Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Il colon copisce anche altri parti del corpo ho solo quelle indicate nei sintomi? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ho capito la domanda.

  2. Anonimo

    buona sera domani alle 14.15 devo fare un’eco all’addome completo posso fare la colazione e con cosa perchè ho letto no pane no cereali no te no caffe grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Queste indicazioni le sono state date dall’ospedale?

    2. Anonimo

      no ho letto su internet,come indicazioni solo digiuno da 7 ore e bere 1 l d’acqua un’ora prima dell’esame

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi atterrei alle indicazioni dell’ospedale, in ogni caso segua le indicazioni da fonti autorevoli come


      Può quindi per esempio bere del the e consumare una fettina di pane bianco (non integrale!) od una fetta biscottata (sempre non integrale).

  3. Anonimo

    salve dottore mi chiamo angelo e ho 62 anni. Da un po di tempo soffro di dolori al lato sinistro dello stomaco come coliche con stimolo ad evacuare, ma non sempre in effetti è cosi. Premetto che alterno periodi di stipsi a periodi di feci più morbide con muco. Potrebbe trattarsi di colite? La ringrazio dell’eventuale risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra proprio colon irritabile.

  4. Anonimo

    buongiorno dottore,mi chiamo valentina e ho 33 anni.fin da adolescente soffro di stipsi per cui evacuo ogni6-7 giorni a volte arrivo anche a 14.ho la pancia gonfia e dura e mi fa male.quando poi evacuo ho 1 dolore enorme e le mie feci sn durissime e scure tanto da parlare di fecaloma.ieri ho mangiato solo verdura cotta e cereali integrali e mi è venuta la diarrea. cosa che mi capita anche quando eccedo coi dolci.da notare che se mangio yogurt a me nn da noia.il dottore mi ha prescritto il movicol.tutto cio pensavo fosse causato da il mio stile di vita irregolare: mangio male, troppi dolci etc. cosa mi consiglia di fare? la ringrazio fin da ora per la sua risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il primo passo è sicuramente la correzione dello stile di vita (eventuale sovrappeso e sedentarietà compresi).

    2. Anonimo

      si giusto. xò anche prima quando ero adolescente e mangiavo bene,sano anche se mangiavo i dolci ho sempre avuto questo problema. quello che mi da soprattutto fastidio è il fatto che sento un dolore fortissimo ad evacuare e le feci veramente dure. nn capisco se dipenda solo dal fatto che sono stitica o c’è altro.forse succede xchè bevo poco? ieri ho mangiato tutto il giorno sl cereali integrali e latte e ho avuto lo stesso episodio,nn di diarrea cm avevo scritto ma di feci liquide.che devo fare per non avere + dolore etc.?grazie ancora

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Confermo che bere è importantissimo, perchè in caso contrario tutta la fibra che ingerisce peggiora la situazione facendo da tappo.

  5. Anonimo

    Salve dottore, ho notato per caso questo blog e mi è piaciuto molto il modo con cui dispensa consigli, la trovo un medico corretto.
    Io è praticamente da sempre che soffro di SII, fin da bambino ricordo atroci mal di pancia e crisi diarroiche pazzesche. Crescendo le cose nn sono migliorate e praticamente vivo a dieta stretta il 50% dei giorni dell’anno, forse quest’anno siamo al 70%. Non sono mai stato da un gastroenterologo e le confesso che sono molto scettico. Cosa può dirmi che nn so? Che devo in qualke modo avere una vita meno stressante, ci provo malgrado la SII. Che devo curare l’alimentazione? Lo faccio da sempre e al primo sgarro (perchè nn si può vivere ad acqua fuori frigo e riso in bianco e patate lesse etc) bang si torna a soffrire per X giorni. Che devo assumere fermenti lattici vivi? Credo immodestamente di poter dare lezione sui medesimi a qualsiasi farmacista e a molti medici: sono una cavia umana ed esuriti i fermenti europei sto esplorando il mercato u.s.a, mi spiego..? Che durante una crisi di diarrea posso assumere loperamide? ne ho a quintali. che per il dolore è utile un antispastico? lo so lo so e ne ho i cassetti pieni.
    Insomma mi perdoni quella che più che una domanda è diventato uno sfogo, ma se nn esistono terapie efficaci com’è scritto ovunque e i rimedi sintomatici son sempre quei 3-4, che ci vado a fare dal gastroenterologo? che prospettiva di vita ho oggi, a 36 anni a pochi giorni dalla nascita del mio primogenito (a cui spero sia evitata questa pena che ha coinvolto me e mio padre)?
    ma una parte di me si sente irresponsabile a nn confidare in uno specialista davanti a sintomi così frequenti e invalidanti.
    insomma, secondo lei, senza indugiare in false speranze, a cosa posso mirare e come arrivarci?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La ringrazio per la fiducia, ma mi preme sottolineare che sono farmacista e non medico, quindi prenda sempre le mie parole con il giusto peso; detto questo, una visita presso un gastroenterologo la farei ugualmente, non fosse altro che per avere la conferma della diagnosi. Se non è mai stato visitato da uno specialista qualche indagine in più andrebbe fatta, per evidenziare per esempio eventuali intolleranze (celiachia o lattosio) ed altri possibili disturbi con sintomi simili ma cure diverse.
      Ci sono poi una serie di evidenze, alcune recenti altre meno, che potrebbero esserle suggerite, come per esempio la dieta senza glutine anche in assenza di celiachia che dà enormi benefici a circa il 30% dei casi di colon irritabile, i tentativi da fare con e senza fibra, …

  6. Anonimo

    Buona sera dottore! Ho 27 anni e da circa 2,soffro di colon irritabile…..! Ho cambiato tanti dottori,ho fatto tutte le visite possibile, ho eliminato i cibi che potevano farmi male, ho fatto perfin 2 volte la colonscopia( che è uscita bene) avevo un periodo che stavo bene,adesso di circa un mese sto di nuovo male! La cosa che mi preoccupa di più e il rumore che fa il mio intestino…..! Sono arrivata ad avere paura di mangiare perché dopo sto male, sono arrivata a 43hg, non so più cosa fare, ho bisogno del suo aiuto ! Le medicine che prendo attualmente avendo anche la gastrite sono: esomeprazolo e alginor cpr ! Grazie !

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha già provato ad eliminare il glutine (anche in assenza di diangosi di celiachia)?

    2. Anonimo

      Si,ho fatto anche gli esami, non sono celiaca !

    3. Anonimo

      Ma è vero che quel rumore fastidioso e solo l’ aria ,niente altro ? Mi passano tante cose x la testa che sto diventando matta:((. Mangio solo pasta in bianco e quella di kamut ,e la sera carne bianca,senza pane ,senza niente! Che altro dovrei eliminare? Non mi è rimasto un bel niente !

    4. Anonimo

      Si dottore, come gli ho detto mangio solo la pasta di kamut !

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il Kamut contiene glutine:

    6. Anonimo

      Grazie mille dottore! Si come tutti i dottori mi hanno detto di mangiare solo la pasta di kamut,pensavo che non contiene glutine! Allora che pasta devo prendere?quella di mais?

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Provi per 2-3 settimane ad acquistare pane, pasta, grissini, … per celiaci; ripeto, so che non è celiaca, ma in alcuni casi sono stati risolti molti problemi. Attenzione perchè sono molti gli alimenti che contengono glutine (biscotti, pizza, merendine, …).

    8. Anonimo

      Ok! Da oggi provo anche questo ! Grazie di nuovo dottore ! Buona giornata !

  7. Anonimo

    salve volevo avere un informazione… la sindrome del colon irritabile puo venire cosi da un momento all’altro?… oppure e una cosa che si ha dalla nascita??? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In certi casi può comparire (apparentemente o meno) da un momento all’altro.

  8. Anonimo

    Nella stessa giornata ho bevuto una tazzina fi caffe, se serve peso 70 kg sono alto 1.75

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Capita ogni 2-3 mesi e dura solo una giornata?

  9. Anonimo

    Buon giorno, ho 20 anni, faccio molto sport, calcio e palestra per aumentare massa muscolare, prendo 30gr proteine al giorno, 100% siero di latte, comunque ho dei sintomi che mi fanno pensare al colon irritabile, del tipo una volta ogni 2 o 3 mesi, solo di notte avverto crampi e dolori al basso ventre, evaquo (diarrea) e mi sembra passatato poi mi ritorna lo stimolo con gli stessi dolori,la mattina prendo il latte e ogni tanto il caffè, i pasti sono molto abbondanti specialmente i carboidrati, bibite gassate poche, ora vorrei sapere se può essere colon irratibile o qualc altra cosa, e se le proteine peggiorano la situazione , puo essere colite? Il malox puo essere una cura per alleviare il dolore?
    Il pranzo di oggi è stato: mattina integratore di vitamina B pane e prosciutto cotto, il pomeriggio riso e piselli, involtino di pollo, sera pasta al sugo, prova affumicata e salame, dopo 6/7 ore crampi improvvisi

  10. Anonimo

    buongiorno dottore, ho 26 anni ed in passato ho sofferto di colon irritabile. Durante una vacanza ho avuto febbre alta, durata circa 3-4 giorni e scariche di diarrea acquosa anche per 3-4 volte al giorno. Man mano le scariche sono diminuite e le feci, nel giro di circa 10 giorni, hanno assunto una consistenza sempre più dura. E’ passato un mese circa da quando ha avuto la febbre ma ogni tanto soffro ancora di dolori al basso addome e mi capita a volte di evacuare feci molli. Ho fatto l’esame delle feci, sono in attesa dei risultati. Dato che sono un soggetto ansioso, la causa di ciò potrebbe essere dovuta alla sindrome del colon irritabile o invece tale condizione potrebbe essere dovuta a qualche malattia? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dati i precedenti il colon irritabile rimane l’ipotesi più probabile, anche se la febbre potrebbe far pensare ad una temporanea e risolta gastroenterite od altra infezione intestinale.

  11. Anonimo

    salve,da un pò di tempo dopo aver mangiato spesso sento come un rimescolare di aria in pancia,senza dolori,no diarrea,no costipazione,ogni tanto bruciore di stomaco,alitosi e ansia.Ho avurto anche dei rari episodi isolati di nausea e crampi, potrebbe essere colite?Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, possibile.

  12. Anonimo

    No, ma proverò anche questo, non so con quali risultati. Speriamo bene!!! Ricontatterò anche il gastroenterologo perché così ero d’accordo, ma anche lui credo abbia perso le speranze. Comunque, la ringrazio della disponibilità. Magari le farò sapere come va provando a fare come mi ha detto lei. Grazie ancora.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ok, aspetto notizie; spero soprattutto in un miglioramento legato alle difficoltà digestive.

  13. Anonimo

    Sì, ho eliminato tutto ciò che è lattosio, a parte il parmigiano, carni da latte, lasciando solo carni bianche, insomma ho un foglio, nel quale mi è stata prescritta una dieta dal gastroenterologo che, nei limiti, cerco di seguire, ma purtroppo i dolori continuano. Sottolineo che, essendo stata una che mangiava molto, ho perso circa 25 chili, ma nel giro di due anni, da quando, cioè, ho scoperto anche la pressione alta che curo con una pasticca di micardis 80 al giorno. Quello che non riesco a capire e che un po’ mi preoccupa, è perché questi dolori si concentrino soprattutto alla notte e al mattino e si attenuano durante la giornata e col mangiare, di solito. Il problema è anche di tipo digestivo, ossia ho una digestione molto lenta, i cibi del pranzo, per quanto sia attenta a ciò che ingerisco, molto spesso li risento poco prima dell’ora di cena e questo mi dà anche inappetenza, soffro, come già avrà capito dal mio intervento precedente, di reflusso gastrico. Con gli antispastici, i dolori un po’ si attenuano, ma non spariscono del tutto e poi credo che io non possa andare avanti o prendere continuamente questo tipo di medicinale. Col ringraziarla per la risposta, la saluto cordialmente.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha già provato a fare, anzichè 3 pasti, 5-6 piccoli spuntini durante il giorno?

      1. Colazione
      2. Spuntino metà mattino
      3. Spuntino pranzo
      4. Merenza
      5. Spuntino cena
      6. Spuntino prima di andare a dormire (se non dà tropo fastidio

  14. Anonimo

    Ho 47 anni e da 2/3 anni soffro di dolori addominali, sui finachi e all’altezza dei reni, fino a scendere a volte nelle gambe, che sono aumentati nell’intensità in questo ultimo anno. Questi dolori sono, soprattutto, notturni, causati dai miei spostamenti sul letto e mattutini. Ho fatto un sacco di controlli, a partire dai tre prelievi consecutivi nelle feci, colonrettoscopia, gastroscopia, breht test al lattosio e anticorpi per il glutine. Ciò che è venuto fuori è stato media intolleranza al lattosio, colon spastico e dalle 3 ecografie che ho fatto, mesenterite, con presenza, appunto, di linfonodi al mesentere e colon traverso particolarmente gonfio. Tutto questo sotto stretta osservazione di un gastroenterologo. Sono stata curata con antispastici, me ne sono stati cambiati 3, debrum, spasmomen 40 e lexil, perché il miglioramento è sempre stato lieve, e lucen 40 perché mi è stata riscontrata una lievissima erniazione, così è scritto nella gastroscopia, e disturbo alla gola con sensazione di corpo estraneo e difficoltà a deglutire saliva, soprattuto a digiuno e non tanto quando mangio. Ora dopo un anno di cure, ho smesso da circa un mese e mezzo di prendere il lucen perché il dottore mi ha detto che potrebbe asciugare troppo e poi è bene far dei periodi senza farmaci e sto smettendo di prendere anche l’antispastico, purtroppo, però, è cambiato molto poco. In passato sono stata trattata anche con melasanzina. Le volevo chiedere, ma la mesenterite può essere una conseguenza del colon spastico e può dare questi forti dolori notturni dovuti a spostamento o è necessaria, secondo lei, anche una TAC, dato, fra l’altro, che durante l’esame colonscopico, il mio intestino non era completamente pulito….a tal proposito il gastroenterologo mi ha detto che l’esame, che mi ha fatto lui, è, comunque, risultato buono. La ringrazio cordialmente e anticipatamente per la risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, la mesenterite è possibile che sia causata dal colon spastico.
      2. Non credo che una TAC sarebbe di ulteriore aiuto.
      3. Sullo stile di vita ha già provato ad agire?

  15. Anonimo

    Buongiorno dottore la volevo chiedere io ho sempre un con fiore allo stomaco e vado spesso anche 2-3volte a giorno nel bagno con delle coliche ,mi hanno fatto anche degli esami attraverso il sangue per la celachia e sono negativo secondo voi c’è qualche intolleranza alimentare

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non esistono intolleranze alimentari al di fuori di celiachia e lattosio; le hanno fatto diagnosi? Colon irritabile?

  16. Anonimo

    Gentile dott, vorrei sapere un parere su una possibilità di colon irritabile. Da anni ormai soffro di diarrea cronica seguita da anni stipsi, raramente c’è una situazione di normalità; dolori e gonfiori addominali con crisi di metereorismo fastidioso. Soffro anche di bruciore gastrico periodico con a volte reflusso che mi provoca infiammazione alla gola e alle corde vocali costantemente( sono un’insegnante e.mi causa afonia ). Curo i sintomi della gastrite con maloox al bisogno e la diarrea con enterogermina anch’essa al bisogno. Non altro. Presento emorroidi non sanguinanti ma che sono più evidenti e fastidiose, a volte dolorose, in caso di stipsi. Mi consiglia fibre? Ho inoltre notato che durante l’allattamento, per tutto il periodo, ho quotidianamente e costantemente sofferto di diarrea, ritornata ad essere “regolare” cioè intervallata da stipsi dopo la fine dello svezzamento. Ho pensato potesse essere una blanda intolleranza al lattosio da me prodotto poiché non bevo o mangio di natura latticini ma non avendo la certezza dell’intolleranza non li escludo totalmente dalla dieta. Che dice, mi consiglia il test? Ho l’impressione che il colon irritabile sia la principale. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, i sintomi sono compatibili con il colon irritabile, a cui probabilmente si sovrappone una qualche forma di gastropatia (reflusso, ernia iatale, …).
      2. La fibra vale senza dubbio la pena di provarla, anche se non tutti i soggetti colpiti da colon irritabile la tollerano; inizi a dosi basse, per poi aumentarla gradualmente per evitare ulteriore gonfiore.
      3. Vale la pena fare il breath test del lattosio, o semplicemente provare ad escluderlo completamente dalla dieta (così come il glutine: anche se non si è celiaci, una buona percentuale di soggetti con colon irritabile manifesta problemi verso questa sostanza).

  17. Anonimo

    salve,ho 28 anni e soffro da sempre di difficoltà evacuative..operato di emorroidi 4 grado nel 2008 met.m.morgan..il problema di non poter defecare feci anche morbide o molli..in seguito a defecografia risultò tendenza all’invaginazione retto rettale distale e prolasso occulto..a marzo mi operai con metodo longo..intervento totalmente inutile..mi han sempre detto colon irritabile,alle rx addome con bario risultz colon e stomaco ptosico.mi sento tutto un abbassamento degli organi pelvici..ho anche dolore al testicolo sx operato di varicocele 10 anni fa col sondino.per evacuare oggi ho patito le pene dell inferno e aiutandomi da 5 anni con il dito x evacuare..oggi supposte clisteri ma nulla non potevo andare poi solo a furia di digitazioni profonde il più in altoo possibile arrivspesso come se agitassi 1 bottiglietta d’acqua. ho fatto tutti gli esami possibili in questi anni..l’ultima colonscopia l ho fatta nel 2009..a novembre 2012 feci 1 rettoscopia ma passò a fatica il rettoscopio..l endoscopista però scrisse plesso emorroidario congesto e disepitalizzato.ma è come una chiusura la carne gonfia restringe il passagio delle feci.

    1. Anonimo

      volevo sapere se è il caso di fare la colon ora..ho letto che si possono fare dilatazioni se c’è il colon ristretto gonfiando dei palloni.mangio leggero bevo pur quando ho feci morbidissime x via dell assunzione di fibre plantalax se non digito e cerco di aprire sta carne non evacuo e in ogni caso mi scarico a fatica pur così e mai del tutto.che pensa?non c’è la faccio più di fare questa vita.cordiali saluti.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace non poterla aiutare, ma è una situazione al di là delle mie competenze.

  18. Anonimo

    buona sera dottore io soffro di colon irritabile , ma e da una settimana che mi vengono i sintomi del colon irritabile male hai fianchi senso di non avere scaricato tutto con piu della febbre interna che va e viene oggi e il primo giorno che sto meglio e la febbre per adesso non si e presentata cosa puo essere? potrebbe essere un virus o e normale per chi ha il colon irritabile ? cordiali saluti buonaserata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È normale per chi soffre di questo disturbo, ciò non significa che vada sottovalutato; fermenti lattici e dieta leggera in attesa di sentire il medico.

  19. Anonimo

    Buonasera dottore
    Io soffro di colon irritabile, con prevalenza di stipsi anche se in questo periodo le feci sono piu morbide e oggi ho avuto un episodio di forte dolore addominale ma non ho evacuato in quanto non sono a casa mia, volevo chiederle se in caso fosse dovuto a un episodio di diarrea puo essere preoccupante?? E poi volevo chiederle un altra cosa: sono due giorni che presento degli sfoghi cutanei strani sulle gambe sono macchie bianche e al centro hanno un puntino rosso, durante la giornata spariscono ma poi tornano e mi prudono un po. Cosa possono essere? Puo essere un sintomo dell IBS? C’e da preoccuparsi??
    Mi scusi le troppe domande
    Aspetto con ansia una sua risposta
    Cordialmente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Se fosse diarrea non sarebbe preoccupante, è un sintomo caratteristico del colon irritabile anche per i soggetti tipicamente stitici.
      2. Non credo che lo sfogo sia legato al colon, ma non sono in grado di fare ipotesi senza vederlo di persona.

    2. Anonimo

      La ringrazio dottore.. Comunque gli sfoghi sembrano che stiano per scomparire
      Cordiali saluti

  20. Anonimo

    buon giorno dottore io soffro di colon irritabile e da diversi giorni che ho sempre mal di pancia in casa ho il buscopan puo alleviare il dolore e fammi stare bene oppure non fa niente ? puo avere effetti collaterali ? grazie in anticipo buona giornata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso prescrivere od avvallare terapie.

  21. Anonimo

    Buonasera dottore,volevo un chiarimento,quando si dice”dietro lo sterno”quale punto si intende?cioè dietro la schiena oppure sempre d’avanti ma all’interno dello sterno?la ringrazio in anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sempre davanti, all’altezza dello sterno.

  22. Anonimo

    buon giorno dottore io soffro di colon irratabile da un po di anni ma da sabato ho avuto tutto il giorno la diarrea e da domenica ho sempre mal di pancia che va e viene e una cosa normale del colon irritabile o e qualcos altro ? cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono sintomi assolutamente compatibili, ma ovviamente non posso darle la certezza che sia questa la causa.

    2. Anonimo

      diciamo ke il mio colon va a periodi ci sono dei periodi che va bene e alcuni con mal di pancia e diarrea e poi mi vengono anche dolore sui fianchi sulla schiena sempre in zona intestino

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, sono tutti sintomi tipici del colon irritabile anche questi.

    4. Anonimo

      grazie dottore delle sue informazioni e un ultima domanda io bibite gassate , alcolici e caffè non ne bevo piu perchè mi fanno stare male ma volevo chiedergli se il thè al limone va bene berlo visto che non e gassato , alla mattina bevo il the per colazione , mentre la lattina la posso bere durante i pasti grazie del suo tempo cordiali saluti

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In teoria la caffeina contenuta potrebbe dare fastidio, ma se vede che lo tollera bene non c’è problema per la colazione; sarei invece più cauto per il pranzo, per un discorso di zuccheri e non pe l’intestino.

  23. Anonimo

    Ho paura di avere qualcosa di grave..che ne pensa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In quanto anonimo non capisco a quale discussione fa riferimento.

    2. Anonimo

      Sono fede

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La visita fatta ci permette una ragionevole tranquillità in questo senso.

  24. Anonimo

    Salve dottore sono fede volevo aggiornarla della mia situazione la mucosa e molto meno ma stamattina sulle feci c era un po di sangue sparso rosso chiaro cosa puo essere? Sono preoccupata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È probabilmente dovuto sempre all’irritazione.

  25. Anonimo

    Buonasera,una gengivite per quanto tempo può far sanguinare se non è curata?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se si cronicizza potrebbe non guarire.

  26. Anonimo

    Buonasera Dottore,volevo farle una domanda,secondo lei idracol come integratore alimentare è in grado di far sgonfiare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, potrebbe.

    2. Anonimo

      Grazie per la risposta Dottore..volevo farle un’ultima domanda,simiflor come idracol ha lo stesso compito di far sgonfiare?

    3. Anonimo

      *simeflor

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è simile.

  27. Anonimo

    Salve, , ho il colon irritabile e ho sempre sofferto di dolori addominali forti,stitichezza e aria nell’intestino, soprattutto durante il ciclo mestruale.
    Nell ‘ultimo mese ho notato un aumento dei dolori addominali,un aumento del muco nelle feci e un cambiamento del colore del muco ( è diventato più marrone scuro/beige scuro). In questi ultimi giorni il muco si è fatto più abbondante e oggi ho notato che nel muco c’era anche la presenza di sangue rosso e rosso scuro.
    Specifico che vado di corpo mediamente ogni 6/7 giorni.
    Il muco abbondante con presenza di sangue è legato al colon irritabile oppure ad altre cause? Se è legato ad altre cause, mi suggerisce di andare dal medico o vedere se il fenomeno si ripresenta?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il parere del medico è indispensabile, nel frattempo possiamo provare a fare qualche considerazione se desidera.

      Età?
      Emorroidi?

  28. Anonimo

    Seguirò i suoi consigli. La ringrazio ancora per la cortese disponibilità.
    Cordiali saluti

  29. Anonimo

    Si a settembre.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ok, temo che servirà aspettare quell’esame per chiarire davvero la situazione, per il resto rimane in piedi l’ipotesi di colon irritabile, quindi insisterei con lo stile di vita e gli accorgimenti soliti di questa patologia.

      Potrebbe valere la pena di provare a togliere la fibra per qualche giorno; nel momento in cui andrà a reinserirla lo faccia in modo graduale.

  30. Anonimo

    Dottore buongiorno,
    mi scuso per ieri sera ma ho avuto problemi con il server internet ed ho dovuto interrompere la comunicazione.
    Rispondo subito ai suoi quesiti: convengo con lei che certe analisi vanno prese con le pinze, però qualcosa che mi ha “alterato” l’equilibrio intestinale c’è. Ho trascurato di dirle che nel 2010 mi è stato diagnosticato un prolasso circolare occulto. Operato a maggio 2011 con metodo Longo. Mi sono anche sottoposto al test per il sangue occulto nelle feci ed è risultato positivo. Colonscopia a gennaio 2011, individuati due polipi sessili, nel sigma e nel cieco, di piccole dimensioni ed asportati a fine marzo in quanto nella prima occasione, l’intestino non era ben pulito. Ulteriore colonscopia di controllo, nel mese di settembre dello stesso anno. Per la dieta cerco di attenermi il più possibile a quanto prescritto dal nutrizionista. Per lo stress posso affermare che ho avuto dei periodi di una certa “tensione” ma mesi fa. Sono sì preoccupato, sotto l’aspetto emotivo, per questa mia situazione fisilogica, che ha modificato la qualità della mia vita e non riesco a fare a meno di pensarci. Cordialità

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono state suggerite colonscopie periodiche di controllo?

La sezione commenti è attualmente chiusa.