Tutte le domande e le risposte per Sindrome del tunnel carpale: sintomi, cause e cura
  1. Anonimo

    scusate il disturbo.
    sono francesco e studio grafica da circa un anno.
    dal medesimo periodo utilizzo una “tavoletta grafica” che è diventata “compagna di vita”, dato che la uso per gran parte della giornata.
    scrivo, disegno e lavoro come se scrivessi tutto il giorno su un foglio di carta (per essere più chiari).
    Da mesi ho un dolore e un indebolimento nella parte che congiunge le dita alla mano, in corrispondenza alle nocche ma questo vale solo per le dita “anulare e mignolo”.
    può trattarsi di tunnel carpale?
    o è solo un infiammazione?
    se è così apprezzerei se qualcuno potesse darmi qualche consiglio.
    grazie dell’opportunità concessami.
    saluti.
    francesco

  2. Anonimo

    10 anni fa sono stata operata al polso dx.(De Quervain) con ottimo risultato. Tre gioni fa mi hanno operata per lo stesso problema all’altro polso; a 2 giorni dall’intervento ho avvertito, nel polso a suo tempo operato, una alterazione della sensibilita’ con formicolio e leggera dolia. E’ possibile che vi sia a seguito dell’intervento una simile forma di riflesso evocata per qualche motivo, nella mano controlaterale, quella non operata? Chiedo questo perche’ la sintomatologia si e’ presentata solo a seguito dell’operazione, e quindi mi viene da chiedere se può esserci un nesso di causalità nell’insorgenza della per me strana manifastazione. Grazie per la disponibilità, cordiali saluti.
    Marzia

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere no.

  3. Anonimo

    Por el mes de mayo aparecio un dolor en el pulso pero especialmente en la parte derecha de mi mano y una pequena inflamacion, el dolor era soportable pero molesto en el mes de octubre me duele tantisimo y si habro los dedos en especial el anular ese dedo me hace doler la parte inflamada de morir que me ha obligado a tomar oki o otro anti- inflamatorio que no desaparece el dolor pero que si tengo el dedo quieto no me duele pero si lo muevo me duele mucho , podria ser de origen artritico o el problema haqui expuesto. gracias

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Recomendamos la visita de su médico, quien puede hacer un diagnóstico después de la
      visita.

  4. Anonimo

    allora io ho problemi ad entrambe le mani mi si addormentano e fanno male un dolore pungente e le sento gonfie qst mi accade di notte specialmente tanto da nn riuscire a dormine oramai è un mese che vado avantoi cosi la mano dx è la maggiormente colpitanon so proprio come fare anche perche non posso perdere il lavoro ma allo stesso tempo non so cosa sia…domani devo fare i raggi e il prima possibile un emg nella speranza di trovare una soluzione il prima possibile ho i pollici che hanno cambiato direzione e le dita perennemente addormentate ditemi voi grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non ho purtroppo modo di formulare una diagnosi, aspettiamo di vedere gli esiti degli esami.

    2. Anonimo

      ciao sono ilona ho tunnel carpale è mi devo fare intervento,volevo domandare come andra dopo,cuanto devo stare ferma e cuando posso riprendere lavoro,dicono che intervento non puo andare bene e mi metto paura.grazie tanto aspetto la vostra risposta.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dipende da caso a caso, ma possono servire anche diversi mesi prima di superare completamente la convalescenza.

  5. Anonimo

    Buon giorno.
    Mi chiamo Elisa, ho 25 anni e da circa 3 settimana la mano destra mi fa male, nello specifico l’indice e il medio e tutta l’area sottostante (specialmente il dorso della mano) fino al polso, il pollice e il resto della mano invece stanno bene. Mi sembra di avere le due dita gonfie anche se in realtà non è così e la mano mi si stanca facilmente e quando la uso sento fastidio, ad esempio mi trovo in difficoltà a stappare una bottiglia. Spesso la mattina mi sveglio con la mano informicolita ed addormentata ma ho sempre pensato che questo fosse dovuto ad una scorretta postura durante la notte… è l’ora di consultare un medico? Può essere solo infiammazione?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha già provato con antinfiammatori? Eventualmente quali, come e per quanto tempo?

    2. Anonimo

      no, fino ad adesso ammetto di aver sottovalutato la cosa sperando che fosse passeggera, alla fine era solo un po’ di formicolio saltuario e dolore sopportabilissimo però il problema sta durando un po’ troppo e sta peggiorando … Dice che è il caso di prendere qualche antinfiammatorio?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il medico è ovviamente la soluzione più corretta, se per motivi di tempo od altro non potesse, si rivolga in farmacia per avere una antinfiammatorio da assumere regolarmente per qualche giorno a dosi corrette. A quel punto se non passasse il medico sarebbe indispensabile, facendogli ovviamente presente il farmaco assunto.

  6. Anonimo

    Ok, grazie dei consigli e buon fine settimana.
    saluti.
    Elisa

  7. Anonimo

    ciao, mia suocera è molto preoccupata da un esito di un esame dove dice cuffia dei rotatori ispessita con diffuso edema peritendineo ed in particolare nello scorrimento sad. cosa significa? il suo medico dice che è molto grave e si deve operare e l’ha spaventata. cosa deve fare? un consiglio.

  8. Anonimo

    salve, mio marito fa il carpentiere edile da più di 20 anni, quindi il suo attrezzo i lavoro è il martello. Lo scorso anno gli è stata diagnosticata la sindrome del tunnel carpale bilaterale e avrebbe dovuto operarsi, ma per problemi di lavoro ha rinunciato. Ora da qualche giorno mi dice che non ha più forza e che gli cadono gli attrezzi dalle mani. Non può farsi operare perchè non può allontanarsi dal lavoro (per problemi economici), ma da quello che ho letto è l’unica cosa che può fare … Se anche dovesse riuscire ad operarsi mi è sembrato di capire che probabilmente dovrebbe cambiare mestiere ? C’è qualche farmaco che può alleviare il dolore e il formicolio? Ho trovato un sito che pubblicizza una polsiera particolare che immobilizza il polso per alleviare l’infiammazione, può essere utile al suo stadio? Grazie dell’attenzione. NB non le chiedo miracoli, solo informazioni.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che non mi occupo di questo campo, non credo che una polsiera possa sensibilmente fare la differenza nel caso in oggetto, ma è naturalmente solo una mia opinione; credo che per scegliere la strada migliore sia opportuno rivolgersi ad uno specialista, che valutata la gravità della situazione illustrerà le possibilità terapeutiche e le relative conseguenze. Mi dispiace davvero non poterle essere d’aiuto concretamente.

  9. Anonimo

    Buongiorno, sono una ragazza di 30 anni e da circa un anno avverto un dolore alla falange del dito medio della mano sinistra e soprattutto in queste ultime settimane il dolore si fa sempre più forte soprattutto la notte e a volte continua durante tutto il giorno, è anche leggermente più gonfio rispetto alle altre dita e ha una specie di piccola pallina dura alla fine del dito in basso sul lato destro del dito, e la cosa peggiore è che non riesco più nemmeno a piegare il dito perchè arrivo a piegarlo a metà che il dolore è molto forte, il mio medico ha detto che è la sindrome del tunnel carpale ma io non ho dolore al polso, può essere davvero quello o meglio farmi vedere da uno specialista?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      I sintomi sono sicuramente compatibili.

  10. Anonimo

    Buonasera sono una donna di 47 anni diabetica da 20 e da 10 anni sono operata al tunnel carpale destro con ottimi risultati. pultroppo adesso ho gli stessi sintomi alla maano sinistra,vi prego un consiglio per allaviare il dolore che di notte che non mi fa dormire inattesa che mi faccia operare.Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Antinfiammatori e vitamine del gruppo B.