Tutte le domande e le risposte per Sindrome del tunnel carpale: sintomi, cause e cura
  1. Anonimo

    Buongiorno Dr. Cimurro,
    da un paio di giorni avverto uno strano formicolio alla mano destra, all’altezza del polso (che risulta sempre semi addormentato- ho provato massaggi, acqua calda, fredda)e una parte di palmo della mano.
    Mi sono spaventata, avendo 25 anni, non penso sia sintomo di gravi malattie (trombosi/sclerosi multipla?) ho appena effettuato gli esami del sangue di routine due settimane fa, ed erano perfetti.
    Dato che utilizzo incessantemente cellulare touch e sto ore, causa lavoro, al pc, con la mano marmorizzata sul mouse, le chiedo se è possibile avere un’infiammazione del tunnel carpale.

    MAI avuto sintomi prima di due giorni fa.
    Mi sveglio e eccolo lì, il mio bel formicolio che mi fa venire un’ansia. Poi oggi è sabato, i medici non ci sono, e io, sono al lavoro comunque.
    Ho letto sul bugiardino della pillola che appena si avvertono intorpidimenti agli arti occorre smettere subito l’assunzione. Ma è da un mese che l’assumo. E’ quella la causa? Lo so che senza una visita è impossibile diagnosticare il tutto, ma non so se interromperla già stasera o attendere lunedì dal medico…

    Cordiali saluti,
    Roby

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In linea di massima penserei al carpale, ma se riuscisse a sentire telefonicamente ginecolgo o medico sarebbe preferibile una loro conferma.

  2. Anonimo

    La ringrazio. Comunque lunedì ho preso un appuntamento dal mio fisioterapista. Il medico dice che non è nulla, di aspettare, al massimo prendere un oki e vedere lunedi se ho ancora gli stessi sintomi…mah…

  3. Anonimo

    Gentile Dottore,
    la aggiorno. Dopo una visita dal fisioterapista, è emerso che ho un’infiammazione alla rachide cervicale (nonostante non accusi nessun tipo di dolore) e con vari esercizi e massaggi, si crede che basti a bloccare il formicolio costante che ho (solo al contatto) al pollice e all’indice della mano destra.
    Tunnel carpale escluso dato che ho tutta la funzionalità dela mano in perfette condizioni.
    Venerdì ho un’altra sessione di cure.
    Se non che da oggi accuso lievi formicolii alle gambe. Ora non so se è per l’agitazione, siano psicosomatiche, o abbia davvero un problema neurologico.
    Mi sto un pò preoccupando. Il mio medico non dice nulla a riguardo se non “mettere calze contenitive”, ma ho 25 anni!! …

    Cordiali Saluti,
    Roberta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo l’età non vuol dire, ho diverse pazienti della sua età che devono (o dovrebbero) usarle regolarmente.

  4. Anonimo

    salve a tutti ho 30 anni e oggi mi è stata diagnosticata la STC. tutto è cominciato circa una decina di gg fa quando avevo dolore al polso dx. dopo circa 5-6 gg di dolore al polso adex ho dolore su tutto l’avambraccio e formicolio sul dito medio e anulare(solo le punte). mi sveglio anke la notte x il forte dolore e all’inizio nn riesco a prendere o a fare nulla. il medico mi ha prescritto merilin cpr dicendomi di vedere come evolve la situazione

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Grazie per la sua testimonianza; mi permetto solo di aggiungere di avere pazienza, con l’acido alfa lipoico (principio attivo di Merilin) si hanno buoni risultati, ma di norma serve qualche settimana.

    2. Anonimo

      Ho ascoltato prpoiro stamattina il Dott.Cavallino nella trasmissione del dott. Recca, vivere meglio, con molto interesse. Io da qualche anno sono affetto da artrosi in tutto il lato destro (spalla, anca, ginocchio), e da qualche mese ho dolori soprattutto alla spalla e all’anca destra . Tra qualche giorno farf2 delle radiografie complete per vedere a che punto e8 la degenerazione. Vorrei sapere se la proloterapia potrebbe essermi d’aiuto e come fare per una eventuale visita diagnostica. Grazie .

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non conosco nel dettaglio la tecnica, ma credo che esistano ancora forti dubbi sulla reale efficacia.

  5. Anonimo

    Gentile Dottore, sn una donna di 31 anni, incinta da 20 settimane. Da circa 2 settimane avverto un dolore terribile la notte (in particolare) al braccio sinistro (sono mancina) e durante il giorno sento indice e medio addormentati costantemente!! A volte capita mi si addormentino anche le dita della mano destra, ma poi si riprendono facilmente. Invece nella mano dominante ho perso la sensibilità delle dita e a volte, soprattutto la mattina, anche la forza della mano. Il mio medico curante ha provato i test scritti sopra, e sn risultata positiva a entrambi, quindi mi ha confermato “stc”. Essendo in gravidnza, però, mi ha detto che non mi vuol far fare niente e che il fastidio me lo devo tenere almeno fino al parto!! Ma io ho bisogno delle mie dia 🙁 … Ha qualche consiglio per me? Premetto che non ho mai avuto questi fastidi e che come lavoro faccio l’insegnante. La ringrazio anticipatamente.
    Adriana

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Comprendo e condivido la prudenza del medico; potrebbe però provare a sentire anche solo telefonicamente il suo ginecologo, che potrebbe sicuramente valutare di suggerire farmaci compatibili con la gravidanza (il cortisone in alcuni casi è per esempio praticabile, oppure vitamine del gruppo B).

      Altra alternativa potrebbe essere una leggera fisioterapia.

      Con impacchi di ghiaccio (avvolto in un panno, per non più di 10-15 minuti alla volta dovrebbe averne sollievo immediato benchè magari solo temporaneo.

    2. Anonimo

      Grazie, è stato molto gentile. A distanza di giorni ancora non riesco ad utilizzare le due dita e capisco che fino alla fine di ottobre dovrò farne a meno 🙁 🙁 . Proverò cmq a seguire i suoi consigli. Buona giornata,
      Adriana

  6. Anonimo

    Buonasera. Io sono impiegata di call center da 13 e soffro di infiammazione al tunnel carpale soprattutto alla mano destra, che uso di più, ma anche alla sinistra anche se in misura inferiore. Devo operare entrambe le mani, ma non vorrei certo ritrovarmi a non riuscire a usare nessuna delle due,quindi la mia domanda è: quanto tempo è meglio far passare tra un intervento e l’altro, per lo meno mediamente visto che penso che le cose cambino caso per caso? Anticipatamente grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Suggerirei di valutarlo con il chirurgo, non avendo esperienza diretta rischierei di portarla fuori strada.

    2. Anonimo

      Grazie mille per la risposta. Il chirurgo mi ha messo un po’ fretta, ma in effetti è la mano destra quella che sto perdendo. La sinistra è notoriamente più debole perché la uso anche poco, ma da qui a fare un intervento dietro l’altro mi sembra per lo meno poco gestibile per il quotidiano.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senza dubbio la gestione degli aspetti pratici di vita quotidiana vanno valutati con attenzione (cucinare, guidare, vestirsi, …).

  7. Anonimo

    salve la notte accuso unsenso di gonfiore alle mani e al braccio e le sento pesanti e le devo scuotere ‘ ma non so se questo puo essere causato dal fatto che ho un corsetto un busto …. ho 18 anni

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, mi sembra che il busto possa essere una spiegazione plausibile, ma senta eventualmente anche il parere del suo medico.

  8. Anonimo

    Salve Dottore, ho trovato su internet un rimedio per la STC, ovvero il TUTORE MANU. Dice di essere stato riconosciuto anche in America ed ha avuto varie pubblicazioni su diversi giornali. Volevo sapere se questo tutore funziona realmente. Grazie!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non lo conosco, mi dispiace.
      In generale ritengo che ad oggi non esistano rimedi “definitivi” ed ugualmente utili per tutti, ma le confermo che alcuni tutori possano essere un valido aiuto.
      In ultima analisi, lo valuterei con un ortopedico.

    2. Anonimo

      Grazie mille Dottore per la sua disponibilità!

  9. Anonimo

    buondi’ sono un uomo di 45 anni,ho sintomi di formicolio e di addormentamento dei due polsi durante la notte,con continui risvegli,questo mi capita solo l’estate ,quasi raro durante l’inverno,faccio lavori di artigianato differenti ,percio’ uso molto frequente,l’articolazione dei polsi e delle mani,e nei momenti liberi faccio palestra a casa avendo tutta l’attrezzatura .Mi e’ capitato una volta prendere una forte scossa al polso mentre lavoravo , rimanendo per qualche secondo paralizzato l’arto.Sono andato dal medico di famiglia e facendo una visita ,a occhio e croce mi ha constatato,la sindrome dal nervo carpale,e mi ha detto che mi potrei pure operare.Mia madre tempo fa’si e’ sottoposta a intervento chirurgico,avendo problemi un po’ piu’ gravi di quelli miei.VORREI SAPERE SE POSSO EVITARE L’OPERAZIONE,O SI AGGRAVERA ‘DI PIU’ QUESTA PATOLOGIA,ANCHE PERCHE’ NON E’ SEMPRE FREQUENTE,LEI CHE DICE SMETTO LA PALESTRA,E INCOMINCIO A FAR RIPOSARE UN PO’ IL POLSO?grazie e buona giornata

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Il riposo è assolutamente essenziale per guarire, quindi diminuire un po’ il lavoro sui polsi potrebbe aiutare.
      2. Fatico invece a spiegarmi le differenze tra estate-inverno; fa lavori diversi nelle 2 stagioni?

  10. Anonimo

    Buongiorno dott… Sono stata operata da una settimana di tunnel carpale. I primi giorni (anche sotto ingestione di pastiglie ogni 4 ore, di Panadol)non ho avuto alcun dolore. Ho tolto la benda al collo di sostegno, come suggerito dall’ospedale e lunedi’ prossimo ho appuntamento per togliere i punti..Purtroppo da due giorni risento i dolori ed il problema alle dita che avevo prima dell’operazione. E’ normale o devo preoccuparmi??? Grazie per una risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per ora può essere normale, ma le raccomando di non fare alcuno sforzo.

    2. Anonimo

      Grazie (dalla Nuova Zelanda) dottore. Per ora faccio poche cose leggere (come consigliato dopo 10 giorni dall’operazione)e vengo pochissimo al pc dove uso maggiormente un dito della mano sinistra per scrivere pochissimo.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, mi faccia sapere come procede ma, in caso di sintomi dubbi, senta il medico.