1. Anonimo

    non ho ancora vertigini ve re e proprie, ma il ronzio è assordante ed il senso di forte pienezza ad entrambe le orecchie mi fà sentire come paralizzata in tutta la testa. Inoltre sto perdendo tantissimo udito. Vorrei provare con l’agopuntura: qualcuno mi può indicare chi lo pratica per la SDM nel nord Italia? Christian, che ha scritto a tal proposito il 18 marzo 2011 ore 22.26, mi può aiutare a trovare un bravo medico che pratichi l’agopuntura?

  2. Anonimo

    Salve a tutti vorrei condividere anche la mia esperienza. Ho 40 anni e 4 anni fa dopo una progressiva perdita dell’udito (fino al 70%) accompagnata da acufeni e senso di ovattamento ho avuto un violento attacco di vertigini oggettive con vomito e diarrea. Ricoverato in ospedale mi diagnosticarono la sindrome di Meniere. Il fatto è che da quella volta non ho piu’ avuto attacchi violenti di vertigine, ho recuperato l’udito al 100% ,gli acufeni sono scomparsi però convivo con un’orecchio che si tappa e stappa in continuazione e con un perpetuo senso di lieve instabilità (vertigini soggettive) che mi crea imbarazzo sul lavoro in quanto devo sedermi durante le trattative con i clienti. Ho conosciuto piu’ persone con questi problemi e gli unici che hanno ricominciato a vivere sono coloro che hanno eseguito l’ablazione chimica del labirinto con gentamicina.

    C’e’ qualcuno in questo forum che ha fatto il trattamento con la gentamicina e puo’ portare la sua testimonianza?
    Un sincero in bocca al lupo a tutti

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-3/#comment-32128
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-2/#comment-12979
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-2/#comment-10755
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-2/#comment-9848
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-2/#comment-9502
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-1/#comment-7557
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-1/#comment-7548
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-1/#comment-7544
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-1/#comment-7535
      https://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-meniere-vertigini-ed-altri-sintomi-cause-e-cura/comment-page-1/#comment-7531

  3. Anonimo

    Ciao a tutti, mi chiamo Paola e soffro di questa malattia da dieci anni, ora ne ho 34.
    Mi ha sempre lasciato vivere ma ora si è riacutizzata e non mi molla. non ce l’ho in forma grave, vomito etc. ma vertigini sopratutto di notte o quando mi abbasso.
    Dopo aver letto l’e-mail di Alessandra ho contattato il Dott. Colletti. Ho iniziato una cura
    simile a quella di Alessandra con l’unica diversità che al posto del toliman ho preso lo stesso principio attivo in gocce, tutto per 45 gg. Non ho avuto miglioramenti e alla visita
    di controllo di una settimana fa mi ha ridato cura con toliman 3 pastiglie al gg + diamox 1|4 ogni 2 gg e inizioni di Dobetin 1000 ogni 7 gg per tre mesi.
    Dopo faremo visita di controllo.
    Vi preciso che le visite di controllo dal Prof. Colletti hanno lo stesso esorbitante costo della prima visita, ma per la salute si fa questo ed altro…
    Ora seguirò questa cura anche se sono un pò demotivata.
    Volevo sapere da Alessandra se la dieta senza sale l’ha seguita con rigore 100% e se il problema le è del tutto sparito.
    grazie mille

    1. Anonimo

      Ciao!!! Il problema con la tua stessa cura l ho risolto al 90%!! Niente più vertigini e vomito unico problema mi è rimasto un leggerissimo acufene ke ogni tanto si ripresenta ma sopportabilissimo, e credimi mi sembra di essere rinata. X quanto riguarda la dieta nn l’ho ma seguita al 100% niente sale dove posso, ma spesso è nei cibi ke acquistiamo e poi nn ho mai bevuto più di 1 litro d’acqua al giorno. Non riesco proprio!!! Forza e fammi sapere!!!

    2. Anonimo

      Cara Alessandra ti ringrazio tanto della tua risposta. Ora è già un mese che sto seguendo la cura e mi sento meglio. Spero che anche quando toglieremo le pastiglie sia lo stesso!!! Io la dieta la seguo come posso: niente cibi in scatola, niente formaggio, niente insaccati e affettati, e ahimè niente pizza.
      Il pane, i biscotti e la pizza me li faccio io con la pasta madre e non ci metto neache un pizzico di sale, non è buona come quelle della pizzeria ma vabbè…
      Vuoi vedere che questa malattia mi darà futuro come panettiera…???
      ciao un abbraccio a tutti .

  4. Anonimo

    Buon pomeriggio a tutti.. vi scrivo per la situazione di mio padre, 47 anni, in buona salute, ma che ultimamente è soggetto ad improvvisi attacchi di giramenti di testa, perdita di equilibrio con conseguente vomito. Ora è costretto a letto da 3ore e non riesce ad alzarsi continuando a dire di non essersi mai sentito così male e così debole. Gli attacchi son cominciati all’incirca un anno e mezzo fa in seguito a forti attacchi di vertigini e ad un iniziale continuo ronzio nell’orecchio sinistro (mio padre inoltre ha sempre avuto dolori ai cervicali). Dopo vari controlli i medici son giunti a diagnosticargli la Sindrome di Ménière. Il consiglio dunque è stato seguire una dieta povera di sali e qualche beneficio si è visto fino a qualche mese fa quando gli attacchi hanno ricominciato ad essere frequenti ed improvvisi. Mi son messo dunque oggi a ricercare attentamente in internet qualche consiglio,qualche dritta per poterlo aiutare perchè veramente nelle ultime settimane la sua vita è diventata invivibile. E’ obbligato molto spesso a tornare a casa da lavoro barcollando per la perdita di equilibrio, è costretto ad aver paura nel mettersi alla guida perchè gli attacchi son sempre più improvvisi ed è sempre più costretto a stare in casa non riuscendo neppure ad alzare il capo dal letto durante gli attacchi. E nella mia ricerca ho ritrovato le vostre interessantissime testimonianze, fra cui, senza nulla togliere agli altri naturalmente, quella di Alessandra, pubblicata il 3-4Maggio mi ha particolarmente colpito. Lei raccontava che grazie all’aiuto di un Professore di Verona, attraverso una cura particolare, è riuscita ad eliminare quasi per il 90% il suo problema e questo di certo è un grandissimo risultato e lo sarebbe anche per mio padre. Volevo chiedere direttamente a lei dunque come potrei contattare questo Professore. Ho trovato una sua mail nel suo sito ma è bloccata evidentemente verso i messaggi di chi non conosce perchè mi arriva un messaggio avvisandomi che il destinatario non accetta mail dagli sconosciuti tipo. E a tutti voi volevo chiedere alcuni consigli su come procedere anche con mio padre. Questa cura (la leggete nel commento di Alessandra del 3maggio scorso)secondo voi può essere seguita anche da pazienti come mio padre soggetti a problemi di stomaco quali Esofagite2^ grado, Gastropatia dell’antro, Ernia iatale da scivolamento e Duodenite erosiva? E avreste qualche consiglio da darmi per poterlo aiutare affinchè questi attacchi divengano sempre più rari? E’ vero che una dieta ferrea senza sale, caffeina e alcolici (anche un semplice bicchiere di vino) può aiutare in modo significativo le persone soggette a questa sindrome? Vi ringrazio tutti anticipatamente per avermi ascoltato e per le risposte che son certo mi darete. Data la situazione simile alla vostra che ho in casa, vi son vicino a tutti e vi capisco tutti. Grazie a tutti. E volevo chiedere all’admin se è possibile mettermi in contatto con Alessandra perchè anch’io son veneto e sarei comodo nell’andare a Verona. Ancora grazie a tutti voi.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Temo purtroppo di poter divulgare l’indirizzo di Alessandra, ma con il nome del medico (Prof.Vittorio Colletti – Verona) dovrebbe riuscire a contattarlo.
      Per quanto riguarda lo scrupolo nella dieta, vale senza dubbio la pena provare, sopratutto nell’ottica di prevenzione.

    2. Anonimo

      per matteo ho trovato questi numeri di telefono e fax del prof.vittorio coletti
      Tel: 045.812.4275 Fax 045.581473
      io sono di verona il dott. coletti ha grande fama ha appena messo a punto un nuovo sistema per il recupero dell’udito con un nuovo microprocessore in titanio , non so la sua esperienza sulla meniere , so che farsi visitare da lui costa molto caro, spero di essere stato di aiuto .

  5. Anonimo

    salve sono mario 48 anni e’ mi hanno diagniosticato la smn nel 2007 per 10 mesi ho avuto periodiche vertigini nausea vomito perdita di udito fluttuante poi e’ arrivato anche l’acufene e la perdita di udito e’ diventata fissa .nel gennaio 2009 sordita’ improvvisa all’altro orecchio improvvisa quando mi sono alzato dal letto ero sordo completamente ho pianto tutto il giorno avrei voluto morire la sera mi hanno portato all’ospedale li ho iniziato la cura 9 giorni di flebo vasodilatatori mannitolo cortisone , pensavo fosse avvenuto il miracolo in pochi giorni mi e’ tornato l’udito su entrambe le orecchie , unico ad non essere sparito era l’acufene ma a questo ci si abitua. una risonanza magnetica confermava i danni all’orecchio menierico ma nulla piu’ , sono stato bene niente vertigini niente di niente e udito buono fino al 23 maggio di quest’anno quando ho rissentito la pressione all’orecchio menierico poi il calo di udito e’ successo tutto in due giorni di nuovo all’ospedale nuove flebo ma questa volta niente miracolo la pressione rimane l’orecchio fa male non passa giorno senza che per almeno un’ora mi senti frastornato debole equilibrio precario, vivo nell’ansia ho spesso crisi di panico quando torno a casa aspetto solo le crisi quelle vere , penso che questo e’ sopravvivere non vivere. ho sempre fatto vita da sportivo , mai fumato ne bevuto , alimentazione normale senza eccessi , io credo che siamo proprio sfortunati noi menierici abbiamo una brutta bestia in corpo e nessuno al momento la sa riconoscere,io cerco di non prendere medicine pero’ credo di essere molto vicino alla depressione e questo mi fa molta paura piu’ di tutto il resto ciao a tutti.

    1. Anonimo

      salve a tutti vorreicondividere con voi mia (ancora) breve steria.
      intanto mi ha nconsolato leggfere quale persone sono sulla stessa mia barca o….peggio!! anche se può non essre carino da dirsi, ma sapere di non essere soli con un prloblema ci aiuta, perchè almeno sappiamo che sì soffriamo am non siamo mostri” o sfigati, perchè c’è tanta alta gente con lo stesso problema.
      mi capitò così anche con il panico di cui ho soìfferto per anni e frequentato i gruppi di auto aiuto…
      per tornare al mio caso, nel 2009 i primi problemi di sola ipoacusia, curati con carbogeno e cortisone. ancora stesso probloema e terapia nl’anno successivo.
      da quest’ anno però ho avuto vertigini molto forti, anche se non mi gira la stanza intorno ma ho perdita di equilibirio.
      l’otorino (uno degli otrini, avendone sentiti diversi, come molti di voi….)mi ha detto che NON è sindrome di meniere appunto perchè non ho vomito nè vertigini oggettive…però la cura che mi hanno dato è simile: diuretici (finora blando risultato sulla stabilità, ma nessuno sull’udito) e invece è contrario al mannitolo.
      il problema più grosso, condivido le vostre email , rishcia di essere psicilogico, cioè depressivo, per la predita di qualità dela vita.
      per cui mi farebbe piacre rimanere in contatto e scambiare opirnioni!!!
      Grazie, un abbraccio a tutti
      dino

  6. Anonimo

    Salve,ho 45 anni a me è capitato all’improvviso una mattina di vedere il soffitto girare.Quindi –vertigini… sono stato all’ospedale,dopo avermi visitato mi hanno fatto la manovra(per liberarmi dalle vertigini)il risultato è stato un gran mal di testa.Mi hanno prescritto cerulisina per ammorbidire i tappi formatisi di cerume ,che non mi sono stati levati subito!!!Comunque ho provato a utilizzare il farmaco , ma al momento di fare i lavaggi con h2o tiepida ,dalla parte dx (la parte che causava il problema)mi ritorna forte la vertigine.Dopo aver telefonato al medico ho interrotto le gocce ,domani devo andare alla visita ,(anche per levare i tappi) è possibile che il cerume scateni tutto questo? grazie per la risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In alcuni casi l’accumulo eccessivo di cerume è causa di infiammazione dell’orecchio, che si traduce in vertigini.

  7. Anonimo

    ciao a tutti sono walter vivo in provincia di Bergamo , da quasi un anno soffro di acufeni e vertigini a volte anche molto violente con un senso di ovattamento dell orecchio destro, tre settimane fa sono stato ricoverato dopo una crisi violentissima alla clinica Citta di Brescia dove mi hanno diagnosticato la S D M ,in tutto sei giorni di flebo vasodilatatori -diuretici -iniezioni di vitamina B e microser. mi hanno prescritto microser 2 volte al giorno per 40 gg. ma la situazione non è miglirata ,dopo 4 gg non ho preso più niente ho eliminato sale e bevo almeno 2 lt. di accqua al giorno e devo dire che stò decisamente meglio. Qualcuno di voi conosce o si è fatto visitare dal prof.ANDREA LA Torre? ricordate che per noi “sfigati “il motto deve essere non MOLLARE MAI le crisi passano più in fretta se il morale è alto , siamo in tanti il passaparrola è importante proviamole tutte e sono sicuro che qualcuno di noi farà saltar fuori qualcosa e lo farà sapere anche agli altri ,Ciao a tutti

  8. Anonimo

    Dopo un trauma cranico per caduta il 10 maggio, mi e’ stato diagnosticato ,a causa di vertigini tuttora persistenti quando mi sdraio a letto o quando muovo la testa in un certo modo, un problema di fuga di otoliti che dovrei risolvere, dice l’ otorino con una manovra speciale alla quale mi sottoporro’ non appena mi togliero’ il gesso al braccio.
    se non dovessi risolvere nell’immediato posso prendere l’aereo oppure lo sbalzo di pressione puo’ provocare qualche danno ?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Credo sia opportuno il parere dell’otorino che ha potuto visitarla.

  9. Anonimo

    CONSIGLIO A TUTTI UN LIBRO UNICO E STRAORDINARIO (IO SONO GUARITA!!!) DELLA SCIENZIATA AMERICANA H. R. CLARK “LA CURA DI TUTTE LE MALATTIE” ED. MACRO.
    CI SONO COSE BANALISSIME A CUI NON DIAMO IMPORTANZA CHE CAUSANO LE MALATTIE PIU’ GRAVI, E LA CURA ESISTE MA LE DITTE FARMACEUTICHE………….

    1. Anonimo

      volevo chiederti quale cura ai applicato di quel libro e se è stata dispendiosa.
      grazie ciao Paola C.

  10. Anonimo

    CIAO,RAGAZZI PURTROPPO ANCHE IO SOFFRO DI QUESTA FASTIDIOSA MALATTIA,MA ANCORA NON HO FATTO ACCERTAMENTI PER CHIARIMENTI.L’ANNO SCORSO COME MUOVEVO LA TESTA OPPURE ALZAVO GLI OCCHI IL MONDO MI GIRAVA INTORNO A ME,E SONO STATO GIORNI A VOMITARE DALLA MATTINA ALLA SERA,FECI NON Sò QUANTI GIORNI D’OSPEDALE A ROMA AL SAN GIOVANNI E ADDIRITTURA TEMEVANO CHE ERO IN PROCINTO DI AVERE UN ICTUS,USCITO DALL’OSPEDALE CON GLI STESSI SINTOMI DI QUANDO ERO ENTRATO IL MIO MEDICO MI HA CONSIGLIATO DI FARMI UNA VISITA DALL’OTORINO CHE FECI E CHE MI TROVò UN TAPPO ALL’ORECCHIO DX,TOLTO IL TAPPO LA SERA PRESI UNA CAPSULA DI VERTISEC E DA ALLORA TUTTO SPARI COME INCANTO,FINO A IERI CHE SONO RICOMINCIATE LE VERTIGGINI,CHI PUò CONSIGLIARMI DI FARE QUALCHE ESAME ACCURATO E SPECIFICO?GRAZIE DI CUORE A TUTTI.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ripeta la visita dall’otorino, è possibile che sia nuovamente lo stesso problema; se così non fosse sarà lui a consigliarle eventualmente gli esami più appropriati.