Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Assolutamente no dottore.

    1. Anonimo

      cosa può essere??

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Senta anche il medico, ma probabilmente è solo un po’ di infiammazione dovuta ad un colpo di freddo od un po’ di sindrome parainfluenzale.

  2. Anonimo

    A cosa può essere dovuto un rigonfiamento delle ghiandole sottomandibolari, tant’è che fuoriescono leggermente?
    Di sintomi vari non ne ho.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è nessun altro sintomo di nessun genere?

  3. Anonimo

    Se si è microcitemici si è esposti a rischio di leucemia??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Che io sappia non c’è alcun legame.

  4. Anonimo

    Buonasera, vorrei sottoporre a sua attenzione la mia situazione.
    Ho effettuato gli esami del sangue ad inizio ottobre, i quali non hanno evidenziato nulla; successivamente, circa un mese fa, sono andato a farmi visitare dal mio dottore, a causa di un ingrossamento dei linfonodi.
    Nel corso degli scorsi mesi, ho anche avuto sudorazioni nel corso della notte, ma non ho mai avuto il bisogno di cambiarmi.
    Mi ha detto di essere perfettamente in salute e mi ha inoltre riferito che ciò potrebbe essere dovuto alla mia eccessiva magrezza.
    Nelle ultime settimane ho pure recuperato circa 3 chili.
    Tuttavia, nonostante non abbia avuto altri sintomi, ho notato che non riesco a scovare con la stessa facilità di prima molte ghiandole presenti nella zona inguinale.
    Ad eccezione di una che, anziché regredire, mi pare si sia ingrossata.
    E’ piuttosto piccola, neanche mezzo centimetro, ma oggettivamente, ha avuto un sensibile ingrossamento.
    Per il resto, non le avverto nelle ascelle e nel collo ne riscontro solamente una, piuttosto piccola.
    Ci tengo inoltre a dire che sono una persona particolarmente ansiosa e che per molti mesi ho svolto un alimentazione scorretta.
    Per il resto mi sento in forma.
    Potrebbe davvero essere dovuto alla mia conformazione fisica attuale?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non vedo motivi di preoccupazione.

  5. Anonimo

    abbiamo appena salutato un compagno di mia figlia di soli 11 anni
    per una leucemia fulminante che lo stroncato nel giro di poche ore
    quello che chiedo è veramente impossibile diagnosticare queste
    malattie devastanti in tempo ? E la ricerca ??? Una mamma
    distrutta e arrabbiata perchè queste cose vorresti che non succedessero mai , ma soprattutto ai bambini …..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo in alcuni casi succede tutto così in fretta da non lasciare davvero alcun margine di possibilità.

  6. Anonimo

    A cosa ci si riferisce con il fatto che la leucemia può colpire anche il cuore?
    Quali sono i sintomi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La malattia può diventare causa di danni a diversi organi, tra cui il cuore, tant’è che tra i pazienti che guariscono è comune che si presentino strascichi tra cui malattie cardiache croniche ().

  7. Anonimo

    grazie
    ok ti faccio sapere voglio chiedere un altra domanda scusa per disturbo globuli bianche alte che rischi mi davano per saluti
    grazie ancora

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono segno che il sistema immunitario sta lavorando, magari anche solo per un po’ di raffreddore.

  8. Anonimo

    grazie per tua risposta
    si mi hanno chiesto per la pillola pero quando sono andata mia dottoressa di famiglia mi adito che globuli bianche alte mi ha dito podarsi il ginecologo non mi scrivera la pillola po dare il rischio grazie ancora

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente non ci saranno problemi, ma mi faccia sapere cosa le consiglia il ginecologo.

  9. Anonimo

    salve dottore
    voglio chiedere informazione per analisi per emocromo
    leucociti ( WBC) 6,27 (da 4 a 10,5)
    eritrociti (RBC) 4,53 (3,9-5,4)
    Emoglobina (HGB) 12,3 (12-16)
    Ematocrito(HCT) 38,8 (36-46)
    Volume globulare (MCV) 85,7 (80-89)
    Contenuto medio Hb (MCH) 31,7 (26-34)
    Concentrazione media Hb (MCHC) 31,7 (32-36)

    mi spiega un attimo questi risultati, se c’è qualcosa ke non va o no??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso è tutto perfetto; l’esame è stato richiesto per qualche motivo particolare?

  10. Anonimo

    salve, questi sono i primi esami che le avevo detto
    VES
    prima ora 9
    seconda ora 18
    indice di katz 9 ( fino a 15)

    TITOLO ANTISTREP. (238) ( FINO A 200)
    PROT.C REATTIVA QUANTIZZATA : 1 (<5.0)
    REUMA TEST QUANTIZZATO 0,2 (FINO A 30)
    REAZIONE WAALER ROSE : NEGATIVO

    WBC 6.98 ( 4.0 10.0)
    NETRO 46.3 (37-75)
    LINFO 43.1 ( 20-40)
    MONO 7.9 (3-11)
    EOSI 2.1 (0-7)
    BASO 0.6 (0-1,5)
    NEUTRO 3.23 (2.0-8.0)
    LINFO 3.01 (1.5-3.5)
    MONO 0.55 (0.16-1.0)
    EOSI 0.15 (0-0.7)
    BASO 0.04 (0-0.15)

    RBC 4.67 ( 4,2-5.5)
    HGB 14,3 (12,5-17)
    HCT 41,6 (37-52)
    MCV 30.6 (26-31)
    MCHC 34.4 (31-36)
    RDW-SD 41,8 (38-48)
    RDW-CV 13.0 ( 11-16)

    PLT 262 (150-400)
    MPV 11,4 (7-13)
    P-LCR 34,6 (15-40)
    PDW 14,3 (9-17)
    PCT 0.30 (0.19-0.38)
    LE RICORDO CHE LA PRIMA VOLTA MI ERO RIVOLTA A LEI XCHE LEGGENDO SUL SUO FORUM DEI SINTOMI CHE CAUSAVA LA LEUCEMIA, ED ERO MOLTO SPAVENTATA DAL FATTO CHE MIO MARITO AVESSE TANTI DEI SINTOMI ELENCATI E QUINDI GLI HO FATTO FARE UN PO DI ESAMI TRA CUI QUELLO DEI DOLORI XCHE CONTINUA AD AVERNE E SOPRATTUTTO EMOCROMO, VORREI AVERE UN PRIMO PARERE DA LEI X STARE UN PO TRANQUILLA, NEL FRATTEMPO MIO MARITO ESSENDO DONATORE SI E' RECATO ALLO STUDIO X DONARE, SONO RIUSCITI A FARE IL PRELIEVO PERO' ALLA FINE DEI 480 CC DI SANGUE E STATO MALISSIMO A INIZIATO A SUDARE E DIVENTATO BIANCHISSIMO IN FACCIA E NON SI REGGEVA IN PIEDI, E QUESTA COSA E PURE UN PO DA VALUTARE, CMQ QUESTI ESAMI ELENCATI SONO PRIMA DI ANDARE A DONARE, SECONDO LEI COME SONO.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembra tutto praticamente perfetto, ma mi tenga al corrente.

    2. Anonimo

      ma questi due esami che sono alterati a che cosa servono?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il LINFOciti sono cellule del sistema immunitario, ma la variazione è insignificante.

      Il TITOLO ANTISTREPtolisinico indica eventuali infezioni da streptococco, ma la VES bassa ci permette di escludere che, ammesso che ci sia stata, sia recente.

    4. Anonimo

      a me questi LINFO mi fanno paura.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      L’aumento è irrisorio; il medico cosa ne pensa?

  11. Anonimo

    Buonasera dottore,
    volevo porle una domanda: in casi di leucemia accertata, ma curabile tanto è vero che i g. bianchi sono scesi ritornando ai valori normali (erano oltre 100 mila) l’ assunzione di quark, norvasc o pantoprazolo, durante la chemio, possono causare la comparsa di eruzioni cutanee(tipo brufoli) pruriginose sul viso, braccio o gambe (compaiono e scompaiono) ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nel momento in cui sono iniziate a comparire le eruzioni aveva appena iniziato che farmaci?

    2. Anonimo

      no. siamo al 2° ciclo di 4. Cominciarono a comparire dopo che prese il tavanic(4giorni). Pensavamo punture di zanzare, e visto che è cosi’ delicato pensavamo avessero questa reazione, cioe’ rossore, gonfiore… Ma poi cominciarono pure sul viso e ci hanno detto che magari puo’ essere un farmaco della pressione che provoca cio’, o il pantoprazolo …. bisogna fare delle prove o rivolgersi ad un dermatologo…. mi chiedo, ma cosa c’ entra? (ripeto i valori sono perfetti)

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il dermatologo è lo specialista che si occupa di qualsiasi manifestazione cutanea, reazioni allergiche comprese.

      Tavanic quando è stato iniziato esattamente? Da allora non sono più scomparsi?

    4. Anonimo

      NO. DIMINUITI, MA NON SCOMPARSI DEL TUTTO

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Tavanic quando è stato iniziato esattamente?

  12. Anonimo

    Gli ho fatto per 3 volte al giorno i lavaggi nasali + aspirazione del muco da lunedì fino a venerdì, poi mi sembrava migliorato e ho smesso. Ma questa mattina ho ripreso. Il fatto è che non è per niente facile, il bambino piange come un matto e si dimena, venerdì l’ho per fino graffiato nella narice con la fialetta della fisiologica perché non stava fermo e mi cacciava via con le mani e poi gli è uscito un pochino di sangue. Nemmeno l’areosol riesco a fargli, appena lo vede inizia a piangere come un disperato. Quando gli faccio i lavaggi nasali piange talmente tanto che diventa paonazzo e trattiene il respiro, mi fa spaventare.
    Sotto questo punto di vista era più gestibile quando era un neonato perché piangeva ma non si muoveva per lo meno.
    Ho anche pensato di tornare dal pediatra per fargli controllare l’orecchio che aveva il principio di otite ma credo che se avesse l’otite piangerebbe dal dolore, o sbaglio? Invece se lo tocca ogni tanto ma non dice niente e nemmeno se glielo tocco io dice niente.
    Per il catarro non c’è niente che eventualmente gli si potrebbe dare? Qualche sciroppo per esempio.
    Mi rendo conto che lei non può “prescrivermi” tramite un sito internet l’eventuale sciroppo infatti non le sto chiedendo il nome dello sciroppo, vorrei solo sapere se ci fosse un eventuale sciroppo così da poter insistere con il mio pediatra nel farmi prescrivere qualcosa per tutto questo catarro.
    Grazie ancora Dottore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. So per esperienza che il lavaggio è poco tollerato dai bambini, ma è davvero utile.
      2. Confermo che se avesse male all’orecchio se ne accorgerebbe.
      3. Fino ai due anni non si usano fluidificanti, ma anche dopo in realtà la reale utilità è tutta da dimostrare.

    2. Anonimo

      Rieccomi Dottore.
      Questa mattina ho portato il bambino dal pediatra che mi ha detto che è ancora pieno zeppo di catarro, dice che la febbriciattola è dovuta a tutto il catarro e mi ha detto che l’unica cosa che si può fare sono i lavaggi, ma non con le fialette, mi ha detto di comprare il flacone di fisiologica e la siringa da 20ml…già immagino la tragedia che si consumerà durante un lavaggio così abbondante!
      Mi ha anche fatto l’impegnativa per l’urino coltura poiché il bambino ha una pielectasia bilaterale e quindi in caso di febbre è sempre meglio controllare che sia tutto a posto. Mi ha anche detto che il fatto che mangi poco è normale perché è proprio nella fase acuta per quanto riguarda questo intasamento da catarro, ora tutte e due le orecchie sono piene ma non siamo ancora arrivati all’otite.
      La ringrazio infinitamente per il suo parere e per i suoi consigli.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ringrazio io lei per l’aggiornamento, sono felice di sapere che in linea di massima il bambino sta comunque bene.

  13. Anonimo

    Buongiorno Dottore.
    Premetto che sono una mamma molto ansiosa, forse troppo.
    Il mio bambino di 26 mesi, da due settimane circa è molto raffreddato e pieno di catarro. L’ho portato dal pediatra lunedì scorso e mi è stato detto che aveva un principio di otite nell’orecchio sinistro, e che era pieno di catarro anche in gola. Aveva anche un po’ di tosse ma la pediatra visitandolo mi ha detto che i bronchi erano a posto e che era tutta questione di catarro. La pediatra mi ha così detto di somministrargli Nurofen sciroppo per tre volte al giorno per due giorni. Ho somministrato al bambino il Nurofen martedì e mercoledì. La congestione nasale sembra leggermente migliorata ma la tosse da catarro persiste e forse sembra anche peggiorata dopo avergli dato il Nurofen (può essere che il Nurofen abbia smosso il catarro?). Venerdì mattina il bambino si è svegliato con 37 di febbre che ha raggiunto i 37.5 a mezzogiorno (gli ho quindi somministrato 5ml di tachipirina) e ha poi raggiunto i 37.8 la sera verso le 21 (gli ho quindi somministrato nuovamente la tachipirina). Sabato la febbre è rimasta intorno ai 37/37,5 e da ieri la temperatura del bambino va dai 36.4 ai 36.7.
    E’ tutto normale secondo lei? Questa febbriciattola è dovuta a tutto il catarro?
    Il bambino è piuttosto tranquillo, un po’ noioso ma giocoso, attivo, ha perso un pochino di appetito ma da ieri sembra gli sia tornata un pochino la fame. La tosse da catarro persiste e anche la congestione nasale persiste leggermente.
    Grazie in anticipo per la risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Nurofen ha solo azione antinfiammatoria.
      2. Questi valori di febbre non preoccupano.

      Pratica regolari lavaggi del naso seguiti da aspirazione del muco?

  14. Anonimo

    cmq da quello che scrive ispira fiducia.grazie mille mi faro’ sentire al piu’ presto

  15. Anonimo

    salve, dopo tutto quello che ho letto ho paura, mio marito da un po’ si lamenta di dolore alle ossa soprattutto al polpaccio , spesso ha dei mancamenti , ha sempre sonno , e da due giorni gli e’ spuntato un livido senza che lui abbia sbattuto da qualche parte, la notte lo tocco di proposito ed e’ sempre sudato, e’ qualche sintomo della leucemia.?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non necessariamente, la maggior parte potrebbero essere ricondotti allo stress, ma ciò non toglie che valga la pena parlare con il medico per vedere se lo si può aiutare a stare meglio (almeno per i dolori).

    2. Anonimo

      appena ho il risultato di qualsiasi esame posso farglielo vedere? lui in questi giorno dovra’ donare visto che e’ un donatore di sangue e fra 10 giorni avremmo l’esito dei reumatest.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Posso provare volentieri, ma le ricordo che non sono medico.

  16. Anonimo

    Con un emocromo perfetto si può escludere una possibile leucemia?
    I miei dubbi erano rivolti ad ecchimosi nelle gambe senza una giustificazione, quindi era più per togliermi il dubbio.
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Al 99% sì, ma senta anche il parere del medico.

    2. Anonimo

      Il medico mi ha detto di non preoccuparmi che sicuramente è fragilità capillare visto che soffro anche di nervature infiammate nelle gambe causa stress… E siccome sono donatrice Fidas con gli esami ne mi fanno se ci fosse qualcosa che non andava me lo avrebbero riscontrato.. Mi ero un po spaventata… Conferma? Grazie mille

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì.

  17. Anonimo

    Buongiorno,
    Ho 37 anni e da qualche anno che ho sempre la ferrettina bassa a 7 mi sento stanchissima.
    Cosa posso fare?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Altri sintomi?
      Si è già rivolta ad un ematologo?

  18. Anonimo

    un’ informazione : globuli bianchi 100.000, nessun sintomo. Si puo’ guarire?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dia qualche dettaglio in più, c’è già una diagnosi?

    2. Anonimo

      ancora no! si pensa di tipo cronico

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo caso è purtroppo difficile fornire statistiche, perchè forme diverse possono avere prognosi diverse.

  19. Anonimo

    ma per l’elucemia philadelfia si puo fare qualcosa

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

  20. Anonimo

    HO 50 ANNI.
    Nel 2009 mi è stata diagnosticata una LLC.
    Gli ultimi esami (11.06.2013) hanno riscontrato:,
    leucociti 36,79
    eritrociti 4,54
    mchc 32,5
    plt piastrine 267
    neutrofili 16.7
    linfociti 70 (%)
    monociti 1.3 (%)
    luc 10,2 (%)
    linfociti 25,8
    basofili 0.3
    luc 3,8
    alfa 1 3,5
    gamma 10,3
    s-fosfatasi alcalina 34
    s.ldh 535
    esito P.E.T.:
    nodulazioni linfonodali laterocervicali ed ascellari da ambo i lati, sottopettorale dx (bassa concentrazione , SUV MAX 3), PICCOLE NODULAZIONI IN ADDOME IN PARAORTICA ED IN SEDE INGUINALE DA AMBO I LATI CHE NON MOSTRANO ATTIVITA’ METABOLICA ALLA PET.
    ECO-ADDOME: NORMALE
    Dovevo sottopormi ad un intervento percutaneo x alluce valgo e dito a martello, ma l’ortopedico si è rifiutato per i i miei valori ematici.
    Cosa ne pensa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non me la sento di esprimere giudizi.

  21. Anonimo

    Buongiorno.Ad una mia carissima amica ,3 giorni fa ,le è stata diagnosticata una leucemia mieloide acuta(ha 41 anni).Ultimamente(da circa 2 mesi) non aveva appetito e spesso si addormentava sul divano senza motivo.La sua attività comunque era regolare,andava al lavoro e usciva ogni tanto con noi amiche.Alla fine l’abbiamo convinta ad andare da uno psicologo(1 mese fa),convinte che dipendesse da una forma di depressione(ne ha sempre un po’ sofferto),e ha iniziato una cura antidepressiva.Ebbene ,contestualmente all’assunzione di queste pasticche,c’è stato il tracollo fisico:da una settimana non mangia quasi più,fino a che,domenica,si è bloccata nel movimento e l’hanno così portata in ospedale.Da qui la diagnosi.Da un paio di anni faceva una cura per la cellulite(delle bombe di punture sottocutanee),prendeva il bioscalin per i capelli,vitamine e integratori vari.Alla visita di 3 gg fa le hanno trovato un fegato grande quanto tutto l’addome.La mia domanda è questa:possono dei medicinali scatenare un qualcosa di latente in un organismo tutto sommato fragile(è piccolina di statura,e molto magra)?E poi:quanto tempo ci mette un fegato a diventare enorme?Fino a qualche mese fa lei andava anche in palestra e a correre,e digeriva tutto .Com’è possibile che con un fegato così riuscisse ad avere una vita normale?Mi scusi lo sfogo,ma sono tanto preoccupata.
    Elena

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è difficile rispondere a tutte le domande, ma sicuramente assumere numerose sostanze (benchè integratori) senza un filo logico ben preciso può causare problemi; in tutta onestà non credo che possano essere la causa della malattia, ma sicuramente potrebbero spiegare almeno in parte la sofferenza del fegato (per una valutazione più approfondita servirebbe sapere esattamente cosa assumeva, da quanto, in che dosi, …)

      Relativamente all’ultima domanda, Com’è possibile che con un fegato così riuscisse ad avere una vita normale?, il nostro corpo riesce spesso a compensare eventuali problemi in crescita per lungo tempo, fin quando avviene un tracollo solo apparentemente inspiegabile ed improvviso.

      In ultima analisi non credo quindi che gli integratori possano essere stati la causa della leucemia, ma non possiamo escludere che il fisico sia stato indebolito se ne è stato fatto un uso improprio.

    2. Anonimo

      La ringrazio tanto per la sua risposta.Purtroppo la mia amica è già al cimitero……mercoledì notte c’è stato il blocco renale e da lì il tracollo in poche ore.E’ morta giovedì alle 13,30.I dottori l’hanno chiamata leucemia fulminante(in prima anlisi era granulosa mieloide acuta) e hanno detto che una “bestia”così non l’avevano mai vista in 20 anni di onorata carriera….Adesso siamo qui a farci le domande ,di quello che si poteva fare o non fare e soprattutto a chiederci se questa epatomegalia(dovuta alla leucemia)si può sviluppare in così poco tempo?Grazie ancora.
      Elena

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ho parole per dirle quanto mi dispiace, probabilmente (sulla base della descrizione dei medici) non si sarebbe potuto fare nulla di più.

    4. Anonimo

      Adesso effettivamente cambia poco sapere o non sapere.Anzi,e soprattutto per la sua mamma e il babbo(era anche figlia unica),sapere che sarebbe morta ugualmente,mitiga un po’ il grande dolore.Certo pensare a cosa si sarebbe potuto fare,non serve a nulla.Cmq mi voglio informare ancora,sapere e conoscere il più possibile.Magari in futuro potrei dare un consiglio utile a qualcuno che ne ha bisogno.Grazie ancora.

  22. Anonimo

    me lo auguro! grazie ! secondo me il sistema nervoso e il sistema immmunitario sono interessati, gonfiore addominale c’e…speriamo bene!! saluti!! magari rifaro esami presto dle sangue

  23. Anonimo

    il 13 aprile ho sentito freddissimo e sono andato a casa e dal giorno dpopo non cpaivo cosa succedeva perche stavo male mlaissimo ma non era febbre…e su ntenret..poi ero stato con ragazze…insomma…i sintomi mi sembrano proprio esatamente quelli ancora oggi

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non escludo che possa essere un malessere di stagione, degenerato poi a causa della comprensibile ansia; ovviamente è comunque solo un’ipotesi, mi tenga al corrente in caso di novità.

  24. Anonimo

    MArzo scusate ..il cervello…:)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Confermo, può stare tranquillo perchè il 99% delle sieroconversioni avviene nei primi 30 giorni (e se i sintomi fossero stati dovuti a quello il test sarebbe stato positivo).
      Questa paura dell’HIV le è venuta prima o dopo la comparsa dei sintomi? Glielo chiedo perchè ho visto sintomi simili comparire in uomini in cui l’ansia aveva preso il sopravvento.

  25. Anonimo

    il 22 Marco e il test era il 24 Aprile, il virologo dice fuori rischio e linfonodi a posto

  26. Anonimo

    il mio medico di famiglia….e il virologo per l hiv. penso il sistema nervoso e’ interessato sicuramente perche a volte mi tremava il braccio destro, mi fischiano a volte le orecchie, orecchio destro piu che altro …ero sicuro fosse hiv, ma penso ormai dopo test di IV generazione negativo penso non sia.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quando ha avuto l’ultimo rapporto a rischio?

  27. Anonimo

    ho avuto un grave malessere dal 13 aprile al 23 aprile, fortissimo mal di testa freddo sudorazione notturna stanchezza spossatezza non mangiavo piu. poi la situazione e’ migliorata ma ho sempre afta in bocca, mal di testa frequenti. nessuno sa darmi una spiegazione. ho fatto 2 esami per HIV sono negativi. esami sangue ho emoglobina ed ematocrito leggerissimamente sotto la soglia, ma di poco eosinofili bassi a 0,3.
    ho ancora un po di dolori articolari ma soprattuto mal di testa, la parte destra del cervello, e la gamba sinistra a volte non la controllo. durante la fase acuta non riuscivo ad allacciarmi le scarpe. tumore al cervello? non so ch epensare…io sono tranquilli e non mi spavento, sono solo oggettivo, e penso tutto si possa curare se preso in tempo.
    ipotioridismo? a volte piango per niente, o ho paura di andare in bagno

    saluti, grazie per le risposte.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Una diagnosi è ovviamente impossibile, ma posso chiederle che specialisti l’hanno visitata?

  28. Anonimo

    Salve dottore, le scrivo non per mio bisogno ma di mio suocero che da ormai da 2 anni x un leggero aumento dei Leucociti e dei Linfociti ripete ogni 6 mesi gli esami del sangue.
    Nell’ultimo preglievo i valori erano i seguenti
    Leucociti : 18.63
    Linfociti : 12.48
    Si sono notevolmente alzati rispetto a qoelli eseguiti a Dicembre 2012
    Leucociti :12.11
    Linfociti : 8.10
    So che i valori x destare preoccupazione si devono alzare sopra i 20.00
    Sbaglio? Secondo lei Sono ancora sulla soglia della normalita? Mio suocero e molto preoccupato,il medico gli ha consigliato una visita Ematologica, che fara prossimamente, comunque a suo parere cosa dobbiamo,pensare? Grazie x la cortesia.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi riporta gli intervalli di riferimento del suo laboratorio e se sono presenti eventuali sintomi?

    2. Anonimo

      Il laboratorio ha come valori di riferimento
      Leucociti x10E9/L 4.50 – 11.00
      Linfociti x10E3/uL 1.18 – 3.62

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      C’erano sintomi di qualche genere il giorno del prelievo?

    4. Anonimo

      No……stava bene, ha avuto qualche giorno prima se non una settimana, un’irritazione simile ad una congiuntivite.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non sembrano essere valori allarmanti, ma è corretto fare comunque qualche verifica in più.

    6. Anonimo

      Buon giorno e grazie x la risposta, dai valori di riferimento del laboratorio quali possono essere i valori considerati preoccupanti secondo lei? E’ un dato che le chiedo per me, non mettero al corrente mio suocero. Grazie

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per esempio in caso di leucemia si parla di oltre 30 per i leucociti ().

    8. Anonimo

      Grazie molto interessante anche il sito…..
      Arrivederci….

  29. Anonimo

    Ma la pfapa non colpisce solo i bambini?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, prevalentemente i bambini, ma la PFAPA è solo la più comune di queste sindromi (in realtà sarebbe meglio dire la “meno rara”); temo che dalle analisi del sangue non emergerebbe nulla (immagino che l’emocromo le sia già stato suggerito in passato e non servirebbe rifarlo), le diagnosi in questi casi credo che venga fatta più che altro per esclusione.

      Tenga in ogni caso conto che sono farmacista e, a distanza, non posso che avere una visione molto limitata del suo caso, quindi potrei anche essere fuori strada.

  30. Anonimo

    Che analisi devo fare per capire se è questa febbre?
    La terró aggiornato oggi con i risultati dell’emocromo. Grazie

La sezione commenti è attualmente chiusa.