I sintomi dei tumori: come riconoscerli

Ultimo Aggiornamento: 159 giorni

Introduzione

È perfettamente normale preoccuparsi per la propria salute. Notare i cambiamenti nella conformazione e nel funzionamento del proprio corpo significa assumersi la responsabilità di se stessi, ma alcune persone sono più preoccupate all’idea di disturbare il proprio medico inutilmente che della propria salute.

Quando si nota qualcosa di strano, che si tratti di un potenzialmente sintomo di tumore o di qualsiasi altra cosa, è invece importante ricordare che il medico di famiglia è a disposizione per aiutare i propri pazienti e lui/lei per primo/a desidera essere messo al corrente di eventuali disturbi.

È in grado di tranquillizzare il paziente quando il disturbo è dovuto ad una semplice causa trattabile, ma se il sintomo fosse invece causato da qualcosa di grave, il medico di famiglia vorrà saperlo. Prima viene individuato un cancro, più facile e più efficace sarà il trattamento, quindi è consigliabile rivolgersi al proprio dottore il più presto possibile se si notano sintomi preoccupanti.

È importante ricordare che

  • molti sintomi possono anche essere dovuti ad altre malattie o condizioni che sono molto più comuni e spesso meno gravi di un tumore,
  • bisogna essere consapevoli di ciò che è normale per il proprio corpo e fare attenzione ad eventuali cambiamenti,
  • se si accusa un sintomo preoccupante o insolito è consigliabile rivolgersi al proprio medico per un controllo.

Segni e sintomi sono entrambi segnali di infortunio, malessere, malattia o più in generale di qualcosa che non va nell’organismo.

  • Un segno è una manifestazione che può essere rilevata in modo obiettivo da qualcun altro, sia esso il medico o un proprio caro; ne sono esempi la febbre, la pressione alta, un respiro accelerato, …
  • Un sintomo è invece una sensazione percepita dal paziente stesso, ma che al contrario dei segni può non essere osservato facilmente da altri. Ad esempio, debolezza, dolore, formicolio, …

Accusare un segno o un sintomo può non essere sufficiente per capire cosa lo stia causando, ad esempio un mal di testa può essere una semplice cefalea o un tumore al cervello, ma attraverso la visita e l’anamnesi (la ricostruzione di stato di salute, storia clinica, fattori di rischio, caratteristiche del sintomo, …) il medico è in grado di farsi un’idea più precisa della causa.

Talvolta segni e i sintomi non sono sufficienti per formulare una diagnosi certa, in questo caso la medicina mette a disposizione numerosi esami di laboratorio e diagnostici per aiutare il medico a individuare la causa esatta.

Cos’è un cancro?

Cancro” (o tumore o neoplasia) è il nome generico che identifica un gruppo di più di 200 malattie in cui le cellule di una parte del corpo iniziano a crescere in maniera incontrollata. Anche se esistono molte tipologie di cancro, fondamentalmente si formano tutti perché le cellule anomale crescono in maniera incontrollata.

I tumori non trattati possono causare gravi disturbi e persino la morte.

Il corpo è costituito da miliardi di cellule viventi e ognuna di essere cresce, si divide in nuove cellule e infine va incontro a morte (programmata o meno); durante i primi anni di vita di un essere umano le cellule normali si moltiplicano più velocemente per consentire la crescita dell’organismo, per poi rallentare negli anni dell’età adulta.

Un tumore nasce quando una cellula inizia a dividersi in modo autonomo e incontrollato; esistono molte tipologie di cancro, ma tutte si formano a causa di una crescita disordinata e senza limiti delle cellule anomale.

Le cellule tumorali non rispondono ai segnali inviati dall’organismo e continuano invece a moltiplicarsi incessantemente, senza mai morire per lasciare spazio alle nuove cellule; la crescita può essere così caotica da causare un’invasione nei tessuti circostanti, comportamento vietato alle cellule normali.

Crescere in maniera incontrollata e invadere altri tessuti sono le caratteristiche che trasformano una cellula sana in cellula tumorale.

Le cellule in genere diventano tumorali a causa dei danni provocati al DNA, il codice genetico presente in ognuna di esse su cui sono presenti tutte le istruzioni relative al buon funzionamento della cellula, comprese quelle relative alle condizioni che devono necessariamente portare a morte la cellula.

A volte la causa del danno al DNA è qualcosa di ovvio, come il fumo di sigaretta, ma spesso non viene trovata nessuna causa evidente.

Le cellule tumorali spesso si diffondono ad altre parti del corpo, attraverso vasi sanguigni e linfatici, dove iniziano a crescere e a formare tumori che sostituiscono il tessuto normale (metastasi).

Perchè un tumore causa sintomi?

Segni e sintomi di un tumore sono specifici in base a:

  • localizzazione del tumore,
  • dimensione,
  • effetti che provoca su organi e tessuti.

Se il tumore si è diffuso (metastatizzato), i segni o sintomi possono comparire in diverse parti del corpo.

A volte il cancro si forma in zone in cui in prima battuta non causa alcun sintomo, i tumori del pancreas, per esempio, di solito non causano sintomi fino a quando non raggiungono una dimensione abbastanza grande da

  • comprimere i nervi o gli organi vicini (questo provoca mal di schiena o mal di pancia),
  • crescere intorno al dotto biliare e bloccare il flusso della bile (questo provoca un ingiallimento degli occhi e della pelle chiamato ittero).

Un cancro può anche causare sintomi come febbre, stanchezza estrema (affaticamento), o perdita di peso. Questo può essere causato dal fatto che

  • le cellule tumorali consumano la maggior parte dell’approvvigionamento energetico del corpo,
  • possono rilasciare sostanze che alterano il modo in cui il corpo produce energia dagli alimenti,
  • possono interferire sul buon funzionamento del sistema immunitario.

Quale utilità possono avere i segni e i sintomi?

Il trattamento è più efficace quando il cancro è scoperto in fase precoce, questo vale per qualsiasi tipo di tumore.

Nelle prime fasi è ancora di piccole dimensioni, più facile da aggredire con i farmaci o da rimuovere con la chirurgia, ed è meno probabile che si sia già diffuso in altre zone dell’organismo (metastasi).

Nel caso del tumore al seno, per esempio,

  • se il tumore viene identificato allo stadio 0 (la situazione meno grave) la sopravvivenza a cinque anni nelle donne trattate è del 98%,
  • se i linfonodi contengono già cellule tumorali la sopravvivenza a cinque anni scende al 75%,
  • se il cancro si è già metastatizzato polmoni, fegato e/o le ossa la sopravvivenza media crolla a due anni.

Le persone possono decidere di ignorare i sintomi, talvolta perchè non danno la giusta importanza, spesso per paura di quello che potrebbero scoprire. Alcuni sintomi come una tosse insistente possono sembrare poco importanti, ma nessun sintomo deve essere ignorato o trascurato, soprattutto se persiste nel tempo o peggiora.

Nella maggior parte dei casi si tratterà di cause più banali, ma è importante farli controllare, per escludere ogni evenienza. Se la causa non è un tumore il medico potrà comunque aiutare a capire di cosa si tratta e prescrivere una terapia, se necessaria.

Quali sono i segni e i sintomi generali del cancro?

Di seguito elencheremo alcuni dei sintomi più comuni di cancro, cercando di individuare i fattori a cui prestare attenzione; esistono tuttavia più di 200 diverse tipologie di tumore e non è possibile elencare tutti i sintomi che potrebbero essere causati da ognuno di essi, anche perchè variabili da un soggetto all’altro in base alla localizzazione del tumore ed alla probabilità che esso comprima le aree o i nervi circostanti.

Se si accusa un sintomo non incluso in questo elenco che persiste per diverse settimane, è consigliabile consultare comunque il proprio medico di famiglia.

Possono essere sintomi dovuti alla presenza di un tumore:

  • inspiegabile perdita di peso,
  • febbre,
  • affaticamento,
  • dolore,
  • cambiamenti della pelle,
  • cambiamento delle abitudini intestinali,
  • difficoltà nella minzione,
  • ferite che non guariscono,
  • macchie bianche all’interno della bocca o sulla lingua,
  • sanguinamento insolito o secrezione,
  • ispessimento o nodulo al seno o in altre parti del corpo,
  • indigestione o difficoltà a deglutire,
  • recente cambiamento di una verruca o di un neo o qualsiasi nuovo cambiamento della pelle,
  • tosse fastidiosa o raucedine,
  • cambiamenti del capezzolo,
  • inspiegabile sudorazione notturna,
  • affanno.

Inspiegabile perdita di peso

Se si perde improvvisamente molto peso in un breve periodo di tempo e non si sta seguendo una dieta dimagrante, è consigliabile rivolgersi al proprio medico di famiglia per un controllo. Per “molto peso” si intende circa 5 kg in un paio di mesi (ma dipende anche dall’altezza e dal peso normali).

Questo accade più spesso con i tumori del pancreas, dello stomaco, dell’esofago (canale della deglutizione), o del polmone.

Febbre

Un aumento della temperatura corporea può capitare a chiunque, spesso per cause infettive come un semplice raffreddore; nella maggior parte dei casi la durata è limitata a pochi giorni, quelli necessari all’organismo per sconfiggere il microrganismo responsabile (batterio, virus, fungo).

Se il rialzo persistesse per settimane/mesi, o ricorresse frequentemente nel tempo senza altre spiegazioni, potrebbe essere segno di una reazione immunitaria verso un tumore come un linfoma o una leucemia; negli altri tumori la febbre compare invece di norma a seguito di metastatizzazione.

Affaticamento

La stanchezza e l’affaticamento sono sensazioni che conosciamo tutti, ma quando sono così gravi da non migliorare nemmeno con il riposo potrebbero essere indicative di tumore; il sintomo può essere causato precocemente come nel caso delle leucemie, oppure dovuto per esempio alla progressiva comparsa di anemia in caso di perdita di sangue intestinale in caso di tumore al colon.

Dolore

Il dolore può essere un sintomo precoce di alcuni tumori come il cancro alle ossa o il cancro ai testicoli. Un mal di testa persistente o che non migliora con il trattamento può essere un sintomo di un tumore al cervello. Il mal di schiena può essere un sintomo del cancro del colon, del retto, o dell’ovaio.

Molto spesso, un dolore dovuto al cancro significa che il tumore si è già diffuso (metastatizzato) dal luogo originario, ma può essere un segno precoce di alcuni tumori, tra cui quelli delle ossa.

Cambiamenti della pelle

Oltre ai tumori della pelle, anche altri tumori possono causare alterazioni cutanee evidenti, con questi segni e sintomi:

  • aspetto più scuro della pelle (iperpigmentazione),
  • consistenza diversa al tatto,
  • pelle e occhi giallastri (ittero),
  • pelle arrossata (eritema),
  • prurito,
  • eccessiva crescita di peli.

Cambiamento delle abitudini intestinali

È importante conoscere le proprie abitudini, per esempio quante volte si evacua ed in che modo.

  • Costipazione a lungo termine,
  • sanguinamento anale senza altre spiegazioni,
  • diarrea,
  • mal di pancia persistente,
  • nodulo avvertito a livello addominale,
  • cambiamenti nella dimensione delle feci o feci colorate di nero,

possono essere un segno di cancro al colon.

Difficoltà nella minzione

Faticare a iniziare la minzione, avvertire dolore, vedere sangue nelle urine o manifestare un cambiamento nella funzione della vescica (ad esempio il bisogno di urinare più o meno spesso del solito) potrebbero essere legati al cancro della vescica o della prostata.

Da notare che un’ipertrofia prostatica benigna è una causa molto più comune, ma come sempre una diagnosi precoce può fare un’enorme differenza in termini di prognosi.

Ferite che non guariscono

Normalmente la pelle riesce a rigenerarsi in maniera efficace e le ferite di solito guariscono entro una settimana circa. Una sovrainfezione batterica può spiegare una ferita che non guarisce, ma un’area lesionata o un’ulcera

  • nella bocca o sulla lingua,
  • sui genitali (pene o vulva),
  • sulla pelle, in particolare sulle zone che sono state molto esposte al sole

può anche essere un segno di cancro.

I tumori della pelle possono sanguinare e apparire come ferite che non guariscono.

Macchie bianche all’interno della bocca o sulla lingua

Macchie bianche all’interno della bocca e sulla lingua possono essere dovuta alla leucoplachia, una lesione pre-cancerosa causata da irritazione frequente. È spesso causata dal fumo e, se non trattata, può evolvere in tumore.

Sanguinamento insolito o secrezione

Il sanguinamento anomalo può non essere causato dal cancro, ma è un segno che qualcosa non va ed è importante sottoporsi a un controllo.

Un sanguinamento insolito causato da un tumore può verificarsi, a seconda dei casi, sia in fase prococe che più avanzata, ad esempio:

  • sangue nell’espettorato (catarro) a seguito di tosse (tumore ai polmoni),
  • sangue nel vomito (tumore stomaco),
  • presenza sangue nelle feci che appaiono nere (cancro del colon-retto),
  • sanguinamento vaginale (tumore della cervice o dell’endometrio, il rivestimento dell’utero),
  • sangue nelle urine (cancro della vescica o del rene),
  • secrezione con tracce di sangue dal capezzolo (tumore alla mammella).

Tutti questi casi possono avere spiegazioni diverse, per esempio (elenco non esaustivo)

  • un piccolo capillare rotto dallo sforzo di tosse,
  • un’ulcera gastrica,
  • assunzione di integratori di ferro,
  • piaghetta sul collo dell’utero,
  • cistite o calcoli renali,
  • infezione del seno,

ma si tratta di sintomi da verificare sempre e comunque.

Ispessimento o nodulo al seno o in altre parti del corpo

Molti tumori possono essere tastati attraverso la pelle, quelli che si verificano nel seno, nei testicoli, nei linfonodi (ghiandole), e nei tessuti molli del corpo.

La maggior parte dei tumori al seno e ai testicoli sono individuati dalla persona interessata o dal partner, per questo è importante conoscere la conformazione e l’aspetto del proprio corpo, in modo da notare subito qualsiasi cambiamento.

È importante avere l’abitudine di

  • palpare il seno o i testicoli,
  • notare come la pelle appare alla vista e al tatto,
  • acquisire familiarità con la conformazione del proprio corpo e con qualsiasi nodulo che sembra normale.

Un nodulo o un ispessimento possono essere un segno precoce o avanzato del cancro e devono essere segnalati al medico, soprattutto se sono stati appena individuati o si è notato un aumento delle dimensioni.

Un nodulo al collo, all’inguine o all’ascella potrebbe essere un linfonodo ingrossato ed anche questo può rappresentare un segno di cancro, oppure più frequentemente e banalmente un’infezione non trattata. In entrambi i casi, è necessario consultare il proprio medico di famiglia.

È importante far controllare eventuali noduli non appena vengono notati, ma è importante ricordare che molti noduli sono causati da altre condizioni e non da tumori.

Indigestione o difficoltà a deglutire

L’indigestione o i problemi di deglutizione persistenti possono essere segni di cancro dell’esofago (il canale della deglutizione che arriva allo stomaco), dello stomaco, o della faringe (gola). Ma come la maggior parte dei sintomi presenti in questo elenco, essi sono generalmente causati da una patologia diversa dal cancro.

Recente cambiamento di una verruca o di un neo o qualsiasi nuovo cambiamento della pelle

Qualsiasi verruca, neo o lentiggine che

  • cambi colore, dimensione o forma,
  • perda il suo bordo definito,
  • sanguini,
  • causi prurito

deve essere esaminato da un medico.

Un cambiamento della pelle può essere suggestivo di melanoma che, se scoperto in fase precoce, può essere curato con successo.

Se si hanno molti nei, o se sono localizzati in zone difficili da vedere, è consigliabile chiedere aiuto a un familiare o a un amico per esaminarli; da notare che si può avere un rischio più elevato di melanoma se si ha una famigliarità per questo tumore e più di 50-100 nei.

Tosse fastidiosa o raucedine

Una tosse che persiste da tre settimane o più potrebbe essere un segno di cancro ai polmoni.

Una raucedine ostinata può essere un segno di cancro della laringe (scatola della voce), o della ghiandola tiroidea.

Cambiamenti del capezzolo

In caso di

  • secrezione dal capezzolo (in particolare con tracce di sangue),
  • cambiamenti nella posizione del capezzolo,
  • irritazione cutanea sopra o intorno al capezzolo

è consigliabile consultare il proprio medico di famiglia per escludere un possibile tumore al seno.

Inspiegabile sudorazione notturna

Se improvvisamente iniziano a verificarsi eccessive e inspiegabili sudorazioni notturne, consultare il medico per un controllo. La sudorazione notturna può essere un sintomo di alcune tipologie di cancro, per esempio i linfomi, ma può anche essere dovuta a menopausa della donna, problemi tiroidei e altro.

Affanno

L’affanno può essere numerose spiegazioni, come un po’ di anemia, ma è un sintomo che non va mai trascurato e deve essere sempre verificato dal medico.

Conclusione

È importante ricordare che nella maggior parte dei casi questi sintomi si riveleranno essere una condizione diversa dal cancro, ma sono tutti segni di malattia e non sarà tempo sprecato farli controllare del proprio medico di famiglia.

È consigliabile rivolgersi al medico sempre più presto possibile, meglio un controllo in più che uno in meno.

Fonti principali:

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Salve dottore io sono una ragazza di 27 anni , sono diabetica e celiacha da dieci anni … purtroppo da luglio ho iniziato improvvisamente a perdere peso m,pesavo al incirca 50 kl e adesso 42 non mi stanno più i vestiti non mi piaccio più sono sempre pallida e stanca ho avuto problemi con il respiro ma nulla ogni esami tipi tiroide,anemia,cuore e apposto,mi mancano le mestruazioni da 4 mesi, a ginecologa mi ha detto che va tutto bene è normale non averle perché sono dimagrita, io sono sempre stanca molto nervosa anche perché ho una storia con il ragazzo molto particolare e c’è stata molta sofferenza ma stress diciamo c’è sempre stato ma non a stare così male, non credo sia causata da stress. Io non mangio più sento lo stomaco pieno appena inizio , e vorrei sapere da lei cosa può essere, stamani ho avuto la risposta delle urine che perdevo sangue mentre urino e fa molto male ma la risposta è stata negativa che non ci sono batteri ne infezioni. Cosa posso fare?non sono più la stessa persona sto male ogni giorno … che esami potrei fare. Devo farmi la gastroscopia ultimo esame rimasto gli altri vanno tutti bene… grazie dottore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È una situazione complessa, sicuramente al di là delle mie competenze, ma se mi scrive che “Io non mangio più sento lo stomaco pieno appena inizio” e le analisi sono tutte nella norma può essere un problema esclusivamente psicologico, dovuto al forte stress di questi mesi. Proverei quindi anche ad approfondire da questo punto di vista.

  2. Anonimo

    ciao dottore, mi chiamo luca ed ho 16 anni.
    tutto inizia 1 mese fa, ho cominciato ad avere stanchezza non giustificata, inappetenza, ansia e depressione seguita da sbalzi d’umore, negli ultimi 25 giorni ho perso 8 kg.
    mia mamma mi vede strano ma io le dico che va tutto bene per non farla preoccupare.
    vorrei un tuo parere su cosa mi stia succedendo. grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Alla tua età è molto comune andare incontro a periodi di difficoltà, ma è altrettanto importante aprirsi a parlarne per evitare di esserne schiacciati; se con la tua mamma non riesci ad aprirti puoi rivolgerti con fiducia al tuo medico o presso il consultorio.

  3. Anonimo

    Salve dottore, io quando ero appena nata avevo un tumore maligno nella gamba destra e mi hanno asportato la pelle si era infettata , mi rimasta una cicatrice , adesso dopo 27 anni si è un po’ rimpicciolito meno evidente , come li già detto 27 non mi dato fastidio , ma da 2 giorni che sono caduta colpendo quella cicatrice , ho iniziato a sentire un male lieve come quando ti colpisce la gamba, però se dormo di profilo mi da un fastidio , premetto che in questi 27 anni ho goduto di buona salute , lei pensa che sia normale , ho dovrei preoccuparmi

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è solo il fastidio dovuto al trauma, ma dato il precedente raccomando di verificare con il medico.

  4. Anonimo

    Ho una domanda riguardo la perdita di peso inspiegabile:

    I 4 kg o più menzionati persi inspiegabilmente dovrebbero fare riflettere qual’ora vengano persi in quanto tempo?
    Relativamente presto più o meno quanto?
    Io li ho persi in un mese, però mangio poco facendo 2 pasti al giorno e facendo camminate di 2-3 km al giorno.
    Grazie

  5. Anonimo

    per dire colazione e pranzo non mangio anche se di rado a pranzo stuzzico qualcosa come può essere una fetta di pane, a cena invece piatto di pasta, secondo e contorno.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Non credo ci sia da preoccuparsi, perdere 4 kg in un mese non indica nulla di patologico, soprattutto dato che non mangia molto.

  6. Anonimo

    Vi ringrazio per le risposte, sarebbe preoccupante o quanto meno indagare se uno perde 4kg in una sett non giustificati

  7. Anonimo

    Salve dottore ho 34 anni ho Dolore fortissimo alla testa
    Nn riesco a stare in piedi
    Nausea
    Qndo m abbasso soprattutto la testa m sento che il cervello si muove 1 settimana fa ho avuto rapporto semi completo cosa può essere

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Cefalea, emicrania, sinusite, … Non aspetti oltre e si rivolga al medico per una diagnosi.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Troppo presto per avere sintomi, che comunque non sono così severi.

  8. Anonimo

    Ho mal di stomaco da circa tre mesi ho fatto le analisi del sangue tutTo ok radiografie ok adesso devo fare la gsstroscopia però sono due giorni che le mie feci sono di colore nero

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, ne parli con il suo medico perchè se ha mal di stomaco da tempo e le feci sono di colore nero è possibile che sia qualche perdita gastrica, per cui deve fare la gastroscopia al più presto. saluti

  9. Anonimo

    Salve dottore c’è mia sorella che ha13 anni e da tanto tanto tempo che ha dolore in tutte le parti della testa gli parte la mattina fino a quando va a letto tutti i santi giorni a volte a febbre e vomito sono preoccupato ha pure giramenti di testa a fatto delle visite una volTa gli anno detto che era emicrania pOi sinusite e poi che aveva il nervo infiammato e di usare una sciarpa e un capello. Oggi ho incontrato un amIco mio e mi ha detto può essere tumore sono davvero preoccupato

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, se ha continui ma di testa da tempo mi sembra opportuno farle fare una visita da un neurologo, è lui lo specialista di riferimento per questi problemi. saluti

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Non è detto, i sintomi non indicano per forza qualcosa di grave, ma è bene farla valutare dallo specialista visto anche che questa situazione dura da tempo.

  10. Anonimo

    Salve,
    Ho 20 anni e qualche volta mi capita di avere dolori forti alla pancia che dopo un po’ si distribuiscono al petto, alla gola e alla testa. Il dolore alla pancia e’ particolare, non so bene come descriverlo. Cosa può essere? Sono veramente preoccupato…
    Attendo una vostra risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Viene il dubbio di un problema di stomaco, associato a reflusso, ma raccomando di verificare con il medico.

  11. Anonimo

    Salve buonasera,3 anni fa mi è stato drenato un ascesso peritonsillare senza poi asportazione delle tonsille,via via negli anni la cicatrice del drenaggio mi si infiamma tendendo a rigonfiarsie poi nel giro di qualche giorno tornare come prima e ad oggi da 5 giorni mi si è formata sopra la cicatrice una specie di foruncolo…un afta,sono molto prepccupato ho paura di avere un tumore alla bocca,ieri notte alle 2 per la paura sono andato al pronto soccorso,al triage mi hanno misurato la febbre con una temperatura di 37,ovviamente sono andato ancora più nel panico dato che i cancri possono dare alterazioni della temperatura,comunque poi mi ha visitato una dottoressa,appena il tempo di mettermi a sedere mi ha abbassato la lingua e mi ha detto che sono solo un po’infiammato e mi ha detto di fare sciacqui con froben 3 volte al giorno senza dare peso alla febbre…questa sera mi sono controllato nuovamente a casa la temperatura ed era ancora 37 sono totalmente nel panico.
    Sono un fumatore circa 15/20 sigarette al giorno anche se in questi giorni per la paura le ho dimezzate,comunque alla mattina dopo il sonno l’afta risulta meno evidente e meno infiammata rispetto alla sera e la gola in generale non è dolorante durante l”arco delle 24 ore e non ho sensazioni di febbre,ne freddo ne brividi,solo tanta agitazione,forse sarà anche quella che per due giorni mi ha fatto alterare leggermente la temperatura ? Attendo una vostra risposta grazie mille !!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      37 è a malapena una leggera alterazione, ecco perchè la dottoressa le ha detto (giustamente) di non dare peso, anche perchè effettivamente l’agitazione può spiegarla.

    2. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, al momento sembra una semplice infiammazione, per cui non è una situazione preoccupante. saluti

    3. Anonimo

      Dottore buonasera,ad ora mi sento una specie di corpo estraneo in bocca quando deglutisco e avverto un leggero gonfiore non dolorante ma visibile anche una piccola striatura gialla nel tessuto nella parte dove ebbi l”ascesso,prenotata una visita privata da un otorino (venerdì),possibile si sia riformato un piccolo ascesso nella parte già operata ? Grazie mille

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Non c’è motivo di pensare al cancro intanto; se avesse un ascesso la temperatura sarebbe più alta, avrebbe la febbre, non solo 37, che non è febbre. Fa bene a farsi controllare dall’otorino, ma vedrà che a parte l’infiammazione non c’è nulla di importante.

    5. Anonimo

      Grazie mille dottoressa le farò risapere venerdì appena mi avrà visitato !!!

  12. Anonimo

    Salve, sono una mamma di tre bambini e da un po’ di mesi mi sento sempre stanca, ho la vista sfocata , sento sempre mal di testa solo nella parte sinistra della testa…a volte sento come se il pavimento andasse sempre in discesa e tendo a perdere l’equilibrio verso la mia destra… Sono andata dal mio medico che mi ha questo la visita oculistica e neurologica… Cosa pensate che sia?? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ho speranza che sia solo un po’ di stress/stanchezza, ma se mi tiene al corrente delle visite mi fa piacere.

  13. Anonimo

    Salve dottore avverto lievi dolori alla schiena altezza torace tossisco spesso e faccio muchi faccio aeresol quasi tutte le sere xche sono allergico e mi sento molto meglio dopo spesso sono stanco e mi prende spratutto le gambe ho 25 anni ,ho fatto analisi del sangue tre quattro mesi fa e sono uscite bene solo un po’ di ferro basso e globuli rossi alti ho fatto anke una radiografia al torace ed è tutto a posto pero siccome mio nonno è morto di cancro ai polmoni mi preoccupo un pochino cosa mi consiglia

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, in assenza di dati clinici sospetti al momento può stare tranquillo.Probabilmente ha una componente allergica importante o asmatica, ha mai fatto una visita pneumologica e/o spirometria? saluti

  14. Anonimo

    Salve ho 37 anni e già un po che ho sempre nausea al mattino mi sento confusa e ultimamente mal di testa atroci sembra che mi stia uscendo fuori il cervello e alla occhio sinistro vedo come avessi del fumo avanti cosa faccio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il primo passo è parlarne con il medico, serve prima di tutto una diagnosi esatta.

  15. Anonimo

    Buongiorno
    Ho quasi 16  anni e sono fidanzato Il mio problema è che non arrivo MAI all’orgasmo con la mia ragazza..Non sono mai riuscito a venire tramite rapporto sessuale con lei, nè vaginale, nè se mi stimola con mano!mai!…..SE MI MASTURBO DA SOLO invece non ho problemi raggiungo l’orgasmo piu o meno quando voglio,se voglio prolungare la masturbazione rallento un po e la prolungo, se voglio venire subito riesco a venire subito. Con la mia ragazza posso avere rapporto sessuale anche varie ore ma non arrivo mai ad eiaculare. E direi che non ci arrivo nemmeno vicino..!durante tutto il rapporto mantengo l’erezione senza problemi, ma appunto non vengo mai! UN’ALTRA COSA STRANA, è che se mi masturbo CON LEI PRESENTE,DI FIANCO A ME, ho difficoltà pure in quel caso ad arrivare all’orgasmo,insistendo ci riesco, ma non sempre e non in maniera semplice come quando sono da solo!ci metto molto piu tempo! QUESTO MI FA PENSARE CHE SIA UN PROBLEMA D NATURA PSICOLOGICA…. probabilmente sono teso…non sono tranquillo quando ho altra persona accanto…non riesco a capire cosa può essere… cosa potrebbe essere? e come posso risolvere? ripeto che fisicamente non ho problemi, raggiungo l’ erezione subito e la mantengo sempre

    se puo esservi utile sono anche una persona molto emotiva e sensibile. 

    cosa ne pensate?come posso risolvere problema?

    In attesa di risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido l’ipotesi che non ci siano problemi organici, per cui potrebbe valere la pena farsi aiutare dal punto di vista psicologico; può rivolgersi con fiducia al sessuologo del consultorio.

  16. Anonimo

    Salve dottore,

    Mi sveglio da una nottataccia. Ieri pomeriggio brividi di freddo, mal di testa e febbre a 39, poi vomito, svenimento e febbre a 40 per tutta la notte. A tutto questo si aggiunge una infezione urinaria credo, dal momento che ogni volta che vado in bagno l’urina si presenta di un colore rosso-aranciato e dolore alla schiena all’altezza dei reni. Il dolore ai reni e il colore dell’urina mi preoccupano parecchio. Oggi è domenica, che cosa posso fare? Al momento l’unica cura che mi viene in mente è bere molta acqua durante la giornata.

  17. Anonimo

    Salve dottore sono una ragazza di quasi 27 anni da qualche mese ho forti dolori al basso fondoschiena,addirittura avvolte mi sento bloccare,ora è da qualche settimana che oltre al fondoschiena ho dolore per tutte e le gambe e se mi abbasso nn riesco a stare allungo piegata perchè mi fanno male,ieri un forte dolore alla spalla sinistra sento pulsare dentro un dolore che andava e veniva poi ho avvertito dolore sotto al sedere nn so cosa pensare,anche se sono nel letto,oppure seduta nn mi da tregua.se mi tocco con le mani dove ho dolore nn sento male al tatto,perché è un dolore osseo.Ho fatto tutte le analisi del sangue e delle urine è tutto nella norma solo un pò di infezione urinaria,stasera mio marito mi porterà al pronto soccorso magari facendo una siringa mi passerà spero.la ringrazio di avermi ascoltata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il medico cosa ne pensa? Sono stati esclusi problemi alla schiena (ernia del disco)?

  18. Anonimo

    Dottore purtroppo ho un medico di base incompetente,subito mi dice fai una risonanza mi sembra strano una risonanza si fa proprio in casi estremi che nn si sa da cosa proviene il problema,io ho una scoliosi ma dove mi fa male è il fondoschiena e le gambe se vado al pronto soccorso cosa possono farmi per alleviare il dolore,o mi consiglia di fare una radiografia grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il medico ha ritenuto che possa essere utile una risonanza procederei con fiducia, probabilmente ha le sue ragioni.

  19. Anonimo

    Buonasera dottore da un paio di giorni ho la lingua con macchie bianche e la lingua spaccata ho un po’ di tosse e mal di gola e stasera ho avuto un po’ di diarrea due o tre settimane fa ho fatto una visita dall’ottorino ed era tutto ok poi il bimbo si è ammalato e anche io forte raffreddore durato parecchio finito quello arrivano questi sintomi tra l’altro sono sempre molto stanca e sono una fumatrice 4/5 al giorno ho fatto analisi e altre visite ed era tutto ok però tra i sintomi del cancro ne ho letti parecchi che ho pure io secondo lei mi devo preoccupare?e che controlli potrei fare?grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Faccia un semplice controllo dal suo medico, probabilmente è un quadro infettivo, sarà stata contagiata da suo figlio, non c’è motivo di pensare a un tumore.

  20. Anonimo

    Salve volevo chiedere prurito in testa e bruciore agli sono dintomi di tumore al cervell? Grazie

    1. Anonimo

      Scusate bruciore agli occhi… con leggeri guramenti di testa.. cosa puo’ essere?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono sintomi molto vaghi, possono avere mille significati.

  21. Anonimo

    Dottore sullo stinco sinistro ho notato una parte arrossata che al tatto mi da abbastanza dolore…da tempo avverto questo fastidio ma credevo fosse per il fatto dei peli solo questa sera ho notato la parte arrossata…da cosa può dipendere ?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Potrebbe essere una dermatite, serve eventualmente una valutazione mirata dermatologica.

  22. Anonimo

    Salve dottore ho scritto alcuni giorni fa,riguardo al dolore alla schiena e alle gambe sono stata in Ospedale mi hanno fatta una siringa ,ora sto facendo una cura di 5 giorni di siringhe,anche se ogni tanto lo sento sempre il dolore anche se un po’ meno.Volevo dirle che io sto soffrendo di dolore alla schiena e se mi abbasso mi fanno male le gambe,dopo aver mangiato mi si gonfia sempre la pancia mi sento stanca e vorrei sempre dormire questa situazione nn mi fa più vivere penso di avere qualcosa di grave 🙁 dovrei portare anche gli occhiali ed è da mesi che nn li metto perché mi hanno sbagliato il vetro nn so se sia per questo che mi sento stanca e a volte ho dolore agli occhi.

    1. Anonimo

      In ospedale mi è stata fatta una toradol per il dolore,poi il mio medico mi ha prescritto le siringhe di voltaren e muscoril ,perché le toradol mi disse che spaccano il fegato,da premettere che questo dottore devo toglierlo visto che ad ogni piccolo sintomo come :mal di testa lui subito ti dice fai una risonanza ti spaventa solo,senza sapere ne capire cosa può provocare il problema mai avuto un medico cosi,mi fece fare le analisi del sangue e delle urine mi disse che era tutto ok,le feci guardare a una mia parete che studia università e mi disse infezione urinaria e lui nemmeno me lo disse.Cmq dottore io dopo questa cura di 5 siringhe il dolore anche se lieve lo tengo sempre lei cosa mi consiglia???? Una radiografia,una TAC,o risonanza,ma da una radiografia si può vedere il problema da dove viene?in ospedale mi dissero che nn era ernia al disco perché alzandosi le gambe indietro io nn sentivo dolore,il problema è che le gambe me le sento appesantite e se mi abbasso e mi appoggio su le gambe mi fanno male,avvolte mi sento stanca vorrei risolvere questa cosa mi sta mettendo tanta ansia e nn mi fa vivere più bene ,tra l’altro ho anche una scoliosi che da anni mi da problemi ma mai questo fastidio al basso fondoschiena grazie di avermi ascoltata

    2. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, è difficile consigliare quale indagine fare senza visitare o vedere bene quali esami ha fatto un paziente. Se non vuole seguire il consiglio del suo medico deve necessariamente fare una visita specialistica ortopedica per capire bene il da farsi. saluti

  23. Anonimo

    Ho letto su internet che perdere sangue dalle gengive può essere sintomo di tumore. Sono andato dal dentista e ha detto che saranno state solo le gengive un po’ infiammate, ma non sono tranquilla, posso andare da un oncologo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembra eccessivo alla luce del controllo fatto dal dentista, piuttosto senta invece il parere del medico curante.

La sezione commenti è attualmente chiusa.