1. Anonimo

    quindi dovrei continuare ad indagare sull’origine del disturbo? il mio medico di base mi ha detto che l’unico modo per capire bene sarebbe la colonscopia, ma preferirebbe evitare di sottopormi ad un esame molto invasivo. Per cui cos’altro potrebbe rivelare la presenza di un’infiammazione dell’intestino?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo sia il fatto che sarebbe un po’ l’esame definitivo, sia il fatto che è purtroppo un esame invasivo.
      Ad infiammare l’intestino possono essere molte le cause, tra le più comuni il colon irritabile.

  2. Anonimo

    Buongiorno, in passato ho avuto problemi al colon ero finita anche al pronto soccorso e avevo curato il problema!
    3 giorni fa sino ha oggi ho accusato dolori fortissimi all’altezza dei reni e all’altezza più o meno dei polmoni e anche nell’addome,mi son resa conto che defecando smette di farmi male ma dopo un pò i dolori tornano… volevo sapere se è causa del colon

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, i sintomi potrebbero far pensare a quello.

  3. Anonimo

    buongiorno volevo sapere se il colon irritabile ha come sintomo non intestinali ansia. Su un sito ho letto che causa stati di ansia e per fino depressione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Come tutte le malattie croniche la mancata accettazione della patologia può portare a leggera depressione od ansia (relativa per esempio alla paura di situazioni imbarazzanti lontano da casa); tuttavia spesso cause ed effetti si sovrappongono, perchè lo stesso stato ansioso può peggiorare i sintomi intestinali.

  4. Anonimo

    Buongiorno! Inizio con il complimentarmi per la chiarezza con cui le info sono state presentate. Non viene fatto terrorismo psicologico…aspetto da non sottovalutare. Volevo semplicemente aggiungere un’informazione. Soffro di colite, ho fatto tutti gli esami (Ecografia all’addome, colonscopia, analisi del sangue) risultati negativi…Ma c’è un particolare. Molto spesso si afferma che chi ha scariche diarroiche, subito dopo l’emissione sembra non avere più male (se non ho capito male)..beh..magari!..Le 12-24 ore successive, almeno nel mio caso, e in quello di altre persone a me note, sono caratterizzate da forti spasmi al basso ventre, che s’alleviano col tempo e con l’assunzione di fermenti…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Grazie per la precisazione, in effetti il fatto che passi il dolore con la scarica è l’evenienza più comune ma non una regola assoluta.

  5. Anonimo

    yo estoy en embarasada y sufro de colon irriteble son terribles me parese que todo lo de adento de mi estomago me duele no puedo orinar no puedo aser l bano por que tengo primero colicos tan fuertes que parese que me desmayo para votar un gas utros colicos meda miedo comer porque nose si podre ir al bano y tantas beses boy con dolores por que siempre tengo dolores como sime cayo mal una comida y penso me dara diarrea pero nada es algo frustrante e visto algunos lugares aqui en internet pero este me parese lo bastante serio de berdad te agradesco mucho por los consejos son muy buenos

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lo siento, pero yo no entendía el español y tengo miedo de dar malos consejos en una situación delicada.

  6. Anonimo

    Salve, sono un ragazzo di 24 anni e da circa 2 anni penso di soffrire di questo problema. sento un peso nella parte bassa destra dell’addome, premetto che sono stato operato all’appendice da piccolo quindi non reputo quello il problema. il sintomo per l’appunto è una pesantezza in quel punto, come se avessi una bolla d’aria pronta per scoppiare e mi porto la pesantezza quasi tutto il giorno. non ho diarrea anzi, sono stitico ( avendo anche le emorroidi ) ogni sera vado al bagno con difficoltà. mangio veloce questo lo ammetto e per tanto tempo ho sostituito l’acqua alla cocacola come bevanda primaria, soprattutto quando ero a lavoro nelle ore di pranzo sempre cocacola. é da li che mi ha cominciato questo problema per la prima volta. sono andato dalla dottoressa, il quale mi ha diagnosticato per l’appunto che è un problema del colon e mi ha consigliato di prendere i fermenti lattici e di fare sport ( dato che non lo faccio ). purtroppo ho letto sulla confezione che non si possono prendere più di 5 giorni di fila i fermenti lattici e quindi ho dovuto arrestarli. lo stress credo di averne e anche a bastanza, stando quasi sempre al pc. un nuovo problema che mi sta affligendo in questi giorni è una nausea mattutina appena svegliato con un conseguente malessere nell’addome seguito ovviamente dalla pesantezza. quando emetto gas dall’ano, l’odore è molto cattivo e irrespirabile, come l’uovo marcio. cosa mi consiglia di fare? è veramente questo il problema? sono un tipo ipocondriaco in cerca sempre della risposta e per l’appunto leggendo su internet ho letto che potrebbe essere anche cirrosi. spero vivamente di no. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Che fermenti sono? Mi sembra strano che riportino l’indicazione dei 5 giorni, di norma è proprio il contrario (meno di 5 giorni ha poco senso).
      2. Nei giorni in cui assumeva i fermenti andava meglio?
      3. Coca Cola a parte, la sua alimentazione è sana?

    2. Anonimo

      i fermenti lattici sono i yovis ( li davano come i migliori ).

      nei giorni in cui li assumevo, mi sentivo che andava meglio, pancia sgonfia, ma non sono andato al bagno per tutti e 5 i giorni di fila dall’assunzione. li prendevo a stomaco vuoto la mattina.

      dalle analisi del sangue risulto un soggetto allergico e lo amemtto le analisi dell’allergia le ho fatto solo da piccolo, quindi non ho la minima idea a quali alimenti potrei essere allergico, fatto sta che ora le farò.

      per quanto riguarda la dieta, mangio ogni giorno pasta il pomeriggio seguita dalla carne la sera con l’aggiunta di pane, mentre per la verdura mangio solo pomodori e insalata.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Con Yovis può proseguire (da foglietto illustrativo) fino a 14 giorni, anche se con una conferma del suo medico a mio avviso può continuare anche di più; ripartirei da lì, per vedere come va con un trattamento più lungo.

    4. Anonimo

      secondo lei ci sono fermenti lattici migliori di yovis in circolazione? quando la dottoressa mi prescrisse dei fermenti lattici, li ho reputati miracolosi, in quanto mi fecero andare al bagno ogni giorno in modo del tutto naturale e non avevo più nessun dolore. esistono per caso fermenti lattici che possono essere presi solo con la ricetta?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Esistono anche altri fermenti lattici validi ma, che io sappia, tutti senza ricetta medica (semplicemente perchè anche i più forti non hanno controindicazioni).

  7. Anonimo

    salve dott, Cimurro, mi dispiace disturbarla ancora ma ovviamente non ho risolto il mo problema di diarrea… lunedì ho fatto un ecografia all’addome e non è risultato niente di rilevante a livello dell’intestino, infatti il medico mi ha prescritto una cura di Normix 2compresse 3 volte al gg per i primi 2 gg, e poi 2compresse al gg per la settimana successiva, fin’ora nessun miglioramento, anzi durante la terapia più pesante ho avuto problemi di pressione bassa, giramenti di testa nausea e debolezza diffusa tanto da dover astenermi dal lavoro, in più la diarrea continua con almeno 2-4 scariche al giorno.
    In più il medico ha visto dei calcoli alla colecisti, e mi ha dato una cura di ursobil250 per 3 mesi. Volevo chiederLe potrebbe trattarsi di Sindrome di Habba, dato che coinvolge la colecisti? Come potrei verificare questa evenienza? nel frattempo siccome lunedì devo, per forza di cose, ritornare a lavoro posso utilizzare un antidiarroico (imodium o diosmectil ?) se dovessi aver problemi, anche se sto assumendo questi farmaci? La ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Prima di pensare a sindromi relativamente rare, procediamo un passo alla volta: in questi giorni sta assumendo fermenti lattici? Per quanto riguarda la dieta sta prendendo qualche precauzione?

  8. Anonimo

    No, anche dopo avergli espressamente chiesto che tipo di dieta dovevo seguire e se dovevo assumere dei fermenti lattici mi ha detto che non erano necessari, devo solo evitare cibi troppo piccanti e bevande gasate.
    Prima di andare dal medico per l’ecografia, ho seguito una dieta molto severa ho mangiato sempre in bianco ho evitato anche il pane, privileggiando i crackers, ma non ho avuto nessun miglioramento.

    1. Anonimo

      volevo aggiungere che in un mese e mezzo ho già perso 6kg il che dopo tutto non mi dispiace ma mi sembra anche un pò eccessivo dopo una dissenteria….che cosa mi consiglia ?
      P.S.: sotto consiglio del medico ho iniziato anche a bere un pò di integratori di sali minerali (gatorade) durante la giornata spero di non peggiorare la situazione!

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Benissimo il Gatorade.
      Porti a termine la cura prescritta, in caso di assenza di risultati torni immediatamente dal medico (in modo da non perdere ulteriori giorni) per valutare con lui come muoversi.
      Personalmente, al suo posto, qualche attenzione alla dieta la metterei, per esempio mangiando spesso riso con olio e parmigiano.

  9. Anonimo

    Salve dott Cimurro, io ho un problema che mi porto avanti da ormai diversi anni, delle fitte improvvise e dolorosissime (direi proprio lancinanti) nella zona del fianco destro più verso zona inguine dx, queste fitte improvvise vengono scatenate al 90% quando sono disteso, quindi a letto, con il ventre rilassato… quindi (disteso sul fianco sx o disteso a pancia in su…vengono) (disteso sul fianco dx….non vengono o vengono difficilmente) queste fitte vanno via quasi immediatamente se prontamente cambio posizione o mi alzo in piedi, diversamente e quindi se prontamente non cambio posizione o mi alzo in piedi, il dolore che ormai è iniziato rimane costante fino all’indomani mattina dopo essermi quanto meno addormentato, questi dolori si comportano come se fossero crampi (da premettere che nessun antidolorifero come il voltaren o toradol o altri mi danno alcun beneficio) ed talmente forte il dolore che nn riesco a recarmi neppure al pronto soccorso.

    Solo ultimamente mi è venuta una fortissima fitta anche da seduto, non assumendo nessuna posizione in particolare e dopo aver fatto colazione bevendo latte (cosa che io non faccio particamente quasi mai), infatti le mie colazioni di solito sono sempre cornetti o briosh.

    Ho fatto diversi controlli (ecografie, tac, risonanza magnetica) (tranne una colonnoscopia che mi accingo adesso a fare), per capire l’origine di fitte così dolorose e lancinanti, ma senza alcun esito…tutto negativo…dietro suggerimento di un medico chirurgo mi sono fatto anche operare di una miniscola ernia, che lui pensava potesse provocarmi questi dolori, ma anche in questo caso non ho avuto alcun beneficio…anzi le volte in cui viene il dolore sembra essere anche aumentato, sono ormai disperato e non più che cosa devo fare, mi privo ormai di tutto, non esco quasi più, perchè ho paura che il dolore mi possa venire all’improvviso in un contesto dove non potrei darmi io stesso nessun aiuto e più penso che mi possa venire più in effetti mi viene.
    Se può aiutarmi, anche solo con qualche consiglio, Le sarei infinitamente grado. La ringrazio tantissimo anticipatamente.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è facile per me provare a fare ipotesi che non siano già state fatte, ma è mai stato tentato un approccio (quasi) interamente ansiolitico? Penso a farmaci come Laroxyl o simili.

    2. Anonimo

      Me ne rendo conto e comunque la ringrazio ugualmente tantissimo per la sua risposta, ho già provato con degli ansiolitici, ma senza nessun risultato.
      Mi chiedevo secondo la sua esperienza e competenza se questi sintomi che accuso possono essere in qualche modo legati al colon, sia che quest’ultimo possa essere irritato o altro, soprattutto pensando al fatto che quando cambio posizione al momento del dolore quest’utimo scompare immediatamente, come farebbe un crampo ad un piede che va via con un massaggio o camminandoci su.
      Grazie ancora mille

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ possibile che siano legati al colon, ma sinceramente faccio fatico a giusitificare l’intensità ed il fatto che scompaia con il cambio di posizione.

  10. Anonimo

    Buongiorno dottore.
    Sono Massimiliano e ho 40 anni e da circa 2 anni soffro ciclicamente di fortissimi crampi allo stomaco e alla palpazione il dolore diventa insopportabile nella zona dell ‘ appendice.Premetto che mi scarico regolarmente ma a volte sento che non riesco ad andare di aria e sto prendendo il carbone vegetale) .Mi hanno sottoposto a colon, clisma opaco ed ecografie varie, poi marzo di quest’ anno (era al quinta volta in 2 anni che andavo al pronto soccorso) è stato deciso di operarmi alla pendice.Purtroppo dopo 2 mesi dall’ intervento ,(premetto che sono una persona molto sportiva e la sera prima ero uscito in mtb prendendo un po di freddo) i dolori fortissini (crampi ogni circa 20 minuti che duravanio 1-2 minuti) si sono ripresentati identici a quelli prima dell’ operazione .Recatoni al pronto soccorso hanno travato una forte infiammazione al colon (ma alla palpazione il dolore era insopportabile sempre nella zona della appendicite) consigliandomni di andare dal gastoenterologo,e mi ghanno dato una cura di Pentacol 800 .Morale , sono al punto di partenza e non ho risolto nulla e la cosa mi preoccupa perchè non so se continuare la mia regolare attività fisica (mtb e lunghe escursioni anche impegnative in montagna che sono la mia passione) o fermarmi.
    Da quanto descritto , poi darmi diagnosi o consigli ?? Lo sport x me è fondamentale
    Molte grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il gastroenterologo è già stato consultato?

    2. Anonimo

      da circa un mese ho dolori e difficolta a defecare ho provato con il movicol ma poi preso da ansia perchè il dolore al centro dell addome è di tipo ansiotico ( almeno così mi pare ) sono andato al pronto soccorso preso dalle ansie dove ho fatto rx all addome , eco addome , e analisi del sangue co n esiti negativi il VALORI NELLA NORMA e nessuna infezoine nel sangue adesso la dottssa mi ha prescritto del daflon, dei fermenti , un medicinale per rilassare il colon va leggermente meglio ( adesso mi curo da un mese con questa .
      COSA POTRA’ ESSERE ? ( premetto sono stato goloso di caffè 8 al giorno).

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Una delle ipotesi è che fosse solo ansia.

    4. Anonimo

      dopo quanto passano i dolori ? E’ vero che la sedentarietà non aiuta di certo la colite? l anno scorso sono stato dal proctoloogo che mi hadetto che ci sono delle emorroidi di modesta entità MA MOLTO ARROSSATE non è che magari siano da operare ?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. La vita sedentaria è sempre un problema, anche in ottica emorroidi.
      2. Difficile dire quando passeranno i dolori, ma se entro 2-3 giorni non migliorasse senta il suo medico.
      3. Non credo che le emorroidi siano da operare, al Pronto Soccorso immagino siano state verificate (e Daflon serve proprio a migliorarle).

    6. Anonimo

      comincio oggi la terza settimana di lacto 5 spasmodil e daflon e va decisamente meglio ogni tanto fitte lato mio sx . già fatto emocromo completo rx bacino ed eco negative unm mese fa il medico mi dice di apsettare a fare esame delle feci perchè ovvia presenza di sangue per le emorroidi . tutto bene io penso sempre in negativo me sto quagliando o potrebbe essere qualcosa di incurabile ?

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dai sintomi descritti e dal miglioramento avuto non c’è motivo di essere pessimisti, chiaramente segua il consiglio del medico ed una volta risolte le emorroidi faccia la ricerca di sangue occulto nelle feci per togliersi il dubbio.

    8. Anonimo

      decisamente meglio vado in maniera regolare evito i cibi da ” EVITARE ” però ogni tanto mi prendono dolori all ano o bruciori e dolori al fianco caso strano se mi muovo faccio attività sto anche meglio ( sono stato al mare ho fatto delle lunghissime nuotate anche di mezzora )

    9. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è affatto un caso strano che l’esercizio fisico migliori sensibilmente.

    10. Anonimo

      FATTE FECI OCCULTE GIA’ IL 1° SU TRE E’ NEGATIVO VADo bene in bagno ogni tanto sanguinolenti almeno a vista feci occulte negative dolori al colon ( forse colon infiammato ? la dottoressa mi ha dato lo spasmocil ma serve per il colon infiammato ? comunque gia’ feci occulte negativo è gia importante comunque in settimaana informo il medico curante e vedremo …..

    11. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo che lo Spasmodil è utile.

    12. Anonimo

      TUTTI ESAMI FECI sangue occulto negativi !!fiu!!!! dolori a volte interessano i fianchi sono dimagrito parecchio ma l appetito no mi manca un pò il caldo di adesso ho mangiato poco + che altro insalate pesce atrrosto carne ed ho tagliato quasi per intero pasta di cui vado ghiotto ed un pò la preoccupazione essendo per due settimane a casa da solo forse la pigrizia non cucinavo quindi mangio gelati effetivamente ho perso 8 kili in 4 mesi proverò con la pappa reale posso? oggi sto benissimo sarà forse il referto delle analisi?????.

    13. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Bene la pappa reale.
      Il fatto che oggi stia bene ci fa pensare che almeno in parte i disturbi siano di tipo ansioso.