1. Anonimo

    Salve un informazione ma acqua e limone fa bene per la colite o e contro

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha azione stringente ed in genere aiuta.

  2. Anonimo

    Gentile Dottore,
    Quest’oggi, dopo aver defecato normalmente, ho accusato un forte dolore alla pancia e, in seguito, ho espulso aria e ciò che restava della defecazione precdente. Dopo alcune ore ho accusato nuovamente lo stesso dolore e, pochi istanti fa, idem. Questa sera e la mattina seguente sarò fuori casa e, dato che alcuni amici mi hanno invitato presso una friggitoria, vorrei sapere se posso permettermi una piccola quantità di pesce fritto (di ottima qualità, devo dire). Penso che ormai sia nota la causa di questi continui disturbi, ossia la sindrome del colon irritabile. Comunque, venerdì prossimo devo recarmi dal medico per essere illuminato circa il mio problema. Questa sera potrei assumere una compressa di Spasmomen, così da quietare eventuali tempeste?
    La ringrazio.

    1. Anonimo

      PS: da alcuni minuti accuso ininterrottamente un lieve (quasi inesistente)dolore alla pancia.

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anch’io ho qualche problema di intestino, ma al suo posto non mi perderei un pasto in friggitoria a base di pesce per nulla al mondo.
      Non sono sicurissimo sull’effetto preventivo di Spasmomen, ma se è un medicinale che ha già usato non ci sono controindicazioni nel provare.

  3. Anonimo

    ho 18 anni e penso di avere questa sindrome.. fatto sta che prima associavo i mei crampi e dolori allo stomaco ad una dieta irregolare.
    Mangiando regolarmente ho notato poi che avevo gli stessi sintomi .
    Mi sono recata dal medico e mi ha segnato le compresse antra e mi aveva tranquillizzata dicendo che non avrei piu avuto questi dolori.Ma cosi non è successo. Nella mia ignoranza penso che queste compresse non hanno fatto nessun effetto..
    passo le mie giornarte con una pesantezza sotto il petto con una continua mancanza di respiro.Oltre ad un continuo nervosismo che agisce anch’esso alla pesantezza dello stomaco.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da quanti giorni assume Antra?

    2. Anonimo

      8 giorni . ieri sera ho mangiato insalata con poco olio e poco sale perchè molto condita non mi è gradita. E’ giusta la cura che mi è stata data? perchè il mio dottore è molto superficiale e non mi ha prescritto nessun analisi

    3. Anonimo

      non ho scritto quello che mi è successo dopo aver mangiato l’insalata…
      ho avuto crampi insopportabili.Ero vicina al gabinetto e sdraiata sul pavimento perchè nonostante abbia preso una buscopan il dolore nn mi alleviava. Ho passato tre quarti d’ora terribili. Ero pronta a vomitare ma anche se mi sforzassi non ci riuscivo.baci

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Prima di valutare l’efficacia di Antra servono ancora almeno 7-8 giorni, ma la prescrizione denota che il medico ha diagnosticato un problema diverso; suggerirei di provare ancora a pazientare una settimana e, in caso di assenza di miglioramenti, senta nuovamente il medico.
      Mi faccia sapere.

    5. Anonimo

      gentilissimo. Le farò sapere

  4. Anonimo

    Salve dott Cimurro … non so se effettivamente, soffro della sindrome del colon irritabile, però alcune situazioni vissute negli ultimi sei mesi mi portano a pensarlo … mi sono sentito male la prima volta nei giorni successivi a Natale 2011, accusando soprattutto dei dolori nel fianco destro in basso, all’inguine quasi, dolori accompagnati da un senso di gonfiore e diarrea, tanto che all’inizio pensavo si trattasse di un ernia avendo fatto in quei giorni degli sforzi. Andando dal mio medico mi disse che si trattava di un virus, in realtà tanti in paese hanno avuto poi gli stessi sintomi che a me sono durati otto giorni, l’ultimo giorno è stato più brutto rispetto agli altri, ma il giorno dopo ero come risorto, nessun disturbo. Come cura medica ho fatto delle punture di fosforilasi che mi erano state prescritte dal medico e ho preso Reuflor … tutto tranquillo per 5 mesi, ma nella notte tra il 26 e il 27 maggio si ripresentano gli stessi sintomi, stavolta con un giorno di febbre che arrivò a 39 e poi passò senza prendere nessun farmaco … sempre otto giorni di dolori, diarrea, senso di gonfiore al basso ventre e all’inguine, otto giorni di cui l’ultimo il peggiore, e il giorno dopo stavo benissimo. Ora sto male di nuovo, stavolta a distanza di 20 giorni, non di 5 mesi come la scorsa volta. Sono andato dal medico, mi ha visitato molto velocemente lo stomaco e mi ha detto che si tratta sempre di una forma virale … sto aspettando che passino gli otto giorni per vedere che succede, intanto stavolta oltre ai soliti sintomi ho anche mal di schiena e un senso di spossatezza con dolori alle ginocchia … sto facendo le solite punture di fosforilasi e sempre reuflor, e qualche pillola di deblidat … può essere si tratti di una forma virale come dice il mio medico o potrebbe essere qualcosa di più grave?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere gli episodi sono ancora troppo distanziati tra loro per indicare chiaramente la possibilità di un colon irritabile, i cui disturbi sono in genere quotidiani o quasi senza attenzioni alla dieta o farmaci.

    2. Anonimo

      Quindi può essere effitivamente un fattore virale??

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ plausibile.
      Posso chiedere quanti anni ha?

    4. Anonimo

      25 …

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, direi che per ora possiamo tranquillamente pensare che abbia ragione il medico; se proprio ricapitasse entro breve sicuramente si cercherà di andare più a fondo.

  5. Anonimo

    Caro Dott. Cimurro, da molto tempo credo di soffrire di colon irritabile. Soffro anche di pressione alta e prendo regolarmente una pastiglia al giorno di Aprovel150;purtroppo quasi 2/3 volte a settimana dopo aver mangiato il pasto principale, ho mal di pancia,aria frequente, e sono costretta urgentemente a defecare: per due o tre volte con feci dure poi più molli fino anche a diarrea, fino allo svuotamento completo dell’intestino! Prendo spesso dopo ciò Imodium o 2 enterogermina. Ho fatto la colonscopia e mi sono stati asportati 2 polipi. Mi è stato consigliato di effettuare la gastroscopia. Inoltre ho conseguito il test del malassorbimento del lattosio e non risulta essere la causa dei miei sintomi. Ora vorrei chiederLe un consiglio: mi hanno consigliato di fare una cura di enterogermina,1 la sera e 1 appena alzata a digiuno per 10 gg al mese, per dieci mesi. Cosa Ne pensa? premetto che a causa di questo mio problema con cui convivo, seguo un’alimentazione abbastanza leggera. Mi scuso e La ringrazio in anticipo.

    1. Anonimo

      P.S. ho 57 anni,sono entrata presto in menopausa e a causa di questo mi si abbassa molto la pressione.

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Proverei senza dubbio la cura suggerita, magari iniziando da 3 fiale al giorno per i primi tempi.

  6. Anonimo

    Gentilissimo Dottore,
    questa mattina ho accusato dei forti dolori alla pancia e, in seguito ho defecato abbondantemente. Questo genere di episodi non accadevano da oltre un mese. Da un paio d’ore, invece, accuso dei lievi dolori (simili a quelli provocati dal passaggio di aria nello stomaco e nella pancia). A volte avverto anche uno stimolo alla defecazione, anche se non posso recarmi in bagno, poiché tra pochi minuti devo andare a un appuntamento a cui non posso assolutamente mancare. La cena prevista sarebbe una pizza (naturalmente margherita): potrei permettermela? Ieri sera, inoltre, avevo ingerito una ricotta: potrebbe essere questa la causa dei miei disturbi odierni? Cosa potrei assumere per alleviare le pene dell’inferno?
    La prego, Dottore, mi aiuti, poiché non sopporto davvero questa immane sofferenza.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Possibile che sia stata la ricotta.
      Nessun problema per la Margherita se si sente.
      Mi dispiace, ma come sa non posso suggerire farmaci.

  7. Anonimo

    mi scusi, le ho gia’ scritto il 19.06.12 ma poi sono stato fuori.
    Il gastoenterologo si, è già stato consultato ma nenneno Lui riesce a darmi
    risposte certe, conferma l’infiammazione ma non riuscendo a capire la causa.Lei ha consigli da darmi, le è mai capitato un caso simile
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sinceramente non saprei davvero fare ipotesi, alla luce di tutti gli esami negativi; è riuscito a capire se ci sono delle cause scatenanti (ansia, bicicletta, cibi, …)?

    2. Anonimo

      purtroppo no, personalmente non rieco a collegare cosa scateni il dolore.
      L’ unica cosa che mi viene in mente sono i colpi di freddo (salite in mtb e poi discese in boschi umudi in serate magari dopo temporali)
      Puo’ il freddo secondo Lei scatenare questi dolori al colon ? grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è un’ipotesi sicuramente plausibile; provi a farci più attenzione, nel senso di verificare se dopo questi “colpi di freddo” compare sempre o quasi e, viceversa, se ogni volta che compare il dolore è perchè è andato in bici.
      In caso affermativo, provi ad usare indumenti tecnici che permettano un miglior isolamento.

  8. Anonimo

    BUONGIORNO DOTTORE IO SONO UNA REAGAZZA DI 31 ANNI E SOFFRO DI ANSIA DA PARECCHI ANNI IL MIO PROBLEMA CHE SOFFRO ANCHE IO DI MAL DI PANCIA SPECIALMENTE DOPO CHE VADO IN BAGNO PERCHè SONO MOLTO STITICA E A VOLTE MI ESCE ANCHE DEL SANGUE… IL MIO DOTTORE MI HA RISCONTRATO CHE SOFFRO DI COLITE NERVOSA DAL FATTO CHE SOFFRO DI ANSIA.. INFATTI HO PAURA CHE SIA IONVECE QUALCOS’ALTRO… CORDIALI SALUTI

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non c’è motivo di pensare che sia qualcosa di peggio, i sintomi sono assolutamente compatibili con la diagnosi avuta.

  9. Anonimo

    fatto colonscopia con esami istologici trovato colite collagenosica ora ho iniziato cura con cortisone,pentase e normix e fermenti lattici .alimentazione pero non so…cosa posso mangiare e cosa no….puo darmi consigli grazie…… (sono intollerante anche a lattosio).posso prendere soia al cacao al posto del latte?

  10. Anonimo

    Buonasera Dottore,
    sono una ragazza di 19 anni e da ieri pomeriggio soffro di fortissime fitte all’addome, nello specifico il dolore si manifesta maggiormente nella zona della bocca dello stomaco.
    Sono due giorni che prendo RIOPAN senza ottenere risultati, qualsiasi cosa io mangi dopo pochi minuti viene espulsa sotto forma di feci liquide, praticamente acqua.
    Questo problema si è presentato anche solo per una cicca; dopo pochi minuti di masticazione ho dovuto evacuare (il nulla).
    Cosa crede che sia?
    La ringrazio per l’eventuale risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe trattarsi di una leggera gastroenterite; Riopan è stato prescritto dal medico?

    2. Anonimo

      La ringrazio per la sua celere risposta;
      no, ho preso RIOPAN credendo fosse esclusivamente bruciore di stomaco senza chiedere al medico (in preda ai forti crampi)…
      Ho sofferto di gastroenterite acuta a novembre, però ricordo di non aver avuto questo forte dolore alla bocca dello stomaco, solo di aver vomitato succhi gastrici 20 volte in 7 ore (cose che non si scordano), e, al Pronto Soccorso, mi diagnosticarono appunto una forma acuta di gastroenterite.
      Può essere un colpo di freddo dato da ventilatori piuttosto che aria condizionata?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile.
      Se non ha avuto beneficio da Riopan lo sospenderei (può peggiorare la dissenteria) e sentirei il medico.

    4. Anonimo

      Perfetto, da oggi quindi non assumerò più RIOPAN.
      La ringrazio, è stato gentilissimo.
      Buona giornata.