Uso del succhietto (o ciuccio) : 10 regole d’oro

Ultimo Aggiornamento: 237 giorni

Introduzione

L’istinto alla suzione è innato per ogni bambino, anzi, è innato in ogni cucciolo che necessiti di allattamento dopo la nascita; grazie alle tecniche ecografiche abbiamo scoperto che alcuni bimbi sono portati a succhiare il dito già nella pancia della mamma ed è quindi naturale che nasca in loro un’associazione spontanea tra questo gesto e la capacità di ritrovare serenità e tranquillità.

Il succhietto è quindi una buona soluzione per soddisfare questa necessità, ma

  • non deve mai sostituire l’allattamento (in caso di pianto da fame),
  • e non deve mai sostituire l’esigenza di contatto materno e coccole da entrambi i genitori.

Vantaggi

  • L’uso del succhietto è preferibile rispetto al succhiare il dito, perchè causa meno problemi allo sviluppo dentale.
  • Quanto giunge l’ora di ridurre e poi interromperne l’uso per un genitore è più facile farlo se il bimbo è abituato al succhietto, più difficile è disabituare dal dito.
  • L’uso del succhietto è associato a una riduzione del rischio di morte in culla (SIDS).

Svantaggi

  • Un utilizzo errato può essere fonte di problemi con l’allattamento, con i denti e può in alcuni casi favorire la comparsa di otiti.
  • Vanno evitati succhietti improvvisati, con nastrini da avvolgere al collo o dolcificati con miele o altre sostanze dolci.

Regole per un corretto utilizzo

  • Mai iniziare ad usare un ciuccio fino a quando l’allattamento al seno non sia perfettamente avviato; eventuali eccezioni (per esempio in caso di bambini prematuri) vanno valutati con il personale ostetrico dell’ospedale.
  • Non deve mai diventare uno sostituto del pasto; prima di dare il succhietto al bimbo verificare che il pianto non sia fame, stanchezza o noia.
  • Sterilizzare sempre il ciuccio mettendolo in acqua bollente per 5 minuti prima del primo utilizzo e poi assicurarsi che si sia completamente raffreddato prima di darlo al bambino. In seguito tenerlo pulito lavandolo con acqua calda e sapone dopo ogni utilizzo.
  • Controllare sempre l’eventuale presenza di rotture o incrinature prima di ogni utilizzo e evitarne l’uso in caso di presenza; sostituirlo ogni due mesi a prescindere da eventuali rotture.
  • Mai immergere il ciuccio in miele, zucchero o altra sostanza dolce; si corre il rischio di danni ai denti e, nel caso del miele, di una grave forma di botulino.
  • Mai legare un succhietto con un nastro intorno al collo, che potrebbe causare strangolamento e morte; usare invece clip corte da attaccare alla tutina.
  • Mai sostituire il succhietto con tappi o altre soluzioni casalinghe, che possono diventare causa di soffocamento e di morte.
  • Quando il bimbo inizia a gattonare e parlare è ora di iniziare a limitarne l’utilizzo durante il giorno, per evitare danni ai denti e ritardi della parola.
  • Non lasciate che il bambino mastichi il ciuccio, potrebbe staccarne piccoli pezzettini che se inalati possono essere causa di soffocamento e morte.

Come abituare il bimbo a rinunciare al ciuccio

  • Limitarne gradualmente il tempo di utilizzo fino a proporglielo solo per il riposo notturno, pianificare poi di sospenderlo definitivamente dai 12 mesi in poi.
  • Mai usare punizioni o umiliazioni (fisiche o psicologiche) per forzare il distacco dall’uso del succhietto.
  • Coinvolgerlo nella decisione di come interromperne l’uso, chiedendogli per esempio se buttarlo via, ritirarlo o lasciarlo sotto il cuscino per darlo alla fatina dei denti.
  • Pianificare piccole ricompense ad ogni progresso (riduzione utilizzo, nessun utilizzo di giorno, rinuncia alla notte, …).
  • Lodare e complimentarsi con il bimbo, facendogli capire quanto si è orgogliosi di lui per la scelta di rinunciare al ciuccio.
  • Consentire e comprendere eventuali sentimenti di disagio (rabbia, tristezza, …), da trattare con tante coccole in più.
  • Se il bambino dovesse chiedere nuovamente il succhietto (e lo farà…) non cedere; ricordargli invece che ormai il ciuccio è sparito perchè lui/lei è cresciuto/a e non ne ha più bisogno.

Fonte: 

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    La musica piccola di 5 mesi si addormenta alle 18 per poi svegliarsi la mattina alle 7 saltando le poppate (latte artificiale) è normale secondo Lei o dovrei svegliarla X darle il latte ?
    Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, è stata svezzata? sentirei comunque il pediatra in merito.

  2. Anonimo

    Salve volevo qualche consiglio , ha da due giorni che al mio piccolo gli si è bucato il ciuccio io molto preoccupata gli ho comprato uno nuovo stesso identico ma lui non ne vuole proprio sapere di cambiarlo come devo fare sono disperata piange a dirotto … Mio figlio ha 12 mesi e mezzo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ha ancora quello vecchio valuti con il pediatra di continuare a usare quello (se è rotto in modo tale da non creare pericoli).

  3. Anonimo

    Salve dottore,
    Ho 25 anni da ieri ho fastidio alla cervicale e dolore alla mandibola sinistra, altezza dente del giudizio. Da stamattina che sento anche la parte della guancia addormentata fino al naso e sopra la testa. Può trattarsi del dente del giudizio con annessa cervicale? La ringrazio in anticipo

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, si può trattarsi di entrambi, io farei comunque una visita per capire meglio la situazione, potrebbe anche essere una nevralgia. Saluti.

  4. Anonimo

    il ciuccio se prendono ancora quello piccolo so che v meglio o e meglio prendere quello in
    base ai mesi grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Che io sappia non è un grosso problema e, soprattutto, per esperienza personale è difficile convincere il bimbo a cambiare forma e dimensione nel tempo.

  5. Anonimo

    Buonasera..ho una bimba di un mese e mezzo .. Da quando è’ nata ha. Apprezzato molto il ciuccio , noto che la sera più’ o meno alla stessa ora diventa nervosa con qualche picco di pianto inconsolabile.. A momenti alterni l unica cosa che la consola sembra il ciuccio .. Mi chiedo come mai lo ciuccia con rabbia come se avesse una gran fame..

    1. Anonimo

      A volte passa solo un ora dall ultimo pasto, premetto nn all’atto .. E che è una mangiona.. Nn capisco se ha le classiche coloche gassose oppure ha già fame…

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembrano decisamente colichine, ma ha provato ad offrirle nuovamente il biberon?

    3. Anonimo

      Si è se gli do il biberon lo prende …ieri sera un altro episodio (tra l’altro strano)che è due gg chi ha…quando arriva il fatidico momento coliche lei comincia a frignettare ..allora ho provato a metterla nella carrozzina e siamo usciti una mezzo retta a fare un giro ..be tutto il tempo della passeggiata era un angioletto …come lo è durante il giorno ,la stessa cosa ieri come poi ha rimesso piede in casa piangeva,gli ho fatto il bagnetto che le piace e si era tranquillizzata per poi ricominciare a urlare come una disperata fino a che non gli ho dato il biberon….ora mi viene l ansia per stasera fino a ieri le ho somministrato 10gocce al di di colicogermina per tre volte al giorno per una settimana..che non hanno funzionato poi tanto ..ora mi chiedo che altro le potrei dare che non le faccia male e che possa essere efficace.?

    4. Anonimo

      Si diciamo che dopo questa crisi di nervi poi passa, anche se a volte non passa nemmeno un ora dalla poppata

    5. Anonimo

      Mi sono espressa male, volevo dire che a volte anche se ha mangiato dopo un oretta fa così come descritto sopra…

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se le sembra che il biberon la calmi valuterei *con il pediatra* di provare ad aumentare un po’ la dose precedente.

  6. Anonimo

    Salve dottore…mio figlio invece non lo ha mai preso il ciuccio..ha un anno e ancora prende il seno..non ce la faccio piu’, la notte mi sveglia spesso per usarmi come ciuccio…come posso fare a staccarlo? Il latte artificiale nel biberon non lo prende, glie lo do col cucchiaino ma cerca lo stesso il seno…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo credo che l’unica strada sia negarglielo, anche se i primi giorni sarebbe anche più dura di adesso.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, esiste un farmaco (che deve essere prescritto dal medico) che nel giro di pochissimo ne arresta la produzione; è importante ricordare però che una volta preso non può più attaccare il bambino, quindi purtroppo non possiamo fare in modo di attaccarlo e non fargliene trovare più.

  7. Anonimo

    ATTENZIONE! Mi è capitato di comprare succhietti di una marca da supermercato (si trovano ovunque) per fortuna che l’ho fatto provare a mio figlio una mattina, praticamente il ciuccio era giusto per l’età ma la ghiera intorno un po’ piccola, per fortuna che il bimbo era davanti a me, insomma morale che si è messo il ciuccio per intero in bocca, non voglio pensare se succedeva di notte!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Comprendo il suo spavento, ma la ghiera è poco probabile che possa passare dalla gola.

  8. Anonimo

    Salve dottore..ho un bimbo di 2 mesi e mezzo..2 settimane fa ho preso due ciucci di una sottomarca da 4+ mesi..oggi mi sono accorta che il ciuccio che usa da quando è nato(ovvero quello 0+ mesi) nella punta è bucato.. Ora Posso usesare uno di quelli da 4+ mesi o è meglio se prendo un altro ciuccio da 0+ mesi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il bimbo accetta il succhiotto un po’ più grande non è un grosso problema, verifichi solo che la forma sia anatomica.

    2. Anonimo

      Pero essendo piu grande la forma non rischio che si rovina il palato e la chiusura della bocca?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se anatomico probabilmente no, a meno che il bimbo non sia molto più piccolo rispetto alle curve di crescita; ovviamente acquistare un succhiotto dell’età corretta è sempre preferibile.

    4. Anonimo

      In commercio ho trovato solo succhiotto 0+ mesi o 4+mesi o 9+mesi ecc.. se il bimbo ha due mesi e mezzo quindi ssrebbe meglio se prendessi un altro succhiotto da 0+ mesi e usarlo fino a 4 mesi?

  9. Anonimo

    mia figlia di quasi 3 anni ha il vizio di ciucciarsi il dito.Avete qualche consiglio su come farla smettere? anche perche da un paio di giorni il pollice destro si è infiammato è rosso pieno di puntini e le prude il pediatra mi ha pescritto gentalynbeta.. ma non riesco a farle perdere il vizio.. Grazie!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Esiste in farmacia (purtroppo non ricordo il nome esatto) un prodotto da applicare per conferire un gusto cattivo e contribuire così alla perdita dell’abitudine. Sottolineo che non si tratta dello smalto per onicofagia, ma di un prodotto applicabile anche su dita ed unghie.

  10. Anonimo

    non sono d’accordo dell’idea che il bambino debba per forza avere la bocca tappata le madri devono ascoltare di più i figli mi spezza il cuore di vedere bambini in penitenza; un bimbo è una gioia non un dolore io sono cresciuta senza quel dannato arnese ne sono felice.

  11. Anonimo

    Straquoto questo intervento! Sono assolutamente d’accordo con te.

  12. Anonimo

    Io mi occupo di bambini e posso assicurare che i bambini mettono in bocca quello che viene offerto dalle mamme.
    Il problema è che queste mamme non sono informate. Sembrerà una banalità ma vedo mamme che usano lo stesso succhietto per anni(!!!) senza preoccuparsi di cambiarlo. Che usano il gommotto (guara caso Chicco) solo perchè l’hanno trovato all’interno del box che è stato regalato all’uscita dell’ospedale…
    Non ce l’ho con la Chicco che effettivamente è un’azienda commerciale e quandi interessata a vendere, ma ce l’ho con le ostetriche ed i pediatri che su questi argomenti danno informazioni falsate ed antiquate.

  13. Anonimo

    Non condivido l’idea di rifiutare a prescindere dei suggerimenti, a mio parere buoni, solo perchè pubblicizzati da una multinazionale; decisamente più costruttiva ed utile, e per questo ti ringrazio, l’indicazione sulla ghiera ideale. In realtà molto spesso le mamme si scontrano con il volere dei bambini (anche molto piccoli) che accettano solo un tipo ben preciso di succhietto che non sempre coincide con l’ideale.

  14. Anonimo

    Ma Chicco ci insegna come devono essere fatti i succhietti. Chicco che propone succhietti con la mascherina morbida in caucciù. Perchè Chicco non spiega che questo ti po di macherina, non avvolgendo bene la bocca del bambino, lascia la mandibola libera di nadare avanti ed indietro a piacere?
    E poi è sempre la stessa Chicco che vende montagne di succhietti con tettarella a ciliegia!
    Non credo proprio che, alla luce dei prodotti che commercializza, Chicco possa permettersi di indicare le 10 regole d’oro del succhietto!!!

La sezione commenti è attualmente chiusa.