1. Anonimo

    buona sera, ho spesso difficoltà digestive d acidità di stomaco. evaquazione nn regolare a volte diarrea. mal di pancia e una cosa che mi crea problemi mi si gonfia la pancia improvvissmente da piatta diventa una anguria dura…sa darmi qulche indicazione?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La sindrome del colon irritabile è una diagnosi plausibile, ma andrebbero verificate altre ipotesi (sensibilità al glutine, intolleranza al lattosio, …).

  2. Anonimo

    come posso recuperare la flora intestinale cuale prodotto e bueno per cuello ,perche la ragione per la cuale voglio cuello e’ que mi habbia automedicato con troppi laxanti e sono andato molote volte al baño que ho perduto la flora intestinale a detto il dottore percuio vorrei una opinione di lei como posso recuperare la flora intestinale e cuale medicina e la migliore per recuperare la flora intestinale

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Fermenti lattici, ma non posso prescrivere prodotti specifici.

  3. Anonimo

    Salve dottore,il mio medico mi ha consigliato ferzym per la flora intestinale,ma non mi ha detto detto le dosi e per quanto tempo prenderlo,siccome adesso è in ferie mi potrebbe indicare lei le giuste dosi?la ringrazio in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Una capsula ogni 8-12 ore a seconda della gravità dei sintomi; la cura può essere di una settimana o più, a seconda dei casi.

    2. Anonimo

      Buongiorno Dottore,la ringrazio per la sua gentilissima risposta,vorrei farle un’ultima domanda,fanno sempre parte dei sintomi del colon irritabile quando vado in bagno per defecare e defeco feci molli con sani residui di alimenti che ho mangiato il giorno prima?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, perchè si tratta di malassorbimento.

    4. Anonimo

      Cosa dovrei fare per non far accadere questo e far funzionare di nuovo come un tempo il mio metabolismo?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha avuto una diagnosi di colon irritabile?

    6. Anonimo

      Si,un gastroenterologo mi ha diagnosticato la colite spastica e mi ha prescritto “obsipax” che però non ha grandi effetti nel diminuire i dolori

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da quanto lo assume?
      Fa attenzione a quello che mangia?

    8. Anonimo

      Si,Da circa 40 giorni,riguardo gli accertamenti ho fatto,esame feci di sangue occulto per tre giorni con esito negativo,esame sangue e una ecografia addominale completa,sono un ragazzo di 27 anni,secondo lei con gli esami che ho fatto posso escludere qualcosa di tipo polipi o tumori?

    9. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, possiamo escludere tumori.
      Se dopo 40 giorni non ha avuto benefici e non ha margini di miglioramento sulla dieta non posso che consigliarle di rivalutare la terapia con lo specialista.

    10. Anonimo

      Grazie per la sua disponibilità.

  4. Anonimo

    Salve dottore,un esame delle feci con ricerca di sangue occulto negativo per tre giorni consecutivi puo aiutare ad escludere la presenza di un tumore oltre che al colon anche ad altri organi come fegato pancreas e stomaco?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No.

  5. Anonimo

    Volevo aggiungere se oltre all’esame delle feci cn ricerca di sangue occulto anche un eco addome completo possa escludere cancro agli organi sopra citati.la ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente non al 100%.

    2. Anonimo

      Neanche con esami del sangue di routine nei quali nessun valore è risultato fuori norma?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No.

  6. Anonimo

    Salve Dottore. Ho 16 anni e soffro della sindrome del colon irritabile da circa un anno. Quest’estate sono stata dal mio medico e, dopo avermi confermato l’effettiva presenza della sindrome, mi ha prescritto il Colonir una volta al giorno prima dei pasti e i fermenti lattici. Ho seguito le sue prescrizioni e ho cercato di condurre una dieta più ordinata per quanto fosse possibile (bevo molto caffè e purtroppo fumo). Devo dire che le cose sono molto migliorate ma a distanza di mesi, circa due giorni fa, in prossimità della primavera e quindi del cambio di stagione, sono ricomparsi i sintomi, molto più accentuati. Vorrei solamente un consiglio, a volte una parola di conforto può fare molto bene. Dovrei riprendere la dieta?
    P.S. sono un soggetto molto ansioso.

    Cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La dieta, intesa come attenzione nella scelta dei cibi, nel caso di sindrome del colon irritabile non deve praticamente mai essere interrotta; le confermo poi che il cambio di stagione è un periodo particolarmente delicato.

  7. Anonimo

    Salve dottore , dopo un intervento in laparonscopia per la rimozione dell appendice avvenuto due anni fa, ho continuato saltuariamente ad avere episodi come quelli sopra descritti ma da due mesi a questa parte ho almeno una volta alla settimana dolori e diarrea alternata a stipsi sopratutto quando mangio pomodoro latticini e bevo caffè .. Lei pensa possa essere la sindrome del colon irritabile ?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È sicuramente una possibilità plausibile.

  8. Anonimo

    Salve dottore!Sono un ragazzo di 25 anni e mi hanno diagnosticato la IBS..il gastroenterologo xo ha detto che vuole la piena certezza di cio facendo esame delle feci chimico fisico,parassitologico e coprocultura..volevo quindi chiederle quanti contenitori devo acquistare in farmacia per questi esami?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’esame parassitologico è richiesto su tre campioni?

    2. Anonimo

      Sinceramente nn è specificato dottore,cosa cambierebbe nel farlo per tre giorni o per uno solo?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In alcuni casi si fa su tre campioni di tre giorni diversi per ridurre il rischio di falsi negativi.
      Nel suo caso dovrebbe essere sufficiente un unico campione.

    4. Anonimo

      La ringrazio per l’informazione.Allora dottore mi procuro un campione x l’esame parassitologico,uno per il chimico fisico e l’altro per la coprocultura giusto?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senta il laboratorio, ma è probabile che basti un unico campione per tutti e tre gli esami.

    6. Anonimo

      La ringrazio dottore

  9. Anonimo

    Salve dottore da 1 settimana ho dei dolori continui alla pancia non molto forti(non crampi) tranne un giorno dove sono stato nel letto tt la giornata ho difficolta a defecare..anke se ho lo stimolo..ne faccio poca e mi brucia un poco dietro nel momento di espellere le feci…ho paura ke possa essere qualcosa di grave,anke se io soffro di mal di pancia…con analisi del sangue si puo vedere qulcosa?grazie mille

  10. Anonimo

    ah dimenticavo il dolore e nella parte sinistra e anke nel fianco

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sembra semplice stitichezza, oppure un’influenza intestinale; non faccia esami del sangue, ma ne parli semplicemente con il medico.

    2. Anonimo

      il dolore continua ancora…ho 32 anni…è fisso non ho crampi ma come se avessi una coltellata al lato sinistro ke si sposta anke all’addome…sono 12 giorni…una ecografia addominale puo far kiarire qualcosa??sto prendendo gli spasmomen da 2 giorni non vado in bagno e il poco ke mi esce e molle ,fortunatamente non c’e sangue…ho paura di un brutto male…la colonscopia e dolorosissima e vorrei evitarla…6 anni fa sono stato male e sono dovuto andare in ospedale a farmi una siringa x calmare il dolore.. questi possono essere sintomi della brutta malattia??la ringrazio x la risposta dottore

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Perchè pensare subito al peggio? Ne parli con fiducia al suo medico.