Tutte le domande e le risposte per Varicocele al testicolo: sintomi, dolore, intervento
  1. Anonimo

    Buonasera,io vorrei sapere se avendo una ciste all’epididimo destro le vene al testicolo destro possono sembrarmi più grosse o comunque più tirate e se il testoicolo avendo la ciste puo risultare più basso per il peso dell ciste,non ho dolori e sincermanete le vene non le vedo attorcigliate,ma comunque con la palpazione mi sembra di sentirle sempre molto vicine,è normale?non vorrei tornare dall’urologo a spendere altri soldi dopo la visita di metà aprile (non era presente varicocele).
    Sapete darmi un consiglio?
    Io vorrei dei figli nella mia vita se Dio mi aiutasse ma ho paura di avere il varicocele al testicolo destro in relazione alla ciste e di non poterli avere.
    Datemi un aiuto,grazie

    1. Anonimo

      Lo so ha ragione,ma mi viene da palpare continuamente e sento secondo me queste vene raggruppate?è possibile non averlo avuto per 26 anni e poi tutto insieme appare?le ripeto sto in piedi circa 14 ore al giorno,ho un bar,ma non sento fastidio o dolore,sono io che vado a sentire se va tutto bene.
      Grazie

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha avuto un parere dell’urologo a seguito di una visita medica ed a mio avviso questo è sufficiente a tranquillizzare sul fatto che non ci sia un varicocele.

    3. Anonimo

      salve dottore io ho mio marito che ha il varicocelle con precisione infertilità kon oligoastenospermia l’urolo dice che kon l’intervento poi riusciamo ad avere un bambino è vero?siamo sposati da 1anno e mezzo e lo desideriamo tanto risolveremo?grazie se può rispondermi

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Garantirlo è difficile, ma ci sono buone probabilità.

  2. Anonimo

    io mi sono già operato al varicocele ma nn è andata in buon fine perchè quando ho fatto gli analisi spermiogramma la percentuale di spermato zoi era il 17% dopo loperazione era del 6% cosa posso fare? grazie

    1. Anonimo

      io mi sono già operato al varicocele ma nn è andata in buon fine perchè quando ho fatto gli analisi spermiogramma la percentuale di spermato zoi era il 17% dopo loperazione era del 6% cosa posso fare? grazie si a volte ho dolore sul testicolo sx

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Quanti giorni ha fatto passare dall’intervento all’esame?
      Ha osservato il periodo di astinenza prescritto?

    3. Anonimo

      si diversi anni non so di preciso tipo 5 anni dopo loperazione mi sono accorto perchè mia moglie non poteva fare figli allora mi sono deciso di fare lesame spermiogramma il risultato 6% posso ripetere loperazione
      grazie mille.

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ improbabile che la causa sia una recidiva del varicocele, consiglierei invece di rivolgersi ad un andrologo per approfondire le cause del problema.

  3. Anonimo

    Salve dottore, sono un ragazzo di 21 anni, è già la seconda,terza volta che provo uno strano fastidio al testicolo destro della durata di 3 giorni sia a camminare e con una leggera palpitazione. al tatto sembrerebbe più gonfio ma oltre al fastidio non mi sembra di sentire altro. di cosa si tratta?mi devo preoccupare? ho un fratello più grande che è stato operato all’età di 18 anni ad una vena (mi pare si trattasse di varicocele). da circa 2 anni pratico palestra(sollevamento pesi) e ho notato che il fastidio mi compare dopo un esage
    rato sforzo fisico alle gambe ma non sempre. potrebbe essere la causa?un’infiamazzione?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sentirei un medico, per verificare che non ci sia varicocele od anche una piccola ernia inguinale data l’attività praticata.

  4. Anonimo

    salve dott … io ho un figlio di 11 anni e soffriva moltissimo l’altra sera che siamo finiti al pronto soccorso . Al vedere i testicoli gonfi e con delle palpitazioni il medico di turno ci ha detto che si trattava di varicocele , ma è possibile ? comunque ci hanno detto di fare alcune visite per approfondire ancora un po la situazione … per noi sarebbe un grande sollievo sapere se anche a 11 anni si può avere le variconcele o se il medico ha svagliato nel dare questa diagnosi .

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per quanto riguarda l’età è possibile, ma conviene sicuramente approfondire con lo specialista.

  5. Anonimo

    SALVE dottore..Vorrei sapere se con la varicocele e possibile il rischio di non potere avere figli? Spero risponda presto.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dipende dalla gravità del caso, ma in genere con l’intervento la fertilità viene recuperata.

  6. Anonimo

    Una domanda,ho una piccola ciste all’epididimo dx,facendo pressione sul testicolo mi sembra che uno sia un pochino più morbido dell’altro,é normale?
    La grandezza é la stessa,entrambi sono mobili e non ci sono segni di noduli e cose del genere,l’unica cosa quello dove ho la ciste mi sembra un pochino più morbido,puo essere una cosa normale o puo essere un tumore?grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Come le ho già consigliato in passato se ci sono dei dubbi è opportuno verificare con uno specialista, ma ritengo assolutamente fondamentale scrollarsi di dosso questa paura che ci sia qualcosa che non va.

    2. Anonimo

      E come posso fare?ho fatto un esame del sangue il 3 settembre tutto ok,anche la VES,ho fatto un controllo il 7 settembre una visita urologica (non mi ha guardato i testicoli con ecografia,ma solo ad occhio) e mi ha detto: perche dovresti avere un varicocele?stai tranquillo.
      Non capisco il fatto della consistenza,lei cosa sa dirmi?
      Io vorrei sapere se la cosa deve essere evidente per capire se c’é qualcosa di grave o anche minima?Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Qualsiasi cosa possa aggiungere sarebbe ininfluente in confronto alla visita effettuata, viva sereno perchè, mi creda, si sta rovinando la vita per niente.

  7. Anonimo

    ho un leggero dolore ai testicoli pero non sono gonfi e fastidio alle gambe e all’ingine mi puo dare il suo parere

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono molte le cause che potrebbero rendere conto dei disturbi riferiti (prostata, ernia inguinale, infiammazione nervo sciatico, …); temo serva proprio una visita per capire l’origine esatta.

  8. Anonimo

    Buonasera,
    mi è venuta paura di avere un testicolo più duro dell’altro.
    Ho fatto un ecografia testicolare il 1 ottobre e andava tutto bene,è possibile che mi sia venuto qualcosa nell’altro di una settimana?
    Mi ha controllato entrambi i testicoli,non c’era presenza di varicocele o tumori,cosa puo essere?
    Ho una piccola cisti a dx,ma mi ha detto quella di non toccarla,cosa sara’?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ogni minuto può venire qualcosa che il minuto prima non c’era, ma non abbiamo davvero motivo di fissarci su una eventualità senza un motivo particolare.

    2. Anonimo

      Lei allora dice di rifare un ecografia?
      Mi sembra di sentirlo un pochino piu duro dove ho la ciste.
      Grazie

    3. Anonimo

      Non avrei avuto qualche sintomo lunedi passato se veniva qualcosa?

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Suggerisco di vivere più serenamente, ma se ha dei dubbi sottoponga l’ecografia ad un andrologo.

    5. Anonimo

      Ma un altra o quella del 1 ottobre?perchè quella me l’ha descritta l’urologo dicendo tutto ok e che stavo bene.
      Grazie

    6. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se è stato un urologo a verificare l’esito dell’ecografia chiuda il discorso per almeno un anno, dopodichè potrà al limite valutare una nuova visita di controllo.

    7. Anonimo

      Buongiorno mi scuso del disturbo,facendo il controllo con dei testicoli se gli faccio il normale controllo non succede niente, se faccio pressione sui testicoli mi da un pochino fastidio (live dolore) la parte vicino alla ciste,cioè facendo pressione li un pochino mi da noia,ma la pressione la faccio sul testicolo non sulla ciste,e non capisco il perchè.
      Se faccio pressione sul testicolo sx non sento niente!
      Perchè mi succede questo?
      Sapete aiutarmi?
      Ripeto ultima ecografia 1 ottobre

    8. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lasciamo che a visitare siano i medici, se le è stato detto che non c’è nulla di anomalo non ho motivo di credere che la situazione sia diversa; l’ansia gioca spesso brutti scherzi, ma bisogna sforzarsi di avere fiducia nei medici ed evitare di pensarci ulteriormente.

    9. Anonimo

      Ma fare pressione sui testicoli fa è sbagliato?
      che può succeddere?

    10. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ sbagliato tormentare fisico e corpo inutilmente, sta accumulando ansia senza una ragione.

    11. Anonimo

      Buona sera un anno fa sono stato operato al varicocele dopo l’intervento
      il testicolo era gonfi e dopo un mese faccio una visita e mi viene
      detto che e normale ora dopo un anno mi ritrovo nella stessa situazione
      cosa puo essere?

    12. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Raccomando senza dubbio un nuovo parere medico; potrebbe trattarsi di idrocele.

  9. Anonimo

    ho 57 anni sono stato operato una prima volta di varicocele sx nel 90 ,avevo pure una cisti a dx, col passare del tempo vedevo che i testicoli si facevano più piccoli, nel 2000 ho effettuato un altro intervento per rimuovere una recidiva, i testicoli sempre più piccoli. Adesso da una settimana ho una strana s3nsazione di costrizione ai testicoli e ho notato che il testicolo sx è quasi sparito del tutto, quello di destra attaccato alla cist e molto ridotto. Non so cosa fare. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Consiglio senza dubbio una visita presso un andrologo.

    2. Anonimo

      Mi può indicare un andrologo che opera in calabria ozone limitrofe, grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non ho contatti in zona, mi dispiace.

    4. Anonimo

      mi può dare il recapito del dr Foresta e dove si trova. grazie

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi perdoni, ma non capisco a chi faccia riferimento.

    6. Anonimo

      Chiedo io scusa, ho letto su un altro sito una risposta in cui si diceva che la cura che stava facendo , data dal dr Foresta era giusta , e non c’erano altre informazioni. Grazie

  10. Anonimo

    Buongiorno,vorrei avere una informazione, devo avere il risultato dello spermiogramma,ripetuto dopo aver avuto uno spermiogramma non molto bello a luglio, motilità forme normali 4%, concentrazione Milioni/ml >15 risultato 10,totale numero spermatozoi milioni >39 risultato 21 ,perchè (cosi mi ha detto l’urologo) avevo il batterio proteus mirabilis e di conseguenza le vescichette seminali un po congeste.
    A settembre anche se meno erano comunque un po infiammate.
    E’ possibile che lo spermigramma sia migliorato cosi di botto con il solo ananase come antinfiammatorio?
    Non ho ancora i risultati,ma che si risolva il tutto con il solo ananse non mi sembra possibile?
    Cosa ne pensa?Ho ragione?
    Il ferit o lo spergin so che costano sui 70 euro in totale,ma quanti ce ne sono dentro?
    Mi sa che non potrò mai avere figli miei.
    Ho 26 anni

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Personalmente non darei un peso eccessivo ai numeri, pensi che il 14% circa delle coppie infertili ha esami del tutto normali, ma il 40% dei padri ha esami alterati.
      2. Ananase non può fare miracoli, ma probabilmente a lei basta molto meno di un miracolo.
      3. Ferti 15 compresse € 25.50, Spergin dipende dal tipo:
      Spergin Q10 16 compresse € 39.00
      Spergin Forte 12 buste € 34.00.

      Posso chiedere età, altezza e peso?
      Fuma?
      La sua alimentazione è migliorabile?

      Non voglio assolutamente illuderla, ma qualcosa di tangibile si può fare anche sullo stile di vita: provi per esempio a leggere a questa pagina (veda aggiornamento del 14 settembre)

    2. Anonimo

      Età 26 anni,altezza 1,78,peso 63 kg, non fumo e alimentazione completa,mangio qualsiasi cosa tranne carciofi.
      Non mangio piccante.
      Non bevo birra e sono astemio.
      E’ questo che mi preoccupa,non credo di poterla migliorare ancora.
      A me sinceramente sembrano valori molto bassi per poterli migliorare con ananase.
      Come è possibile a 26 anni avere un esame cosi alterato?
      Cosa dovrei fare se non è migliorato rinunciare al pensiero di diventare padre?Non lo vogliamo ancora,ma tra qualche anno si.
      Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ammetto che speravo di trovare una vita più sregolata per darle maggiori chanches di miglioramento, ma posso ancora chiederle il motivo per cui ha fatto gli esami se non sta cercando una gravidanza adesso?

    4. Anonimo

      Per cercare di capire se potrei avere un figlio e magari curarmi a questa età che la vedo migliore rispetto a 35 anni credo sia così.
      E’ chiaro che se non potessi avere figli la vita sarebbe abbastanza rovinata,non potrei essere felice.
      Vorrei sapere con chi prendermela per questo.
      Non ho mai avuto una vita sgregolata e non posso avere figli e chi non vuole li ha.
      Non ho parole.
      Arrivederci

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non si procede mai a fare alcun tipo di esame se non dopo un anno di tentativi non riusciti di gravidanza (6 mesi se la futura mamma avesse più di 35 anni) perchè le garantisco che i numeri in questo caso non spiegano tutto; come le ho scritto prima molti padri lo sono con esami assolutamente sballati e viceversa.

      Altro aspetto importante, che mi preme che lei conosca, è l’età; lei mi parla di progetti di paternità a 35 anni, quindi suppongo che la compagna ne potrà avere più o meno altrettanti. Questo potrebbe essere un problema: dai 30 anni in poi la fertilità femminile inizia a diminuire, per avere poi un ulteriore e più drastico calo a 35 anni. Un discorso simile, anche se più sfumato, vale anche per l’uomo.

      Mettersi addosso da oggi un’inutile ansia è rovinarsi la vita, ansia che è in grado di peggiorare da sola l’esame.