Unghia incarnita: rimedi

Ultimo Aggiornamento: 146 giorni

Introduzione

Unghia incarnita

Unghia incarnita (http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vandenbosbefore1.jpg)

Un unghia si dice incarnita quando il bordo o l’angolo tende a penetrare e crescere nella pelle circostante del dito, provocando dolore e spesso favorendo la comparsa di infezioni. In genere il problema si verifica quando le unghie vengono tagliate troppo corte arrotondando gli angoli, come spesso si è tentati di fare.

In genere il problema può essere risolto in casa, ma quando insorgono complicazioni è bene verificare la situazione con il medico curante o con un dermatologo. I rischi aumentano in caso di diabete o altre patologie in grado di colpire il microcircolo.

In genere il disturbo colpisce soprattutto l’unghia dell’alluce.

Cause

Si tratta di un disturbo diffuso che colpisce sia gli uomini che le donne. Talvolta sono semplicemente congenite, cioè troppo larghe per il dito corrispondente, anche se la causa più frequente sono le scarpe troppo strette o le unghie tagliate male o poco pulite.

Fattori di rischio

Ricordiamo per esempio:

  • unghie tagliate non correttamente: tagliarle troppo corte e/o arrotondare gli angoli può favorire il disturbo perchè la pelle tenderà a crescere sopra l’unghia;
  • uso di scarpe troppo strette: un’eccessiva pressione dall’esterno tende a spingere la pelle del dito sopra all’unghia, fino a che non verrà tagliata.
  • piedi sudati: quando la pelle che circonda l’unghia diventa troppo morbida la rottura della cute diventa più facile e probabile;
  • infortunio: un trauma dovuto per esempio a un banale inciampo può favorire la comparsa del disturbo;
  • forma naturale dell’unghia: alcune unghie che tendono naturalmente a crescere curve o a ventaglio premeranno con maggiore intensità sulla pelle che le circondano.

Sintomi

Si ha un’unghia incarnita quando la pelle su uno o su entrambi i lati dell’unghia inizia a crescere sopra agli angoli dell’unghia, oppure quando è l’unghia stessa a penetrare dentro la pelle.

Nelle prime fasi del disturbo il dito colpito inizia a diventare duro nella zona in cui l’unghia tende a tagliare la pelle e compare dolore, soprattutto alla pressione.

Il dito tende poi a gonfiarsi e il dolore aumenta, in caso di infezione compaiono:

  • rossore,
  • dolore,
  • gonfiore,
  • calore,
  • presenza di pus,
  • eccessiva crescita di pelle attorno all’unghia,
  • talvolta può comparire sangue.

Le unghie incarnite sono un disturbo frequente e molto doloroso, soprattutto tra gli adolescenti. Qualsiasi unghia può incarnirsi, però il problema nella maggior parte dei casi colpisce l’alluce.

Complicazioni

Se trascurata, un’unghia incarnita può essere causa di infezioni che nei casi più gravi possono arrivare fino all’osso; i soggetti più a rischio di complicazioni sono i pazienti diabetici, in cui l’afflusso sanguigno è ridotto e la neuropatia è causa di danni a nervi periferici. Infortuni anche banali (tagli, calli, unghia incarnita, …) può non riuscire a guarire correttamente e si infetta fino a causare ulcerazioni molto severe a rischio di gangrena.

Diagnosi

In genere è più che sufficiente la valutazione visita da parte del medico curante, dal podologo o anche da una callista.

Quando rivolgersi al medico

Si raccomanda di rivolgersi al podologo o alla callista in caso di unghia incarnita senza infezione, in modo da trattare efficacemente il disturbo e risolverlo prima che subentrino complicazioni.

È opportuno rivolgersi a un medico in presenza di infezione e/o sanguinamento.

In caso di diabete diventa ancora più impellente la necessità di affrontare e risolvere il il problema.

Cura e terapia

Rimedi non chirurgici

Le unghie incarnite dovrebbero essere curate non appena ci si rende conto del problema e il podologo è una delle figure più indicate per farlo; se vengono riconosciute con tempestività, cioè prima della comparsa dell’infezione, alcuni semplici rimedi potranno evitarvi di ricorrere ad altre terapie:

  • Fate un pediluvio tiepido tre o quattro volte al giorno, per ammorbidire l’unghia e per tenere il piede il più pulito possibile.
  • Per tutto il resto della giornata tenete il piede asciutto.
  • Cambiarsi regolarmente le calze per evitare proliferazione batterica.
  • Indossate scarpe comode che lascino spazio sufficiente alle dita. Se possibile, indossate i sandali finché non sarete guariti.
  • Se il dolore è forte, assumete farmaci contenenti ibuprofene (Moment®, Brufen®) o paracetamolo (Tachipirina®).
  • Se l’unghia non migliora entro due o tre giorni, o se peggiora, rivolgetevi al medico.
  • Tagliare le unghie dei piedi dritte per impedire che continuino a scavare nella pelle circostante.
  • Spingere delicatamente la pelle lontano dall’unghia con un batuffolo di cotone (questo può essere più facile dopo aver ammorbidito la pelle con un po’ di olio d’oliva) e cambiare la medicazione una volta al giorno.

Un podologo può inoltre intervenire efficacemente per aiutare a risolvere dolore e cause scatenanti, lavorando direttamente sull’unghia con appositi strumenti.

Farmaci

In caso di presenza di infezione può essere necessario il ricorso ad antibiotici (locali e/o sistemici) e potrebbero venire prescritti antidolorifici e antinfiammatori per dare sollievo al dolore.

Terapia chirurgica

Se sono presenti infiammazione, gonfiore e presenza di pus eccessivi, l’unghia probabilmente è infetta e potrebbe essere necessario sottoporsi a un semplice intervento chirurgico, in cui l’unghia verrà rimossa totalmente o in parte. Il medico è in grado di intervenire chirurgicamente per rimuovere una parte dell’unghia, una parte del letto ungueale sottostante, parte dei tessuti molli circostanti e persino parte della matrice ungueale.

Il tutto avverrà ovviamente previa iniezione di un anestetico locale, in modo che il paziente non avverta alcun dolore durante le manovre necessarie alla rimozione.

L’intervento chirurgico è utile per impedire agli angoli dell’unghia di penetrare ulteriormente all’interno della carne man mano che l’unghia cresce. La rimozione permanente dell’unghia può essere consigliabile per i bambini che soffrono di unghie incarnite croniche e ricorrenti.

Se l’unghia incarnita fa molto male e/o l’infezione è ricorrente, il medico può rimuoverla parzialmente (avulsione ungueale parziale). Il dito del piede sarà sottoposto ad anestesia locale e il medico userà forbici apposite per tagliare la parte incarnita, facendo attenzione a non danneggiare il letto ungueale sottostante. Se il letto ungueale è lasciato esposto, infatti, può fare molto male. La rimozione totale dell’unghia incarnita (avulsione ungueale totale) aumenta la probabilità che l’unghia cresca con qualche deformità. Perché l’unghia ricresca completamente potranno essere necessari tre o quattro mesi.

Anche nel caso in cui l’unghia venga rimossa completamente insieme alla matrice non ci sarà alcun tipo di conseguenza o pericolo.

Prevenzione

Prendersi cura quotidianamente dei piedi è la migliore forma di prevenzione per le unghie incarnite e per altri disturbi di piede e unghie. In particolare è importante tagliare le unghie dei piedi correttamente (dritto, a rettangolo, e non curve).

Si consiglia poi di lavare i piedi ogni giorno, asciugarli accuratamente e utilizzare magari una crema idratante; procedere poi alla rimozione di eventuale pelle morta grattando delicatamente con una pietra pomice.

Indossare sempre scarpe comode, che si adattino correttamente al piede.

Consigliabile cambiare giornalmente le calze (o i collant).

Rivolgersi immediatamente al medico o a un podologo in caso di dubbi.

Fonti principali.

  • , licensed under the

Traduzioni a cura di Elisa Bruno

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Buongiorno dottore
    Dopo una pedicure piuttosto accurata mi sono accorta che si è infiammato l’alluce del piede destro in basso a destra e si è gonfiato diventando rosso quasi viola e vedo all’interno del pus
    Sento male con qualsiasi tipo di calzatura e ho anche un febbre ma non so dirle se è dovuta a questo oppure all’influenza di stagione
    Sta di fatto che mi sono limitata a pediluvio con acqua tiepida e sale grosso ma senza grossi risultati
    Potrebbe suggerirmi cortesemente qualcosa da poter applicare localmente?
    Ho un ritardo nel ciclo e potrei essere in attesa di un bimbo
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare farmaci e temo che serva un approccio abbastanza incisivo in quanto i sintomi che descrive fanno pensare ad un’infezione.

      Ci sono sintomi respiratori?

    2. Anonimo

      buongiorno dottore, mi può spiegare quanti malattie esistono nel mondo .

    3. Anonimo

      Slave dottore ho un ungia che mi fa male ma non credo che sia incartita ma lo sta per diventare cosa posso fare?

    4. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Senza vedere la situazione è difficile consigliare qualcosa. Faccia vedere l’unghia al suo medico.

  2. Anonimo

    Il migliore Farmaco Rifocin90Mg Soluzione cutania lo trovate nelle migliori farmacie Cura. Tutte le mattine usate Tintura di Iodio Sella soluzione cutania Analcolica ogni due ore ,mettete due o tre gocce di Rifocin90Mg non bagnate assolutamente, il dito con acqua potrebbe infettarsi, non usare garze o cerotti assolutamente non usare scarpe trette o stivali in pelle.non usare calze di lana usare solo calze traspiranti di cotone o di seta ogni mattina auguro a tutti voi una buona guarigione

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il miglior farmaco è quello prescritto dal medico in base alla singola situazione, non generalizziamo le situazioni.

    2. Anonimo

      dottore io pultroppo o questo problema in tutti e quattro gli’angoli del piede quando posso venire da voi

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La ringrazio per la fiducia, ma sono farmacista e non posso visitare; si rivolga con fiducia ad un dermatologo.

    4. Anonimo

      salve dottore io e da 7 mesi che problemi alluce destro e sinistro e qualche dito ho chiesto parecchie volte e ho pure insistito di fare una visita specialistica e adesso sono arrivato hai ferri corti non ne posso piu dovro fare dei piccoli interventi

    5. Anonimo

      il mio caro dottore di fiducia per tutte le volte che andavo mi diceva lo metti a mollo con acqua bollente e poi lo tagli i lati ……dottore mi creda che una cosa simile non mi era mai capitato ho fatto per 10 giorni punture senza concludere niente e adesso dopo quei mesi passati mi ha richiesto una visita chirugica

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero leggere che sia finita così…

    7. Anonimo

      salve… dottore lei cosa mi consiglia sto usando betadine soluzione cutanea e betadine gel…

    8. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha già provato a sentire un dermatologo per vedere se si riesce ad evitare l’intervento?

    9. Anonimo

      Salve dottore, ho la brutta abitudine di mangiarmi la unghie, ma questa volta ho proprio esagerato e l’unghia del pollice ha iniziato a perdere sangue ed è molto dolorosa…. come potrei operare?

    10. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Disinfetti bene e valuti con il suo farmacista un cicatrizzante.

  3. Anonimo

    Salve dottore,io purtroppo ho questo problema ad entrambi i piedi.Grazie ai tanti anni da estetista di mia zia (qualificata) riesce ad estrarmi gli angoli delle unghie e aggiungendo della crema contenente petrolio e zolfo (non ricordo il nome) riesco per quasi una settimana a far calare il dolore ,ma dopo…ricomincia a farmi male .Adesso però,vorrei provare con dell’anti-iffiammatorio,una crema a base di cortisone e acqua ossigenata.Va bene? Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Temo che il cortisone farebbe poco.

      C’è infezione?

    2. Anonimo

      è gonfio ma c’è poco pus…c’è il pericolo che debba fare un piccolo intervento?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo assolutamente che ci sia necessità di intervenire chirurgicamente, ma la faccia vedere al medico perchè potrebbe esserci infezione e servire quindi un antibiotico.

  4. Anonimo

    Buongiorno Dottore,
    Soffro di un ungia incarnita consensuale al alluce sinistro da più di un anno dove crea pus/materia e a volte sangue, iniziata dentro una comunità alloggio per minori,dove con varie segnalazioni del sottoscritto si rifiutavano di chiamare il mio medico curante e darmi soccorso, a dicembre il tribunale mi manda a casa e mia nonna (adesso tutore) mi porta dal medico di comunità assistenziale locale dove lo pulisce e mi prescrive di disinfettarlo con tintura di iodio x 2 giorni, di seguito mi consiglia di andare al P.S locale per un controllo li mi prescrivono di disinfettare con amuchina e di mettere gentalyn pomata , di conseguenza rientro in comunità ,dove con vari richiami dal giudice causati da varie denunce/querele nei confronti della comunità, mi portano dal chirurgo (privato) dove prescrive gocce di IODOSAN (????) di conseguenza mi portano dal podologo dove mi prescrive il pediluvio e la criptogel per 10 gg e mi fa una pulizia al piede ,e mi dice di aver guarito, pero di conseguenza dovevo andare al controllo ma non mi ci anno mandato, uscito dalla comunità definitivamente ,ricevo la prescrizione medica ,del mio medico curante, di Gentamicina pomata e il Neoduplamox cp x 10 giorni mattina e sera e disinfettare con l’acqua ossigenata ,pero ce sempre da dire che ho fatto i classici rimedi della nonna cosi chiamati,e adesso devo andare a fare visita chirurgica per poi eseguire al ‘estrazione del unghia incarnito.Visto non guarito.
    Vorrei sapere una sua opinione.Attendo impaziente sua risposta.
    Grazie del ascolto ,le porgo i miei più distinti saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente prima di procedere all’estrazione chirurgica dell’unghia proverei forse a sentire un secondo parere; se fosse possibile farsi seguire in modo più regolare da uno specialista ho speranza che l’intervento sia evitabile.

    2. Anonimo

      Salve dottore sa un paio di giorni ho visto il mio alluce sinistro arrossato sulla parte destra alta . É uscita un po di materia ma niente sangue , il dito non mi fa male se lo appoggio o lo stringo ma mi fa male solo la parte arrossata .
      Cosa dovrei fare?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non posso che consigliarle una visita medica, senza vedere mi è davvero impossibile esprimere giudizi.

  5. Anonimo

    Buonasera Dottore,
    ho questo problema da 4 giorni.
    Per i primi due giorni non sospettavo nulla… Sembrava normale dopo una serata con i tacchi. Poi mi sono accorta che l’alluce diventava sempre più gonfio e dolorante e in quel momento mi era venuto in mente quale fosse il problema. Con una lima ho scarnato l’unghia e ho fatto uscire tutto il pus. Dopo ho lavato l’alluce e l’ho disinfettato e alla fine ci ho messo della crema antibiotica (gentalyn pensa).
    Anche se ora non esce più pus l’unghia fa ancora male (non come prima). Continuo a disinfettare e ad usare la crema?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per ora sì (per disinfettare meglio impacchi con Euclorina), se domani facesse ancora male senta il medico.

  6. Anonimo

    Salve dottore il mio alluce è molto gonfio e dolorante. E’ circa un mese che mi fa male e se sbatto il piede esce sangue.. cosa potrei fare?

  7. Anonimo

    Salve dottore, e’ da alcuni mesi che ho l’unghia incarnita dell’alluce del piede da entrambi i lati. Sono andato dal podologo per 6 sedute il quale mi ha sistemato l’unghia e poi mi ha messo il cotone. Non guarito, dito gonfio e arrossato. Il mio dottore mi ha prescritto l’antibioticoAzitromicina, non guarito. Poi a distanza mi ha prescritto l’antinfiammatorioTauxib, non guarito. Premetto che ho sempre continuato a fare i pediluvi con sale grosso o amuchina e ho usato anche la crema Gentamicina + Betametasone Pensa. Ora sono tre settimane che ho sempre il piede scoperto senza usare le scarpe, ma non ho riscontrato nessun miglioramento, anzi oggi mi faceva male perche’ lo sentivo secco. Grazie x la risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma senza vedere è davvero difficile esprimere giudizi.

  8. Anonimo

    Mi scusi non son sicuro di avere le unghie incarnite. però i due alluci hanno l’unghia che tende a incurvarsi, mentre l’unghia del mignolo destro è ispessita e parzialmente si è “unita” alla carne. in generale tutte le altre unghie fanno male come se le sentissi pungere la pelle.
    Ora vorrei sapere se il podologo è la soluzione giusta o esistono specialisti più indicati.
    grazie,

    1. Anonimo

      Molte grazie.
      sa dirmi anche se riesce a capire dalla veloce descrizione che tipo di problema ho, in genenrale.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dovrebbe rivolgersi ad un dermatologo, serve prima di tutto una diagnosi precisa.

  9. Anonimo

    Buongiorno Dottore,
    Le scrivo perchè volevo gentilmente sentire un Suo parere. Due giorni fa mi sono sottoposto ad una avulsione ungueale parziale bilaterale all’alluce del piede sinistro, effettuata da un podologo; tra 15 giorni mi è stato consigliato dallo stesso dottore di tornare per eliminare parte della matrice per evitare altre onicocriptosi. Ho molti dubbi a riguardo, relativi al possibile risultato estetico! Ho osservato l’unghia di un mio amico che si sottopose a questo tipo di intervento un paio di anni fa ed ora ha un moncherino d’unghia poco piacevole da vedere. Non ci sono altre soluzioni meno invasive e definitive che scongiurino però l’onicocriptosi? Grazie

  10. Anonimo

    Buongiorno,
    Tempo fa ho dovuto far operare l alluce per unghia incarnita e dopo un perido di cure non ho avuto altri problemi.Ma i lati del dito sono rimasti gonfi.Non sento per niente dolore so che nn è incarnita di nuovo, oramai è da tempo che è cosi.Volevo solo sapere se è possibile diminuire il gonfiore e se è normale che possa rimanere più gonfio nonostante non ci sia infezione.
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo senza vedere è davvero impossibile esprimere giudizi. È caldo? Rosso?

    2. Anonimo

      No cicatrizzandosi è rimasto solo gonfio ma non è arrossato e non ho dolori o fastidi.Credo si sia rimarginata così e basta ma non capisco perchè sia rimasto gonfio.
      Grazie per la risposta

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quanto tempo è passato da quando è stata curata l’ultima volta?

    4. Anonimo

      Buongiorno
      Sinceramente si parla di qualche anno.Non me ne sono più preoccupato fin quando non ho avuto un piccolo problema a un altro dito che poi ho risolto.Temo che oramai si sia stabilizzato cosi il dito.Purtroppo non ho trovato di casi simili al mio e non so se si può fare qualcosa in questi casi.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Chiedo scusa io, mi sono perso il messaggio di risposta; confermo che probabilmente non ci saranno ulteriori regressioni.

  11. Anonimo

    Dopo l’ operazione della rimozione parziale all’ unghia incarnita effettuata circa 20 giorni fa la parte destra dell’ alluce è rimasta ancora rossa e gonfia…dottore cosa posso fare ?

    Secondo me è infiammato…attendo risposta, grazie mille.

    1. Anonimo

      No non sento alcun dolore, solamente quando premo sulla parte interessata sento un lieve dolore.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se giorno dopo giorno sta migliorando potrebbe essere tutto nella norma, se dovesse comparire dolore sarebbe invece segno di infezione; raccomando di verificare con il medico che può valutare visivamente.

  12. Anonimo

    A me fanno male le unghie degli alluci ma senza rossore ne’ pus cosa devo fare io podologo può’ risolvere? Grazie dottore ogni consiglio sara’ gradito.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente sì, il podologo potrà aiutarla a risolvere il problema (nel frattempo attenzione alle scarpe che usa).

  13. Anonimo

    Salve dottore ..vorrei un consiglio… Ad entrambi i piedi sull alluce sinistro che destro le unghie si sn incarnite crescendo storte. Cm posso risolvere . La ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dovrebbe rivolgersi ad un podologo o a un dermatologo.

  14. Anonimo

    Buongiorno Dottore,
    Soffro di un ungia incarnita consensuale al alluce sinistro da più di due anni che crea pus,materia e a volte sangue.Iniziato dentro la comunità alloggio per minorenni Levante di Bagheria causata dalla scarsa igiene communitaria e dalle scarpe non adatte alla mia misura ,riferi moltissime volte questo problema agli educatori ovvero coloro di competenza ma mi lasciavano stare,trascurandomi,dissi ripetute volte se potevono contattare il mio medico curante o mandarmi da uno specialista visto che il dito peggiorava di giorno e giorno e mi crearva un forte dolore ma loro lasciavano perdere , A dicembre il tribunale mi manda a casa da mia nonna (adesso tutore-affidataria) ove mi porta due volte dal medico di comunità assistenziale locale , che lo cercava di pulire e disinfetta , mi prescrisse di disinfettarlo con la tintura di iodio per 2 giorni, di seguito mi consigliò di andare al pronto soccorso locale per un controllo , recandomi in ps il medico mi prescrisse di disinfettare con amuchina e di mettere gentalyn pomata e possibilmente di andare a rimuovere l’unghio ., di conseguenza rientro in comunità. Dopo continui soleciti da parte dei miei familiari,del mio legale ,del ctu e dal tribunale, da varie denunce/querele nei confronti della comunità, mi portano da un chirurgo (privato) che mi prescrisse Goccemed gocce Collut30ml5g/100m alcune gocce due volte al giorno per qualche giorno e poi mi avrei dovuto presentare a controllo (cosa non fatta) , di conseguenza mi portano dal podologo dove cerco di pulirlo e disinfettarlo dichiarandomi guarito,mi prescrisse il pediluvio e la criptogel per 10 gg e poi andare a controllo (cosa che cio non succese) e rimasi un bel po con il dito dolente.
    Febraio 2015 esco ufficialmente dalla communità , e andai di corsa dal mio curante cui mi scrisse Gentamicina pomata e il Neoduplamox cpx 10 giorni mattina e sera e disinfettare con l’acqua ossigenata e in caso di qualche dolore Nimesulide 1 bustina al bisogno inoltre mi raccomando di andare dal chirurgo
    Marzo 2015 Eseguo visita chirurgica cui consigliano l’estrazione del unghio con la matrice uengulare programmata ed eseguita nel agosto 2015 mi prescrissero connetivina pomata mattino e sera per 5gg e di disifetarlo con la tintura di iodio cambiandogli la medicazione.
    Dopo qualche mese sento il dito dolente e noto che l’alluce era di nuovo andato nel processo infiammatorio e dopo un altro messetto circa si era incarnito;subito andai dal curante ove mi scrisse una settimana di cura antibiotica con Macladin 500mg 1cp mattina e sera e consulenza chirurgica che mi consiglio l’asportazione della cute e del tessuto sottocutanio in intervento ambulatoriale programmato per il 25 maggio 2016 , intanto andai anche dal dermatologo che consiglio il giorno della prestazione sanitaria chirurgica l’esame istiologico del granuloma.
    Vorrei sapere una vostra opnione a riguardo dal punto di vista clinico che communitario.
    La ringrazio del ascolto e prendo l’occasione per porgerle i miei più distinti saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero, ma sono valutazioni di esclusiva competenza specialistica (dermatologo) e onestamente non mi sento in grado di esprimere giudizi.

  15. Anonimo

    Salve,

    Una decina di anni fa ho subito un piccolo intervento con rimozione di una parte dell’unghia dell’alluce destro per un’unghia incarnita che non si recuperava con nessuna cura piu blanda.
    Ho di natura le unghie larghe e che tengono verso l’alto quindi ho problemi con molti tipi di scarpe. Spesso mi si infiamma la parte laterale e interna della pelle aderente all’unghia dei due alluci, a volte rimedio inserendo una strisciolina di cotone idrofilo sotto l’angolo, ma a volte come in questo caso mi si è infiammato di piu. Non è grave, è un po’ duro, arrossato, leggermente rigonfio e dà dolore solamente se lo premo o se per sbaglio viene toccato.
    Come posso risolvere senza ricorrere al podologo? Non mi sembra ancora in stato cosi grave…
    Grazie mille!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare alcun tipo di trattamento; in prima battuta proverei a sottoporre il problema al medico di base.

  16. Anonimo

    Salve dottore io purtroppo ho le unghie incarnite del sinistro da entrambi i due lati invece del destro solo da un lato. Ma la cosa che piú mi preoccupa è che il pollice del piede sinistro si è arrossato a metà del dito. Cosa potrebbe essere? Grazie in anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il primo passo è una corretta diagnosi, che solo il suo medico può formulare.

  17. Anonimo

    Mi sono scordata di dirle che quando avevo le unghie incarnite sono andata dal podologo che le ha tagliate però ancora ho i granulomi che sono belli grossi che mi fanno acqualina e sono questi che mi danno problemi. Cosa posso fare per farli asciugare e far guarire le ferite ? Calcoli che le avevo da 4 anni.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare alcuna terapia; può rivolgersi con fiducia ad un dermatologo.

  18. Anonimo

    Ma in cosa consiste la rimozione completa dell’unghia?
    Il tessuto sotto “vivo” rimarrebbe scoperto finché non cicatrizza?
    Ho 18 anni ed entrambi gli alluci leggermente incarniti ai lati, fa male solo facendo pressione per il resto alcun fastidio.
    Il problema si è creato perché ho trascurato le unghie dei piedi a volte tagliandole anche 1 volta ogni 2 mesi…
    A volte quando possible con il taglia unghie faccio una piccola incisione nella pelle senza però toccare la carne così da togliere la parte dell’unghia sotto pelle, peggioro le cose in questo modo?
    Vista la mia situazione crede ci siano rimedi farmacologici a base di pomate o simili?
    La foto che mostra lei di unghia incarnita non rappresenta in alcun modo il mio caso, lunghia è perfetta solo leggermente incarnita sui bordi
    Grazie
    Ps devo andare dal medico o prendere qualcosa in farmacia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non è detto che sia necessario procedere alla rimozione dell’unghia, è possibile che un podologo possa aiutarla.
      2. In caso di infezione sarà utile il ricorso a farmaci, ma solo in questo caso e non per risolvere il problema.
      3. Medico o podologo, temo che in farmacia potrebbero fare poco o nulla.

  19. Anonimo

    Ah poi volevo chiederle anche come mai le unghie dei piedi crescono all’insù

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo sarebbe da vedere, anche per escludere una possibile onicomicosi.

  20. Anonimo

    Il medico appurato il problema potrebbe propormi rimedi casalinghi o che comunque escludano la chirurgia o per forza è necessaria?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Più che rimedi casalinghi a mio avviso serve un podologo che possa sistemare la situazione.
      2. I messaggi vengono visualizzati con 15 minuti di ritardo.

  21. Anonimo

    Buona sera, a seguito di un evento traumatico (ottobre 2015) sto “sostituendo” le unghie dei due alluci, una sta crescendo regolarmente l’altra si sta incarnendo, sono circa a 3/4 della crescita totale. Può soluzionarsi da solo a crescita ultimata? Se no cosa fare? Grazie.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, se l’unghia si incarnisce con tutta probabilità rimarrà incarnita, per cui le consiglio di farsi visitare dal medico/podologo che la segue per il problema. Saluti.

  22. Anonimo

    Salve dottore ho dottoressa non so chi mi risponderà vorrei sapere di preciso parecchi anni fa ho avuto l’unghio del piede destro incarnito dolore allucinante troppo forte che non potevo piu resistere sono stato al pronto soccorso e l’unghio incarnito me l’anno tolto del tutto nel passare degli anni e spuntato una nuova ricrescita l’unghio troppo spesso e troppo duro ma dopo la ricrescita l’unghio si e tolto da solo secondo voi e normale? Grazie aspetto una vostra risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo in questi casi senza vedere temo che sia impossibile esprimere un giudizio.

  23. Anonimo

    Mi sono rivolta a una podologa circa 3/4 anni fa e ogni volta che mi torna l’unghia incarnita mi viene rimossa senza anestesia, è una cosa normale? Ogni volta soffro sempre di più e sinceramente mi piacerebbe trovare una cura definitiva

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per l’anestesia potrebbe valutare di rivolgersi a un dermatologo, sul fatto che si possa risolvere in modo definitivo è difficile esprimere giudizi senza conoscere nel dettaglio la situazione.

  24. Anonimo

    Salve dottore. Ieri pomeriggio sono andata dall estetista per una pedicure. L estetista mi ha tolto una pellicina che fuoriuscIva leggermente dal pollice. Ha toglierla mi ha fatto male. E mi fa male tuttora. La parte dove me l ha tolta è un pochino arrossata e un pochino gonfietta. Può essere l inizio di un infezione?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Sicuramente c’è una infiammazione, per cui potrebbe essere utile fare lavaggi con acqua e sale o con vari antisettici per impedire una sovrainfezione. saluti

  25. Anonimo

    Buona sera dottore ho un ungia del piede che mi fa male ma non credo che sia incarnita ma lo sta per diventare perche nella zona che mi fa male e gonfia e ce del pus ma poco cosa posso fare per far passare il dolore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per ora applichi ghiaccio, ma non posso purtroppo prescrivere farmaci, mi dispiace.

  26. Anonimo

    Buongiorno, vorrei un consiglio: ho avuto un onicomicosi per un lungo periodo,a settembre è guarita totalmente. Ora, da circa un mese ho male allo stesso alluce,in corrispondenza dello spigolo esterno. Ho fatto una pedicure ma ho male comunque,come se non si capisse dove finisce l’unghia e inizia la pelle,lungo quel lato. Credo sia colpa del prodotto per la micosi,che ha fatto inspessire e seccare la pelle. Ho provato pediluvi con sale,tea tree è una crema ma nulla. Che devo fare??

La sezione commenti è attualmente chiusa.