è bene verificare.