Tutti i commenti e le FAQ per Tumore al cervello, i sintomi

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Mi verrebbe da dire di rimuovere ogni causa di stress e/o motivo di stanchezza, ma sono convinto che se fosse possibile l’avrebbe già fatto; parlandone con il medico si potrebbe invece valutare qualche rimedio pratico.

  2. Anonimo

    Lei cosa mi consiglia di fare?cosa dovrei fare oltre che parlare col medico…?comunque quello che ha detto è vero perche in effetti sono anche molto ansioso ultimamente…e anche stressato

  3. Anonimo

    Se pensa ad un tumore dubito che sia così: ci sono diverse teorie su Déjà vu, ma nessuna convincente o dimostrata. La mia opinione, e ribadisco opinione, è che derivi da un misto di stress ed ansia, aggravata dalla disturbante sensazione che si prova senza la possibilità di fare nulla per farla scomparire.

  4. Anonimo

    si ma potrebbe dirmi da cosa puo derivare..?la prego sono molto preoccupato…Grazie

  5. Anonimo

    Capisco perfettamente cosa intende perchè l’ho vissuto personalmente, pur senza mai capirne la causa; se la sensazione è persistente ne parli comunque al suo medico, per evitare di correre rischi in determinate situazioni (automobile, uso dei fornelli, …)

  6. Anonimo

    Ciao…volevo chiedere come mai è da un po di tempo che vivo la vita come fosse un sogno…cioe i momenti della mia vita a volte sembrano finti tipo sogno…non so come spiegare..so solo che da bambino mi capitava…ma erano attimi tipo un dejavu e poi andava via…ora cel ho 24 ore su 24….cosa potrebbe essere???rispondet al piu presto grazie

  7. Anonimo

    Gentile Simone,

    è impossibile dare una risposta fondata, perchè dipende dal tipo di tumore, localizzazione e stadio di avanzamento; purtroppo il tumore al cervello è uno dei più difficili, ma non impossibili, da affrontare per la medicina attuale. Per quanto possa valere le sono vicino.

  8. Anonimo

    Ciao mi chiamo simone.. ho una nonna cn un tumore al cervello la situazione è abbastanza grave.. la sua memoria era venuta già a mancare un mesetto fà.. vorrei sapere se ci sono cure o interventi in grado di curare la malattia..
    Cordiali saluti

  9. Anonimo

    Buonasera dottore, infatti la diluisco con aerflu da 2 ml, non l’ho scritto perchè non ricordavo il nome.Grazie

  10. Anonimo

    La causa potrebbe senza dubbio essere nelle ore passate davanti al PC, sopratutto se passate in una stanza buia. A parte questo, sono convinto che la componente ansiosa sia particolarmente rilevante ed in grado di provocare ogni tipo di sintomo. Potrebbe valere la pena, in caso non l’avesse ancora fatto, analizzare con il suo medico quest’aspetto e decidere se intervenire con ansiolitici.

  11. Anonimo

    buonasera dott. mi chiamo Paolo e ho 19 anni…da un po d tempo a questa parte ho dei sintomi che mi preoccupano evolevo un opinione. Io sono una persona molto ansiosa e soffro di attacchi d ansia da quasi due anni.Essendo molto influenzabile mi sono auto convinto di avere qualcosa di grave.Ogni tanto mi sembra d avere una percezione dello spazio strana,mi sento diciamo leggermente “intontito” e ultimamente mi sembra che la vista mi si sia indebolita e mi tremano leggermente le mani.Probabilmente sono sintomi dovuti alla mia ansietà ma per tranquillizzarmi vorrei un parere.Ho fatto gli esami del sangue ma non risulta nulla diparticolare.C è anche da dire che passo molte ore al computer,spesso anche la notte fino a tardi.potrebbe essere anche questa una causa?grazie

  12. Anonimo

    La ringrazio per l’esito, è sempre importante conoscere le diagnosi; mi permetto solo di aggiungere che, se deve fare solo Fluibron per aerosol, sarebbe opportuno diluire con fisiologica la fialetta.

  13. Anonimo

    Buonasera dottore, la informo che questa mattina sono stata dal mio medico di base e mi ha prescritto aerosol con fluibron. Comunque grazie per il suo aiuto.

  14. Anonimo

    @Vanina

    La prassi più corretta sarebbe un secondo consulto dallo stesso specialista, a seguito della mancanza di miglioramenti; l’alternativa è invece la ricerca di un secondo parere. Eventualmente ha provato a valutare la situazione con il suo medico di base?

    @Antonella

    Il peso perso in soli 2 mesi è notevole e, forse anche a causa dei suoi precedenti di emicrania, è probabilmente la causa dei sintomi descritti; premesso che non sono probabilmente la persona più indicata ad affrontare questi problemi, ritengo che sia di fondamentale importanza al momento un rigoroso e corretto equilibrio alimentare, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Tamponerei poi il problema con antidolorifici se sufficienti o, valutando con il suo medico, con antiemicranici.

  15. Anonimo

    gli ho persi in 2 mesi , subito dopo che ho smesso si sono presentati i sintomi.

  16. Anonimo

    Gentile Dottore,
    comprendo che soprattutto a distanza sia difficile consigliare qualsiasi cosa o dare risposte definitive e la ringrazio per la sua cortesia e disponibilità nel rispondere ai nostri quesiti.
    Il neurologo a cui mi sono rivolta non ha ritenuto di prescrivermi nessuna terapia, nè di farmi fare ulteriori accertamenti, ma ha solo formulato una generica diagnosi di “sindrome vestibolare antrale” causata dello scarso moto di spalle e collo a causa del quale si è andato a inficiare il sistema dell’equilibrio che ha subito uno “sfasamento” e che quindi da’ degli impulsi errati, facendomi provare le sensazioni sopradescritte.
    Sto mettendo in atto tutti i consigli fornitemi: ho cominciato a praticare nuoto, cerco di fare quaotidianamente esercizi per “sciogliere” collo e spalle, ma finora non ho avuto nessun miglioramento e, francamente, ho diversi dubbi di stare andando nella direzione giusta… più che altro perchè non ho mai correlato l’aggravarsi di tale malessere a una postura “sbagliata” o poco corretta (es. non noto peggioramenti dopo molte ore al pc oppure con gli occhi fissi davanti a uno schermo, ma i disturbi si presentano quando vogliono loro, oppure questo stato di stordimento e confusione perdura ininterrottamente per giorni e giorni).
    So che alcune sintomatologie sono di difficile spiegazione e che i medici, per quanto in gamba, non hanno la palla di vetro, ma starei davvero molto più tranquilla se potessi almeno escludere di aver qualcosa di grave… In particolare il mal di testa (anche se non isopportabile) e il senso di sbandamento, sono i due sintomi che mi preoccupano maggiormente…
    Cordiali saluti.

  17. Anonimo

    In quanto tempo ha perso i 12 Kg? A che punto o a che distanza dalla dieta sono comparsi i sintomi?
    In ogni caso dati i precedenti escluderei possibilità di tumore.

  18. Anonimo

    salve ,sono antonella ho 20 anni soffrivo gia da tempo di emicrania con aura ,però dopo una dieta fai da te ho perso 12 chili , nom so se questo è relativo.da circa un paio di mesi mi sento sempre debole ,difficoltà nel camminare parestesie agli arti inferiori e superiori, formicolii alla lingua e disturbi visivi con aura continua davanti agli occhi .potrebbe trattarsi di tumore al cervello ?

  19. Anonimo

    E’ difficile dare una risposta definitiva, perchè ogni caso viene valutato singolarmente; ogni esame ha un proprio obiettivo em, anche se per assurdo procedessimo ad eseguire tutti gli esami possibili, non si potrebbe comunque escludere tassativamente nulla.
    Se lei si è già rivolta ad uno specialista, immagino che questi Le abbia fatto una diagnosi ed eventualmente prescritto una terapia, è corretto?

  20. Anonimo

    Gentile Dottore,
    mi sono già rivolta a un neurologo che, come le avevo precedentemente scritto, non ha ritenuto necessario di dovermi far fare ulteriori approfondimenti diagnostici… E sinceramente non vorrei cominciare una trafila per (costosi) specialisti, nell’attesa di trovare qualcuno che, mosso a “pietà”, si decida a farmi eseguire un esame più approfondito e non si basi soltanto su una visita fisica che, per quanto accurata, non potrà mai evidenziare con esattezza cosa sta accadendo all’interno del nostro corpo.
    Non sto cercando via internet, tramite Lei, una soluzione ai miei disturbi, volevo solo capire se gli approfondimenti diagnostici di cui le parlavo prima (TAC o RM) potrebbero essere d’aiuto in questo caso, anche, ripeto, ai soli fini di una tranquillità personale. Ho letto nei post precedenti che Lei stesso “consiglia”, a chi si arrovella nel pensiero di avere qualcosa “di brutto”, e in caso di ostruzionismo dei medici curanti, di effettuare esami privatamente e di propria iniziativa, in modo da fugare ogni dubbio. Immagino quindi, visto che qui si tratta di cervello, che si riferisse a uno di questi due esami diagnostici, giusto?
    Volevo solo capire se da uno di questi esami, in caso di referto NEGATIVO, si potesse escludere di fatto una grave patologia del cervello (vedi tumori o sindromi degenerative) o meno e, in sostanza, si potesse finalmente STARE TRANQUILLI (almeno di non avere una grave malattia).
    Grazie ancora.

  21. Anonimo

    Gentile Vanina,

    in questo caso non me la sento di darle consigli in merito perchè parliamo di approfondimenti specialistici con cui non ho la sufficiente confidenza; ritengo quindi che la soluzione migliore sarebbe individuare un medico, forse neurologo sarebbe la figura più indicata, in grado di seguirla fino a risoluzione del problema.

  22. Anonimo

    Gentile Dottore,
    le riferisco della mia situazione attuale, in seguito ai miei ultimi posts nn. 187-188, per chieder nuovamente un suo gentile consiglio.
    Dopo un paio di settimane nelle quali mi sembrava di star meglio, da qualche giorno sono di nuovo preda di questo senso di stordimento continuo molto fastidioso, a volte avverto veri e propri capogiri, un po’ di mal di testa, senso di sbandamento, di testa pesante e nausea. Inoltre ho cominciato a non riposare la notte, avverto continuamente questa pesantezza alla testa e la nausea e riesco a dormire solo poche ore e, di conseguenza, durante il giorno il senso di stordimento è ancora più acuito.
    Sto seriamente pensando di effettuare a breve qualche esame privatamente (visto che i dottori che ho consultato sono molto restii nel prescriverli), anche e soprattutto per una tranquillità personale (l’insonnia notturna credo sia in parte dovuta anche a uno stato d’ansia): non le nascondo che vedere morire sotto i propri occhi (letteralmente) un caro parente per un cancro al cervello è stata un’esperienza che purtroppo ha lasciato il segno…
    Per sua esperienza quali esami consiglierebbe di effettuare a una persona con la mia sintomatologia? Cos’è maggiormente indicato? Una TAC o una RM?
    Ovviamente, sia che sia una TAC che una RM, penserei di effettuarle SENZA MEZZO DI CONTRASTO essendo esami fatti per puro “scupolo” (speriamo!):: lei cosa ne pensa?
    Di primo acchito preferirei la RM in quanto, oltre a essere più precisa, non espone a radiazioni dannose… comunque mi rimetto al suo cortese parere.
    La ringrazio ancora per la cortesia e la pazienza e le auguro una buona giornata!

  23. Anonimo

    I danni permanenti a seguito di assunzione di cannabis sono ancora oggetto di controversia; personalmente ritengo però che i suoi problemi nascano dallo stile di vita seguito e dalla mancanza di motivazione e voglia di vivere.
    E’ vero che l’uomo nasce per poi morire, ma tutto quello che c’è in mezzo è vita e possiamo decidere di buttarla via o di renderla più intensa, ricca e preziosa possibile: sta a noi e, a mio parere, sprecarla è un peccato. Quando stava con la sua ex ragazza, la vita non era meritevole di essere vissuta?

  24. Anonimo

    Ciao, sono elia e ho 20 anni..ci tengo a fare una piccola introduzione..ho 21 anni 2 anni fà mi ha lasciato la mia ragazza da un rapporto molto lungo e intenso pochi mesi fa ho perso mia nonna che era una persona fondamentale nella mia vita visto che abito con lei e mia mamma dall’età di 6 anni..l’estate scorsa ho iniziato a fumarmi le canne..fino a fine agosto quando ad amsterdam sono stato male con una sensazione bruttissima tipo che la mia mente sembrava di nn potere controllare piu il corpo..da li ho deciso di smettere..adesso nn lavoro piu faccio una vita abbastanza sregolata che mi addormento alle 5 di notte e mi sveglio alle 12 di pomeriggio nn lavorando piu..adesso nn ho sintomi di dolore alla testa ma mi capita molto spesso di essere stanco, di perdermi nel vuoto o di pensare di avere brutti mali xche a volte mi capita di avere una sensazione di ansia forse visto che inizio ad avere il respiro un pò affannoso e una sensazione alla testa che forse è solo mentale che mi fa sentire cm se non ci fossi..e quando mi capita così devo tornare a casa dove inizio a stare meglio..io volevo sapere se tutto ciò è qualcosa di psicologico, se è dovuto al fatto che potrei avere perso qualcusa diciamo nel mio cervello x ciò che ho fumato in questo anno o se potrebbe essere dovuto a un brutto male.. sinceramente credo che siano solo problemi che mi faccio io anche perrchè nn trovo obbiettivi nella mia vita e penso sempre che l’uomo viva per morire..ringrazio cmq..

    elia

  25. Anonimo

    Gentile Luca, è chiaramente impossibile ipotizzare una diagnosi, ma disturbo all’orecchio a parte può sicuramente essere ricondotto tutto a stress e/o ansia.

  26. Anonimo

    Scusi, ho anche dimenticato di dirle che periodicamente ho tensione muscolare nella mandibola e a volte arrivano a farmi male le tempie.

  27. Anonimo

    Salve dottore, ho 33 anni.
    Premetto che subisco molto lo stress, o almeno credo. Cmq da un po di tempo cambio improvvisamente lo stato d’animo, mi sento svogliato e anche debole. Mi capita quando schiaccio la frizione dell’auto che mi trema la gamba e il ginocchio, come se non avessi forza. Di recente se devo buttare una cosa che magari ho nella mano sinistra, butto ciò che ho nella mano destra, come e chiavi. Ho anche difficoltà nella memoria. Per esempio se ho parlato con un amico e subito dopo mia moglie mi chiede di cosa abbiamo parlato, faccio enorme fatica a ricordare cosa ci siamo detti e oltretutto anche quando ricordo ho difficoltà ad articolare e balbetto un po. Inoltre ho difficoltà anche a capire le persone quando mi parlano, come se la mia testa è altrove. Da circa un anno ho un fastidio all’orecchio. Ho fatto numerose visite dall’otorino. Ultimamente ho fatto anche l’ecografia (negativa) ma nulla. Ho fatto la cura, il dolore è sparito ma continuo ad avere fastidio se lo tocco e non sento bene quando mi parlano. Infine e non vorrei sembrarle fissato, ho notato che la notte, guardando al buio in un occhio vedo più scuro. Per cui le chiedo: è tutto legato allo stress? O sono in depressione? O mi devo preoccupare?

  28. Anonimo

    @Antonella

    E’ difficile dare una risposta, perchè per quanto informato sui fatti non posso avere una visione completa (ed in ogni caso non avrei le competenze per valutarla). Sono tuttavia sicuro che l’ansia potrebbe essere causa o concausa del problema, quindi con uno grosso sforzo di volontà da parte sua potrebbe diventare tutto più semplice. Mi tenga al corrente.

    @Laura

    E’ possibile che sia sinusite, provi a dare una lettura qui

    http://etlc.info/malattie/sinusite-sintomi-rimedi-e-cura/#cura

    ma il medico rimane la persona più indicata a valutare la situazione.

  29. Anonimo

    Gentilissimo dottore, volevo farle una domanda.
    Da qualche giorno soffro di mal di testa frontale, bruciore in viso e raffreddore lieve, può essere sinusite?
    Qual’ é il miglior modo per curarla?Grazie per la sua attenzione anche se non è il suo campo.

  30. Anonimo

    ciao Admin sono ancora io, antonella. Ieri ho fatto una visita vestibolare ed audiometrica che ha escluso con certezza una labirintite. Lo specialista mi ha consigliato di indagare ancora in tre direzione, mi ha consigliato una visita oculistica, una visita fisiatra e poi mi ha consigliato una visita da un dentista xhè secondo la sua opinione avrei una malocclusione.A me sembra impossibile che i denti possono causare tutti questi disturbi. Comunque ieri stesso sono andata dal mio dentista che inizialmente riluttante davanti a questa possibiità, mi ha consilgiato di assumere inizialmente un antinfiammatorio (mi sembra Muscolin) e poi se non dovessi trovare giovamento, procederà all’installazione di un bite, in quanto ha constatato una malocclusione di 2 livello.
    Farò queste visite , però ho paura, paura che questi sbandamenti siano causati dalla mia ansia, che io effettivamente non abbia niente di malato, che forse sì inizialmente ho avuto questi girmaneti, ma che però ora è subentrata la paura, paura di prendere la macchina, di accompagnare i miei figli a scuola, di andare al lavoro, ma soprattutto paura di dover uscire dalla mia casa. Grazie ancora, confido in una tua risposta .

La sezione commenti è attualmente chiusa.