Tutte le domande e le risposte per Unghia incarnita: rimedi
  1. Anonimo

    Sempre sofferto di unghie incarnite fin da bambino. Provato mille rimedi tutti fallimentari, sia sotto le mani di podologi che medici generici. Poi la decisione per l’intervento, su entrambi gli alluci. Era il 1999.
    Il medico opta per non operare i due piedi insieme, lasciando passare 15 gg. tra l’uno e l’altro. Il primo alluce viene trattato con onicectomia totale, il secondo con matricectomia parziale, da un medico diverso.
    Il primo è brutto ma sta bene…il secondo soffre, con cadenza ciclica ogni 3-4 mesi. Soffre perchè da un lato (solo uno) cresce una “scheggia” di unghia…staccata dal resto, come se fosse stata eseguita una onicectomia parziale e non anche una matricectomia. Possibile?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non sono dermatologo ma azzardo: credo sia del tutto normale quanto succedere, perchè avendo rimosso solo in parte la matrice, dove ancora presente l’unghia continua a crescere.

  2. Anonimo

    Anche io soffro di unghia incarnita all’alluce destro. Nel 2011 sono intervenuta chirurgicamente….e’ ricresciuta ed e’ successa la stessa cosa. Due mesi fa il chirurgo mi ha tolto solo la parte incarnita….a vivo! Ora mi ritrovo ancora con l’ unghia incarnita….decisione finale? La vado a togliere con tutta la radice!

  3. Anonimo

    salve, anche io da qualche giorno ho un dolore atroce all’alluce sx,unghia incarnita, la mia estetista l’ha rimossa facendomi uscire il pus,da venerdì faccio bagni con amuchina e applico gentamicina due volte al giorno. Il dolore è diminuito ma il dito è ancora leggermente gonfio, cosa mi consiglia? Grazie in anticipo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se c’è pus lo faccia uscire completamente, anche se fa male; continui come sta facendo, dovrebbe migliorare in pochi giorni.

    2. Anonimo

      Grazie mille, ma ero molto preoccupata in quanto il mio dott mi ha detto che se non passa ho bisogno di un antibiotico da prendere per via orale e in seguito fare l’intervento.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se non passa è così, ma possiamo ragionevolmente sperare di risolvere con un antibiotico locale (gentamicina).

  4. Anonimo

    salve le scrivo di nuovo a distanza di una settimana, volevo chiederle un altro consiglio. sono stata benee fino a ieri ma stamane accuso nuovamente un po di dolore, mi sono rivolta al medico curante che ha notato un lievissimo gonfiore eper questo motivo mi ha prescritto Cefixoral, premetto che io prendo Klaira, poi prima di andare mi ha detto di rimettere la gentamicina e i soliti impacchi con amuchina, cosa mi consiglia? grazie in anticipo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Segua con scrupolo i consigli del medico, ma valuti con il ginecologo se e come proteggere i rapporti; benchè Cefixoral non dovrebbe interagire, alcuni ginecologi consigliano ugualmente prudenza.

  5. Anonimo

    buonasera non e’ la prima volta che per una pellicina del dito mi si gonfia e si riempie di pus. La prima volta il medico mi ha prescritto i lavaggi con acqua ossigenata e una pomata cortisonica siccome mi e’ ricapitato avreste qualche consiglio da darmi?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Può ripetere la cura precedente, anche se personalmente sono più per impacchi con Euclorina ed al limite una pomata antibiotica.

      Anche se è doloroso, faccia uscire più pus possibile.

  6. Anonimo

    salve,io soffro di unghie incarnite da 17 anni,mi hanno operata 7 volte in tutto a entrambi gli alluci,prima per 5 volte mí hanno tolto l’intera unghia,alla 6 e la 7 volta mí hanno asportato sia la matrice laterale che mediale con il fenolo mí hanno bruciato la matrice e 10 punti di sutura a dito,adesso dopo mesi mí si e’ gonfiato il dito e ho un infezione partita dalla radice dell’unghia mí ha infiammato tutto il lato,premetto che sto facendo cureantibiotiche sperando passi e sperando non debba fare l’ottavo intervento,devo fare la visita dal medico che mí ha operato e soprattuto capire cosa abbia al dito e da cosa dipenda ilegal tutto!!

  7. Anonimo

    Sono una callista e senza mancare di rispetto a nessuno tendo a precisare che il podologo null’altro è che un callista laureato spesso si dimenticano le vecchie professioni che hanno sempre assolto egregiamente questi compiti.
    Per prima cosa conviene rivolgersi ad un centro di cui si abbia fiducia per quanto riguarda soprattuto igiene e disinfezione.
    In secondo luogo diffidate di chi mette i piedi in ammollo il curativo si tratta sempre a piede asciutto.
    In seguito farsi fare il lavoro in più sedute se è presente infezione con sangue e pus applicando antibiotico tra una seduta e l’altra, ad unghia guarita farsi correggere il taglio.
    grazie
    P.S. aggiungo anche che spesso la rimozione chirurgica non è la soluzione anzi spesso peggiora la situazione sopratutto se la comformazione dell’unghia è congenita.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ringrazio per il suo intervento e mi permetto due considerazioni.
      1. Per esperienza non posso che confermare che molto spesso ci sono professionisti/professioniste che, pur senza titoli di studi, garantiscono risultati migliori di tanti laureati, perchè l’esperienza e l’amore per il proprio lavoro possono fare la differenza.
      2. Purtroppo non è sempre facile, a meno di passaparola, capire di chi ci si può fidare realmente.

  8. Anonimo

    mi sono spezzato l’unghia del pollice della mano. il giorno dopo sullo stesso dito ho subito un piccolo trauma.il dito si è gonfiato ed è comparso del pus. ho disenfettato con acua ossigenata, e messo una pomata di nome Pirobec, ma con scarsi risultati.che fare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lo faccia vedere al medico, per valutare se usare una crema antibiotica o se passare ad un antibiotico per bocca; nel frattempo faccia uscire tutto il pus presente (anche se so che fa male) e faccia bagni in Euclorina.

  9. Anonimo

    Ciao a tutti,purtroppo mi devo associare a tutti i commenti precedenti!
    Da più di un anno soffro di questo problema a tutti e due gli alluci.
    Sono andata da più di un podologo ed estetiste…solo paliativi, dolore infinito ogni volta e poi punto e accapo.
    Fino a che ho visto che il dito si era bucato e una seconda unghi era sbucata dalla carne,inutile descrivere il dolore.
    Sono andata in ospedale,il risultato?
    Dito pieno di punti,una fistole formatasi e il piede sullasediada una settimana…ilmese prossimo toccherà all’altro!
    Scrivo questo solamente per consigliare a chi ha questo problema di essere tempestivo e di farsi vedere da un medico…

  10. Anonimo

    Buongiorno dottore e buona Pasqua , ho il dito pollice che mi si è gonfiato e arrossato .. Oggi ho fatto acqua e sale e disinfettato con betadine e ho messo per 2 volte ( mattina e primo pomeriggio ) gentalyn beta .. Ma un po’ meglio anche se il dito é ancora rosso e un po’ meno gonfio .. Quanto tempo ci vuole per avvertire miglioramenti ?
    In caso serva che antibiotico usare ? Ho in casa abba ?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non posso prescrivere farmaci.
      Se riesce faccia uscire il pus presente, fa male ma è utilissimo.