Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    buona domenica, da circa 20 giorni il mio medico curante, mi ha prescritto FLUXUM 4.250 per trombosi venosa gamba dx, il dolore nn cè più alla gamba, ma la caviglia , il piede ,le dita sono confie, devo ancora continuare questa cura? sono alto 1,80 e peso 140 chili,il medico dice che sono abeso,inoltre vorrei sapere quali sono gli alimenti con vitamina k, e cosa devo mangiare, grazie e buona giornata.

  2. Anonimo

    Buongiorno. 4 giorni fa ho avuto un incidente in moto, niente di grave, ho pestato il ginocchio della gamba destra con conseguente livido ed escoriazione. Purtroppo sono paranoico e non riesco a togliermi dalla testa la probabile formazione di un trombo. Stamane mi sono svegliato con la la parte inferiore della gamba destra un po’ intorpidita benchè non abbia subito lesioni. Quello che voglio capire è se sia eccessivo provare a fare un esame mirato all’individuazione di un eventuale trombo. Sono un ragazzo di 24 anni 1.72 per 73kg. Fumo, non faccio attualmente sport ma non conduco comunque una vita sedentaria, passeggio, a piedi o in bici ecc…
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Prima di fare esami sentirei il medico, in base alla visita ed altri fattori valuterà se sia meglio approfondire o meno.

  3. Anonimo

    Buonasera dottore, mi rendo conto della domanda un po’ scema che sto per fare…
    Sono due giorni che dietro la gamba sinistra praticamente appena sotto il ginocchio, sento una strana sensazione, non è intorpidimento, o forse si…ma è una zona ridottissima, non mi fa male, ma è come se tirasse… è un piccolo fastidio.. ho smesso da una settimana la pillola ancticoncezionale.
    Non so a cosa attribuire questo fastidio, può indirizzarmi in qualche modo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ caldo, gonfio, rosso?

    2. Anonimo

      no è del tutto normale, ieri sera ho provato a fare esercizi coi talloni e le punte, stamattina al risveglio tutto normale, ora sono stata a sedere sul letto per mettere a posto delle cose e si sta ripresentando… l’unica cosa che posso dire è che sto spesso seduta e porto le scarpe basse

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A sensazione non credo che sia nulla di importante, ma nel dubbio senta il parere del medico e se le avesse provi ad indossare calze a compressione graduata.

    4. Anonimo

      non dovrebbe dare dolore e gonfiore un problema di questo tipo? Potrebbe essere ugualmente? Volevo anche aggiungere che sto facendo una terapia antibiotica per un’infiammazione alle gengive circostanti il dente del giudizio e che fino all’altro ieri, per cura, avevo anti infiammatori (nimesulide) due volte al giorno, può esserci qualche attinenza?

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non vedo collegamenti.

      In linea di massima se non ci sono altri sintomi è buon segno, ma a distanza per forza di cose devo essere cauto.

    6. Anonimo

      pensavo di mettere la chiamata domani al mio dottore, per essere richiamata e decidere il da farsi… rischio ad aspettare ancora? O può essere una buona soluzione?

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembra perfetto, poichè è solo uno scrupolo probabilmente inutile direi che non c’è fretta.

    8. Anonimo

      La mia preoccupazione più che altro deriva dal fatto che mia nonna è stata operata ben due volte per trombosi poplitee…

    9. Anonimo

      avute dopo un intervento al femore

    10. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ok, motivo in più per verificare, ma senza ansia.

    11. Anonimo

      Buongiorno Dottore, venerdì sono stata dal medico, durante la serata di giovedì, il fastidio era un po’ cambiato, era salito alla coscia, fino al nervo sciatico, dandomi una sensazione di “gamba senza posa”, ma non doloroso.
      Venerdì sono stata visitata, mi ha fatto delle manovre particolari per cercare di individuare se cera qualcosa che non andava alla poplitea, ma tutto a posto; io ho descritto al medico come si era trasformata la sensazione, è come se mi stimolassero continuamente col marteletto dei riflessi, e sto molto meglio se metto la gamba in tensione e un po’ di formicolio tipo prurito, non del tipo intormentimento.
      Mi ha rimandato a casa con la diagnosi che trattasi di infiammazione muscolare che non si è trasformata in dolore, mi ha detto di prendere un nimesulide al mattino e uno la sera per tre giorni, la sera stessa l’ho preso ed è andata meglio, ma poi ieri ho avuto un sacco di prurito addosso, e siccome la settimana prima per 4 giorni ho preso nimesulide al mattino e alla sera per il dente del giudizio con tanto di antibiotico, ho pensato che fosse una reazione all’antinfiammatorio e ho deciso di non prenderlo. Ieri pomeriggio ero impegnata con dei bambini per uno spettacolo teatrale e non ho avuto nessun accenno al disturbo, ne’ il prurito, ne’ le sensazioni dei giorni scorsi, ho corso, ho ballato, ho recitato, una volta tornata a casa e cenato si sono ripresentati, sopatutto quando sono andata a letto. Stamattina lo stesso… Quando il dottore mi ha rimandato a casa con il discorso che si trattava di una cosa muscolare è tornata fuori la mia innata paura per la sclerosi multipla, e visto che questi sintomi persistono l’ansia si fa strada. Non so che fare, sono nel pallone, non so se atribuire all’ansia l’ingigantimento della cosa oppure no… in più negli ultimi esami che ho fatto a settembre per controllare il ferro, la Ves era a 14 e il riferimento era fino a 15… non so se dovrebbe essere più alta nel caso di una infiammazione data da una patologia così importante…
      Grazie anticipatamente
      Sara

    12. Anonimo

      Aggiungo anche che stamattina, dopo aver scritto tutta questa storia, ho fatto la doccia e subito dopo è ancdata molto meglio… dopodichè ho provato a fare un po’ di stretching…non provo ne fatica ne formicolii… il disturbo si manifesta più che altro a riposo, ma non a letto

    13. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Secondo me non è un problema muscolare, ma solo ed esclusivamente ansioso, lo dimostra la giornata di ieri in cui ha messo a dura prova la muscolatura non avvertendo alcun fastidio o disagio.

    14. Anonimo

      Buongiorno dottore, volevo comunicarle che la sensazione,che si era notevolmente attenuata, si è trasformata in dolore; da ieri pomeriggio dal gluteo al ginocchio, avevo un bel dolore. Non ho preso antinifiammatori, mai, perchè come e avevo detto, mi avevano fatto reazione, forse da accumulo.
      Stamattina va meglio per il dolore, ma ogni tanto sento delle scossette a tutta la gamba, non so come fare…riprovo con gli antinfiammatori? Sto cominciando a pensare a tante di quelle malattie che non basterebbe lo spazio per elencarle.
      Ero contenta all’inizo che fosse sfociato il dolore, perchè mi aspettavo che dopo sarebbe passato, però…

    15. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dalla descrizione sembra sciatica.

  4. Anonimo

    il 20 settembre sono stato colpito da tvp ed embolia polmonare ricoverato 2 settimane e dimesso con coumadin e fascia elastica la mia domanda è posso tranquillamente camminare o devo stare a riposo ringrazio anticipatamente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nei limiti di una valutazione a distanza e sottolineando il fatto che non sono specialista del campo, in linea di massima può camminare, ma senta ovviamente preventivamente il parere del medico.

  5. Anonimo

    Buongiorno, sono una ragazza di 33 anni,
    due settimane fa circa sono scivolata battendo il lato della gamba sinistra.
    Non ho avvertito fastidio ma dopo qualche giorno è iniziato un dolore, come fosse muscolare o associato ad un tendine, non so, che ha causato e causa fastidio.
    Premetto che quando sono sdraiata non avverto dolore ma se poggio la gamba e cammino , soprattutto dopo che sono stata seduta, mi fa male. Non riesco a definire da che parte si irradi il dolore l’unica certezza che ho è che se spingo un punto del polpaccio avverto un dolore da livido interno, che poi a tratti si sposta dietro , sulla coscia fino a comprendere parte del gluteo e a tratti nella parte destra del piede.
    Non ho gonfiori, non ho calore. Guido moltor, purtoppo e sto parecchie ore seduta anche se cerco di fare piu’ attività fisica possibile. Sono un poco in apprensione . se potesse darmi una qualche opinione le sarei molto grata, prima di recarmi dal medico . Grazie per la disponibilità.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente si tratta di un ematoma, o comunque un danno muscolare dovuto al trauma, ma una visita medica potrà meglio chiarire la diagnosi.

  6. Anonimo

    Buongiorno dottore. ho 72 anni e da quattro giorni, a seguito di ecografia venosa sul polpaccio, mi è stata diagnosticata una trombosi al polpaccio destro e conseguente cura con punture sulla pancia e compresse di anticoagulante Coumadin per due mesi, oltre ad esami del sangue da eseguire ogni tre-quattro giorni per centrare il giusto dosaggio. Da circa tre anni mi è stata diagnosticata sindrome crurale piramidale e ho problemi nel camminare con dolori di giorno e soprattutto di notte al polpacciodx ma senza gonfiore ne macchie. Le chiedo,cortesemente, se la riscontrata trombosi è conseguenza della sindrome crurale o,viceversa, con la cura della trombosi, riuscirò a risolvere i problemi di deambulazione. Grazie!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      I due problemi dovrebbero essere del tutto indipendenti.

  7. Anonimo

    Da circa un mese vedo un leggero gonfiore della gamba destra soprattutto nella parte della pianta del piede.non mi fa male a camminare ma e’ da quando sono caduto ed ho picchiato il ginocchio.sarà per questo.

  8. Anonimo

    grazie mille

  9. Anonimo

    25 giorni fà mi è stata diagnosticata una flebite alla coscia destra – una riga blu rigonfia dura e dolorante anche se non troppo. Curata con moment dol, antibiotici e una pomata di cui non ricordo il nome e una settimana di riposo. La riga blu è sparita. Nelle ultime due settimane avverto dolore “sordo” al polpaccio destro e all’attaccatura del braccio destro inoltre ieri è comparsa una macchiolina rossa sempre sul polpaccio destro. La coscia nella zona della riga blù adesso è dolorante al tatto . E’ possibile una ulteriore flebite?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Possibile, in ogni caso la farei vedere al medico appena possibile.

    2. Anonimo

      il mio medico curante prima di lunedì non posso vederlo. Meglio passare da una guardia medica o pronto soccorso? è possibile che vi sia la presenza di trombi? Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, magari la guardia medica potrebbe essere una buona idea (non tanto per i sintomi in sè, quanto per i sintomi associati al precedente).

  10. Anonimo

    non mi sembra ma la sento leggermente più calda ..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La farei vedere al medico per scrupolo.

  11. Anonimo

    ho avuto una frattura al malleolo dx peroneale e tibiale
    ho portato il gesso per 26 giorni
    l’ortopedico mi ha detto che se non avevo dolori potevo anche non fare la fisioterapia
    adesso a distanza di 8 giorni non solo ho ancora forti dolori ma ho molto calore e prurito
    ho fatto le punture di eparina e ancora le farò per 3 giorni
    può essere che nonostante le punture abbia la flebite?
    non capisco perchè tanti fastidi non riesco a camminare anche se so che dovrei farlo ma per me è impossibile
    forse avrei dovuto portare il gesso per più tempo…..grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ rossa la zona?

  12. Anonimo

    Buongiorno dottore! Ho smesso di prendere la pillola da una settimana perchè mi dava fastidio, ho fatto gli esami per la trombosi e l’omocisteina risulta 17 con un massimo di 15, mi sto preoccupando anche perchè sono tre settimane che avverto mal di testa, stanchezza, formicolii a gambe, braccia, mani e piedi… Appena ho sospeso la pillola (senza aver finito il blister) mi è tornato il ciclo ma sono 7 giorni che ce l’ho e non va via..Vorrei un suo consiglio, grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere si consiglia sempre di portare a termine il blister, proprio per evitare perdite anomale (che comunque dovrebbero passare entro breve); per quanto riguarda i valori dell’omocisteina senta lunedì il medico che le ha prescritto l’esame, che conosce anche la situazione di contorno.

    2. Anonimo

      buongiorno dottore sono stato operato di appendicite aleta di16 anni eo avutouna tromboflebita posto operatoria con ulcera bi laterale o fatto il giro di tutti gli ospedaliinziando da bari per finire a bologna son passati 46 annicon questa malattia pero da 10 anni fa o presso il qumadin eproblemi di trombi non ne o piu avuti con questo caldo si e scompenzato il pit e pitt.esto avendo problemi di trombiali arti inferiori.cé qualche pomata che mi aiuta a non sofrire grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono alcune creme che possono aiutare, ma a mio avviso la situazione va gestita da un medico in modo più incisivo che con il solo uso di una crema.

  13. Anonimo

    Buongiorno! Qualche giorno fa ho scoperto di essere positiva agli esami sul fattore V di Leiden. ho subito smesso di fumare e ho iniziato una dieta. Ad ottobre dovrò fare lo screening completo per accertamenti. Cosa mi daranno? Sono un pò spaventata anche perchè sto cercando il secondo figlio! Grazie.Stellina

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ semplicemente possibile che le suggeriscano l’uso di farmaci durante la gravidanza; senta anche il ginecologo, ma potrebbe essere consigliabile attendere di avere gli esiti completi prima di cercare la gravidanza.

  14. Anonimo

    ciao,d due giorni mi sono accorto di avere una macchiolina di colore rossastro un po piu sopra del polpaccio della gamba sinistra.puo essere un sintomo di una trombosi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente si è rotto un capillare.
      Ha dolore?
      E’ caldo?

  15. Anonimo

    Buongiorno, ho 53, ho praticato molti sport fin dall’età di 10 anni e negli ultimi quindici anni sono stata colpita da ben 6 TVP alle gambe, una alla destra e 5 a sinistra, l’ultima delle quali proprio in questi giorni. Sono perciò quasi “un’esperta” in materia.
    Ho letto con interesse il vostro articolo sulla T.V.P. e devo dire che risulta molto utile per sapere a grandi linee di cosa si tratta. Devo però correggervi per quanto riguarda i sintomi legati alla TVP: non assomiglia per niente ad un crampo o ad uno stiramento; è un dolore intenso, molto intenso che si avverte come se provenisse dal centro della gamba, dal centro profondo della gamba, come se fosse presente un’asta arroventata tra la tibia e il pèrone, non so se riesco a spiegarmi bene. I crampi sono, si dolorosi, ma è un dolore che potremmo definire di superficie. Preciso che le mie TVP (sic!) sono tutte popliteo-femorali. E’ stato l’unico dolore fisico che mi ha fatto piangere, non passava mai ed è stata (quella del 20003) la TVP più dolorosa di sempre. L’ultima l’ho stoppata quasi subito con l’assunzione del warfarin, che io chiamo affettuosamente “il Waferino”. Spero di non avervi annoiato. Grazie, Susanna.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi ha assolutamente annoiato, al contrario mi è stata utilissima; nei prossimi giorni aggiornerò l’articolo con la sua testimonianza.
      Grazie ancora.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Articolo aggiornato, grazie!

  16. Anonimo

    salve al momento ho una cosa tipo ematoma sulla gamba sotto il ginocchio è rosso e dolente al tatto ma non ho ricevuto alcun colpo accidentale e ieri avevo difficolta nel respirare non so se recarmi subito in ospedale o aspettare domani

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      C’è prurito?
      E’ caldo?
      Da quanto si è formato?
      E’ possibile una puntura di insetto?
      Quanti anni ha?
      Fuma?
      E’ in sovrappeso?

  17. Anonimo

    grazie dott…è stato gentilisimo!!!! Sono più tranquilla

  18. Anonimo

    Buongiorno dott…ho portato mamma al pronto soccorso e un chirurgo vscolare diagnostica un edema. prescrive bendaggio da fare per 4 o 5 giorni e dopo forse se si sgonfia per la presenza di liquidi allora ci vorra calza elastica…sono preoccupata xchè non sò bene di cosa si tratta e se ci sono controindicazioni con questo caldo… Mia mamma poi prende il lasix cardura e fosinopril oltre a quelle che già le ho detto prima…Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ok, ha fatto bene a farla vedere ed a mio avviso non c’è motivo di preoccuparsi; il caldo ha peggiorato (e forse causato) il problema, ma vedrà che con il bendaggio suggerito ne verrà fuori velocemente.

  19. Anonimo

    Buongiorno….mia mamma ha la gamba destra gonfia da un pò…si arrossa ogni tanto ed è comparsa un ulcera che non va via….non ha dolore ed è sempre in movimento…il medico curante dice che non è grave anche se le ha ordinato compresse (venolen credo si chiami cosi, una crema locale per l’ulcera e un gel sempre pr la circolazione…). l’eco dopler parla di leggera insufficienza venosa ma io sono preoccupata anche perchè dobbiamo affrontare un lungo viaggio fino in francia…che posso fare? vorrei andaare dall’angiologo…
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe valere la pena, se il medico è d’accordo, usare calze elastiche per il viaggio in Francia (e sarebbero comunque utili anche e sopratutto se usate quotidianamente).

    2. Anonimo

      grazie dott…ci avevo pensato persino io….anche se il medico curante aveva inizialmente parlato di calze poi ha ordinato pillole,,,vediamo se ci riesco….Grazie ancora

  20. Anonimo

    Buona sera
    Dopo molti anni di piccoli problemi in particolare alla gamba sx
    quest’estate mi sono accorto che la situazione è peggiorata velocemente ,grosse vene ritorte sul polpaccio dolore pulsante alla caviglia durante ala camminata e anche formicolii al piede .
    Ho solo 33 anni devo per forza andare da uno specialista?
    creme e simili non mi hanno dato sollievo se non temporaneo
    Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Inizierei a chiedere un parere al medico di base, ma se la situazione è così severa come la descrive lo specialista sarà probabilmente indispensabile.

  21. Anonimo

    Buongiorno,
    a mia madre gli hanno diagnosticato circa una settimana fa, una trombosi venosa profonda, oltre alla terapia farmacologica vorrei sapere, visto che esistono pareri contrastanti,se deve stare in assoluto riposo oppure può fare anche qualche movimento? calcoli cha mia madre ha 90 anni.
    Ringraziandola della sua disponibilità le invio cordiali saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso può fare quello che serve, ma il mio parere non deve contare se lo specialista ha consigliato diversamente.

  22. Anonimo

    anche a me si sono presentate delle macchie alle gambe, prima di colore rosso con prurito e bruciore, poi dopo un po diventavono un violastro, dopo una serie di visite dal datologo esami al sangue, ha detto che e stato un virus che nn avendo sfogato sull infezione esp.mal di gola ha colpito i capillari parte molto debbole. dopo una lunga cura di antibioftici cra x la sara per il gg, sn ancora preseni lieve macchie come lividi. cosa potrei fare per alleviare la cosa? grazie e buona serata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non me la sento di ipotizzare nulla, non potendo vedere le macchie e non avendo capito perfettamente la diagnosi, mi dispiace.

    2. Anonimo

      grazie lo stesso. al prossimo consiglio
      buona serata.

  23. Anonimo

    salve sono un ragazzo di 35 anni peso 70/75 kg pratico il calcio o corro durante le soste lo pratico da + di venti anni ma 3 -4 mesi ad oggi ho avuto due casi di flebite entrambi le gambe. volevo sapere se operandomi protro giocare a calcio o debba rassegnarmi a cambiare sport,quale e’ lo sport consigliabile?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Fuma?
      E’ in sovrappeso?
      Il medico le ha suggerito qualche esame specifico?

  24. Anonimo

    stò facendo da due settimane la terapia con punture nella pancia,però avendo fatto ecodop ancora la vena nella gamba non si è ancora aperta,a cosa vado incontro?

  25. Anonimo

    Operato al tendine tibiale ant. dx ,dopo venti giorni di gesso ho percepito un leggero crampo. Sto seguendo una terapia di enoxaparina sodica 4000 u.i. soluzione iniettabile, fino a rimozione gesso. La vostra scheda informativa mi è stata molto utile per valutare la terapia e come comportarmi grazie

  26. Anonimo

    se trascurata la trombosi venosa profonda cosa può comportare,e poi mio padre soffre di ipertensione e circolazione(assumendo comunque farmaci),è più a rischio?grazie

  27. Anonimo

    Sento un fastidio al polpaccio sinistro da un paio di settimane ma esteticamente non presento gonfiore calore o macchie. Il dolore non è forte, è un fastidio come un irrigidimento del muscolo del polpaccio ed è continuo. Quando cammino durante il giorno non mi da molto fastidio, forse perchè non ci penso ma appena sono a casa, magari a letto ferma mi crea fastidio. Il fatto è che sono recentemente passata da un’anticoncezionale (cerotto evra) ad un’altro piu basso come dosaggio (anello nuvaring) e ho paura che questo passaggio possa aver causato la formazione di un trombo. Devo preoccuparmi? cosa mi consiglia di fare? grazie infinite!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Senta anche il ginecologo, ma a me sembra più un problema muscolare.

    2. Anonimo

      ciao io a maggio ho fatto una trombosi scambiata x una puntura d’insetto alla gamba sinistra,(per fortuna mi è andata bene) nn sn stata operata perchè la safena si è chiusa e atroffizzata da sola cm terapia punture in pancia e calza.Ho fatto la totale un anno fa e cm cura ormonale sostituitiva mi hanno dato (anello nuvaring) e a quanto pare sembra che stata provocato da quello tolto subito dopo trombosi..ti consiglio di farti vedere presto da un ginecologo!

  28. Anonimo

    sono stato colpito da trombosi venosa profonda alla gamba destra in seguito alla rottura del tendine di Achille,giocando a pallone.Ho tenuto il piede fermo in un tutore per due mesi e ho fatto solo 18 giorni di seleparina, poi mi hanno fatto sospendere ed è subentrato il problema alla vene.Ora sono in cura e seguo una terapia mirata, ma mi chiedo se dalla trombosi venosa profonda si guarisce definitivamente o no.Grazie infinite!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In linea di massima sì.

  29. Anonimo

    da mesi la gamba sinistra e’ dolente, tipo dolore reumatico e tale dolore non si attenua, neanche con l’optalidon. Non ho vene visibili. Se sto ferma non ho dolore,ma fatico ad alzarmi e cammino con fatica e dolore. Salute generale ottima.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ francamente per me difficile od impossibile fare ipotesi, mi dispiace.

  30. Anonimo

    Ho problemi al collo del piede sinistro. mi formicola e a volte ho la sensazione di caldo odi freddo ma …dentro.
    Sono andata dal medico al quale ho fatto vedere anche un livido uscito da 3 giorni e che non si risolve. Non ho battuto la gamba!
    il medico mi ha prescritto una puntura da 4 cc di vessel, ho un po’ paura, nel passato avevo preso delle pastiglie per fluidificare il sangue e mi ero ricoperta di lividi. Se ho problemi di vene “resistenti” non è troppo il dosaggio anche se sono a rischio di trombo?
    Scusi l’ignoranza ma in famiglia mio padre aveva un aneurisma aortico addominale e gli zii sono morti di emoragia cerebrale.
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere può fidarsi del suo medico e seguire la terapia consigliata, ovviamente in caso di evoluzione del problema (comparsa di nuovi sintomi, disturbi, …) glielo faccia immediatamente presente.

    2. Anonimo

      Grazie molte e buona serata

La sezione commenti è attualmente chiusa.