Tutte le domande e le risposte per Stomatiti ed afte in bocca: sintomi, cause e rimedi
  1. Anonimo

    ho 40 anni e ho le afte n posso parlare e ne mangiare ho la bocca piena di afte pure la giugulare.vorrei sapere perchè ho pure la lingua gonfia e bianca???è normale??? rispondetemi subito vi prego!!!!!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Conviene a mio avviso un parere del medico, per verificare che non ci siano cause particolari alla base di questa manifestazione così severa.

    2. Anonimo

      idem, ho diverse afte in bocca e anche la lingua gonfia, dolorante e tutta bianca…mangiare è un supplizio.

  2. Anonimo

    Gentile dottore buongiorno,
    Le scrivo per mio marito (37 anni). Da circa una decina di giorni ha notato un fastidio in bocca all’altezza della gengiva superiore in prossimità del dente canino.
    Piano piano la situazione sembra lievemente migliorata ma ad oggi ha ancora come una specie di taglietto nella gengiva sopra il canino e tutta la parte della gengiva sembra come leggermente “rovinata” ma non è nè particolarmente rossa o gonfia nè vi sono macchie bianche (che possano far pensare ad un afte). Due giorni fa è stato dal dentista per la consueta igene orale. Il dentista ha detto che non è niente di preoccupante ma di rivedersi tra 2/3 settimane per verificare che la gengiva sia tornata ok. Non ha riscontrato problemi ai denti o alle gengive (fatto salvo per quella zona).
    Secondo lui potrebbe essersi trattato di un afte oppure dei postumi di un brutto virus intestinale (guarito in sole 48 ore) che magari ha lasciato strascichi debilitando le gengive. Può essere secondo lei?
    Inoltre, da circa una decina di giorni, mio marito sta usando lo spazzolino elettrico, può darsi che la gengiva si sia rovinata per un movimento meccanico troppo invasivo con lo spazzolino?
    Che farmaci da banco potrebbe usare? (il ns. destista non ha dato nessuna indicazione)
    Mi scusi per la lungaggine ma da buona ipoconfriaca sono molto preoccupata e come sempre penso a quanto di peggio potrebbe essere.

    Grazie e saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido il parere del dentista; fino a guarigione eviterei il contatto diretto della gengiva colpita con lo spazzolino (elettrico e manuale che sia), mentre in farmacia può trovare diversi gel in grado di favorire una corretta riparazione del danno (in genere consiglio Gengigel o Aftamed, a base di acido ialuronico, ma ne esistono molti altri altrettanto efficaci come per esempio Alovex gel a base di Aloe).

    2. Anonimo

      Quindi, secondo Lei potrebbe essersi trattato di un trauma da spazzolino elettrico? Niente più?

      Grazie.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Molto probabilmente è un trauma, a mio parere non necessariamente da spazzolino elettrico; chiaramente se non passasse nei tempi suggeriti andrebbe valutato invece più a fondo.

    4. Anonimo

      salve mi scusi io soffro della stessa cosa che ha avuto suo marito so che nn è esattamente un afta pultroppo io ho la cosa molto più estesa da 4 giorni…vorrei sapere cosa ha funzionato a suo marito xche io sono davvero disperata il dolore è incredibile….

  3. Anonimo

    Da circa 2 mesi ho un’afte sul labbro inferiore…Ho consultato il farmacista che mi ha consigliato Alvex,uno spray da applicare sull’afte 2 volte al giorno…ma niente,la situazione non è migliorata…!Ora un medico mi ha consigliato di fare delle applicazioni con un Cotton-fioc a base di Alcool e Iodosan antisettico x 4 o 5 giorni… se la situazione non dovesse risolversi cosa ancora posso fare??!
    Distinti saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Valuti con il suo medico l’uso di Cortifluoral.

  4. Anonimo

    è ormai da tre anni che soffro periodicamente di afte. mi durano circa 2 settimane, poi dopo una pausa (che ultimamente è di soli 10 giorni) ritornano!
    sono esausta! anche perchè sono sempre più di una è ne ho sempre una, piccola o grande, sulla lingua!
    cosa può essere?
    grazie

    ester

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Come può leggere dall’articolo e dai commenti precedenti purtroppo è un problema ancora poco conosciuto, che spesso richiede di andare un po’ a tentativi.

    2. Anonimo

      ciao. mi chiamo rossana abito a rimini. volevo chiederti quante volte ti escono le afte? e cosa prendi per guarire io c’è lo’ da 2 giorni mi fa tanto male la lingua e sotto la lingua ho notato anche delle piaghette. penso che non possono portare complicanze. mi proccupa sta cosa. ciao grazie.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non ci sono pericoli particolari, sono solo molto fastidiose.

    4. Anonimo

      Ciao, io curo le mie regolari afte con il bicarbonato di sodio. Lo applico con un cotton fioc sulla lesione. E’ miracoloso.

  5. Anonimo

    salve,allora io ho sofferto e sto soffrendo anche nel momento in cui scrivo di afte e ulcere sulla lingua e in generale su tutto l interno (gengive e guance) tranne sul cavo orale.
    In passato erano talmente violente e improvvise che mi provocavano febbre alta e bolle sulle mani simili a quelle che avevo in bocca che mi impedivano addirittura di chiudere e aprire le mani , il mio problema è una mancanza cronica di vitamine causa uno stile alimentare in adolescenza tutt altro che felice……..il mio medico mi fece fare gli esami del sangue durante i periodi in cui questa “malattia” si presentava e i valori risultavano tutti sballati , lui mi ha detto che si tratta di carenza alimentare ma cosa di preciso ho, ancora non l ho capito…………. vorrei anche sapere se un buon multivitaminico sia adatto alla mia situazione ,grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nessun multivitaminico potrà mai sostituirsi ad una dieta adeguata, se il problema si pensa si questo consiglio quindi di mangiare frutta e verdura in quantità e, sopratutto, di tutte le qualità.

  6. Anonimo

    Dottore, ho letto l’articolo e mi sono accorto che contiene cose per me molto interessanti. Ho smesso di fumare più di venti giorni fa e da quattro o cinque giorni dopo aver fumato l’ultima sigaretta mi sono comparse queste fastidiosissime afte, Alcune sono scomparse per poi far posto ad altre : in pratica, hanno cambiato locazione all’interno delle labbra, della lingua e delle guance ma non sono mai passate. Tuttora ne soffro e, da quanto scritto nell’articolo, ne avrò ancora per un bel po’! Quale farmaco mi consiglia? Mi spetta soffrire di afte per un periodo medio-lungo? Grazie molte.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Consiglierei rimedi locali (gel o colluttori specifici) per diminuire le sensazioni dolorose e facilitare la guarigione, da associare eventualmente a multivitaminici per cercare di prevenire la formazione di nuove afte (anche se praticamente non ci sono evidenze scientifiche che questo sia sempre utile).
      In genere il disturbo si protrae per qualche mese.

  7. Anonimo

    salve mi chiamo luigi…io soffro del problema delle afte da piu di trent’anni..adesso ne ho 46..purtroppo anche mio figlio ha avuto la sfortuna di ereditare il problema che addirittura a lui è apparso in età ancora piu giovane della mia e tuttora continua ad averlo..lui adesso ha 17 anni…dopo tanti anni non ho trovato ancora un rimedio efficace anche se in questo momento a parte i soliti prodotti tipo aftamed o altri, trovo che il piu efficace sia una soluzione di PROPOLI IN SOLUZIONE ALCOLICA AL 90 % FACILMENTE REPERIBILE IN FARMACIA….è un po doloroso quando si applica ma secondo me accellera la guarigione dell’afta e permette in quei 10…15 minuti di sollievo di riuscire a mangiare anche xche a volte almeno a me queste maledette si formano proprio nell’angolo della mandibola proprio dietri i denti molari…..da impazzire…..comunque purtroppo non ho scoperto dopo tanti anni altri metodi efficaci….poi si puo provare anche con degli sciacqui di acqua e aceto…ma li ci vuole una sedia a portata di mano…le addormenta x un po ma credetemi che il dolore all’inizio è pazzesco…..

  8. Anonimo

    Salve ho 28 anni, da un mesetto circa, o almeno così ricordo, ogni tanto appare al lato della punta della lingua una macchiolina rossa che non mi provoca dolore, ma solo fastidio a tatto. In pratica, solo se strofino la lingua sulla parete della bocca o delle labbra ho la sensazione di toccare qualcosa di ruvido, secco, non so come descriverlo. Una cosa che ho notato è che mi dimentico di questa cosa fino a quando non mangio qualcosa. Cioè il cibo mi fa accentuare il fastidio.
    So che la mia descrizione è strana, e sinceramente non so a ci medico rivolgermi e se preoccuparmi o meno.
    Cosa potrebbe essere? e come curarlo?
    Sono 4 mesi che sto curando un’esofagite da reflusso, non so se le due cose sono collegate.

    Ah dimenticavo… ho fatto le analisi del sangue, emocromo completo e tutto è uscito nella norma (secondo il parere del medico), anche se io ho notato due valori alterati – neutrofili bassi e linfociti alti. Il mio medico dice che è normale e ce le analisi sono buone perchè l’intero emocromo è buono.

    Grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ sempre rossa, oppure all’interno magari talvolta diventa bianca?

    2. Anonimo

      grazie per la risposta.
      Comunque è rossastra sempre, o meglio ogni volta che mi da fastidio e vado a guardarmi allo specchio noto che è più rossa del colore normale della lingua. Oggi per esempio il fastidio è stato minimo.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Proverei ad applicare un gel a base di acido ialuronico (per esempio Gengigel) per qualche giorno, ma eventualmente lo faccia vedere anche in farmacia perchè visivamente la diagnosi potrebbe essere più chiara.

  9. Anonimo

    Buona sera mi chiamo chiara.
    Mio figlio di 4 anno da un mese ha in continuazione delle bollicine in bocca fastidiose.
    Il pediatra gli ha prescritto alovex in gel ma ci sono giorni che non gli dà sollievo , inoltre da alcuni giorni le sue feci sono grigie e la settimana scorsa ha avuto una giornata con diversi episodi di vomito.secondo lei puo’ essere sintomo di una intolleranza alimentare o peggio di celiachia?che esami mi consiglia di fargli fare? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mangia bene (intendo frutta e verdura sopratutto)?

  10. Anonimo

    salve! Ho sofferto raramente di afte ma ultimamente tanto. Quando una è in fase di guarigione subito ne compare un’ altra.. Siccome sto programmando una gravidanza vorrei sapere quale farmaco assumere senza rischi perché sono un po’ restia ad assumere farmaci in questa fase anche se non è ancora certo nulla. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In linea di massima qualunque rimedio locale non dovrebbe dare problemi dato lo scarso assorbimento, ma valutata la percentuale di efficacia di questi prodotti potrebbe anche decidere di astenersi dal curare il problema.
      Approfitto per ricordare, da un punto di vista assolutamente generale, che i prodotti naturali non sono in alcun modo più sicuri dei farmaci tradizionali.