Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Gentile Dottore,
    da qualche giorno sento un prurito al piede. Io mi gratto, procurandomi sangue (anche se disinfetto spesso con amuchina). Siccome da qualche giorno mi sono trasferito nella mia residenza in campagna e sono a contatto con la terra, volevo sapere se posso aver contratto il tetano (le ferite sono molto piccole, come sfoghi).

    1. admin
      admin

      No, non c’è pericolo, ma le ricordo che facendo il vaccino potrebbe stare tranquillo per almeno 10 anni.

  2. Anonimo

    Ieri sera mentre staccavo dal giardino,da un mese trattato con concime organico, a causa
    di un urto della mano con la zappa, mi sono procurato una leggera ferita all’anulare della
    mano destra. Poicàe la zappa era stata usata per smuovere la terra, ho pensato di disinfettare la ferita (un piccolo graffio) con bialcool ed acqua ossigenata, poi ho stretto la ferita per fare uscire del sangue e pulendola di nuovo. Sarebbe il caso di fare l’antitetanica
    Faccio presente che da circa (forse di più) 10 anni ho fatto il vaccino, basta il richiamo o
    prima una puntura di immunoglobuline e poi ricorre a verificare che tempo è passato dell’ ultimo richiamo? O fare subito il richiamo anche se e passato più di 10 anni o rifare il vaccino?
    Ringrazio per un vs. cortese consiglio e porgo distinti saluti.

    1. admin
      admin

      Se sono passati più di 10 anni le verrà probabilmente consigliato di ripetere il ciclo vaccinale, se facesse la prima oggi probabilmente non sarà necessario fare le immunoglobuline.

  3. Anonimo

    Salve,
    un paio di settimane fa mi è capitato di bucarmi il dito con uno stuzzicadenti.dolore decisamente intenso a parte,una volta a casa l’ho disinfettato e protetto.dato che lo stuzzicadenti era su un dolce e che l’antitetanica non la faccio da 15 anni,è necessario rifare il ciclo oppure no?
    grazie mille

    1. admin
      admin

      Relativamente al piccolo incidente a mio parere non è necessario, ma più in generale potrebbe essere sufficiente un unico richiamo (a giudizio del suo medico) per essere tranquilla per i prossimi 10-15 anni.

  4. Anonimo

    si oggi è il terzo giorno, si chiama veclam devo prenderlo ogni 12 ore , questa mattina sono stata dal pronto soccorso il professore mi ha detto che non serve la puntura di antitetanica e continuare a prendere l’antibiotico io ho un po paura il dito mi fa male febbre non ne ho ma mi sento un po debole grazie.

    1. admin
      admin

      Probabilmente la debolezza è un misto di ansia ed effetto dell’antibiotico, quindi prosegua pure regolarmente fino al termine della cura (immagino 7 giorni) ed abbini eventualmente vitamine e/o fermenti lattici.

  5. Anonimo

    salve,mi chiamo laura vorrei un consiglio quattro giorni fa mi sono punta con una canna di bambù inizialmente mi è uscito una goccia di sangue poi il dito si è iniziato a gonfiare ho messo tanto ghiaccio e acqua ossigenata ma il dolore era così forte che sono andata dal dottore mi ha prescritto l’antibiotico per due giorni fatto questo il dolore non mi passava anzi si e gonfiato molto di più e anche fisicamente non mi sento tanto bene cosa mi consiglia di fare grazie.

    1. admin
      admin

      L’antibiotico l’ha iniziato 2 giorni fa? Di che antibiotico si tratta? C’è febbre?

  6. Anonimo

    Salve,
    sabato cadendo con moutain bike mi sono procurato una ferita abbastanza sulla tibia e altre ferite minori a causa di un filo di ferro recintato ed abbandonato in campagna vicino formello. nella zona ci sono mucche e altri animali.
    Ho lavato dopo 5 minuti perche sanguinante con il fiume (freddissima) e fasciato. nn usciva piu sangue e dopo 4 ore a casa mi sono lavato e messo il mercurio e poi pomata antibiotica.
    oggi a 2 gg dall accaduto ho le braccie calde calde come se fosse sopra il fuoco…una forma di formicare….forse è dovuta alla ferita e sono andato dal medico di famiglia e mi sono fatto vaccinare con siringa al braccio ANATETALL INIETT. devo ritornare con altri 2 richiami.
    vorrei sapere se sono stato contratto da tetano visto la forma di formicare nelle braccie o è solo paura psicologica? andra bene che mi sono vaccinato dopo 3 gg?? grazie

    1. Anonimo

      aggiungo che avrei dovuto fare prima la siringa di globuli e poi il vaccino??grazie

    2. admin
      admin

      Il vaccino dovrebbe essere sufficiente; sono stati prescritti antibiotici di copertura per la ferita?

    3. Anonimo

      no nulla. ho fatto da solo mercurio e ieri ho messo acqua ossigenata. e stamattina di nuovo mercurio e pomata antibiotica.

    4. admin
      admin

      Benissimo, la tenga d’occhio che guarisca bene; in caso di aumento di dolore, rossore, gonfiore, temperatura (sulla gamba o corporea) contatti nuovamente il medico.

  7. Anonimo

    Buon Giorno Dottore
    Mio figlio di 7 anni era in visita con me a un maneggio, è caduto sulla sabbia e si è fatto una lieve escoriazione sulla mano, il bambino non è stato vacinato contro il tetano, la ferità è stata medicata da un medico con acqua ossigenata e Betadine.
    E’ possibile che abbia contratto la spora?
    E’ il caso che lo faccia vaccinare? O devo aspettare qualche giorno?

    Grazie per l’attenzione

    1. admin
      admin

      Se il bambino è in regola con le vaccinazioni obbligatorie è coperto anche dal tetano; se così non fosse a mio avviso è bene farlo vedere immediatamente e sopratutto procedere alla vaccinazione.

    2. Anonimo

      Si possono fare degli esami del sangue per accertarsi del contagio?
      Sono passati 2 giorni è troppo presto per vedere eventuali sintomi?

    3. admin
      admin

      E’ presto, ma a mio avviso il problema non si pone; se la bambina è in regola con le vaccinazioni obbligatorie siamo tranquilli, viceversa si rivolga alla pediatra per iniziare immediatamente il ciclo vaccinale e valutare eventualmente la dose di immunoglobuline.

    4. admin
      admin

      In genere no, ma va ovviamente valutato e fatto somministrare con un medico.

    5. Anonimo

      Grazie è stato molto utile.
      Ho contattato un medico sto provvedendo alla vaccinazione e immunoglobuline

  8. Anonimo

    Buonasera dottore sono all’ 8 mese di gravidanza e oggi sono caduta, per proteggere la pancia ho messo le mani e le ginocchia a terra e mi sono sbucciata e graffiata. In ambulanza mi hanno disinfettato subito tutte le ferite con l’acqua ossigenata e in pronto soccorso mi hanno chiesto se avevo fatto l’antitetanica. Io mi ricordo di aver fatto dei vaccini quando avevo 4/5 anni e a 12/13 e a 15 anni, ora ne ho 20. Mi hanno disinfettata con betadine e acqua ossigenata. C’è pericolo di aver contratto il tetano? Grazie

    1. admin
      admin

      In linea di massima la copertura antitetanica dura più dei classici 10 anni, ma data la gravidanza potrebbe valere la pena ripeterla comunque per scrupolo; suggerirei di parlarne con il ginecologo appena possibile.

  9. Anonimo

    dottore da 5 giorni ho fatto il vaccino apppena l’ho scoperto che sono incinta porta qualche conseguenza dottore grazie.

    1. Anonimo

      Gentile Dottore,
      Da ieri sera sento anche dei piccoli dolori ad alcune dita dei piedi, a volte alle mani e alle gambe. Potrebbe essere sintomo del tetano?
      Grazie Dottore.

  10. Anonimo

    Gentile Dottore,
    io credo di sentire un piccolissimo (pari 0,000001 su 10) dolore alla mascella. E poi ho questa confusione, non ricordo i significati dei termini, faccio azioni invece di altre (per esempio, invece di andare nello studio, sono andato nel bagno). Dato che ho guardato assieme al mio nipotino (figlio di mia sorella) una videocassetta de “Esplorando il corpo umano”, la quale parlava della vaccinazione contro il tetano, i sintomi che riporta il bambino sono perdita della memoria, stringimento dei denti involontario e qualche crampo. Io mi sono preoccupato, Dottore. So che potrei sembrarle un povero pazzo, da cura psichiatrica, ma la assicuro che io vivo l’angoscia di contrarre qualche malattia, che sia il virus intestinale, l’influenza, il tetano e via dicendo. Il ferro di cui le parlavo nella precedente e-mail è stato per oltre 30 anni a contatto con la pioggia, il vento…questo può aver ucciso le eventuali spore in esso contenute? Per contenere le spore, il ferro deve essere a contatto con la terra? Le spore muoiono a contatto con l’ossigeno? Sono solo sensazioni quelle ch’io sento?
    Grazie.

    1. admin
      admin

      Non conosco nel dettaglio le modalità di sopravvivenza del Clostridium tetani, ma a mio parere può stare tranquillo.

  11. Anonimo

    Gentile Dottore,
    ieri sera è subentrato un altro problema: mentre mi accingevo a pulirmi le unghie “avec un cure-dent”, quest’ultimo mi si è conficcato nella pelle della mano. Ora, dato che avevo toccato quel famigerato pezzo di ferro, potrei aver contratto il tetano? Il tetano lo si contrae con la ruggine, o con la terra?
    Grazie e Auguri.

    1. Anonimo

      Gentile Dottore,
      ultimamente avverto un piccolo dolore verso le tonsille: ho controllato, ma non vi sono segni di placche. Potrebbe essere un sintomo del tetano?
      Grazie.

    2. Anonimo

      Gentile Dottore,
      io ho timore: Mi sto accorgendo di non ricordare alcune cose. Ebbene la perdita/confusione della memoria è un sintomo del tetano?
      Grazie.

  12. Anonimo

    Gentile Dottore,
    Innanzitutto La prego di porgere una risposta alla Sig.ra Monica, che ha diritto di precedenza, dato che ha scritto prima di me…
    Questo pomeriggio, mi è capitato di arrampicarmi su di un muro, e all’improvviso mi è sbucato davanti un pezzo di ferro (quelli che si inseriscono nelle costruzioni) che spuntava dal muro stesso. Io l’ho sfiorato, ma subito dopo mi sono accorto di avere due piccoli puntini rossi di sangue. Ora, io non ricordo dove ho toccato il ferro, ma mi sono lavato le mani, ma non le unghie, con le quali mi sono grattato la testa. Il pezzo non era a contatto con terreno…secondo Lei ci potrebbe essere qualche rischio?
    Grazie e buona Pasqua.

    1. admin
      admin

      Perchè non si sottopone al vaccino, in modo da non aver più timori?
      Non credo ci siano rischi, ma senza vedere è ovviamente impossibile dare risposte certe.

  13. Anonimo

    ciao, mio padre a causa di una ferita ha contratto il tetano con tutte le conseguenze della malattia…..E’ in coma farmacologica perchè rischierebbe di asfissiarsi ed è ormai da una settimana in rianimazione , due giorni fa è stato sottoposto ad una trachitomia e per evitare le convulsioni i medici stanno curandolo anche con il curaro.
    Perchè si muove anche se gl stanno iniettando queso farmaco (curano che immobilizza muscolatura )? è negativo?, ieri gli hanno fatto il vaccino…..cosa dobbiamo sperare? Ha 80 anni ma ha un fisisco resistente…………si guarisce da questa malattia? in quanto Tempo? Quali sono i sintomi di miglioramento e come si riconoscono se il paziente è in coma? ringrazio per le risposte , a presto

    1. admin
      admin

      Temo purtroppo che al momento nemmeno i medici che lo stanno curando possano rispondere alle sue legittime domande; è possibile guarire ed il fatto che il suo papà abbia un fisico resistente ne aumenta le probabilità. Al momento purtroppo non possiamo fare altro che aspettare.

    1. admin
      admin

      Ovviamente non posso aver la certezza, ma a mio avviso non c’è problema. Rinnovo il mio invito a fare il vaccino.

    2. Anonimo

      Quest’oggi ho rilevato 37.5 C° di febbre. Potrebbe essere sintomo del tetano, o potrebbe essere un po’ di raffreddore?
      Grazie

    3. admin
      admin

      Comprendo la sua preoccupazione, ma purtroppo non ho davvero il tempo materiale per rispondere ad ogni singola domanda, sopratutto quando come può immaginare si tratta di tirare ad indovinare o poco più.

    4. Anonimo

      Gentile Dottore,
      Volevo solo un parere: Da due giorni sto facendo molta tosse: E’ più probabile che sia una tracheite o un sintomo del tetano?
      Infine, volevo dirLe che mi preoccupo così tanto del tetano, perché nella pagina c’è scritto: “A volte la lesione è talmente lieve che il paziente non va nemmeno dal dottore…”, questo significa che anche un’insignificante ferita può causare il tetano. Ebbene, Lei cosa risponde? Io sono davvero preoccupato…

    5. Anonimo

      Gentile e paziente Dottore,
      in quanti giorni si verificano i primi sintomi del tetano? Si può intervenire oltre le 48 h dal contatto?
      Grazie (La prego cortesemente di rispondere anche all’altro messaggio che ho scritto).

    6. admin
      admin

      Credo sinceramente che sia consigliabile un parere del suo medico; a distanza come detto non è possibile una diagnosi.

  14. Anonimo

    Gentile Dottore,
    ieri mattina, durante il viaggio d’istruzione al fiume Alento (Salerno), dove ho accompagnato personalmente i ragazzi, ho toccato della terra dove, molto probabilmente gli alpaca defecano. Ieri sera, durante il lungo viaggio di ritorno mi sono grattato la testa, procurandomi del sangue. Potrei aver preso il tetano?
    Cerchi di tranquillizzarmi, per piacere.

    1. admin
      admin

      Se bastasse così poco ad infettare una persona ci sarebbero migliaia di casi l’anno, quindi non si preoccupi; potrebbe essere una buona idea invece ripetere il ciclo vaccinale del tetano, così da non aver più timori.

    2. Anonimo

      Gentile Dr,
      è proprio sicuro che non ci siano problemi?
      Io avverto un piccolo dolore alla mascella (ma solo se stringo i denti) e, a volte compare un sintomo strano: è come se non mi andasse di aprire la bocca, perché essa si serra (forse sono solamente sensazioni). Ho paura, Dottore.
      Mi dica, si può intervenire sul tetano anche dopo le 48 h, tempo utile stimato per adottare una terapia?
      Grazie ( La prego, mi tranquillizzi, senza mentire però)

  15. Anonimo

    buongiorno,
    mi sono tagliato un piede con ramo in asia ed ho dovuto camminare in mezzo al fango per quattro giorni. il quinto giorno ho provveduto a fare il richiamo della vaccinazione contro il tetano perche’ forse l’ultima vaccinazione l’ho fatta nel 1984, posso considerarmi protetto da eventuali infezioni, perche’ ho dei fastidiosi e pungenti dolori alle dita delle mani e dei piedi. grazie

  16. Anonimo

    Salve, 5 giorni fa mi sono punto con una spina di cactus sul dorso della mano in mezzo alle nocchie . Sono stato in ospedale per farmela togliere visto il dolore ma non sono riusciti. l’ultima vaccinazione l’ho fatta a giugno 2001 quindi tra 3 mesi mi scade!
    IL mio medico mi ha detto di non preoccuparmi e di fare il richiamo a maggio o giugno! ma se uno in caso di ferita entro 48 ore fa un iniezione di immunoglobulina prima dei 10 anni è un problema o è inutile! cmq la spina l’ho ancora nella mano. grazie.

    1. admin
      admin

      Può stare tranquillissimo, condivido pienamente il suggerimento del suo medico.

  17. Anonimo

    Buongiorno,
    ieri mi sono punta con una spilla da balia (per niente pulita poichè attaccata alla mia borsa) ed è andata parecchio a fondo sotto l’unghia, ho provato a schiacciare per fare uscire il sangue, ma ne è uscito poco, ed è rimasto un puntino rosso sotto l’unghia. Sono andata a controllare a quando risaliva la mia ultima vaccinazione e secondo il libretto era quella dei 5 anni. Mi sembrava di averne fatta un’altra verso i 15 anni, ma non compare nel libretto. Ora ho 25 anni, quindi sarei scoperta da 20 anni. Devo preoccuparmi? Sarebbe meglio fare una visita dal medico di base? Lui possiede i miei dati riguardo le mie vaccinazioni?
    Grazie mille.

    1. admin
      admin

      Difficilmente riuscirà a risalire alla sua storia vaccinale, ma il medico valuterà se eventualmente fare un richiamo.

  18. Anonimo

    Ah, ora che ricordo, avverto anche dei brividi (raramente): devo preoccuparmi o sono solo sensazioni?
    Grazie.

  19. Anonimo

    Si potrebbe intervenire anche oltre le 48 ore? Ci sono delle terapie, anche quando si avvertono i primi sintomi?
    Grazie.

    1. Anonimo

      Gent.le Dottore
      4 giorni fa durante i lavori di ristrutturazione in casa, ho accidentalmente posato il palmo esterno della mano sulla sega circolare, provocando una ferita di circa 4 cm e in un punto anche abbastanza profonda tanto da aver ricevuto due punti in ospedale. Mi hanno disinfettato con acqua ossigenata abbondante e tintura di iodio prima di chiudere e mi hanno consigliato di fare l’antitetanica prima di 24h, cosa che per motivi più urgenti non ho fatto. Il mio medico mi ha detto di star tranquilla, anche se in realtà molto tranquilla non sono, non vorrei allarmarmi senza motivo.
      Cosa mi consiglia di fare?
      Marta, 32 anni

  20. Anonimo

    Gentile Dottore,
    questo pomeriggio, mentre ero intento a tagliare un filo di metallo con una forbice mi sono schiacciato un dito all’impugnatura di quest’ultima (non ricordo se l’ho mai usata per fare giardinaggio) e mi sono procurato una feritina. L’ho disinfettata solamente tre ore dopo, non avendo il tempo materiale per recarmi al gabinetto. Adesso, stranamente (sarà solamente una sensazione) mi sento un po’ strana la bocca: a volte avverto qualche dolorino, mi sento…strano. Potrebbero essere le sintomatologie del tetano? Il Clostridium tetani può entrare anche attraverso piccole ferite? Dopo quanti giorni dal ferimento possono verificarsi i primi sintomi? Devo mettermi in allarme?
    Grazie.

  21. Anonimo

    Gentile Dottore,
    ieri sera, mentre ero intento a pulirmi le unghie sporche di terra con uno stuzzicadenti, mi sono procurato una piccolissima ferita alla carne nell’unghia. Volevo sapere, dato che lo stuzzicadenti e l’unghia erano entrambi sporchi di terra di campagna, se potrei aver contratto il tetano. Cosa devo fare? Devo contattare il medico di famiglia?
    Grazie.

  22. Anonimo

    SAlve, poco meno di 2 mesi fà mi sono ferito con 1 chiodo e per precauzione ho fatto l’antitetanica. Oggi mentre soprassedevo in cantiere mi sono chinato alzandomi ho urtato il fianco in un tubo di plastica incassato( PVC colore arancio) procurandomi un bel graffio doloroso. L’ho subito disinfettato con acquA ossigenata e tintura di olio, devo rifare l’antitetanica?

    1. admin
      admin

      Immagino che in passato avesse già completato un intero ciclo di antitetanica (3 in un anno ed 1 mese), quindi il richiamo fatto 2 mesi dovrebbe essere sufficiente.

    2. Anonimo

      Gentile Dottore,
      quest’oggi, mentre ero intento a giocare con un pallone in campagna, quest’ultimo ha sfiorato un filo della corrente arrugginito. Dopodiché l’ho toccato e ci ho giocato nuovamente. Dato che il pallone era stato a contatto con il terreno ho iniziato a preoccuparmi. Dopo mi sono accorto di avere una minuscola feritina (forse me la sono procurata questa notte) affianco al pollice e mi sono chiesto, visto che avevo più volte toccato il pallone sporco di ruggine e di terra, se avessi potuto contrarre il tetano. Successivamente mi sono punto ad una pianta e mi sono disinfettato con un fazzolettino umido. Dopo un paio d’ore sono ritornato a casa e mi sono lavato immediatamente le mani onde evitare ulteriori complicazioni. Secondo Lei potrei aver contratto il tetano?
      Grazie.

    3. admin
      admin

      A mio avviso nessun pericolo, ma può essere l’occasione giusta per fare il ciclo vaccinale antitetanico e non pensarci più per almeno 10 anni.

  23. Anonimo

    Salve, sono un edile e quindi molto esposto a ferite potenzialmente infette. Sono sempre stato vaccinato contro il tetano fino al 1992 poi basta perchè mi hanno diagnosticato un’allergia potenzialmente pericolosa per la reazione che potrebbe avere al vaccino. Mi seguono le IgG anatossina tetanica che ad oggi contano 2.50 UI/ml quindi piuttosto basse. Io personalmente ho paura a sottopormi anche a iniettarmi basse dosi di vaccino come mi hanno suggerito tempo fa ( credo di avere capito così ma non ne sono sicuro). Vorrei chiedervi quali soluzioni esistono per il mio caso( se esistono). Preciso che la reazione allergiga è stata diagnosticata da esami clinici in seguito ad angioedema idiopatico di cui soffro da circa 10 anni. Grazie.

    1. admin
      admin

      Temo purtroppo non esistano alternative a quanto proposto, ma in ogni caso anche un’iniezione di dosi basse dovrebbe eventualmente essere somministrata a mio avviso in ospedale.

  24. Anonimo

    Salve,lunedì scorso mi sono ferito con la lamiera del pc(quella interna),tagliandomi un dito(un bel taglio sul dito medio,il dito si è anche gonfiato,ma ora che la ferita si è rimarginata,anche se non benissimo,il dito sta tornando come quello di sempre). Ho 21 anni,e mi ricordo che nelle scuole medie ho fatto qualche vaccinazine a scuola(quindi possibile anche quella tetano?).Perora non mostro nessun segno di quelli da voi citati,anche se è molto presto vorrei chiedervi se c’è rischio di contrarre questa malattia.
    La ringrazio

    1. admin
      admin

      Molto probabilmente ha ricevuto la vaccinazione e, in ogni caso, la lamiera del PC probabilmente non è fra le superfici che con più probabilità vengono a contatto con il batterio responsabile del tetano; consiglio quindi di chiedere il parere del suo medico, anche se probabilmente non sarebbe necessario.

  25. Anonimo

    Salve, le scrivo perchè ieri sono stato morso al polpaccio da un cane di un mio amico.
    Ho 23 anni, l’ultimo vaccino antitetanico dovrei averlo fatto verso i 6 anni, ma non ne sono sicuro.. corro qualche rischio? il cane è vaccinato, dopo il morso mi è uscito un po’ di sangue..
    La ringrazio in anticipo per la risposta.

    1. admin
      admin

      Nel dubbio contatti il medico per un richiamo, così potrà stare tranquillo.

  26. Anonimo

    salve , venerdi scorso portando il cane a spasso mi sono graffiato con il guinzaglio(che è stato sempre in giradino ,qundi in possibile contatto con teraa ,animali ecc) ,si sono formati giusti 3 puntini di sangue ed è sarà uscita la mssimo una microgoccia di sangue, la ferita era davvero piccolissima e non ho fatto l’antitetanica,ora da un paio di giorni ho una certa rigidità al collo( di solito soffro di cervicale ma questa volta è più forte) che mi porta ad avere anche ma di testa e mal di schiena, essendo molto ipocondriacto e leggendo che questi sintomi possono essere anche sintomi del tetano , mi sto preoccupando davvero molto ..clei cosa ne pensa a riguardo, cosa o come devo comportarmi?

    1. admin
      admin

      A mio avviso, dalla descrizione dell’infortunio, non rischia nulla, ma nel dubbio non corriamo rischi e contatti il medico; non ha mai fatto in passato il ciclo vaccinale dell’antitetanica?

  27. Anonimo

    Buonasera,
    ho notato un pelo incarnito su una gamba e ho provato a farlo uscire con forbicine da unghie e il leva sopracciglie.il pelo è uscito ma mi sono provacata una piccola ferita, sangiunante,subito disinfettata con alcool denaturato e disnfettante per ferite.
    Le forbicine sono sempre state in casa, in un posto pulito,ma comunque all’aria, il leva soprecciglie nella trousse dei trucchi cosmetici.

    E’ una situazione dove si puo’ contrarre il tetano?Ultima vaccinazione nel 1994.

    Grazie

    1. admin
      admin

      Non usi mai l’alcool denaturato sulla pelle perchè il denaturante è irritante per la pelle e le muscose; a mio avviso non corre rischi di sviluppare il tetano, potrebbe comunque essere l’occasione per rinnovare la vaccinazione.

La sezione commenti è attualmente chiusa.