Tutte le domande e le risposte per Tumore al cervello: sintomi, cause e sopravvivenza
  1. Anonimo

    Buona sera, sono una ragazza di 23 anni un pò preoccupata per il suo continuo stato di salute malaticcio, eppure a guardarmi non si direbbe ma mi ammalo spesso, non in modo pesante ma ho sempre qualche piccolo problema!! Mi chiedo come sia possibile che una perdona così giovane sia sempre stata fin dalla nascita un Po malaticcia.. Una bronchite cronica, influenze ricorrenti, cistiti, premetto che a due anni sono stata operata per reflusso uretereo causato da una malformazione congenita e da allora ho preso tanti antibiotici! Quello che mi prroccupa è una febbre leggera che mi accompagna ad una debolezza con mal di testa. Sei anni fa avendo gli stessi problemi più cali di vista, fatto visite oculistiche e per fortuna ci vedo perfettamente, mi avevano riscontrato una ciste agliale o una cosa del genere.. Nom se ne erano preoccupati più di tanto.. Dovevo fare elettrocencefalogrammi regolarmente ogni sei mesi.. Ora sono preoccupata.. Ho sottovalutato la situazione, ho tanta paura di farmi dei controlli.. Cosa ne pensa??

  2. Anonimo

    @Maria

    Mi viene in mente la sciatica, ma è solo un’idea buttata lì.

    @Arianna

    Purtroppo alcune persone risultano più esposte della norma ad infezioni ricorrenti e ad altri problemi di salute, indipendentemente dall’età è necessario a mio parere farsene una ragione e sforzarsi di approfondire la conoscenza del proprio organismo per cercare di attuare ogni strategia utile a limitare l’insorgenza di problemi.
    Nel caso specifico una febbre continua, anche se leggera, dovrebbe a mio parere essere approfondita per intervenire tempestivamente sia in caso di problemi banali che più importanti. Si rivolga con fiducia al suo medico, è sicuramente il passo più indicato.
    Da quanti giorni ha febbre?

  3. Anonimo

    buongiorno,una sciatica?ho fatto i raggi ed e’ emersa una roteazione della colonna e delle costole schiacciate e si era ipotizzata un’ernia al disco ,poi mi hanno consigliato anche una visita neurologica secondo lei e’ neccessaria?grazie

  4. Anonimo

    Buongiorno,

    ho 47 anni. In teoria sono un ipocondriaco, andrei in ospedale al primo sintomo. Così, sono finito dal neuropsichiatra che mi assicura: “lei non ha nulla”. Naturalmente, la presunta ipocondria e la presunta depressione non escludono la presenza di malattie gravi, anzi…lei stesso ha scritto, rispondendo ad altro utente, che non è da escludere la relazione tra stress e tumore al cervello. In agosto, ho accusato, in particolare, vuoti di memoria e disturbi visivi, in particolare alla luce dei riflettori e, avendo una cataratta all’occhio dx, dopo aver tolta quella all’occhio sinisttro, una sera chiudendo l’occhio sinistro, ho visto con quello destro la luna deformata!! Con gli occhiali, i problemi sono minori. Il mio optometrista conferma la cataratta a destra e ipotizza un’opacizzazione del cristallino a sinistra. E’ chiaro che temo, in particolare un tumore al cervello, anche perché pochi giorni prima avevo accusato un’otite, dovuta ai cotonfiock e alla psoriasi (secondo l’otorino).
    Devo eseguire una Tac al cervello, come ho fatto in passato (“fai da te”), anche alla luce di quanto accaduto alla bambina di 11 anni morta a Bologna proprio per un tumore al cervello, avendo gli stessi miei sintomi?

    Allego…ossessivamente i sintomi accusati, quello che è emerso dalle analisi. Vorrei escludere gli psicofarmaci, ci ho pure provato, ma il neuropsichiatra mi ha fatto un [email protected]@iatone. Preciso che tutto è cominciato nel 2006 e che l’anno successivo ho perso il lavoro, perché la ditta ha chiuso. Non sono sposato.

    Sintomi molto frequenti: crampi alle mani e ai piedi, gambe e piedi bollenti, anche d’inverno, tremori evidenti a mani, dita, braccia e piedi, acufeni nelle orecchie. Non fumo da ottobre 2008. Vado in palestra, da 3 anni circa. Ereditarietà: mio padre è morto a 78 anni per problemi vascolari, mia madre vive, ha 82 anni. Mio cugino, del ramo paterno, ha la SM!

    riscontrato da luglio 2006:
    – 2006-2009: da 5 ecografie e da 4 visite urologiche: ipertrofia prostatica benigna ai limiti superiori della norma (biometria 41 x 39 x 43) con assenza di residuo post-minzionale;
    – 2006-2009: da 6 ecografie e da una colonscopia (2006, DH, “Cardarelli”, Prof. Maurizio De Palma): discreta presenza di meteorismo colico – fegato debordante dall’arco costale, con DL DX= MM VN 157 MM – piccoli calcoli alla colecisti (almeno 5, nel lume aggregati tra loro) – milza di volume aumentato (diametro bipolare 170 mm.) . Pattern ecostrutturale disomogeneo – emorroidi di 1° grado nel canale alto;
    – da 2 ecografie tiroidee: piccola area nodulariforme isoecogena di 7 mm. al terzo posterobasale del lobo destro, sottilmente alonata;
    – da radiografie (eseguite previo ricovero prima di Pasqua 2007, “Cardarelli”, reparto Prof. Iannuzzi); da una elettromiografia alle gambe; da risonanza magnetica senza contrasto al rachide in toto: artrosi diffusa – segni di neuropatia assonale distale bilaterale, moderata sul tibiale posteriore, lieve sul peroniero – scoliosi a S italica – focale riduzione della lordosi cervicale con fulcro a livello C3-C4 – multiple protrusioni discali a sede mediana e paramediana bilaterale ai livelli C3-C4,C4-C5,C5-C6,C6-C7;

    dalla psicoterapia e da visite neuro-psichiatriche (in corso da giugno 2007): nevrosi fobica (patofobia) ossessiva compulsiva;

    inoltre: psoriasi diffusa – otite cronica – cataratte (intervento chirurgico a sx, maggio 2007) – parodontite

    pressione arteriosa: in media normale-alta (la ‘minima’ a volte sfiora e supera 90)

    nella norma da luglio 2006:
    11 elettrocardiogramma; 1 ECG da sforzo; 1 ecocardiografia; 3 Ecocolor Doppler alle carotidi e 2 agli arti inferiori; 4 Rx toraciche; Tac + risonanza magnetica cerebrale senza contrasto; esame spirometrico
    Analisi del sangue trimestrali: luglio 2009 con raffronti:
    – Creatinina 1.10 Azotemia 42 Ferritina 248 (in aumento)
    – Glicemia 74 GOT 17 GPT 17
    – Colesterolo HDL 41 Colesterolo totale 144 Trigliceridi 35 (in costante diminuzione)
    – VES prima ora 2 (in diminuzione) VES seconda ora 8 Indice di Katz 3,0 – PT: tempo 13,9 attività 70 INR 1,24
    – Albumina 68,96% (in costante aumento); Alfa-1 2,10% (in costante diminuzione)
    Alfa-2 6,38 % (in costante diminuzione); Beta-1 6,57% Beta-2 3,32% (in costante diminuzione); Gamma 12,68% (in costante diminuzione) Totale 7,00 Rapporto A/G 2,22 (in costante aumento)
    – Globuli bianchi 5370 Globuli rossi 5450 Emoglobina 16,5 Ematocrito 46,8 MCV 86,0 MCH 30,3 MCHC 35,2 Neutrofili 63 Eosinofili 4 Basofili 2 Linfociti 25 Monociti 6 Piastrine 204.000
    – Esame delle urine negativo PSA 0,44

    – Medicinali in corso di assunzione: 2 Fevarin 50 mg., 1 Anseren 15 mg, 2 Cipralex 10 mg.

    Chiedo scusa per la prolissità e attendo un parere. Grazie. Franco

  5. Anonimo

    @Maria

    Dalle sue parole non avevo capito che avesse già intrapreso un percorso diagnostico; in tal caso consiglio senza dubbio di effettuare tutti gli accertamenti, visite ed esami, che le vengono suggerite dal medico che la segue, in modo da avere un quadro il più completo possibile.

    @Franco

    Gentile Sig. Franco, la mia opinione è che non sussistano gravi problemi di alcun tipo, ma che la maggior parte dei disturbi (e probabilmente in parte anche di qualche valore a volte alterato come la pressione) siano manifestazioni del costante stato d’ansia con cui si trova a convivere.

    Spesso consiglio per ritrovare la tranquillità di effettuare esami anche in forma privata per togliersi ogni dubbio ma, nel suo caso, è mia opinione che invece forse sarebbe più opportuno provare a dimenticarsene a meno che non le siano espressamente prescritti.

    Il mio è d’altra parte solo un parere di un non specialista, da valutare quindi in quest’ottica.

  6. Anonimo

    ho richiesto una risonanza ma i tempi sono un po’ lunghi,vorrei capire come mai ho queste scosse solo quando abbasso la testa.e secondo lei cosa puo spostare delle costole oltre un eventuale ernia?poi mi sento le gambe pesanti e mi stanco subito quando cammino..grazie

  7. Anonimo

    domani andro a fare una risononza ma secondo lei dovrei preocuparmi?grazie

  8. Anonimo

    La ringrazio molto per la Sua risposta, anche se Lei non è uno specialista. D’altra parte, temo che anche gli specialisti non riescano ad intuire tempestivamente (ammesso che serva a qualcosa) la possibilità di patologie come il tumore al cervello, a meno che i sintomi non siano evidenti. Il neuropsichiatra che osserva il fondo oculare non credo possa rilevare più della Tac qualche anomalia al cervello. E, d’altra parte, uno non può fare una Tac (invasiva) al mese! Peraltro, ammesso e non concesso che la Tac sia rassicurante, questo tipo di male può presentarsi successivamente, magari ad uno stadio già avanzato, al cervello, o altrove.
    Non comprendo quindi, perché, da questo punto di vista, si insiste tanto sulla prevenzione, specie in un Paese inquinato come il nostro, in una città avvelenata come la mia (Napoli), laddove l’inquinamento rappresenta almeno una concausa, come lei ben sa, di certe terrificanti patologie.
    Gli esami privati, ai quali lei accennava, li ho fatti, riportandoli nel commento precedente. Alcuni (costosi), di mia iniziativa: tac, risonanza, molti e/c, ecocardiografia, molti prelievi del sangue, qualche ecografia addominale,la spirometria, i Doppler. Gli altri (qualche ecografia,l’elettromiografia, la “prova da sforzo”) mi sono stati prescritti. Purtroppo le “ossessioni” non vanno via, anche perché è pure sopraggiunta la disoccupazione!

    Comunque, era meglio all’epoca di mio nonno: nulla si sapeva, poco si temeva. Oggi, invece, tra Internet e notizie sui giornali…siamo qui, terrorizzati ad ingozzarci, nel mio caso, di medicinali (gli antidepressivi, che parzialmente curano i sintomi ignorando le cause) o a tremare come foglie, osservando anche il più piccolo sintomo, tornando e ritornando inesorabilmente sulle medesime paure (“Perchè non potrebbe capitare anche a me? Chi lo esclude?”), dettate, beninteso, dalla voglia di vivere!
    Bisogna sperare nella clemenza… di Qualcuno, evitare di isolarsi, scrivere le proprie sensazioni, fare un pò di “scarico”, di training autogeno, altrimenti, uno pensa al tumore, ma intanto rischia un infarto!
    …Tanto, ogni psicologo alla fine dice: ” Ti lancio la spada, ma devi essere tu a combattere”.
    Come se fosse facile!

    Cordiali saluti
    Franco

  9. Anonimo

    @Maria

    Abbassare la testa implica probabilmente un movimento ed uno spostamento muscolare che si ripercuote sulla zona in cui è presente l’ernia, vedrà che non sarà nulla di grave; mi faccia sapere l’esito.

    @Franco

    Condivido ogni parola di questo suo secondo intervento e, sopratutto, rilevo tra le righe la lucidità necessaria a venirne fuori; le faccio un grosso in bocca al lupo per il lavoro e, se anche avesse solo voglia di sfogarsi (molto spesso purtroppo non sono in grado di aiutare concretamente chi mi scrive), mi farà sempre piacere scambiare qualche riga con lei.

  10. Anonimo

    Salve, sono una ragazza di 27 anni e da qualche tempo avverto sensazioni di sbandamento… e’ come se il mio corpo si spostasse per un millesimo di secondo… mi accade soprattutto quando sono seduta e lavoro al computer o parlo con qualcuno, mai quando cammino o guido.
    A volte mi si offusca anche la vista… mi dura solo qualche minuto e nn avviene contestualmente al senso di sbandamento…In ogni casa i due i due sintomi nn si presentano mai insieme!
    Io di mio sn un soggetto ansioso, e siccome il tutto si e’ presentato dopo che mi sn lasciata con il mio ragazzo, ho associato il tutto ad uno stato ansioso… ma ora il problema xsiste!!!
    Mi devo preoccupare????
    Distinti saluti