Tutte le domande e le risposte per Alimentazione durante l’allattamento
  1. Anonimo

    io ho un bimbo di 16 giorni, ogni volta che lo attaco al seno, non si attaca volentieri, deve fare 5 minuti di urli disperati, alla fine si attaca . Ha fatto cosi anche dall’ospedale, dal primo giorno…vorrei sapere perche….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      All’ospedale ha potuto “provare” anche il biberon?

    2. Anonimo

      No, non ha provato il biberon, solo il ciucio, le ho dato anche l’aggiunta per tre giorni , perche mi e arrivato un po tardi il latte, ma sempre con la siringa, per non scoprire il “gusto” del biberon

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente “chiede a gran voce” la siringa, con cui non doveva fare fatica a succhiare.

  2. Anonimo

    ho una bimba di 8 gorni , sin dall’ospedale si è attacata bene al seno così sino ad oggi in casa , volevo sapere se le coliche ci sono anche con il seno , ho sempre saputo che erano causa del biberon.. qualche volta la mia piccolina nel mentre succhia si contorce aggitandosi con dei lamenti , vorrei sapere a cosa è dovuto questo comportamento .

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Secondo alcuni studi l’allattamento al seno riduce la possibilità di coliche, ma purtroppo è comunque possibile che si manifestino.
      Quanto durano questi episodi di pianto?

  3. Anonimo

    dott ho una bimba di un mese e 6 giorni il perdiatra mi ha detto di mangiare tutto ! certo tranne alcuni alimenti che provocano le coliche!ma il melone e l’anguria, come anche il gelato alla frutta ogni tanto si possono assaggiare! o fanno venire il culetto rosso?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mangi tranquillamente tutto quello che desidera, mi permetto (anche se non c’è bisogno) di suggerirei di limitare alcolici e bevande contenenti caffeina.

  4. Anonimo

    salve dottore.. sono una neomamma..la mia bimba ha 22 giorni.. da quando è nata..causa scarso latte le do l aggiunta..il mio latte ha iniziato ad arrivare tardi..l attacco sempre sin dal 1giorno..ma lei dopo un po si stanca..nn ne vuole sapere..prende tutto ciuccio biberon e anche il mio seno.. che posso fare quando la tengo la seno..per nn farla stancare di ciucciare????

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il consiglio più importante che posso darle è di chiedere aiuto ad un’ostetrica; è una figura a mio avviso sottovalutata, ma che invece è determinante in queste situazioni.

      Il trucco, se così si può chiamare, è in ogni caso non darle alternative… se ha fame c’è il seno e solo il seno finchè c’è latte.
      Segnalo poi che in genere il ciuccio è sconsigliato, proprio per evitare che impari una suzione errata.

  5. Anonimo

    Buongiorno,
    ho una bimba di 21 giorni, la cucciola piange come se avesse le colichette molto spesso, mattina pomeriggioe sera. Prende solo il mio latte, io mangio di tutto. tranne chiaramente aglio, cipolla alcoolici e caffeina, ma di melone e pesche probabilmente abuso…è possibile?
    Oppure potrebbe essere altro?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono probabilmente proprio colichette, faccia eventualmente qualche prova interrompendo selettivamente gli alimenti, ma non credo che noterà miglioramenti.

  6. Anonimo

    ma i succhi di frutta alla pesca e albicocca si possono bere i finocchi?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi perdoni ma non ho capito?

  7. Anonimo

    salve…sono una mamma di uno splendore di 2 mesi e mezzo…da quando ho partorito ho perso ben 15 kg…e questo per che ho paura di mangiare…per non fargli del male con qialche cibo…con tutto quello che si dice che non si puo mangiare un sacco de cose…si fa prima a dire quello che si puo mangiare invece di quello che non si puo…insomma volevo sapere se durante l’allatamento si puo mangiare di tutto!!!grazie!..
    abbiamo un altro problemino…sempre il mio bimbo nn va di corpo…lo devo stimulare ogni giorno se lo lascio sta anche 4 giorni senza farla…cmq quando ci riesce nn e dura di consistenza…nn causo nessun danno stimolarlo con i clisterini di glicerina??quando comincera a farla da solo?grazie di cuore

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Può e deve mangiare tutto, altrimenti anche il suo latte sarà carente di sostanze nutritive fondamentali.
      È possibile che con un’alimentazione normale anche il bimbo torni regolare, in ogni caso spesso è sufficiente stimolarlo delicatamente anche solo con un termometro a punta morbida o con un catetere femminile che si usa proprio per i neonati stitici.

    2. Anonimo

      grazie per la risposta…io prima cerco di stimolarlo con il clisterino ma senza introdurgli la glicerina….tipo 10-15 minuti…ma nn la fa…e poi gli metto la glicerina e la fa a volte ma nn sempre…causero alcun danno se la uso cuasi tutti i giorni??altrimenti nn la fa…purtroppo.grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’unico danno è che il suo organismo non riuscirà a prendere il giro; ritengo in ogni caso di fondamentale importanza riprendere un’alimentazione del tutto normale, non c’è motivo di temere alcunché.

  8. Anonimo

    Ho un bimbo di 3 settimane che sta crescendo bene 4,3 kg da 3,6 della nascita lo allatto al seno. Spesso la mattina capita che lui dopo un’ora dalla poppata voglia nuovamente attaccarsi, o almeno leggo così il suo pianto, come devo comportarmi? premetto che il piccolo è tranquillo e non piange quasi mai, invece da qualxhe gg la mattina piange insistentemente!
    In genere invece il pomeriggio e la notte le poppate sono distanziate di 3 – 4 ore!
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Personalmente sono per l’allattamento a richiesta, quindi lo attacchi pure tutte le volte che lo richiede.

  9. Anonimo

    Anche se lo richiede dopo 30 minuti che ha finito la poppata? Non rischia di sovraffaticare l’intestino? Almeno così mi ha detto un pediatra…
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che NON sono pediatra e premesso che so che non c’è uniformità di pensiero in questo senso, sono come detto favorevole all’approccio dell’allattamento a richiesta (promosso più dalle ostetriche che dai pediatri, ad onor del vero).
      Questo prevede di affidarsi esclusivamente e con completa fiducia alle necessità (e non, come si crede a volte, dei desideri: è una differenza sottile ma importante) del bambino, che dovrà essere attaccato TUTTE le volte che lo richiede: il neonato è “programmato” da milioni di anni di evoluzione per chiedere quando ne ha bisogno e senza il rischio di affaticare nulla. A volte sarà un pasto più lungo, a volte più breve, ma il bambino è in grado di autoregolarsi molto meglio di come potremmo fare noi.

      Questa possibilità di regolarsi da solo è uno dei tanti vantaggi dell’allattamento al seno rispetto a quello artificiale, che per forza di cose deve essere cadenzato dall’orologio anzichè dalla Natura.

  10. Anonimo

    Buon giorno,volevo sapere se in allattamento si può mangiare latte di soia e i derivati,le noci,le mandorle e i legumi(ceci,fagioli secchi,lenticchie)?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Fondamentalmente in allattamento può mangiare tutto quello che mangerebbe normalmente, con poche eccezioni (per esempio alcolici) e solo qualche attenzione in più alla sicurezza. Nessun problema per gli alimenti che elenca, che fra l’altro sono nutrizionalmente ottimi.

    2. Anonimo

      Grazie per la tempestiva risposta!