1. Anonimo

    credo che mio padre abbia un ulcera peptica, in tal caso, “spasmomen” va bene? in media dopo quanti giorni puo stare meglio?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non Spasmomen è per i crampi dolorsi, non per l’ulcera.

  2. Anonimo

    Ho praticamente sempre bruciore allo stomaco (dalla mattina fino alla sera) sia se rimango a digiuno, sia dopo i pasti. Ho 25 anni, sono un fumatore e non consumo grosse quantità di alcool ( al massimo una birra alla settimana e non di più) ma sono costantemente sotto stress (sia casa che lavoro). Premetto che sono un pessimo paziente in quanto mi trascuro parecchio dal punto di vista medico; è possibile che abbia un ulcera?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Possibile, o comunque una gastropatia da non sottovalutare.

  3. Anonimo

    buona sera
    noto che i sintomi sono molto simili a quelli di gastrite o reflusso le espongo i miei: bruciore di stomaco nodo alla gola aria nella pancia che si gonfia e poi un fastidiosissimo reflusso che si calma deglutendo ma poi torna. come se qualcosa rilasille lungo la
    gola é veramente fastidiosohonotato che i sintomi diminuiscono menntre mangio e aumentano a digiuno o durante il sonno.
    ho fatto una cura con fermenti lattici e intolleranza al lattosio negativa.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo che i sintomi sono compatibili con il reflusso gastroesofageo.

  4. Anonimo

    Salve,ho 17 anni e sono 3 anni che soffro di disturbi allo stomaco.
    Mi hanno diagnosticato l’anno scorso,tramite gastroscopia l’ H. Pylori. prima della diagnosi prendevo antiacidi per la gastrite. L’anno scorso ad agosto sono stata ricoverata d’urgenza in ospedale a causa di forti dolori allo stomaco,nausea e svenimento (tenendo presente che sono anemica) dove mi hanno somministrato per 7 giorni una serie di antibiotici (ammoxicilina, claritromicina più flebo ,ferro e una dieta adeguata ). Dopo una settimana ho fatto la radiografia col bario .mi hanno detto che l’h. pylori non c’era più e che dovevo continuare a prendere dei antiacidi e gradualmente iniziare a mangiare un po di tutto. Inoltre nella radiografia mi hanno diagnosticato un abbassamento dello stomaco dalla nascita. dopo circa 1 mese però ho cominciato a sentire forti dolori allo stomaco, avevo io la sensazione che non fosse passato,cosi ho fatto il test del respiro con esito positivo. ho iniziato un secondo ciclo di antibiotici con dosi maggiori ma senza alcun risultato. Ad aprile il mio medico mi ha detto che non si poteva più fare un’ altra cura con quei antibiotici,(preciso che non voleva farmi andare da uno specialista)mi ha dato dei antiacidi (nexium e pantoprazolo teva 40 mg). nonostante tutto non è cambiato niente,anzi è peggiorato. adesso sto peggio di prima,ho bruciori continui allo stomaco, mal di testa,nausea, avvolte ho molta fame altre volte non ho appetito,forti dolori allo stomaco e ho notato che oltre allo stomaco ha iniziato a farmi male anche la pancia soprattutto nel basso ventre,quando premo (anche se non sono sicura per quale motivo mi faccia male, perchè ho anche problemi di ciclo mestruale irregolare),ho delle sensazioni strane tipo quando mangio ho la sensazione di essere piena però allo stesso tempo vorrei ancora mangiare,ho tanto acido (che mi sta letteralmente distruggendo i denti) però non con particolare reflusso, mi danno molto fastidio alcuni odori forti in particolare il fumo da sigaretta. inoltre a casa del gonfiore della pancia mi sento molto a disagio. devo dire che tutto questo mi sta davvero distruggendo,sto in continuazione male anche a scuola, con forti mal di testa, nausea e dolori…sono molto stressata per la scuola e vari problemi..anche perchè a causa del acido avevo sempre bisogno di mangiare ero ingrassata un pò( 62 kg x 1.65m) e questa cosa mi faceva soffrire molto. ma adesso sono dimagrita da aprile (55kg). vorrei arrivare a pesare 50 kg.ma ho paura di peggiorare le cose con qualche dieta. cosa mi consiglia di fare? ma soprattutto cosa devo fare per guarire?l ‘abbassamento dello stomaco che conseguenze ha?inoltre posso prendere qualche medicinale per lo stress, visto che sono molto ansiosa,sensibile e emotiva? pensa che sia il caso di dimagrire ancora? e c’ è possibilità che l’ulcera peggiori in qualcosa di più grave (cancro allo stomaco)?
    Mi aiuti ,la prego, sono scoraggiata perchè non so che fare.
    La ringrazio anticipatamente e aspetto la sua risposta.
    Distinti saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La ringrazio per la fiducia, ma il mio parere è che debba rivolgersi urgentemente ad un gastroenterologo; si potrebbe ancora fare un tentativo diverso per l’helicobacter, ma purtroppo le confermo che il 20-30% dei pazienti non riesce a guarire. Se facesse parte di questi c’è tuttavia modo di avere sollievo, associando agli inibitori di pompa (come Nexium) ulteriori farmaci; allo stesso c’è modo di alleviare i sintomi causati/peggiorati dallo stress, ma come può intuire serve uno specialista che metta ordine fra i diversi problemi e proceda (magari in parte per tentativi) alla prescrizione di una cura che possa darle sollievo.

      55 kg mi sembrano perfetti per lei.

    2. Anonimo

      grazie per i consigli;sono molto felice di aver trovato un sito che risponda alle mie infinite domande. ci tengo a complimentarmi con lei!
      ma vorrei porle ancora alcune domande: non è possibile guarire con un intervento chirurgico? inoltre se non guarisci cosa può provocare? e in una futura gravidanza provocherebbe problemi? esiste un modo o qualcosa per frenare la continua sensazione di fame?
      grazie ancora

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Purtroppo per l’helicobater l’unica alternativa è conviverci.
      2. Non guarendo probabilmente dovrà assumere farmaci in modo più o meno cronico.
      3. In gravidanza può aumentare la sensazione di bruciore, ma la piccola vita non sarebbe a rischio in alcun modo.
      4. Con farmaci.

  5. Anonimo

    ah dimenticavo da 2-3 giorni ho un dolore che parte dalla gola attraversando lo stomaco fino ad arrivare alla parte bassa dell’addome,… ho le labbra, la bocca e la gola molto secca,a tal punto da impedirmi la respirazione e dolore nella deglutizione. però non avverto sete.. è come se tutto il mio corpo sia infiammato e dolorante…cosa può essere?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sembra reflusso gastroesofageo, ma ovviamente senta anche il parere del medico.

  6. Anonimo

    salve,anche io ho l’ulcera e helicobacter da tempo. ho 20 anni e sono alta 163 con un peso di 66 kg.come posso dimagrire almeno 6 kg? .senza perdere massa muscolare.prendo nexiu tutti i giorni per il bruciore ma ho sempre fame.non riesco a controllare la fame.grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se il problema è la fame nervosa mi rivolgerei ad un dietologo.

  7. Anonimo

    e non c’è un altro modo per cessarla?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se non basta la forza di volontà non vedo molte alternative, eventualmente può pensare ad un approccio psicologico.

    2. Anonimo

      si ecco: io sono molto emotiva,sensibile e ansiosa,mi faccio mille problemi per qualsiasi cosa.il che mi porta a un malessere generale,con forti dolori allo stomaco,mal di testa e stanchezza…ultimamente ho avuto molti problemi familiari( ho subito ,prima un disagio psicologico da parte dei miei genitori e poi un tradimento da l’unica persona che mi era rimasta) che mi hanno portato a una condizione di solitudine e inutilità. lo ammetto di aver pensato a farmi del male,anche al suicidio e me ne vergogno moltissimo.non ho con chi parlare e inoltre me ne vergognavo..mi sento molto stressata e sola..non mi sento a mio agio ne a casa ne nell’ambiente scolastico.mi sento fuori posto come se quelle persone mi volessero solo male.non mi sento a mio agio neanche con il mio corpo,anzi mi sento brutta e grassa.questo mi fa soffrire molto.tutte le volte che mangio mi sento molto in colpa e ultimamente non riesco a controllarmi,mi abbuffo e poi mi sento in colpa mi sento malissimo..molte volte vado in bagno a vomitare tutto perchè il senso di colpa mi assale.non mi fa vivere in pace con me stessa.avvolte per disprezzo di me stessa salto i cibi,e quando riesco a non mangiare mi sento fiera.in realtà adesso peso 56 kg..2 mesi fa pesavo 66 circa..ho mangiato molto poco,anzi in realtà quasi niente.questo perchè prendevo delle pastiglie dimagranti molto potenti che mi facevano passare la fame e mi davano molta energia a tal punto da non farmi dormire la notte..ma non è cambiato nulla anzi adesso ho anche paura di riprenderli.non mi sento per niente bene anche se peso meno,mi sono fatta molto male ,perchè il mio problema allo stomaco è peggiorato.mi sento molto debole e sono stitica..è come se prima attribuivo il mio fallimento sociale al mio peso al fatto che facevo schifo.ma adesso che sono riuscita a perdere 10 kg sono rimasta delusa perchè non è migliorato assolutamente niente la cosa peggiore è che nonostante tutto voglio tornare ancora a riprendere le pastiglie anche a costo di mettere a repentaglio la mia salute;
      è evidente che ho un problema con l’alimentazione ma anche psicologico.
      visitando questo blog mi sono resa conto di molti disturbi che potrei avere,questo mi mette ancora più a disagio..cioè non posso andare dal mio medico e dire “scusi ho l’ulcera con l’ helicobacter e penso di soffrire anche di ansia,depressione,bulimia e pensieri suicidi”.
      inoltre non ho nessuno con cui parlare non ho il coraggio,ne la possibilità di andare da uno psicologo.io davvero non ne posso più,ho bisogno di qualcuno che mi ascolti,mi consigli e mi sostenga.. cosa mi consiglia lei?
      scusi per lo sfogo.
      grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Io posso ascoltarla tutte le volte che desidera sfogarsi, ma purtroppo non ho le competenze specialistiche per aiutarla concretamente dal punto di vista medico.
      Credo tuttavia che dovrebbe rivolgersi presso un centro specializzato in disturbi dell’alimentazione, dove troverebbe in un unico referente l’aiuto necessario per i diversi problemi; anche se non c’è motivo, comprendo il possibile imbarazzo a parlarne con il medico di base, ma è davvero importante fare il primo passo. Una possibile alternativa è rivolgersi in consultorio, dove troverà medici in grado di indirizzarla verso il percorso corretto in modo gratuito e, se serve, anonimo.
      Non rinunci alla salute, c’è davvero modo di stare bene.

    4. Anonimo

      grazie mille per il supporto.
      posso chiederle se il frequente mal di testa,indebolimento e stanchezza siano legati sempre a questi fattori?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al 99% sì.

    6. Anonimo

      grazie ancora

  8. Anonimo

    salve. da una settimana ho dei bruciori di stomaco poco fastidiosi. è un periodo di forte stress. cosa potrebbe essere?sono un po’ preoccupata

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lo stress è sicuramente una causa possibile; ne parli con il medico, anche se il disturbo è leggero, trascurarlo può essere causa di peggioramento.

  9. Anonimo

    Buongiorno, mi hanno diagnosticato una ulcera duodenale, posso praticare il body building? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente non ci sono problemi, ma le raccomando un parere del medico che la segue.

  10. Anonimo

    Buongiorno, e grazie 1000 per tutte le risposte puntuali e dettagliate che da.
    Ho 48 anni e pratico attività sportiva intensa da quando avevo 8 anni. La settimana scorsa mi hanno dimesso dall’ospedale con la diagnosi di ” ulcera gastrica ed ulcera duodenale attiva”. Alla data delle dimissioni avevo Hgb 9.0g/dl. ora sto seguendo la cura che consiste nel assumere ferro e lansox per 3 mesi. In questo periodo posso continuare a svolgere attività sportiva? Preciso che gestisco una palestra e lo faccio per lavoro. Grazie ancora.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso sì, al limite con qualche attenzione evitando (per quanto possibile) lo stress e gli esercizi più faticosi; senta in ogni caso anche e soprattutto il parere del suo medico.