1. Anonimo

    salve, da qualche mese avverto forti dolori ai polpacci, faccio palestra non sempre, ma almeno 1 volta a settimana. nelle mani mi capita di sentire debolezza, ho 23 anni, può trattarsi di sla?

  2. Anonimo

    in oltre sono una persona molto ansiosa, e anche affrontare una semplice visita mi fa stare preoccupata..

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non c’è alcun motivo di pensare alla SLA.

  3. Anonimo

    Salve,
    volevo esporre il mio problema:per circa una settimana ho avvertito un formicolio al braccio sinistro, seguito durante la notte da forte tachicardia, sudorazione…sono andata al pronto soccorso tutto ok! ma la situazione si è ripresentata con fiato corto, dolore,bruciore la petto, il mio medico mi ha prescritto accertamenti per quanto riguarda la tiroide. contemporaneamente ho avvertito anche formicolio alle gambe. la testa mi gira e mi fa male da mesi. ma questa mattina mi è successo un evento alquanto strano: mi sono svegliata con le gambe completamente paralizzate! è durato secondi, ma ho avuto paura perchè non riuscivo a muovermi! ora ho come la sensazione di non sentire più le gambe! ma cammino benissimo! cosa può essere?potrebbe trattarsi di SLA? la ringrazio anticipatamente.

    1. Anonimo

      ho dimenticato di dire che ho 19 anni e sono molto ansiosa!

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sinceramente sono più propenso a pensare ad un attacco di panico.

    3. Anonimo

      scusi se ho postato il post due volte ma non trovavo la mia domanda, quindi il fatto che si sono svegliate con le gambe completamente addormentate può essere un attacco di panico? si potrebbe ripresentare? ho molta paura!

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere dovrebbe affrontare e risolvere il problema dell’ansia con l’aiuto del suo medico, è l’unico modo per stare bene.

    5. Anonimo

      Grazie mille! proverò a stare più tranquilla e ne parlerò con il mio medico!

  4. Anonimo

    buongiorno,
    le scrivo perche in questi giorni mi sento proprio a terra… premetto nelle ultime settimane sono diventato decisamente ipocondriaco… sto vivendo un periodo di particolare stress e ansia, vivo all’estero da qualche mese e sto lavoeando davvero parecchio (al pc…).
    senza entrare in troppi particolari, mi hanno diagnosticato un lichen orale, solamente che maneggiando poco la lingua avevo capito che si potesse trattare di un tumore… ora tutti i sintomi “accessori” che mi sentivo sono passati, ma in compenso mi sento spossatissimo, avverto come dei bruciori alla pelle, formicolii agli arti e senso di stamchezza… ogni tanto mi sembra di non rouscire nemmeno a tenere in mano il cell… mi sento meglio quando esco un attimo a fare due passi o quando faccio una corsa… xhiedo, può essere semplicemente dovuto allo stress? o è meglio tornare in italia (qui per me è troppo difficile spiegarmi coi dottori…)

    un saluto

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ al 99% dovuto allo stress ed allo scarico di tensione avuto scoprendo che non si trattava di tumore.

    2. Anonimo

      grazie mille per la pronta risposta, un’altra cosa… attendendo la sua risposta, mi sentivo davvero a terra, mi sentivo le gambe molli (per dare un’idea, come quando si rimane pietrificati per un grande spavento)
      allora indeciso tra andare all’ospedale e andare a correre, sono andato a correre (che come le ho detto mi fa stare meglio)… finita la corsa sono passato davanti a una farmacia e mi son detto, faccio un paio di controlli: pressione 128 85, e glicemia (mio nonno è diabetico) valore 18,8…
      non è bassissimo? può essere per quello che ho tutti questi sintomi (tra l’altro, a parte qualche piccolo prurito e un pò di freddo ai piedi, mi sento bene…)

      grazie mille

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      18.8 è impossibile, quantomeno con l’unità di misura mg/dl in uso in Italia.
      Il problema è che se fosse mmol/l la glicemia sarebbe davvero alta.

      Se fosse comodo le suggerirei di riprovarla domani mattina a digiuno, magari in una farmacia diversa, e si faccia specificare l’unità di misura.

  5. Anonimo

    ma in realtà l’unità di misura è esattamente quella… mi ha detto che era un poco bassa… però sembrava tranquilla… anche io stavo guardando su internet e mi stavo chiedendo se fossi in stato comatoso… 🙂 il fatto che sia andato a correre?

    1. Anonimo

      e che ho mangiato otto ore prima?

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      18.8 mg/dl è incompatibile con la vita, e sbagliato al 100% se è sicuro dell’unità di misura.

      Sono tuttavia un po’ perplesso perchè i decimali non si usano con i mg/dl.

  6. Anonimo

    l’ultimo della serata ma come può capire vorrei andare a letto tranquillo
    lo scontrino dice questo
    24.10.12 – 20.57.40
    8
    GLU 18.8 mg/dl

    domattina mi sveglierò prima e andrò a farmene fare un’altra… e cercherò altrettanto di farmi dire quali sono i livelli accettabili!
    per la cronaca, non so se solo perchè ne sto parlando, ma mi sento meglio…

    ringrazio lei, e chi come lei, fa un pò di “sportello amico” per chi come me ha bisogno di un parere spassionato e, quando possibile, rincuorante!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche considerando il margine di tolleranza del 15% (dovuto sia allo strumento non da laboratorio che al fatto che il prelievo è di sangue capillare) ritengo che sia impossibile.

  7. Anonimo

    salve dottore è da un paio di giorni che ho una fitta che va e viene tra l’ascella e il pettorale seguita da brividi lungo la gamba sinistra, al braccio e alla nuca in basso a sinistra, sopratutto quando sono seduto. Aggiungo che ho sempre da qualche giorno una nevralgia alle mascelle sopratutto a quella sinistra. mi devo preoccupare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ una persona ansiosa?

  8. Anonimo

    si abbastanza

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In prima battuta è probabilmente la spiegazione più probabile, non mi sembra dai sintomi che ci sia motivo di pensare alla SLA.

    2. Anonimo

      la ringrazio per la velocità e la risposta

  9. Anonimo

    Salve,
    ho il seguente problema che mi sta preoccupando e non poco.
    da qualche settimana ogni volta che mi siedo la parte posteriore del ginocchio sinistro si atrofia, infatti quando mi alzo tengo un dolore che dura solo pochi secondi,il tempo diciamo che il muscolo si allunghi di nuovo. Quello che mi preoccupa di piú é il fatto che sto avndogli stessi sintomi al braccio destro. Quando mi lavoi denti, per esempio, tengo il braccio piegato 2-3 minuti, al terminare flettendo il braccio mi viene questo dolore che sparisce dopo pochi secondi. Mi devo preoccupare?
    Grazie

  10. Anonimo

    Pardon, Volevo dire si atrofizza….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha mai sofferto di ansia?