1. Anonimo

    Tengo a precisare una cosa: è stato dimostrato che la presenza di un gatto in casa è un fattore di rischio nullo, perché:
    1) Quando il gatto si infesta emette le oocisti (che sono le “uova” del parassita) solo per due settimane nell’arco della vita
    2) le oocisti diventano infestanti (cioè attive) solo dopo 1-5 giorni dall’emissione nelle feci.
    In definitiva per contrarre l’infestione da un gatto bisognerebbe: prendere un gatto infestato, entrare in contatto con le feci nelle 2 settimane durante le quali elimina il parassita (periodo nel quale di solito ha diarrea), aspettare almeno 24 ore prima di rimouverle dalla lettiera per dare il tempo alm parassita di diventare infestante, entrare in diretto contatto con le feci e poi ingerirle.
    In definitiva basta lavarsi bene le mani e rispettare le normali norme igieniche per stare tranquilli.
    Sono un veterinario, e tengo a precisare questo peché in materia c’è molta ignoranza da parte di molti ginecologi, che demonizzano i gatti quando invece dovrebbero dare altri consigli.
    Apprezzo e stimo il vostro modo di fare informazione, la mia era solo una precisazione. Esistono studi che confermano quanto da me affermato.
    Cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Gentile Dottore, ogni intervento costruttivo è non solo apprezzato, ma anche e sopratutto utile a me per aumentare l’esperienza ed ai lettori per avere un’informazione più chiara e precisa possibile.
      Da animalista convinto, in secondo luogo, sono assolutamente felice di sapere che il rischio è minore di quello che si considera normalmente.

      Sarà assolutamente mia cura aggiornare il testo alla luce di queste considerazioni (recentemente lo avevo già fatto dietro suggerimento di una sua collega), le chiederei solo se possibile uno o più riferimenti bibliografici da riportare nel testo, essendo un’informazione probabilmente (ma magari mi sbaglio) recente e non ancora presente nei siti dei diversi organismi sanitari (Ministero, CDC, OMS, …).

      Grazie ancora di cuore per l’aiuto, si senta naturalmente libero di intervenire ogni volta che lo desidera anche e sopratutto per correggere eventuali errori od imprecisioni.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ho verificato sul sito del CDC ed altri


      che riporta l’indicazione del pericolo dopo 1-5 giorni, quindi chiedo doppiamente scusa perchè sono rimasto indietro io.
      A brevissimo la correzione del testo.

      Grazie ancora per la segnalazione.

    3. Anonimo

      Questo è uno studio interessante, relativo all’argomento in questione.

      Complimenti per l’impegno

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Grazie mille, aggiornato con questa ulteriore fonte.

  2. Anonimo

    sono alla 20 settimana e ho fatto le analisi per la toxoplasmosi il valore che e risultato e 0.07 su valori di laboratorio 0.8index=presenti
    la mia domanda e mi devo preoccupare?

    1. Anonimo

      i valori di laboratorio sono 0.8= presenti il mio valore e 0.07 prima non avevo scritto bene. mi devo preoccupare?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni, ma non capisco; non ha fatto IgG ed IgM?

    3. Anonimo

      si IgG e 0.1 mentre IgM e 0.07 mentre dice che il valore dovrebbe essere normale <0.6

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      0.07 è minore di 0.6, quindi l’IgM dovrebbe essere negativo.
      Il valore massimo di IgG quant’è?

  3. Anonimo

    buongiorno…sono alla 13 settimana…senza pensare ho bevuto l’uovo sbattuto senza farlo cuocere…poi ora leggo che non va bene…quali rischi corre il bambino in questo caso?
    le uova mi sono state regalate fresche fresche

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il rischio è la salmonellosi (ed eventualmente la toxoplasmosi se ha appoggiato le labbra al guscio senza lavarlo); ora, senza inutili allarmismi (perchè ovviamente i contagi non sono affatto scontati), senta il suo ginecologo.

      Aggiungo che, se l’ha assunto con lo zucchero, è opportuno fare un po’ di attenzione per il diabete gestazionale ed evitare cibi troppo dolci.

    2. Anonimo

      grazie mille….sono un po’ più tranquilla
      grazie ancora

  4. Anonimo

    Sono alla 16à sett. di gravidanza, volevo sapere se posso mangiare il pesto in vasetto quello comprato oppure mi devo preoccupare per la toxo????

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è industriale non dovrebbero esserci problemi, a maggior ragione se lo fa “andare” in padella prima di consumarlo.

    2. Anonimo

      Grazie visto che è così gentile approfitto ho un dubbio anche sulla maionese e sui surimi o polpa di granchio sempre per la toxo…….grazie mille.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Maionese da evitare quella fatta in casa (non dovrebbe essere un problema quella industriale), il pesce crudo lo eviti.
      In ogni caso chieda conferma di tutto anche al ginecologo.

  5. Anonimo

    non sono immune alla Toxo…sono in gravidanza, posso mangiare la crema pasticciera? le uova non dovrebbero essere crude perche’… nella preparazione raggiungono la bollizione insieme al latte… GRAZIE

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è sicura della bollitura direi che non ci sono problemi, anche in ottica salmonellosi.

  6. Anonimo

    se contraggo la toxo entro il terso meserischio di perdere il bimbo e entro quanto tempo grazie o un forte dubbio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ impossibile fare previsioni, se dovesse succedere si cerca di fare il possibile con gli antibiotici; non è in ogni caso detto che l’esito sia un aborto.

  7. Anonimo

    dottore lbuonasera,la toxoplasmosi si può contrarre anche mangiando del pesce? ieri ho mangiato gamberi alla griglia ed erano non cotti del tutto bene. poi noi stiamo cercando una gravidanza che non arriva,ma devo ugualmente stare attenta ai cibi anche se non sono ancora incinta? poi la mia gine non mi ha fatto fare nessun esame a riguardo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      I gamberi non sono a rischio toxoplasmosi a meno che non siano venuti a contatto con della terra, ma pesci e crostacei non ben cotti si portano comunque dietro altri rischi da evitare in gravidanza.
      Al suo posto starei già attenta e raccomando di richiedere tutti gli esami pre-gravidanza.

  8. Anonimo

    salve sono alla undicesima settimana e non immune alla toxo..ieri ho mangiato sìdel gelato alle fragole fatto in casa da un’amica..solo dopo ho scoperto che le fragole erano state congelate ( freezer-18) ma nn lavate precedentemente…la mia amica..anche è lei incinta mi ha detto che il suo ginecologo le ha assicurato che mettendo in frezzer ..il batterio della toxo muoree che quindi nn c’erano rischi ma leggo sia dal suo sito che da altri pareri molto discordanti. giovedì avrò la mia visita di controllo…quindi chiederò alla mia ginecologa..ma nn vorrei andare in paranoia ed allarmarmi più del dovuto.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se sono state congelate più giorni a -18 ci sono buone probabilità che eventuali presenze del parassita siano state uccise (Fonte: )

  9. Anonimo

    grazie mille per la sua risposta. Volevo farle un altra domanda, ogni tanto sento dei dolori alla pancia ma non sempre nello steso punto e mi fa male solo quando faccio le pulizie o starnutisco. Se mi sforzo un po di piu sento dei dolori ,non sono dolori forti però. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dei piccoli fastidi sono più che normali; non esageri con gli sforzi e lo faccia presente al ginecologo alla prima visita, ma in genere è tutto normale.

  10. Anonimo

    si.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Attorno alla 20esima, settimana più settimana meno, lo sentirà muovere; in caso di dubbi niente panico e piuttosto chieda al ginecologo di poter effettuare una ecografia di controllo, ma non si dia scandenze tassative.

  11. Anonimo

    salve, volevo chiedere se entro la 20-esima settimana di gravidanza non sento ancora il bambino muoversi devo preocuparmi adesso ne ho 18 setimane grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ il primo figlio?

  12. Anonimo

    Vorrei chiedere a proposito di toxoplasmosi….se vi è possibilità di contrarre la malattia per delle persone che, rispettando tutti i criteri di igiene, (non nutrire i gatti con carne cruda e dare sempre cibo industriale, far vivere i gatti sempre in appartamento, zanzariere alle finestre, etc) vivano in un appartemento grande insieme a tre gatti da pelo, dove vi è una unica lettiera che viene pulita quotidianamente, ma sostiuita la sabbia ogni 15 gg.Si ringrazia.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se non ci sono contatti con l’esterno o con cibo non sicuro no, non c’è rischio, perchè il parassita non può entrare.

  13. Anonimo

    salve dottore, da pochi giorni ho ricevuto due sorprese…… una e’ quella che aspetto un bambino , sono al secondo mese……. secondo e’ che mi hanno regalato un gattino di due settimane…. posso continuare a tenermi l gattino avendo sempre le mie dovute accortezze di disinfettazione ecc ecc???

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non solo può, ma deve tenere il gattino! 🙂
      Con qualche piccola attenzione il rischio è pressochè nullo.
      Le faccio le mie più sincere congratulazioni.

    2. Anonimo

      Grazie dottore per avermi tranquillizzata, il gatttino rimarra’ a casa con noi…. 🙂

  14. Anonimo

    salve sono incinta da 12 settimane il risultato delle analisi riguardanti la toxoplasmosi dice Toxoplasma IgG >650 UI/ml >30 Presenti
    Toxoplasma IgM PRESENTI
    sono infetta?? il mio piccolo che rischi corre?
    grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Deve contattare IMMEDIATAMENTE il ginecologo, che la metterà sotto antibiotici.

    2. Anonimo

      ho contattato la ginecologa e fissato tutte le visite per prendere gli antibiotici . Ma non posso sapere da quanto ho contratto l infezione? Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Da questi esami non credo sia possibile saperlo.
      E’ la prima volta che li fa o aveva già verificato in passato?

    4. Anonimo

      no è la prima volta che li faccio

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ok, temo allora non si possano fare ipotesi se non a grandi linee (personalmente non sono però in grado).

    6. Anonimo

      la ringrazio per i consigli

  15. Anonimo

    Buonasera, non sono ancora incinta, ma sto cercando la gravidanza. Ho fatto il toxo test qualche giorno fa e sono risultata negativa x entrambi i valori. Sto attenta all’alimentazione proprio in previsione di avere un figlio ed è già da diverso tempo che non mangio affettati.Ieri ho mangiato, non sapendo, dei tortellini ripieni di prosciutto crudo. Posso aver contratto la toxoplasmosi? ne ho mangiati 2 o 3 poi quando mi hanno detto del ripieno non ne ho + mangiati. Cosa mi consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere non c’è alcun rischio, a meno che i tortellini non li abbia mangiati crudi; avendoli fatti bollire per qualche minuto ad oltre 100° possiamo stare tranquilli.

    2. Anonimo

      No non erano crudi!Cotti in acqua bollente come la comune pasta. Grazie mi ha tranquillizzata!

  16. Anonimo

    no è stata solo lavata senza usare amuchina

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è stata lavata bene-bene dovrebbe aver rimosso eventuali tracce, in ogni caso nel dubbio contatti il ginecologo.

  17. Anonimo

    sono incinta alla 24 settimana e ieri ho mangiato insalata non sterilizzata non sono immune alla toxo devo preoccuparmi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La verdura non si sterilizza mai, ma è invece importante lavarla bene bene bene, fregando quasi ogni singola foglia; è stato fatto questo?

  18. Anonimo

    sono alla nona settimana di gravidanza e l’esame della toxoplasmosi è risultato negativo….. volevo sapere se posso mangiare insalata mista e pesce tipo insalata di mare o gamberoni arrostiti.
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Insalata MOLTO, MOLTO ben lavata.
      Pesce di provenienza sicura e MOLTO, MOLTO ben cotto anche internamente.

  19. Anonimo

    salve ho fatto le analisi 1 mese e mezzo fa e la toxoplasmosi è risultata cosi…

    AB anti TOXOPLASMA IgG risultato 0,5 Ul/Ml negativo/=4 /=6

    AB anti TOXOPLASMA IgM negativo 20,6 Ul/ml NEGATIVO /100/=110

    vi faccio questa domanda perchè il medico mi ha detto che l ho avuta però bassa invece la ginecologa mi ha detto che non l ho avuta!!!…ho paura perchè ho mangiato un bel po di salame non cotto,ed è da ieri che mi sento un po la gola gonfia come se avessi l influenza ma non ho ne naso chiuso ne febbre e ne raffreddore….mi sento debole ma questo mi succede spesso…vorrei sapere quali sono i sintomi della toxoplasmosi 🙁 sono di 26+4 …grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Anche a me risulta assolutamente negativo, quindi è necessario prestare una maniacale attenzione a quello che mangia; detto questo, il salame cotto, essendo cotto, non rappresenta un rischio.

  20. Anonimo

    Buongiorno, sono all’ottava settimana, non ho contratto la toxo, volevo chiedere se posso mangiare gli affettati, di qualsiasi tipo? Grazie mille.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se non ha mai fatto la toxoplasmosi deve evitare tutti quelli crudi (ed alcuni esperti suggeriscono anche quelli cotti, perchè il macellaio potrebbe usare lo stesso coltello/affettatrice/piano per entrambi).

  21. Anonimo

    stasera da mia suocera ho mangiato braciola di maiale cotta alla griglia.C’era poca luce e ho notato solo quando ero a metà braciola che non era ben cotta..non era al sangue ma non era abbrustolita come la cuocio sempre io..
    sono alla 20esima settimana e non sono immune alla toxoplasmosi.
    faccio esami ogni mese e sono sempre andati bene,ora li devo fare giovedi prossimo,mi devo preoccupare?
    la carne era stata nel freezer domestico per 15 giorni,ho letto che se congelata il rischio si riduce è vero?
    grazie mille per la risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In teoria il congelamento riduce il rischio, ma non ne possiamo essere certi; dopo aver fatto l’esame di giovedì, valuti con il ginecologo se ripeterlo dopo 15 giorni anzichè dopo 30.

    2. Anonimo

      il mio ginecologo mi ha detto che se congelato va bene e di vedere esami perché sostiene che se prendi toxo si vede subito dagli esami.
      ma si può prendere anche se la carne era stata cotta alla griglia? non era al sangue ma neppure cottissima…grazie mille per la disponibilità

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Alla griglia è sempre difficile valutare quanto è effettivamente cotta all’interno. Il CDC statunitense indica che per essere considerata sicura deve raggiungere almeno i 70° all’interno per qualche minuto, mentre indica che congelare la carne riduce il rischio (non lo azzera).

      In buona sostanza a mio avviso può stare tranquilla, ma diventano ovviamente più importanti del solito i prossimi esami.

    4. Anonimo

      grazie mille per la sua risposta.
      cordiali saluti

  22. Anonimo

    Sono gravida e non sono immune alla toxoplasmosi. Posso mangiare le uova crude e il tiramisu’? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Uova crude o poco cotte da evitare in ogni forma, tiramisù compreso.

    2. Anonimo

      IL MIO GATTO NOON VUOLE MANGIARE, SINTOMI TOSSE CON BAVA, NON LO VEDO ANDARE DI CORPO,
      URINA – SI STA SEMPRE ISOLATO, CORICATO.

      CHE ANTIBIOTICO GLI POSSO DARE ?

      GRAZIE A CHI RISPONDERà

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ necessaria una visita del veterinario; come per l’uomo l’antibiotico va esclusivamente prescritto dal veterinario dopo una visita che possa innanzi tutto porre una diagnosi certa del problema.
      Non è detto che sia necessario un antibiotico o non è detto che basti solo un antibiotico.

  23. Anonimo

    Salve! Vorrei sapere cosa significa Analisi: Toxoplasma IgG,Esito:43,Unita di misura:UI/mL,Limiti di riferimento: <3?????Toxoplasma IgM,Negativo???Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Chieda conferma anche al ginecologo perchè non mi è chiarissimo come lo riporta, ma dovrebbe significare che ha già contratto e superato la malattia in passato e quindi ora ne è immune.

    2. Anonimo

      La ringrazio di cuore x tutte le risposte.Sono andata dal mio medico di famiglia e mi ha detto che ho avuto toxoplasma,rosolia,citomegalovirus,herpes,hbv anticorpi anti hbs…pero sono guarite e adesso sono imune:) Ma adesso che faccio?Vado anche dal ginecologo?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sta cercando una gravidanza od è già incinta? Gli esami erano stati prescritti dal medico di base o dal ginecologo?
      Le ricordo solo che herpes e citomegalovirus possono riattivarsi, è bene quindi durante la gravidanza avvisare il ginecologo in caso di sintomi herpetici e ripetere periodicamente gli esami per il secondo.

    4. Anonimo

      Il medico di base mi ha prescrito e il ginecologo mi ha consigliato di fare gli esami visto che ho avuto raporti a rischio!Nn sono incinta e per adesso nn penso di rimanere…Cmq i risultati dei analisi del sangue li devo portate anche dal ginecologo oppure basta che ha visto il medico?Grazie

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dipende da com’era rimasta d’accordo con il ginecologo, magari gli dia un colpo di telefono per sapere se ha bisogno di rivederla.

    6. Anonimo

      Alle ore 14:00 li ho lasciato il primo messaggio e li avevo scritto della toxoplasma…Il medico quando ha visto quello che ho scritto anche a lei nel primo messaggio mi ha detto che ho avuto la toxoplasma ma sono guarita e in piu sono imune…Io ho dei dubbi alla sua risposta xche sul foglio scrive che se il limite di riferimento e <3 vuol dire che sono non immune e quindi vuol dire che puo tornare questa toxoplasma?X quello preferisco andare anche dal mio ginecologo,magari mi spiega meglio come stano le cose!Con la rosolia e uguale…il medico mi ha detto che sono imune e invece il limite di riferimento e cosi 10…Nn so piu cosa dire!Magari sbaglio io…S e x caso lei mi sa dire qualcosa mi farrebbe un grande favore!Grazie x gle sue gentili risposte

    7. Anonimo

      Chieddo scusa che nn scrivo bene…Io parlo bene italiano,ma nn riesco a scrivere anche tanto bene!Visto che mi sono mangiate le parole li volevo dire che se io ero imune cosi come ha detto il mio medico…Il limite di riferimento doveva essere cosi >10…..Pero a me mi risult che sono nn imune visto che mi risulta cosi <10!Puo tornare di nuovo?Se si mi dica cosa devo fare x curare!Grazie

    8. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le confermo che nè toxoplasmosi nè rosolia possono “tornare”; gli anticorpi IgG sono quelli di memoria, ossia rimangono presenti tutta la vita dopo aver contratto la malattia. Se non fossero positivi, ossia se fossero inferiori ai limiti di riferimento, significherebbe che lei non ha ancora sviluppato la patologia e ne sarebbe quindi a rischio.
      La spiegazione che le ha dato il medico è quindi assolutamente corretta e veritiera.

      Se non sono riuscito a spiegarmi me lo dica pure che provo con parole diverse.

    9. Anonimo

      Purr troppo faccio fatica a capire.Quindi in poche parole io ho avuto la toxoplasma ma sono guarita e nn torna piu xche adesso sono imune?Grazie

    10. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Esatto:

      1. Ha avuto la toxoplasmosi.
      2. Il suo organismo ha sviluppato gli anticorpi per difendersi (IgG).
      3. Non potrà mai più prenderla di nuovo perchè il suo organismo, grazie agli anticorpi, non lo permetterebbe.

      In altre parole lei ha la sicurezza di non ammalarsi più di toxoplasmosi.

    11. Anonimo

      Mi scusi che rispondo appena adesso!!!Adesso ho capito tutto e la ringrazio di cuore!

  24. Anonimo

    sono in gravidanza alla 29 settimana. stamattina sono venuta a contatto con le feci del mio cane perchè purtoppo non mi sono ricordata di mettere i guanti. cosa devo fare?

    1. admin
      admin

      Lavarsi bene le mani e non preoccuparsi; le feci del cane non sono causa di trasmissione della malattia.

    2. Anonimo

      Il cane di casa può trasmettere la toxo?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non direttamente (nel senso che se mangia cibi contaminati da feci di gatto tutto è possibile se poi la sua saliva viene IMMEDIATAMENTE a contatto con una mucosa umana, ma chiaramente sono casi eccezionali e di difficile previsione che poco hanno a che vedere con il cane in sè).

  25. Anonimo

    Salve, ieri ho toccato accidentalmente feci di un gatto malato di toxoplasmosi. Ho 23 anni, mai avuto malattie serie…rischio qualcosa?

    1. admin
      admin

      E’ in gravidanza?

  26. Anonimo

    sono in attesa la ginecologa mi a confermato ke nn sono immunizata nella toxoplasmosi volevo sapere se posso mangiare le uova fritte grazie

    1. admin
      admin

      Assolutamente sì.

  27. Anonimo

    salve io ho 26 anni e a 4 anni o avuto un infezione da toxsoplasmosi poi sono stato curato e o perso 2 decimi di vista al occhio sinistro.A 20 anni mi e ricomparsa linfezione e li o perso altri 4 decimi.Ora volevo sapere se può contagiare anche latro occhio?con la malitia che o avuto e normale che ogni tanto vedo un puntino nero che si sposta a destra e sinistra? e meglio che vada a fare una visita?

    1. admin
      admin

      Consiglierei senza dubbio una visita.

    2. Anonimo

      io a 22 anni ho contaggiato la toxoplasmosi.. e i medici di Palermo non hanno capito un atz di niente. Mi sono svegliato a Milano ma adesso sono sordo e perso un po’ di vista.

  28. Anonimo

    ho un bambino di 2 anni e mezzo con problema di linfonodi ingrossati, ghiandole linfatiche gonfie, è la prima volta che incontro questo problema nel bambino vorrei avere informazioni in merito alla cura…GRAZIE,
    buona giornata Irene.

    1. admin
      admin

      I linfonodi ingrossati sono segno di attivazione del sistema immunitario, non necessariamente di malattia; data l’età consiglio comunque un parere del pediatra, che verificherà le principali cause di infezione (gola, orecchie, …).

  29. Anonimo

    io sono il papa di joele mio figlio e nato il 18-08-2011 mia moglie nel terzo mese abbiamo saputo che aveva la toxsoplamosi e il nostro medico di famiglia a scritto la cura rovamicina 3000 unita e ogni mese siamo a controllo vorei sapere di piu grazie mille

    1. admin
      admin

      E’ una situazione che richiederebbe una conoscenza molto più specifica della situazione; consiglio quindi di rivolgersi al pediatra per dirimere tutti i suoi dubbi.

  30. Anonimo

    Stiamo cercando di avere un figlio. La ginecologa mi ha detto di evitare di mangiare i cibi a rischio per la toxoplasmosi poichè non sono immune. Mi è capitato di trasgredire un paio di volte (verdura cruda mangiata a casa di altri, menta e basilico qua e là…)…posso continuare a cercare un figlio o è meglio aspettare di fare nuovi esami? grazie

    1. admin
      admin

      Personalmente consiglierei di ripetere l’esame, naturalmente solo quello relativo alla toxo.