1. Anonimo

    Egregio Dottore ho dei dolori al colon sx che si manifestono maggiormente di notte di modica durata sto assumendo il Debridat
    puo essere colon irritabile o colite ?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, possibile colon irritabile.

  2. Anonimo

    Dottore buongiorno, ho mia sorella che da diverso tempo soffre a periodi alterni di forti dolori addominali e perdita di peso, il nostro dottore le ha fatto eseguire una colonscopia che per fortuna non ha evidenziato patologie particolari le analisi del sangue compreso anche l’endomisio vanno bene cosa ci consiglia di fare? potrebbe essere una forte colite

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, possibile colite; per la perdita di peso è stata presa in considerazione la tiroide?

  3. Anonimo

    Soffro di colon irritabile da quattro anni , più precisamente da qundo ho incominciato la scuola , ho consultato dottori , primari , picologi , psichiatri ma niente da fare sto sempre male ho crampie e diarrea . Non ne posso più non riesco a fare una viat normale e siccome non esiste cura sono anche depresso , ho tentato il suicidio più di una volta non ho fatto niente per meritarmi questo , non voglio essere migliardario o chissa chi ma voglio solo stare bene .

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha provato a curare la depressione? Glielo chiedo perchè purtroppo incide in modo determinante sulla frequenza ed intensità dei sintomi.

  4. Anonimo

    Si ho provato con anti depressivi e calmanti ma in piccole dosi perchè sono ancora molto giovane , ma non voglio stare bene garzie a delle medicine io voglio essere normale stare bene uscire con gli amici fare sport . Speravo di curare questa malattia come si fa con la bronchite o con la febbre ma niente da fare appena semetto la cura ricomincia a farmi male anhe più di prima .

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo è così, e mi rendo conto che non sia facile accettarlo; dovresti tuttavia sforzarti di pensare che con qualche attenzione è assolutamente possibile convivere con questo disturbo, per di più senza particolari rinunce.
      E’ però davvero essenziale superare questo blocco psicologico, perchè in questo momento sono piuttosto sicuro che il grosso dei sintomi sono causati più dal sistema nervoso che dal colon irritabile in sè.

      In ultimo, ti garantisco che so di cosa parlo, perchè convivo con disturbi intestinali dall’adolescenza.

    2. Anonimo

      Grazie della sua attenzione cercherò di vincere le mie paure e spero in un futuro di vivere serenamente . Grazie Ancora

  5. Anonimo

    Salve Dottore, sono un ragazzo di 20 anni che da un annetto soffre di vari disturbi..Premetto che sin da piccolo soffro di colon irritabile, che si manifestava specialmente quando mangiavo troppa frittura. I sintomi erano continua nausea e defecazione liquida, spesso quasi acqua, che durava 2 o 3 giorni.. Tutti questi sintomi non si ripetono più da ormai diversi anni. I disturbi che adesso ho, sono crampi (soltanto nel lato sinistro, appena sotto le costole) , gonfiore addominale, difficoltà nell’eruttazione e difficoltà nell’andare al bagno regolarmente, ma niente nausea e diarrea.. Ho fatto l’esame del sangue, ma è risultato tutto nella norma.. Il dottore nelle 2 visite che ho fatto, mi ha prescritto prima uno sciroppo cremoso contro il reflusso, ma non ha subito nessun effetto.. Successivamente mi ha prescritto il Peridon e delle fibre per andare regolarmente al bagno, ma anche qui nessun miglioramento.. Tutto questo perchè è convinto che abbia il reflusso (Nel 2011 ho vissuto un anno all’estero, li ho sballato indubbiamente la mia alimentazione ). Io però non posso fare a meno di pensare, ma non è che forse è proprio questa sindrome del Colon irritabile che si ripresenta in un altro modo, a causa anche di stress?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se ovviamente non posso averne la certezza, sono tutto sommato d’accordo con la sua ipotesi.

  6. Anonimo

    Come sospettavo.. La ringrazio.

  7. Anonimo

    Salve Dott.da un bel poco soffro di coliche addinali,mi son recata già due volte in ospedale con dolori addominali e da esami eco e raggi e’stato valutato che ho molto meteorismo intestino gonfio e colon irritato,fino a ieri dopo aver mangiato della lattuga e un formaggio light ci sono ricaduta!!ma e’ possibile sapere quali sono i giusti alimenti da assumere?? Anche perché chi dice che bisogna mangiare molte verdure chi dice invece di escluderle… Non so attendo un suo consiglio ah dimenticavo mi hanno anche consigliato dei probiotici daranno i loro risultato??Grazie.

  8. Anonimo

    Dottore, da tre mesi soffro costantemente di crampi addominali, dissenteria, eventi che si verificano o al mattino al risveglio o sempre dopo i pasti, inizialmente pensavo fosse un problema di intolleranze alimentari, visto che in famiglia già altre persone son intolleranti a diversi alimenti, ho fatto esami delle feci, negativo e test celiachia, visto che dopo pane, pasta mi son sempre venuti i crampi, ma è negativo.Ora sto aspettando gli esiti del Rast Test per gli allergeni. Un anno fa ebbi delle coliche e il mio medico mi prescrisse delle fibre in quanto ero stitica, ora potrebbe trattarsi di colon irritabile?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, il colon irritabile è sicuramente un’opzione plausibile.

  9. Anonimo

    salve dottore volevo sapere lo spasmomen 40 il normale non quello somatico dopo quanto tempo dall’assunzione fa effetto?e dopo quanti giorni?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ considerabile come sintomatico, quindi agisce nel giro di qualche decina di minuti, ma con un effetto solo temporaneo di sollievo dai sintomi.

  10. Anonimo

    si puo’ assumere il raniben se sto assumendo anke lo spasmomen 40?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Posso dirle che non ci sono interazioni tra i due farmaci, se possa assumerlo o meno deve valutarlo con il medico.