Tutte le domande e le risposte per Stress: cause sintomi e cura
  1. Anonimo

    Salve! Sono un ragazzo di 24 anni e sono uno studente universitario.
    Negli ultimi mesi sono stato sottoposto ad uno stress non indifferente, causato da svariate situazioni (un disagio per l’Università) che mi hanno creato conflitti mentali ed interiori per un lungo periodo, le famose ”seghe mentali”, a mo’ di ossessione quasi.
    Ero caduto in uno stato di apatia, depressione. E anche esaurimento.
    Ci pensavo ogni giorno e ne stavo male. E non a caso sfogavo con dermatite atopica (psicosomatica) il mio malessere, nonchè con tremore dell’occhio destro.

    Oggi sto meglio e non faccio più quegli stessi brutti pensieri.
    Lo yoga anche ha contribuito a farmi stare bene.
    Grazie a Dio per ora non ho fatto ricorso agli psicofarmaci nè agli antidepressivi. Perchè sapevo quale fosse la fonte del mio disagio, e ho preferito evitare il ricorso ai farmaci per affrontare alla radice il problema, ora risolto!
    Ma a causa di questo stress prolungato per quasi un anno abbondante e continuo, ora sento tipo delle fitte alla nuca, la parte sinistra. Come se qualcuno mi premesse la nuca con le dita. Sento anche un po’ di tensione sotto l’orecchio sinistro. E quando faccio respirazione profonda sdraiato per terra, sento i nervi ”tirare”, ”pulsare” e una specie di circolazione della tensione che parte dalla nuca e va verso i muscoli facciali, a sinistra per lo più. Sono solo gli effetti di un rilascio della tensione accumulata da tanto tempo oppure mi devo preoccupare???
    Alle volte credo che questo stress mi voglia rendere pazzo.
    Quando potrà andarsene via questo male alla nuca, che mi fa alzare più tardi la mattina e anche mi rende stanco mentalmente? La ringrazio per l’attenzione!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sembra esclusivamente tensione muscolare, forse anche un po’ di cervicale; mi aspetto che al più tardi con il caldo passerà anche questo.

    2. Anonimo

      Ma sempre comunque imputabile allo stress, giusto? È l’effetto di tutto lo stress da me provato, giusto?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Probabilmente sì, ma per ovvi motivi non posso averne certezza.

  2. Anonimo

    Salve dottore,vorrei essere informato da Lei sul mio stato di salute che mi preoccupa da alcuni mesi:ho un forte dolore al collo,mal di stomaco,mal di testa e battito cardiaco accellerato al punto di non respirare bene e mi sento di svenire tutti questi sintomi mi vengono tutti insieme,da precisare che a volte sto bene e a volte sento questi disturbi.Gentilmente Potreste darmi un consiglio su cosa fare e perche’ mi vengono questi disturbi?Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ho la sensazione che siano attacchi di panico e/o ansia, ma l’unico modo per averne la certezza è attraverso la visita medica.

    2. Anonimo

      La ringrazio e’ stato gentilissimo,ho consultato il mio medico curante ma non mi ha dato una risposta ben precisa pero’ mi ha prescritto dei tranquillizzanti (pillole).Io vorrei sapere da Lei se esiste un altro metodo per combattere questi disturbi perche’ a volte non riesco nemmeno a parlare con le persone che mi gira la testa e mi devo sedere,ed ho paura di svenire.Aspetto una Sua cordiale risposta Grazie

    3. Anonimo

      Chiedo scusa se potreste consigliarmi una struttura medica idonea?Grazie

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Può provare a sentire il parere di uno psichiatra o di uno psicologo (se desidera un approccio senza farmaci).

    5. Anonimo

      La ringrazio,
      e’stato gentilissimo

  3. Anonimo

    Ah, d’accordo.
    La ringrazio nuovamente dell’attenzione dottore.

  4. Anonimo

    Grazie!!!!
    Quindi secondo lei niente di preoccupante allo stomaco??

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se pensa ad un tumore no, ma non escludo un po’ di gastrite da stress.

  5. Anonimo

    più di 7 (valori di riferimento 1-4), tuttavia ho fatto l’ecografia ed il dottore non ha evidenziato noduli, pertanto anche l’endocrinologo mi ha detto di ripetere gli esami in futuro e poi valuterà se darmi qualcosa o meno.

    1. Anonimo

      Che ne pensa?????
      Spesso mi viene anche un po’ d’ansia.
      E assumo la valeriana di sera.

    2. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Alcuni di questi sintomi potrebbero essere legati alla tiroide, lo stress e l’ansia fanno il resto.

  6. Anonimo

    Buongiorno dottore volevo sapere la sua opinione sulla situazione che mi riguarda.
    Da qualche giorno continuo a digerire (anche a stomaco vuoto) e emettere peti, inoltre la notte nel letto sudo (anche se non mi è mai capitato di dovermi cambiare) e sporadicamente avverto pure prurito alla schiena.
    Sento di essere piuttosto nervoso e irritabile, e ci tengo a precisare che l’ultima volta che ho fatto gli esami del sangue (neanche un mese fa) l’unico valore fuori dalla norma era il TSH.
    Potrebbe essere tutto legato allo stress? ho 17 anni.
    Grazie dell’attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Com’era il TSH? Sta assumendo qualcosa per la tiroide?

  7. Anonimo

    Soffro periodicamente di extrasistoli, a volte binarie, spesso collegate con la digestione. Sono anche molto ansioso e mi devo alzare la notte per urinare a causa dell’ipertrofia della prostata, per la quale prendo Avodart e Urorec, per cui il mio riposo non è dei migliori. Vorrei sapere se la mia situazione è preoccupante per quanto riguarda serie probabilità di ammalarmi di cuore.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il cardiologo ha già formulato diagnosi e verificato che sono connesse solo allo stomaco?

  8. Anonimo

    mi sono dimenticato di scrivere altri sintomi:insonnia(praticamente sto sveglio la notte e dormo il giorno),doloretti intercostali,muscoli tesi,depersonalizzazione,derealizzazione,ogni tanto mi viene una specie di cefalea muscolo tensiva e poi altri sintomi che non so spiegare.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sembrano attacchi di panico, ne ha già parlato con il medico?

    2. Anonimo

      si ho fatto le analisi del sangue e sono uscite perfette ma ogni volta il mio respiro si accorcia dopo ogni attacco.ma è possibile che sia per il fumo la causa?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Io rimango dell’idea che siano attacchi di panico (il fumo può peggiorarli).

    4. Anonimo

      Grazie mille dottore.ma un ultima domanda:se avevo qualche malattia ai polmoni in un anno e mezzo già ero morto?

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Dipende dal tipo di malattia.

    6. Anonimo

      ok grazie dottore.Buona giornata

  9. Anonimo

    Salve dottore,sono un ragazzo di 18 anni e da un anno e mezzo faccio fatica a fare respiri profondi e completi.ho fumato per 4 anni e il tutto è cominciato quando ero a cena con degli amici,mentre mangiavo (non avendo bisogno) ho provato a fare un respiro lungo ma non riuscendoci mi sono iniziato ad agitare.ho iniziato a fare respiri lunghi per riuscire a fare un respiro completo ma purtroppo senza risultato e ho iniziato ad avere formicolii e parestesie alla bocca e alle mani.dopo un oretta e mezza è passato tutto,ma è stata un esperienza veramente brutta che non auguro a nessuno.Dopo una settimana sono ricomparsi questi sintomi e da quel momento non sono piu’ andati via.ormai è un anno e mezzo che il mio respiro non è piu’ automatico,solo quando dormo respiro normalmente ma appena sveglio ricomincia l’inferno.Dopo uno di questi episodi ho smesso di fumare ma non è migliorato per niente,ogni giorno mi vengono “attacchi”con una sensazione strana allo stomaco e il respiro che si accorcia moltissimo e si va chiudendo.non so piu’ cosa fare sto impazzendo…dottore può essere ansia?

  10. Anonimo

    Salve dottore, sono una ragazza di 17 anni ed ho un problema, quest’anno è stato difficile, mia madre ha avuto il tumore al seno e fortunatamente è riuscita ad uscirne, a luglio ho perso mia nonna per tumore allo stomaco e un mese dopo “ho visto” morire la zia del mio ragazzo per lo stesso male. Il 19 agosto sono svenuta, forse per il troppo caldo visto che ero al mare esposta al sole. Da lì è iniziato l’inferno, ho sempre paura di sentirmi male, di avere un infarto o qualcosa di simile, di morire, sento spesso un peso al petto e il cuore mi arriva in gola. Ad ottobre ho fatto le analisi ed era tutto a posto. Non mi piace quasi piu per niente uscire, a maggio andrò a barcellona con il mio fidanzato e ho paura di sentirmi male.. Ho paura di non uscirne più, cosa posso fare dottore? Secondo lei é ansia? Stress?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, sembra ansia e potrebbe valere la pena pensare di impostare una leggera psicoterapia.

  11. Anonimo

    buona sera dottore sono un ragazzo di 17 anni (forse troppo giovane) e un periodo un po no…soffro da circa 7 anni si ansia in questo periodo sto notando nuovi ” sintomi” vorrei sapere se derivano dall’ansia o dallo stress soffro molto di stitichezza soffro molto di dolori alla colonna vertebrale mal di testa assurdi insonnia e mi sveglio spesso nel cuore della notte o strani tic tic nella lato destro della testa quando cammino e un strano sintomo e un puntino nero che vedo che si muove con il movimento dell’occhio
    Cordiali saluti

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Stress ed ansia spesso si intrecciano, in quanto il peggioramento di uno causa un peggioramento anche dell’altro; a mio avviso è quindi impossibile direi quali sintomi siano dovuti a cosa.

  12. Anonimo

    Salve , sono una ragazza , molto confusa , ho sempre dolori al emisfero destro o sinistro, l’omeostasi é fuori uso,sudo molto, ho delle fitte al cuore,paura di stare con le persone,non riesco a fare dei discorsi logici, in questo periodo frequento il liceo scientifico é il mio rendimento scolastico si é abbassato , problemi a casa, con me stessa, alcune volte fumare mi fa sentire bene… can you help me?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi dispiace, ma purtroppo non posso fare nulla di concreto se non raccomandarle di parlarne con il medico senza aspettare che il problema peggiori.

    2. Anonimo

      Potrebbe essere grave?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sembra ansia, dobbiamo evitare che peggiori.

    4. Anonimo

      La ringrazio.

  13. Anonimo

    al centro del petto all’altezza del seno

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Soffre di reflusso?

    2. Anonimo

      non ne ho mai sofferto, però in questo periodo mi sembra di avere un leggero bruciore quasi impercettibile, infatti se non ci sto attenta non me ne accorgo proprio, un altro sintomo che avevo dimenticato e che certe volte mi capita di avvertire come dei tonfi al cuore e che il dolore lo avverto principalmente quando premo il punto stando in piedi.

    3. Anonimo

      aggiungo alla mia precedente risposta per evitare di disturbarla ulteriormente se qualora si trattasse di un problema dovuto ad un possibile reflusso entro quanto tempo dovrebbe andare via questo dolore e ci sono metodi naturali per risolvere il problema?

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Tutto mi porta a pensare che sia reflusso e/o ernia iatale, ma prima di pensare ad eventuali rimedi (che ci sono, anche se almeno nelle fasi acute quelli naturali sono forse un po’ leggeri) le raccomando una visita medica per avere conferma dell’ipotesi.

  14. Anonimo

    Buonasera,
    da circa 10 gg, mi sono accorta casualmente che quando premo al centro del petto mi fà male. Non ho altri dolori e capita di sentirlo solo se premo in quel punto altrimente nulla. Cosa potrebbe essere?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      A che altezza?

  15. Anonimo

    Salve dott. l’anno scorso mi è capitato di sentire in seguito a pressione con le mani nella parte occipitale della testa un leggero dolore ho preso nicetile500 su prescrizione del dottore e mi è passato.
    In questo anno qualche volta mi è successo ma sporadicamente di avere formicolii in mani e piedi. Da circa 4 gg. ho di nuovo lo stesso dolore alla testa se la premo, formicolio a braccia e piedi e mi capita di sentire dei tonfi al petto, potrebbe trattarsi di stress?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Probabilmente sì.

  16. Anonimo

    Egregio Dottore,
    mio figlio di 23 anni, universitario con poca passione, all’inizio del mese di settembre (mese in cui doveva affrontare un esame, molto temuto e poi non superato) ha iniziato ad avere una tosse secca con raschiamento della gola. Lo faceva già da piccolo e il pediatra aveva detto che da un disturbo iniziale, si trasformava poi in tic. Ha avuto un peggioramento della sua abituale stitichezza ed un herpex labiale, mal di testa.
    Adesso la tosse è passata ,ma è pallido, con occhiaie, un po’ inappetente e piuttosto nervoso. Che ne pensa? Colpa dello stress?
    E se si, che fare? Inutile dire che ora sono in ansia anch’io 🙁

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, probabilmente stress; pratica esercizio fisico? Prima di pensare ad eventuali farmaci se ha una vita sedentaria proverei con rimedi sullo stile di vita.

    2. Anonimo

      Grazie, lo penso anch’io e gliel’ho detto! Da ragazzino qualcosa faceva (tennis, judo), adesso niente. E’ abbastanza chiuso, riservato, con pochi amici e non ha la ragazza, credo che tutto questo contribuisca! Però non è facile a questa età fargli fare le cose, se non lo decide lui. Cmq grazie per la risposta!

  17. Anonimo

    Buonasera dottore.
    Sto vivendo un periodo di forte stress accompagnato da comparsa di una forte dermatite seborroica sul viso. Mi capita spesso di notte di svegliarmi e non riuscire più a dormire perchè sento il mio cuore che batte e il suono mi dà fastidio. Cosa mi consiglia di fare? Devo semplicemente aspettare che questa situazione si risolve? La ringrazio per la gentile risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      C’è qualcosa che la preoccupa?

  18. Anonimo

    Egr. Dr.
    Da diversi mesi ,il mio autocontrollo e al minimo.
    Quando mi ritrovo in situazioni stressanti o poco controllabili sento un forte squilibrio all’altezza del collo e non riesco a stare in piedi.
    Poi dopo diversi minuti mi calmo ma con sempre pìu difficoltà.
    Inoltre non riesco a vivere serenamente.
    Cosa posso fare??

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In ordine di invasività, anche se non si escludono a vicenda:
      1. Tecniche di rilassamento (yoga, training autogeno, biofeedback, …),
      2. Supporto psicologico,
      3. Ansiolitici.

  19. Anonimo

    Grazie mille! C’e qualcosa che potrebbe aiutarmi a gestirlo?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ci sono mille farmaci che potrebbero aiutarla, ma il rischio è di non liberarsene più; meglio puntare magari ad un percorso psicologico o di rilassamento (yoga, training autogeno, …).

  20. Anonimo

    Salve dottore..sono una ragazza di 18 anni..sono in un periodo di completa ansia a causa di un saltato ciclo anche dopo aver fatto un Test risultato negativo ..il medico mi ha detto che e’ la reazione della pillola che ho cambiato 7 giorni prima di avere un rapporto..e che i test di gravidanza sono molto sensibili e non sbagliano…il problema e’ che a causa della mia fortissima ansia ho problemi di stitichezza fitte alla bocca dello stomac,pesantezza,tensione addominale e a volte forte nausea …secondo lei e’ dovuta da stress?? Cosa posso fare?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, è senza dubbio causato dallo stress.

  21. Anonimo

    Solo il “cpk” risultava basso 37 anziche’ 38 e le proteine totali 8.4 e non 8.0. La ringrazio ancora dottore

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Tutti valori ottimi.

    2. Anonimo

      Grazie dottore.

  22. Anonimo

    Colesterolo 174 di cui ldl 111 e hdl 52 e trigliceridi 57

  23. Anonimo

    Ho sempre pensato di essere malata e di avere un attacco di cuore. Per questo mi sono chiusa in casa. Un infarto e’ possibile a ventitre anni dottore? Ho smesso di fumare e il colesterolo rientra nei valori.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      È possibile se ci sono dei fattori di rischio, che NON è il suo caso. Valuti di parlarne con il medico, perchè deve trovare una soluzione per migliorare il disturbo d’ansia e non solo tamponare i sintomi.

  24. Anonimo

    Se si tratta di ansia,spero soltanto,di uscirne al piu’ presto. E’ un mesr che non esco,non prendo parte a niente e non penso e non sento altro. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Inizi magari da piccole uscite, dove si sente più al sicuro, ma non si rinchiuda in casa che è peggio.

  25. Anonimo

    Ho fatto un elettrocardiogramma e analisi con enzimi del cuore e mi e’ stato detto che era tutto a posto.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ottimo, in questo caso stia serena!

  26. Anonimo

    Ah volevo fare un’ulteriore precisazione,dottore: il peso sul petto variava a seconda delle posizioni, da un lato sembrava sentirlo di piu’,da alzata no,se mi abbassavo sembrava che questo peso cadesse e quando tenevo la borsa sul braccio mi sentivo tirare. E da allora la paura anche di un attacco di cuore non mi fa stare bene

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ernia iatale ed ansia si sommano probabilmente a darle le sensazioni al petto; talvolta si procede in questi casi ad una visita cardiologica come scrupolo.

  27. Anonimo

    Inoltre mi capita di sentire la parte sinistra del mio corpo indolenzita,anche la scapola sinistra.

  28. Anonimo

    L’anno scorso mangiavo pochissimo e fumavo troppo poiche’ conducevo una vita universitaria intensa. Quest’anno ho dovuto affrontare un periodo di crisi universitaria,mancanza totale di autostima,mi sentivo inadatta per il mio ragazzo e tutt
    o questo sfociava in una gelosia che tenevo per me; All’universita’ un ragazzo mi ha dato fastidio e ho avuto paura. Secondo lei questi potrebbero avere influito sul mio stato di salute? Grazie ancora

    che tenevo per me

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì.

  29. Anonimo

    L’ernia iatale mi e’ stata diagnosticata l’anno scorso a seguito di una gastroscopia. Infatti prendo la ranitidina.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ok, con la ranitidina dovrebbe tenerne i sintomi sotto controllo.

  30. Anonimo

    Salve dottore.
    Sono una ragazza di ventitre anni;Un giorno di luglio,pur essendo stata bene la sera prima,avendo dormito bene la notte e poi fatto colazione la mattina,dopo pranzo ho avvertito un gran peso al petto dalla parte destra fino al centro. Non appena sono rimasta sola ho iniziato a sudare,mi pungevano le mani e i piedi,fiato corto,tremore e cuore in gola.Da allora(e’ passato un mese)prendo dieci gocce nattina e sera di tranquirit. Mi e’ rimasto il fiato corto e una legger
    a senazione di cuore in gola quando faccio le scale. Ah il peso sul petto spariva di.notte! Potrebbe trattarsi di ansia dottore? Grazie per l’udienza

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, con tutta probabilità è ansia.

    2. Anonimo

      Grazie dottore. Da subito anche io ho pensato a un attacco di panico dal momento che mi sono sentita male non appena sono rimasta da dola. Anche se non mi riuscivo a spiegare e a volte anche tuttora,quando ci penso, questo improvviso peso sul petto….e’ partito tutto da li’. Avevo paura di essere malata di cuore. Inoltre soffro di ernia iatale da scivolamento.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      L’ernia può sicuramente influire su alcuni sintomi, anche perchè può causare palpitazioni.