Sindrome di Kawasaki: sintomi, cura e complicanze

Ultimo Aggiornamento: 54 giorni

Introduzione

La sindrome di Kawasaki è una rara vasculite, cioè una infiammazione dei vasi sanguigni, la cui causa non è attualmente conosciuta con precisione.

La sindrome, che interessa di solito i lattanti ed i bambini di età inferiore ai 5 anni , è caratterizzata dai seguenti sintomi di esordio:

  • febbre prolungata,
  • esantema,
  • congiuntivite,
  • mucosite (infiammazione della mucosa della bocca),
  • linfoadenopatia cervicale (gonfiore dei linfonodi cervicali),
  • dolori articolari di gravità variabile.

Dopo qualche settimana i sintomi tendono a sfumare, ma possono durare molto a lungo.

La sindrome di Kawasaki si presenta con sintomi aspecifici e molto comuni nelle malattie pediatriche, questo rende purtroppo la diagnosi non sempre immediata; l’esito favorevole dipende fortemente dai tempi della sua corretta diagnosi e cura. Il pediatra, quindi, deve sapere eseguire una diagnosi precoce, dare la corretta comunicazione alla famiglia, proporre il percorso terapeutico più adatto in considerazione dei rischi e dei benefici ed eventualmente prospettare la soluzione chirurgica.

Cause

La causa della sindrome non è ancora stata chiarita, ma l’orientamento attuale ipotizza che possa essere innescata da una qualche infezione esterna; si pensa che in alcuni casi possa essere favorita dalla presenza di una qualche forma di predisposizione genetica.

La sindrome non è contagiosa e in Italia colpisce indicativamente 14 bambini ogni centomila.

Sintomi

I sintomi principali della fase acuta della sindrome di Kawasaki sono:

  • Febbre elevata, resistente al trattamento antibiotico ed ai farmaci antipiretici, della durata di più di cinque giorni.
  • Congiuntivite bilaterale senza secrezione purulenta e senza dolore.
  • Manifestazioni a carico delle labbra, che si presentano caratteristicamente secche, arrossate e fissurate, e della mucosa orale, con lingua di color fragola.
  • Manifestazioni a carico delle estremità con edema dei piedi e/o delle mani. Le dita possono essere gonfie e dolorose al tatto.
  • Ingrossamento dei linfonodi del collo, che appaiono di diametro superiore al centimetro e mezzo, di consistenza dura, lievemente dolenti alla palpazione.
  • Manifestazioni cutanee che possono avere caratteristiche diverse (simili a quelle del morbillo o della scarlattina o dell’orticaria), con distribuzione al tronco ed agli arti.

In una seconda fase i sintomi diventano meno severi, ma persistono; la febbre potrebbe passare completamente, ma spesso subentra irritabilità e dolore; tra gli altri sintomi possibili ricordiamo:

È questa la fase a maggior rischio di complicazioni.

Pericoli

Generalmente la sindrome si risolve in maniera spontanea e senza conseguenze, tuttavia il 5-10% dei pazienti sviluppa complicanze gravi e l’1% è afflitto da complicanze letali.

Le complicanze più importanti sono rappresentate dall’infiammazione cardiaca, principalmente dall’arterite coronarica (infiammazione delle coronarie). Le manifestazioni cardiache di solito iniziano intorno al decimo giorno quando la febbre, l’eruzione e gli altri sintomi acuti precoci cominciano a regredire.

L’infiammazione delle arterie coronarie con dilatazione e formazione di aneurismi coronarici si verifica nel 20-25% di tutti i casi e talvolta si associa a

e, più raramente, a

La comparsa di complicazioni cardiache, purtroppo anche quando correttamente gestite, è causa di aumento del rischio cardiovascolare nell’età adulta.

Durata e diagnosi

La malattia dura di norma da 2 a 12 settimane di norma, in rari casi la sindrome di Kawasaki ha anche durata maggiore.

Poichè un trattamento tempestivo può fare la differenza relativamente al rischio di complicazioni, e poichè la malattia non è sempre di facile diagnosi, si raccomanda di contattare immediatamente il pediatra in caso di comparsa dei sintomi tipici, in particolare di:

  • congiuntivite a entrambi gli occhi,
  • lingua gonfia e arrossata,
  • febbre alta,
  • desquamazione e rash cutaneo,
  • linfonodi ingrossati.

Cura e terapia

Il trattamento necessita di assistenza ospedaliera e dovrebbe essere iniziato il prima possibile; se avviato durante la fase acuta della malattia il trattamento riduce la frequenza delle lesioni alle arterie coronariche a meno del 5%.

I due cardini della terapia sono

  • aspirina (per fluidificare il sangue e dare sollievo a febbre e dolore),
  • immunoglobuline per via endovenosa (per ridurre la febbre e il rischio di complicazioni cardiache).

Si noti che la sindrome di Kawasaki è una delle pochissime eccezioni in cui il rapporto rischio beneficio associato alla somministrazione di aspirina in età pediatrica è favorevole, quindi si raccomanda di NON somministrarla mai (soprattutto se per altre condizioni) in bambini e ragazzi al di sotto dei 16 anni di età.

Fonti:

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In teoria credo di sì, ma sotto i sei mesi di età e sopra i 5 anni è molto rara.

  1. Anonimo

    salve; ho avuto la malattia di kawasaky a ben 2 anni ed ora, a distanza di 17 anni mi pngo un quesito abbastanza importante. secondo lei l’utilizzo della sigaretta elettronica mi può nuocere dal punto di vista della sindrome ormai superata?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, a mio parere no, non ci sono comunque testimonianze a riguardo.

  2. Anonimo

    e possibile ricorrere all’intervento chirurgico per la sindrome di k e che tempi pre e post
    grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, è una patologia che non si tratta con intervento chirurgico, per la natura e le caratteristiche non avrebbe senso intervenire chirurgicamente; probabilmente alcune complicanze possono essere trattate chirurgicamente, ma dipende dai casi, e comunque intervenire chirurgicamente su vasi patologici non è consigliabile.

  3. Anonimo

    Salve Dott.sono una mamma preoccupata oggi hanno diagnosticata la sindrome di Kawasaki al mio cuginetto di anni 1vorrei sapere quando dura la febbre ,e quando si deve iniziare la terapia perché i dottori vogliono aspettare domani o dopodomani se la febbre si abbassa ma lui lka sempre .ha tutti i sintomi ed e anche allergico

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è in ospedale non c’è motivo di dubitare dell’operato del medico, vedrà che andrà tutto bene; è stato di fondamentale importanza averlo portato in ambiente medico.

    2. Anonimo

      Grazie Dott. Ma non capisco perché non iniziano subito con la terapia aspettano domani dopo il sesto giorno.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo non glielo so dire, è possibile che non vogliano ancora mascherare i sintomi per monitorare l’andamento dell’infiammazione e avere un quadro più chiaro su come intervenire.

    4. Anonimo

      No Dott il quadro c’è l’hanno . solo che vogliono aspettare domani .

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si preoccupi, hanno sicuramente validi motivi (che io non sono in grado di spiegare) a supporto di questa scelta.

    6. Anonimo

      Salve dottore il bambino ha da ieri che dorme sta sveglio pochissimo e ai riaddormenta ma e normale ?poi vorrei sapere se può essere stata trasmessa da padre a figlio .

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Probabilmente è provato dalla malattia.
      2. No, un contagio non è possibile.

  4. Anonimo

    O una specie di arrossamento sulla lingua con un macchia bianca il problema è che non riesco a mangiare …. vorrei un consiglio come posso mangiare se proprio mi fa male e non riesco?

  5. Anonimo

    ciao dottore vorrei porti una domanda , un lattante affetto da SK , da grande è vero che non potrà praricare alcuno sport agonistico ?

  6. Anonimo

    Buona sera Dottore mi sa dire se sia possibile avere la sindrome Kawasaki senza febbre? Mio figlio a la lingua tanto rossa e sono molto in ansia visto che è uno dei sintomi Kawasaki grazie e scusi il disturbo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La febbre è in genere presente, insieme anche ad altri sintomi:

  7. Anonimo

    Ciao sono la mamma di Benedetta, una bambina di 8 anni che all’età di tre mesi ha avuto la sindrome di Kawasaky. Ringrazio ancora il Dott.Calabri e il Dott.Cimaz del Mayer di Firenze per averla salvata. Adesso sta bene e fa la vita di una bambina normale.

    1. Anonimo

      Mi trovo in ospedale in questo momento, ai piedi del.letto dove mia figlia di 8 mesi sta dormendo mentre fa le flebo,e combatte la malattia di kawasaki.
      Sono veramente giù mi morale… temo tantissimo per il suo futuro!
      Pregate per lei vi scongiuro! Grazie. 😔😭

  8. Anonimo

    buonasera mia nipote di appena di 7 mesi e stata ricoverata oggi nn sono ancora certi ma gli hanno diagiosticato la sindrome di kawasaki le chiedo un consiglio riesce a guarure del tutto stiamo aspettando gli esiti degli esami speriamo che nn sia questa lei ha avuto febbre alta placche alla gola e tipo orticaria sechezza della bocca solo oggi aveva la congiungivite ma poi e scomparsa ha per ora 37-1 temperatura speriamo che vada tutto bene

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, fortunatamente quando diagnosticata rapidamente la prognosi è molto buona.

  9. Anonimo

    Buongiorno Dottore , Mio Piccolo kevin(5anni) appena portato casa dal ospedale Buzzi Milano.Lui e Malattia Kawasaki.Per Lui fatto la terapia con l immonoglubine e cardioaspirina.per fortuna lui adesso sta bene.mio domanda ,
    Questa e una malattia Pericolosa e Posso Durare ancora anni ?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è una malattia pericolosa, ma il peggio dovrebbe ormai essere alle spalle; si attenga scrupolosamente alle indicazioni che ha ricevuto e vedrà che andrà tutto bene.

    2. Anonimo

      Grazie Mille Dottore..Molto Gentile..Ultimamente mi puoi sapere Quale esame devano fare futuro ?annuale or Ogni mese or come ?
      Come Curare da casa Scuola or Come Curare mio Bambino?
      Grazie Mille Dottore

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono stati prescritti farmaci? Magari l’aspirinetta? Quando la prossima visita di controllo?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      OK, al controllo verrà verificata la situazione e fissata la visita successiva (probabilmente più in là nel tempo).

    5. Anonimo

      Buongiorno Dottore,
      Mio Figlio per Momento sto bene.visita cardiologica tutto ok.ma oggi ritirato ultimo esame di sangue qualcosa non va bene.
      ALLERGOLOGIA
      S-IgE totali * 2154,0 UI/ml [fino a 52,0]
      Questa una cosa grave or di niente ?
      Grazie

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Indica solo una possibile allergia; le risulta? Pollini? Alimenti?

    7. Anonimo

      ancora non so niente dottore.ospedale mi ha detto devo parlare con specialista e poi mi contattaro..
      grazie

    8. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nella vita di tutti i giorni ha mai notato reazioni che possano far pensare ad allergie (naso che cola, starnuti, occhi che lacrimano, …)?

    9. Anonimo

      Buongiorno Dottore,
      Mio Piccolo fatto visita ALLERGOLOGICA
      POLLINI
      Betulla negativo
      Nocciolo negativo
      Olivo negativo
      Graminacee mix negativo
      Erba canina negativo
      Ambrosia negativo
      Artemisia negativo
      Parietaria negativo
      Plantago negativo
      ACARI
      Dermatofagoide far negativo
      Dermatofagoide pter negativo
      MUFFE
      Alternaria tenuis
      ANIMALI
      negativo
      Gatto
      Cane
      negativo
      negativo
      LATTICE negativo
      ISTAMINA 6 mm
      PRICK ALIMENTI
      LATTE NEGATIVO
      MAIS NEGATIVO
      RISO NEGATIVO
      GRANO NEGATIVO
      MERLUZZO NEGATIVO
      MITILI NEGATIVO
      GAMBERETTI NEGATIVO
      ALBUME NEGATIVO
      TUORLO NEGATIVO
      SOIA NEGATIVO
      ARACHIDE NEGATIVO
      NOCCIOLA NEGATIVO
      PISELLI NEGATIVO
      praticamente nonce niente.ma lui continua prulito naso(da aprile)molto disturbo per lui.anche per me da vedere.
      esame parassitologica NEGATIVO
      ESAME DI SANGUE
      SOTTOPOPOLAZIONI LINFOCITARIE
      Linfocitemia totale (CD45+) 4 629
      Linfociti T (CD3+) 2 479
      Linfociti T (CD3+) 53.55 L
      Linfociti T Helper (CD3+CD4+) 685 L
      Linfociti T Helper (CD3+CD4+) 14.81 L
      Linfociti T Citot/sopp(CD3+CD8+) 1652 H
      Linfociti T Citot/sopp(CD3+CD8+) 35.70
      RATIO CD4/CD8 0.41 L
      Mio figlio per momento non prende niente per questa.medici mi ha detto valore un po sballati ma tornarai con tempo.e vero ?
      lei cosa consiglio per mio figlio ?c’e qualche esame preciso per systemare questa valore di esame e sopra tutto gran prulito di naso?
      Grazie Dottore
      Anjnai

    10. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In effetti non sembra allergico a nulla; in passato aveva fatto gli esami del sangue? Valore degli eosinofili?

    11. Anonimo

      si Dottore io scritto prima esame fatto il giorno 21/07/2015
      Questa il Giorno 08/05/2015

      SOTTOPOPOLAZIONI LINFOCITARIE
      Linfocitemia totale (CD45+) 4 669
      Linfociti T (CD3+) 2 631
      Linfociti T (CD3+) 56.35 L
      Linfociti T Helper (CD3+CD4+) 539 L
      Linfociti T Helper (CD3+CD4+) 11.55 L
      Linfociti T Citot/sopp(CD3+CD8+) 2 019 H
      Linfociti T Citot/sopp(CD3+CD8+) 43.25
      RATIO CD4/CD8 0.27 L

    12. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo temo che sia una situazione al di là delle mie competenze, mi dispiace.

    13. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente no, ma senza anche e soprattutto il parere del medico.

      Mi tenga al corrente.

  10. Anonimo

    Dottore mia figlia ha avuto un intervento di asportazione adenoidi e tonsille dopo 15giorni ha avuto febbre solo il pomeriggio 38/5°mi hanno detto che dall’intervento non dipende ho finito oggi la terapia antibiotica ma niente abbiamo integrato il nurofen e niente ha delle afte in bocca e dei veli rossi di sangue negli occhi mi dica lei Grazie (io penso che sia la sindrome di Kawasaki)

  11. Anonimo

    Salve Dottore, con la sindrome di Kavasaky c’è possibilità di morire sul colpo in caso di incidente stradale ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi risulta, ma è sicuramente un paziente più a rischio in caso di problemi.

  12. Anonimo

    Immagino il calvario.
    Mio nipote è stata colpita da questa sindrome e dopo 9 anni è ancora sottoposta a terapia.
    A lei, purtroppo, questa sindrome gli ha procurato 2 aneurismi alla vena aorta.
    Adesso sta decisamente meglio e grazie alla cura gli aneurismi sono quasi scomparsi.
    Il consiglio che posso dare da questa brutta vicenda e fare controllare tutte le vene perché la sindrome causa aneurismi.
    In bocca al lupo per tutti.

  13. Anonimo

    Il 18 giugno inizia il calvario della mia piccola sono stata in un ospedale dove hanno dimesso mia figlia con sintomi di un colpo d’aria.la notte inizia a peggiorare e decido di portarla al san matteo di pavia dove iniziano una serie di esami e dove purtroppo riscontrano la sindrome Kawasaki. È stata salvata per questione di ore se ascoltavo quello che mi era stato detto io la perdevo.sono veramente schifata.certi dottori devono vergognarsi oltre ad essere stata trattata male hanno pure giocato con una vita cosi piccola a volte basta magari anche solo qualche esame in più ma cazzo fateli……non auguro a nessuno quello che sto ancora passando e ringrazio ancora tutto l’ospedale di pavia ………

    1. Anonimo

      sono da accordo con la signora Valeria a noi e successo che il medico de base ci dicesi che era solo un mal di pancia,nel frattempo mio bambino continuaba a peggiorare e questa volta ci ha detto che era la scarlatina e così lo abbiamo portato al pronto soccorso e ci hanno rimandato a casa mai nessun esame e mio figlio stana sempre peggio a la cuarta volta finalmente si sono degnate de guardarlo un po ci hanno mandato per fortuna ad un altro ospedale dove un medico si ha presso cura di mio figlio le ha fatto tutti gli esami per sapere che cosa aveva ed era molto ben informato perché aveva fatto la sua tessi di laurea su questa malattia rara e la ha diagnostica immediatamente e ha iniziato con la cura noi sentivamo per la prima volta sindrome di kawassaki e dopo quasi tre settimane mio figlio ha iniziatto a riprendersi e no finirò mai de ringraziare a quel uomo per havere salvato a mio figlio che adesso ha fatto 18 anni

  14. Anonimo

    Sono una mamma e io e la mia piccola ci troviamo in ospedale x la seconda volta !ad aprile le hanno diagnosticato la s.di kavasaky e subito le hanno fatto la terapia con l immonoglubine e cardioaspirina.dopo 8settimane con la cardioaspirina finalmente ci dicono di sospenderla ma poi dopo neanche 5g si ammala di nuovo.febbre minore Max 38.5ma con gli stessi sintomi.in ospedale dove era in cura hanno detto che praticamente e’impossibile una ricaduta così ci siamo rivolti ad un altro ospedale.Ora la mia piccola sta dormendo sedata x fare gli esami di accertamento e’strana come ricaduta xe ha tutti i sintomi tranne uno fondamentale la febbre che è’scomparsa siamo al 7g xo ieri e l altro ieri nn ha avuto febbre!così nn iniziano la terapia..e’possibile una ricaduta senza febbre??quali sono le conseguenze??siamo in attesa di esami e risposte tutti molto preoccupati…mamme pregate pregate tAnto x i vostri angioletti io lo faccio sempre!!un abbraccio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma data la situazione poco comune non mi sento di esprimere giudizi.

      Se mi tiene al corrente mi fa piacere.

    2. Anonimo

      buona sera da poco i dottori hanno diagnosticato la sindromi kawasaki alla mia nipotina di 6 anni oltre alle cure dei medici ci sono cure alternative ?grazie

La sezione commenti è attualmente chiusa.