Tutte le domande e le risposte per Vulvodinia: sintomi, cura e rimedi
  1. Anonimo

    Inoltre in tutta qs situazione, non ho più avuto rapporti,ho paura.Non so se avrei dolore,aspetto una sua cortese risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Al suo posto avrei terminato con scrupolo la cura dello specialista prima di valutare altro.

  2. Anonimo

    Buongiorno dottore, tutto è iniziato circa 20 gg fa, con un bruciore intimo,non costante, ma fastidioso, sensazione di sentire la parte del corpo, sono stata dal ginecologo che dopo accurata visita mi ha detto che c’era una lieve infiammazione e alterazione della flora vaginale, mi ha prescritto ovuli per 6 gg, dopo la cura non ho riscontrato miglioramento, così sono andata da un dermatologo, dopo visita ha riscontrato rossore re una piccolo taglietto,dovuto secondo lui a sfregamento da carta igienica, cura Fucsina tintura la sera per 7 gg e mattina fucimix beta ,poi fucimix la sera per 3 settimane, ora sono all ottavo giorno di terapia,ma ancora sento sto bruciorino.il mio medico di famiglia mi ha sconsigliato di continuare il cortisone,è mi ha dato una crema alla calendula,da applicare durante il giorno e una tea tree la sera. Io fino ad ieri ho seguito la cura del dermatologo, stamattina ho messo crema alla calendula,ma stasera non so se continuare la cura del dermatologo con fucimix beta e usare la calendula la mattina.Sono confusa mi può aiutare.grazie

  3. Anonimo

    Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e da poco tempo durante la penetrazione, anche solo con le dita, sento un fastidio che spesso è un bruciore o una sensazione pungente all’ingresso della vagina, in particolare nella parte sinistra; alcune volte accade che il fastidio persista anche il giorno seguente al rapporto. Ho fatto da poco una visita ginecologica ed è risultato tutto ok. Potrebbe trattarsi di vestibolite vulvare? Lei cosa mi consiglia? Grazie per l’attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Alla visita è stato segnalato il disturbo?

    2. Anonimo

      Al momento della visita non avevo ancora riscontrato questi sintomi, solo un bruciore che sopraggiungeva durante i rapporti, che la dottoressa aveva attribuito a scarsa lubrificazione. Anche durante la visita (sia con l’ecografia interna che con la palpazione della dottoressa) non ho avvertito questo fastidio.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non penso a problemi gravi, ma se la situazione è peggiorata va comunque rivalutata dalla ginecologa.

    4. Anonimo

      La ringrazio per la disponibilità. Buongiorno

  4. Anonimo

    Buonasera. Ho 26 anni e quasi 3 anni fa ho fatto un parto naturale. 3 settimane fa, dopo una giornata in quale ho lavorato più del solito, ho camminato piu del solito e ho avuto rapporto sessuale, la sera sento prurito al ano ed avevo la sensazione di essere gonfia all’ingresso della vagina, perineo e ano. Guardo con il specchio ed in realtà ero gonfia e all’ano sembrava che avevo emorroidi (non ho mai sofferto di emorroidi prima). Ho pensato che come avevo fatto più sforzo del solito magari era una infiammazione. Mattina dopo tutto era passato e per 2 giorni tutto normale ma il quarto giorno, senza aver fatto sforzi particolari, senza avere rapporti, sempre la sera mi sento un altra volta gonfia però questa volta solo al ingresso della vagina e perineo, senza emorroidi. Mattina dopo un altra volta tutto passato e la sera un altra volta gonfiore per passare tutto a mattina. Poi per 5 giorni tutto normale e per altre 6 giorni di menstruazioni e 6 giorni dopo menstruazioni tutto normale per poi il settimo giorno(ieri)un altra volta gonfiore e emorroidi sempre la sera per poi passare la mattina, oggi tutto si ripete. Ogni volta che succede ho solo il senso di gonfiore senza dolore, prurito, rossore, nessun altro sintomo ed quando si presentano emorroidi il prurito e solo lì. Il mio ginecologo non c’è per un mese e non vorrei dover andare da un altra parte. Vorrei sapere cosa pensate? Grazie mille!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Può parlarne con fiducia al medico di base, nel frattempo usi solo intimo di cotone (e niente perizoma/tanga) ed eviti pantaloni troppo attillati. Probabilmente se non ci sono problemi intestinali si tratta solo di un po’ di irritazione che potrà essere risolta facilmente.

  5. Anonimo

    Salve Dottore sono anni che soffro di un prurito vulvare, ho fatto tante indagini a livello ginecologico e dermatologico ma non ho nulla.
    Ci sono periodi che si attenua e altri tipo quando ci sono cambiamenti climatici che soffro molto di piu’ come questo periodo. Non ne posso proprio piu’…..la mia ultima speranza è lei……
    Forse dovrò imparare a coinviverci……ma è tanto difficile.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Immagino che i tamponi siano tutti negativi, giusto?
      Solo prurito o anche dolore?

    2. Anonimo

      Buongiorno Dottore solo prurito.
      La settimana prossima ho preso un appuntamento con un neuropatico…..vediamo che succede

    3. Anonimo

      Tamponi, pap test, allergie tutto ma dico tutto negativo

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi dispiace, ma onestamente non mi sento in grado di fare ipotesi.

  6. Anonimo

    Salve..io é da due anni che soffro di cistite nessuno capiva come mai non passasse mai..a parte una le altre urinocolture erano negative..dopo tanta disperazione un ‘urologo finalmente mi ha trovato il motivo..avevo una piaga nella vescica che non mi permetteva di svuotarmi completamente e ristagnava l urina..quindi mi sono operata..l operazione si chiama TURB del trigono vescicale e dall esame istologico é risultato che ero molto infiammata..infatti a distanza di un mese ancora ho sintomi di cistite..sto facendo una cura di d mannosio fermenti lattici mirtillo rosso e voltaren al bisogno..ieri mi ha visitato con il catetere e dalla visita sono stata peggio..perché mi ha infilato il catetere nell uretra perché anche quella la ha dovuta allargare durante l operazioneperché si era chiusa un pò..allora stando peggio dopo la visita mi ha dato anche l antibiotico..il mio farmacista mi ha detto che dopo che mi ha toccato l uretra é normale e dovrebbe passarmi tra qualche giorno..il punto é che io da quando ho la cistite ogni mese più volte al mese mi viene prurito soprattutto vicino al ciclo. .mi vengono delle chiazze esternamente..anche per quel motivo ho usato mille cure..passa ma poi torna…a volte con chiazze a volte no..ho usato creme pastiglie orali tutto..ma continua a tornare..anche il ginecologo non capisce perché..non so più che fare..l ultima volta il ginecologo aveva detto che se non passava mi avrebbe dai gli antistaminici ma poi mi sono operata e non sono ancora andata dal ginecologo..il mio urologo mi ha dato aveeno detergente intimo perche ha detto di usare un detergente a pH neutro ma io ho letto che nell eta fertile deve essere acido..secondo lei va bene? Lui mi ha detto di usare quello all avena con pH neutro o addirittura l acqua ..quasi tutti mi hanno dato un detergente delicato perche io tra cistite e prurito sono molto delicata..addirittura l urologo mi ha detto di fare dei test allergici..il ginecologo non mi ha mai fatto il tampone secondo lui non necessaria non avendo perdite ed essendo dentro a posto..solo fuori ho queste chiazze..che vengono in diversi posti dipende dalle volte..io comunque uso tutti gli accorgimenti possibili per evitare queste cose ma mi vengono lostesso..anche la mia glicemia é a posto..ho usato pastiglie per la,flora vaginale ber bocca per vagina..tutto ho provato..non capisco..ed uso biancheria di cotone bianco..io sono convinta che sia la mia flora batterica vaginale alterata perche queste cose mi vengono da quando ho avuto cistite e iniziato a prendere antibiotici..ma anche con l aiuto di terapie sta flora non si sistema possibile? Anche se il mio ginecologo non me lo fa fare io vorrei fare un tampone …perché lui dice che se ho un infezione é lieve e non si vedrebbe..ho girato tre ginecologi e tutti e tre erano titubanti sul fatto io avessi infezione..ma io quando uso lorenil crema mi passa quindi il mio ginecologo dice che allora potrebbe essere candida..non lo so sono confusa e stufa…

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      1. Provi tranquillamente il detergente a pH neutro.
      2. Su tutto il resto onestamente non mi sento in grado di esprimere giudizi, anche onestamente forse un tampone potrebbe valere la pena di farlo.

    2. Anonimo

      Si é quello che penso io..sarebbe stata la prima cosa da fare ma non me lo ha mai fatto fare..io pensò andro alle analisi mediche a farlo..perché almeno mi tolgo il dubbio..ma lo devo fare quando sento il prurito o quando voglio ? Ma secondo lei prurito esterno e chiazze rosse (a volte) cosa potrebbe essere? Con le cure che mi danno passa ma poi torna

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      1. Sicuramente mentre ci sono i sintomi.
      2. Che cure danno sollievo? Quali farmaci in particolare? la chiazze compaiono prima del ciclo o dopo l’inizio?

    4. Anonimo

      O qualche giorno prima del ciclo o mentre o dopo la fine del ciclo ..mi danno sollievo cioè la scomparsa del prurito soprattutto lorenil crema , quella che uso più spesso..poi mi hanno dato tante creme e cose che non mi ricordo tutti i nomi..comunque creme antimicotiche o antinfiammatorie..uso esterno..ma mi hanno dato anche cose per via orali e creme interne..tante cure mi hanno dato..ma passa e poi va via ..

    5. Anonimo

      Cioè passa ma poi torna più volte al mese

    6. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi tenga al corrente se decide di fare il tampone.

    7. Anonimo

      OK..lo farò appena possibile..spero cosi di capire..tentar non nuoce..forse andava fatto prima..grazie

  7. Anonimo

    Buonasera dottore, io assumo laroxyl per vulvodinia (9 gocce la sera) da parecchi mesi. Oggi dagli esami del sangue sono risultate le piastrine 416 con intervallo di tolleranza 150-400. Il laroxyl, che lei sappia, aumenta il numero delle piastrine? Grazie in anticipo

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non mi risulta.

      Lo segnali al medico, ma l’incremento è minimo e ci sono spiegazioni assolutamente comuni per motivarlo.

  8. Anonimo

    Grazie

  9. Anonimo

    Però come colore sono rossicce scure….ma nel caso come dice fossero nei devo farli vedere a un dermatologo. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In prima battuta è più che sufficiente al medico di base.

  10. Anonimo

    Salve dottore mi sono accorta che sia a destra che a sinistra delle grandi labbra ho una piccola macchiolina scura tipo neo ho fatto di recente la visita da ginecologo ma non mi ha detto niente magari non le neanche viste sono un po preoccupata cosa potrebbero essere? ho 53 anni…
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non è escluso che sia proprio un neo.

  11. Anonimo

    Lo avevo immaginato Dott .. ma se la diagnosi conferma vulvodinia. .c’è una correlazione tra tale disturbo e vescica iperattiva visto che ne soffro gia da bambina? Ovvero minzione ogni ora

    1. Anonimo

      Salve dottore la diagnosi è stata fatta. Si tratta di vulvodinia..il ginecologo non la conosceva bene prima di una diagnosi.e quindi dichiarando di essere poco esperto in materia mi ha detto di chiedere in farmacia cosa prendere per il bruciore che ho e la vulva arrossata..Detto cio sono stata in farmacia e gli spiegato questa patologia..ma erano molto impreparati su questo..in quando non la conoscevano…mi hanno dato un L**N Gel 2.5% non so se sia efficace visto che l’associazione vulvodinia lo ha bocciato..lei cosa ne pensa??=”'((grazie

    2. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il mio consiglio è di provare a sentire un ginecologo che abbia esperienza su questa patologia specifica (che in effetti è purtroppo ancora poco conosciuta).

    3. Anonimo

      Che delirio ne ho giraro quattro fino adora tutti non capiscono questa malattia. ..non so più cosa fare=””'((( la mia vita di coppia sta diventando un disastro

  12. Anonimo

    Infatti più tempo perdo e piu peggiorero’..ma esistono farmaci e di quale principio attivo sono fatti se esistono.gli e lo chiedo per non peggiorare ancora di piu prima di un appuntamento? =”””= grazie mille=”’

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Serve prima di tutto una diagnosi.

  13. Anonimo

    Si ha sempre detto che era tutto apposto..mentre io la sento arrossata e soffro da tanto tempo..tutto è successo da quando ho avuto il primo rapporto 4 anni fa e ogni anno succede dopo il rapporto con il mio boy sempre lo stesso fastidio che dura per alcuni mesi per poi scomparire improvvisamente..pochi giorni fa però quando ho fatto il tampone ad un laboratorio il cotton fiock mi ha fatto un male terribile..!!=”’

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Proverei a riparlarne con il ginecologo.

    2. Anonimo

      Se le dico una cosa forse non mi crederà. .l’ho chiamato ed ho chiesto di questa malattia.Sai cosa mi ha detto.? Che l’avevo inventata perché lui non ne ha mai sentito parlare! ! Sono rimasta senza parole e la mia preoccupazione è aumentata..

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrebbe valere la pena sentire un secondo parere.

  14. Anonimo

    Si sento dolore se tocco la vulva precisamente sul lato sinistro delle piccole labbra e sull’imene..=””'((((

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il ginecologo l’ha mai visitata per questo disturbo?

  15. Anonimo

    Io non so cosa sia…ma da poco ho scoperto che ce una malattia chiamata vulvodinia vestibolite a me sconosciuta e sintomi sono molto similari..potrebbe essere questa o è una mia delucidazione?=””(

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sfiorando la parte accusa un dolore severo?

  16. Anonimo

    =””'(( la ringrazio lo stesso e che sono disperata questo problema mi sta condizionando anche psicologicamente da non uscire di casa..sento questa tensione muscolare e non riesco a capire come controllarlo perché mi provoca bruciore e dolore pungente. …=”'(((non so piu cosa fare

  17. Anonimo

    La ringrazio per il link sottocitato l’ho letto e i sintomi sono simili solo per bruciore.! Purtoppo!!
    Mi creda faccio fatica a controllare il muscolo che circonda la vagina e l uretra provocandomi bruciore e dolore pungente..io non riesco a capire se il muscolo deve stare aperto o chiuso per trarre beneficio ovvero meno dolore!?=”””'((((((

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo questo non glielo so dire ed onestamente sono molto in difficoltà nel consigliarle come procedere, mi dispiace davvero.

  18. Anonimo

    Sì sono stata dall’urologo con esito cistite ma io adesso non ho bruciore dovuto ad infezioni perché gli esami sono tutti negativi. .anche il tampone..è un bruciore intermittente che durante la minzione si trasforma in dolore pungente quando si apre il muscolo..=!!!!!!(=””””(((

  19. Anonimo

    SALVE DOTTORE RIECCOMI QUA . Ebbene si il bruciore invalidante persiste ancora dopo un mese e mezzo.La diagnosi fu una cistite banale curata..ma il mio problema non è risolto nonostante abbia ripetuto l’urinocoltura con esito negativo..purtroppo i bruciori peggiorano da non poter stare seduta e il problema peggiora quando si apre il perineo durante la minzione..fa malissimo..cosa succede?=”””'(((sto andando nel panico non ne posso piu.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi ricorda se è seguita da un urologo?

  20. Anonimo

    Salve dottore
    volevo sapere per quale motivo avverto ultimamente nei giorni prima e dopo il ciclo , bruciore prurito nll piccole labbra della vagina. Ho cercato di guardare cn uno specchietto e ho visto che tra le labbra piccole ci sia cm una candida attaccata alle pareti bianche dll labbra. Ho lavato con bicarbonato . Di cs si tratta ? Mi vergogno andare dal ginecologo e mostrargliela? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non c’è motivo di vergognarsi, è il suo lavoro, ed è davvero l’unico modo per una diagnosi certa.

    2. Anonimo

      Nn c’è un rimedio a portata di mano? Se mi lavo cn tantum rosa esternamente ?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Quello che serve è prima di tutto una diagnosi; se si sente più a suo agio può parlarne anche con il medico.

  21. Anonimo

    Salve Dottore,
    Giovedi durante un rapporto con il mio ragazzo ho iniziato ad avvertire un forte dolore vaginale. Altre volte mi capitò questo dolore, ma il giorno dopo mi passò sempre.
    Venerdì invece il dolore non passò, estendendosi anche al clitoride (il quale è gonfio e solo al lieve tatto mi crea fastidio) e mi si formarono come delle piccole veschiche bianche all’entrata della vagina accompagnate da perdite bianche mezze solide e mezze liquide. Pensai subito alla candida, iniziai a mettermi la crema Multi Gyn actigel, senza alcun risultato. Questo dolore mi crea problemi durante la minzione, bruciandomi ed irritandomi brutalmente. Non riesco ad asciugarmi, a lavarmi e a volte neanche a sedermi senza sentire male.
    Sabato il dolore aumentò, e domenica presa dal panico decisi di andare al pronto soccorso ginecologico. Dopo la visita mi riferirono che avevo delle “piccole escoriazioni a livello della forchetta, leucorrea aspecifica. Collo regolare.” Diagnosi: vulvovaginite.
    Mi diedero Mac Miror Complex ovuli, un ovulo prima di addormentarmi per dieci sere.
    Quanto tempo ci vuole per guarire? Non sopporto più di non riuscire neanche a lavarmi o ad andare in bagno. Oggi mi brucia come ieri, solo le perdite son diminuite.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Serve pazienza, potrebbero passare altri giorni prima che i sintomi inizino a regredire.

  22. Anonimo

    Salve dottore, ho un problema abbastanza simile a quello della ragazza, dopo un rapporto sessuale in cui non ero molto lubrifica ho iniziato ad avvertire dolore nella zona vulvare, pensavo non fosse nulla e durante il seguente rapporto ho dovuto smettere immediatamente per il forte dolore. Il giorno successivo avevo rossori e bruciori nell interno vulvare ed esterno fino all ano! Ho fatto degli impAcchi di camomilla e mi sono lavata solo con acqua e bicarbonato e sta migliorando ma nn del tutto! Dimenticavo che il tutto è accompagnato da secchezza vaginale! Ho appuntamento dal ginecologo per l 1 marzo è il caso che anticipi la visita? Secondo lei di cosa può trattarsi? Sono molto spaventata

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Probabilmente si tratta di un’infezione locale, che irrita le mucose; non dovrebbe essere nulla di grave, ma se fosse possibile anticipare la visita potrebbe valerne la pena.

    2. Anonimo

      Salve dottore sono sempre la ragazza di prima, per fortuna il ginecologo mi ha anticipato la visita a sta mattina e non c’è nessuna infezione,dice che è soltanto un arrossamento causato dal rapporto e mi ha dato clogin schiuma detergente e aflovag crema. Il mio dubbio sta nel fatto che mi ha fatto la visita solo con lo speculum e non ha voluto eseguire né il pap test, né un ecografia interna. Ho chiesto il perché è dice che avendo eseguito il test 9 mesi fa adesso non era necessario ripeterlo vista l ‘età(23 anni). Io mi sono sentita leggermente trascurata,vorrei sapere anche il suo parere! Secondo lei era anche il caso di effettuare un pap test e un evografia interna? Grazie in anticipo! Confido molto nel suo parere!

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      No, il ginecologo ha ragione, PAP test ed ecografia erano assolutamente superflue.

      La visita ha infine permesso al ginecologo di giudicare se fosse necessario o meno il tampone, quindi anche da questo punto di vista può stare tranquilla se non è stato ritenuto necessario.

  23. Anonimo

    Va bene Dottore.Grazie mille=”””(((( io ho sentito parlare di vulvodinia e patologie simili..con i sintomi simili ai miei..ecco perché sono preoccupata=”(

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Tenderei ad escluderlo.

  24. Anonimo

    La cistite è stata già esclusa..infatti non mi bruciano le urine ma solo la vagina internamente..ecco perché sono preoccupata..! Perché il problema è nella vagina..ma esistono creme che calmano questo bruciore interno insopportabile? O devo stare male cosi tanto=”'((((( ??

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, esistono, ma serve prima di tutto una diagnosi esatta.

  25. Anonimo

    Salve vorrei un suo parere.La PREGO! SONO DISPERATA mi dia delle risposte..le spiego nel dettaglio..circa due giorni fa ho avuto un rapporto con il mio ragazzo..un po doloroso alla fine fine..Il giorno dopo ho avvertito un bruciore vaginale terribile e sempre costante !sopratutto durante la minzione al muscolo interno vaginale..non riesco a stare seduta devo stare in piedi altrimenti piango dal dolore..Mi era gia capitato l’anno scorso e anche 2 anni fa..Ho fatto vari esami con esito negativo anche per il tampone..e quesro delirio duro’ circa 8-10 giorni.
    cosa puo essere e sopratutto quale farmaco posso usare per il bruciore nella vagina=”””((((! Grazie mille cordiali saluti!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrebbe essere cistite, raccomando di fare al più presto il punto con il medico per la prescrizione di un farmaco adatto (non posso suggerire medicinali e, soprattutto, serve prima una diagnosi certa).

  26. Anonimo

    Buongiorno dottore, forse sono un po’ fuori tema ma non saprei dove scriverlo… ieri lavandomi ho sentito una pallina dura e guardando con lo specchio si tratta di un pallina di circa mezzo centimetro, sottocutanea, situata tra le piccole e grandi labbra nella parte “posteriore”. specifico che ho il ciclo in questi giorni. la pallina è spntata all’improvviso e se la premo mi si schiaccia e prende un aspetto a “corda” ed è come se avesse una coda in un “cordone”… di cosa potrebbe trattarsi? ho pensato alla ghiandola di bartolini, ma da quel che ho letto in internet la ghiandola di bartolini sarebbe appena fuori dalla vagina, invece la mia è tra le piccole e grandi labbra… grazie per l’attenzione.
    SIlviA

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In questi casi una visita temo sia indispensabile per una diagnosi certa, ma è probabilmente una piccola cisti o simile.

  27. Anonimo

    Buongiorno dottore vorrei porre anch’io un quesito. È da tre/quattro giorni che ho prurito/bruciore intimo e secchezza vaginale,quando vado in bagno per fare la pipì quando mi pulisco mi fa male. Sto facendo dei bidé con l’acqua fredda o tiepida dipende ,e sembra andare meglio. Non voglio parlare col mio medico di famiglia ne tanto meno con il ginecologo. Questo mio problema può essere dovuto da uno strofinamento durante una doccia con la spugna e bagnoschiuma? La pregò mi aiuti,visto che di lei mi fido.
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La ringrazio per la fiducia, ma se non passasse entro i prossimi 2-3 giorni significa che è subentrata un’infezione la cui diagnosi è prerogativa del medico.

  28. Anonimo

    buongiorno dottore,avrei bisogno di un suo consiglio su alcuni problemi che ho da circa un anno, sono entrata in premenopausa, avevo un ciclo molto abbondante, tanto che mi è venuta una ciste ovarica,è stata curata con una terapia di tre mesi e sono riuscita ad eliminarla senza intervento,dopo di chè, mi è stata prescritta la pillola, da prendere consecutivamente per quattro mesi e poi lasciare venire il ciclo per una settimana, cosi’fino all’arrivo dell’effettiva menopausa. purtroppo mi sono venuti problemi di dolori pelvici durante i rapporti, secchezza vaginale, e mancanza di desiderio, vorrei sapere se puo’ essere vulvodinidia e come affrontare il problema. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Escluderei che si tratti di questa malattia.

      45 anni?
      Ha fatti esami ormonali recentemente per capire quanto manchi alla menopausa?

  29. Anonimo

    Buongiorno Dottore, volevo porre un quesito. Dopo una terapia antibiotica per una tosse persistente mi è venuta una infiammazione alle grandi labbra. La stessa cosa era già accaduta qualche hanno fa sempre dopo l’assunzione di antibiotico. Mi era durata una decina di giorni, neanche il tempo di fissare l’appuntamento con il ginecologo allora assente per ferie, e il problema si era risolto con una semplice pomata acquistata in farmacia. Ora sono nella stessa situazione, michiedo se può essere dovuto ancora all’antibiotico? Non ricordo se avevo usato un antimicotico, ma comunque qualche pomata presa senza ricetta, quindi farmaco piuttosto blando. Volevo un suo parere. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, è molto probabile che sia candida da antibiotici.