1. Anonimo

    E un mese che sento dolore non forte nella parte sinistra che va dalle costole fino al fondo pancia . dopo aver mangiato devo quasi sempre correre in bagno le feci sono molli Ho il colon irritabile? La ringrazio per la sua risposta

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, è una spiegazione possibile.

  2. Anonimo

    sto prendendo carbone vegetale per meteorismo ma con scarsi risultati esiste qualcosa di più efficace?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, esistono farmaci un po’ più efficaci ma sono tutti sintomatici; il mio consiglio è invece quello di cercare la causa.

    2. Anonimo

      cosa potrebbe essere?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      E’ obiettivamente difficile fare ipotesi in base alla descrizione: stress, intolleranza al lattosio, cambio di stagione, …

  3. Anonimo

    Gentilissimo Dottore,

    Le scrivo perchè sono molto preoccupata, è da un anno che soffro di disturbi intestinali, per di più legati alla stitichezza e al gonfiore. Ho scoperto di non poter mangiare più alcuni alimenti, tra cui pomodori, mais e insalata fresca, probabilmente perchè ne ho abusato fortemente. Per regolarizzarmi ultimamente ho cominciato a bere una volta al giorno una tisana al finocarbo e devo dire che ha funzionato. Stanotte pero’ non ho chiuso occhio per crampi molto dolorosi alla pancia, che persistono tutt’ora, accompagnati da scariche di diarrea continue. Non mi era mai successo. Ci sono momenti in cui le fitte sono così forti che mi viene da vomitare e da svenire.
    Devo fare delle analisi per le intolleranze alimentari, o si tratta maggiormente di colon irritabile? Io a questo punto non so cosa pensare. Ho 22 anni, 1.70 per 61 kg.

    La ringrazio per la sua risposta,

    Cordiali saluti

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Possibile colon irritabile, anche se forse celiachia e lattosio potrebbe essere utile valutarli.

  4. Anonimo

    caro dottore avverto un gonfiore sotto il petto che mi da fastodio anche dietro la schiena e a volte nn mi permette di stare seduta inoltre grande quantità di aria cosa può essere????

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Da quanto ne soffre?
      C’è dissenteria?
      Reflusso o bruciore di stomaco?

    2. Anonimo

      un mesetto niente dissenteria

    3. Anonimo

      nausea reflusso

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Per nausea e reflusso assume farmaci?

    5. Anonimo

      niente dissenteria un pò di nausea e reflusso gonfiore di pancia ho fattol’eco tanto meteorismo

    6. Anonimo

      no nessun farmaco solo carbone ma con poco risultato

    7. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Inizierei provando a trattate *bene* il reflusso, con l’aiuto del medico, a mio avviso potrebbe risolvere.
      La nausea potrebbe essere collegata, da rallentato svuotamento gastrico.

    8. Anonimo

      grazie

  5. Anonimo

    Salve! Da qualche settimana ho la pancia così gonfia che inizia a diventare un disagio. Mi sembra persino tesa e poco trattabile e a volte ne provengono dei rumori come da stomaco vuoto o “da fame” anche se ho appena pranzato. Come posso sgonfiarmi in maniera rapida? Credo di avere un problema di colite, che tra l’altro anni fa mi ha causate due ricoveri per nefrite da escherichia coli, ed ho in programma una visita dal gastroenterologo, ma nel frattempo?
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Dieta in bianco (meglio riso che pasta) e carbone vegetale (e/o simeticone); eviti anche latte e latticini.

  6. Anonimo

    SALVE DOTTORE,O SEMPRE ARIA NELLO STOMACO E HO LA GASTRITE CRONICA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO,MA X STARE MEGLIO CHE DEVO FARE’

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Assume farmaci per il reflusso?

    2. Anonimo

      pantopan 40,e poi mi sento tirare tutto dentro lo stomaco compreso spalle…o fatto colon scopia ,gastroscopia ecc ecc ecc,tac addominale di tutto e di piu’ a 41 anni gia’ sono stanca

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Da quanto assume Pantopan?
      Ha verificato celiachia ed intolleranza al lattosio?
      Ha già provato con carbone vegetale o simili?

    4. Anonimo

      panttopan da 5 anni,lattosio negativo,ciliachea,negativa,ma sono intollerante al grano

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Com’è stata diagnosticata l’intolleranza al grano?
      Lo evita completamente?

    6. Anonimo

      tramite analisi igg4 specifiche

    7. Anonimo

      Avvolte assumo cibi con grano e subito dopo sto male,testa pesante,rigurgido,debolezza fisica,………..ormai mi alimento cn pizza di kamut senza lievito,pasta senza glutine,pane di soia……..come secondi pollo,carne di vitello aduldo,e pesce azzurro,,,,,,,,,,ma niente crostacei

    8. Anonimo

      e come acqua uso solo dopo i pasti mi prendo mezzo bicchiere di donalt mg,lei dottore la dovrebbe conoscere xche’ e un prodotto che si trova in farmacia

    9. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Temo che non ci siano alternative all’aggiunta di farmaci, o sintomatici per il gonfiore, oppure per il reflusso; lo faccia presente al medico od al gastroenterologo che la segue.

  7. Anonimo

    Grazie tante X la sua risposta e la sua celerità.

  8. Anonimo

    Salve dott…è da circa un mese che mi gonfio e le mie feci hanno cambiato consistenza ‘sono spesso ma non sempre più liquide.ho anche casi di nausea e disagio.mi sento spesso come delle farfalle nella zona bassa addominale e dietro in corrispondenza dell’ano.nel frattempo ho anche avuto la cistite con la presenza di escherichia coli. Secondo lei può esserne la causa o visto che ancora ho tutti i miei sintomi soffro di colon irritabile?premetto che sono un soggetto ansioso e stressato.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Possibile colon irritabile, che tra l’altro predispone ad infezioni urinarie.

  9. Anonimo

    Evacuo almeno 1 volta al giorno. In genere 1 al mattino e 1 la sera. Ho 41 anni e sono alta 1.62cm e peso 68 kg.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Proverei a sentire un gastroenterologo; potrebbe essere colon irritabile, ma potrebbe valere la pena di verificare anche eventuali allergie od intolleranze.

  10. Anonimo

    Salve da circa 2 mesi ho crampi e dolori al basso ventre. I crampi partono spesso dal fianco sinistro (potrei dire dal colon), ho spesso la pancia gonfia e un senso di costipazione frequente. Alcuni giorni il disagio è più intenso di altri e naturalmente mi complica un pò la giornata. Non si tratta di un problema ginecologico perché me ne sono già accertata. Devo anche dire che negli ultimi anni ho qualche difficoltà ad andare in bagno, sono diventata un pò stitica e ho fortissimi crampi durante la defecazione durante il periodo mestruale. A volte è cosi forte il dolore che contemporaneamente finisco per vomitare. Secondo lei cosa potrebbe essere? Sono preoccupata e nn riesco a trovare soluzioni. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ogni quanti giorni evacua?
      Peso ed altezza?

  11. Anonimo

    si puo’ assumere il raniben se sto assumendo anke lo spasmomen 40?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Posso dirle che non ci sono interazioni tra i due farmaci, se possa assumerlo o meno deve valutarlo con il medico.

  12. Anonimo

    salve dottore volevo sapere lo spasmomen 40 il normale non quello somatico dopo quanto tempo dall’assunzione fa effetto?e dopo quanti giorni?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      E’ considerabile come sintomatico, quindi agisce nel giro di qualche decina di minuti, ma con un effetto solo temporaneo di sollievo dai sintomi.

  13. Anonimo

    Dottore, da tre mesi soffro costantemente di crampi addominali, dissenteria, eventi che si verificano o al mattino al risveglio o sempre dopo i pasti, inizialmente pensavo fosse un problema di intolleranze alimentari, visto che in famiglia già altre persone son intolleranti a diversi alimenti, ho fatto esami delle feci, negativo e test celiachia, visto che dopo pane, pasta mi son sempre venuti i crampi, ma è negativo.Ora sto aspettando gli esiti del Rast Test per gli allergeni. Un anno fa ebbi delle coliche e il mio medico mi prescrisse delle fibre in quanto ero stitica, ora potrebbe trattarsi di colon irritabile?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, il colon irritabile è sicuramente un’opzione plausibile.

  14. Anonimo

    Salve Dott.da un bel poco soffro di coliche addinali,mi son recata già due volte in ospedale con dolori addominali e da esami eco e raggi e’stato valutato che ho molto meteorismo intestino gonfio e colon irritato,fino a ieri dopo aver mangiato della lattuga e un formaggio light ci sono ricaduta!!ma e’ possibile sapere quali sono i giusti alimenti da assumere?? Anche perché chi dice che bisogna mangiare molte verdure chi dice invece di escluderle… Non so attendo un suo consiglio ah dimenticavo mi hanno anche consigliato dei probiotici daranno i loro risultato??Grazie.

  15. Anonimo

    Come sospettavo.. La ringrazio.

  16. Anonimo

    Salve Dottore, sono un ragazzo di 20 anni che da un annetto soffre di vari disturbi..Premetto che sin da piccolo soffro di colon irritabile, che si manifestava specialmente quando mangiavo troppa frittura. I sintomi erano continua nausea e defecazione liquida, spesso quasi acqua, che durava 2 o 3 giorni.. Tutti questi sintomi non si ripetono più da ormai diversi anni. I disturbi che adesso ho, sono crampi (soltanto nel lato sinistro, appena sotto le costole) , gonfiore addominale, difficoltà nell’eruttazione e difficoltà nell’andare al bagno regolarmente, ma niente nausea e diarrea.. Ho fatto l’esame del sangue, ma è risultato tutto nella norma.. Il dottore nelle 2 visite che ho fatto, mi ha prescritto prima uno sciroppo cremoso contro il reflusso, ma non ha subito nessun effetto.. Successivamente mi ha prescritto il Peridon e delle fibre per andare regolarmente al bagno, ma anche qui nessun miglioramento.. Tutto questo perchè è convinto che abbia il reflusso (Nel 2011 ho vissuto un anno all’estero, li ho sballato indubbiamente la mia alimentazione ). Io però non posso fare a meno di pensare, ma non è che forse è proprio questa sindrome del Colon irritabile che si ripresenta in un altro modo, a causa anche di stress?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Anche se ovviamente non posso averne la certezza, sono tutto sommato d’accordo con la sua ipotesi.

  17. Anonimo

    Si ho provato con anti depressivi e calmanti ma in piccole dosi perchè sono ancora molto giovane , ma non voglio stare bene garzie a delle medicine io voglio essere normale stare bene uscire con gli amici fare sport . Speravo di curare questa malattia come si fa con la bronchite o con la febbre ma niente da fare appena semetto la cura ricomincia a farmi male anhe più di prima .

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo è così, e mi rendo conto che non sia facile accettarlo; dovresti tuttavia sforzarti di pensare che con qualche attenzione è assolutamente possibile convivere con questo disturbo, per di più senza particolari rinunce.
      E’ però davvero essenziale superare questo blocco psicologico, perchè in questo momento sono piuttosto sicuro che il grosso dei sintomi sono causati più dal sistema nervoso che dal colon irritabile in sè.

      In ultimo, ti garantisco che so di cosa parlo, perchè convivo con disturbi intestinali dall’adolescenza.

    2. Anonimo

      Grazie della sua attenzione cercherò di vincere le mie paure e spero in un futuro di vivere serenamente . Grazie Ancora

  18. Anonimo

    Soffro di colon irritabile da quattro anni , più precisamente da qundo ho incominciato la scuola , ho consultato dottori , primari , picologi , psichiatri ma niente da fare sto sempre male ho crampie e diarrea . Non ne posso più non riesco a fare una viat normale e siccome non esiste cura sono anche depresso , ho tentato il suicidio più di una volta non ho fatto niente per meritarmi questo , non voglio essere migliardario o chissa chi ma voglio solo stare bene .

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ha provato a curare la depressione? Glielo chiedo perchè purtroppo incide in modo determinante sulla frequenza ed intensità dei sintomi.

  19. Anonimo

    Dottore buongiorno, ho mia sorella che da diverso tempo soffre a periodi alterni di forti dolori addominali e perdita di peso, il nostro dottore le ha fatto eseguire una colonscopia che per fortuna non ha evidenziato patologie particolari le analisi del sangue compreso anche l’endomisio vanno bene cosa ci consiglia di fare? potrebbe essere una forte colite

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, possibile colite; per la perdita di peso è stata presa in considerazione la tiroide?

  20. Anonimo

    Egregio Dottore ho dei dolori al colon sx che si manifestono maggiormente di notte di modica durata sto assumendo il Debridat
    puo essere colon irritabile o colite ?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, possibile colon irritabile.

  21. Anonimo

    Gentlissimo Dott. soffro di colon irritabile dall’età di 15 anni (diarrea/stipsi) e dalla fine di aprile la situazione è cambiata, ho dei dolori ,gonfiori e bruciori al colon ds e sn dopo aver mangiato sopportabili ma fastidiosi.
    Il mio gastroenterologo mi sta curando dal mese di luglio con pentacol 800 3 al dì, ma a tutt’oggi non vedo miglioramento.
    Sono una donna 53 anni, ho effettuato 9 anni fa una colonscopia sarà il caso di ripeterla?
    In attesa di un suo cortese parere la saluto cordialmente

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Prima di ripetere la colon, esame piuttosto antipatico, sentirei il parere del gastroenterologo; sono già stati verificati celiachia e lattosio?

    2. Anonimo

      La ringrazio per la risposta immediata.
      Quindi Lei mi consiglierebbe di effettuare gli esami AGA -EMA, ANTI-transglutaminasi e il breath-test per il lattosio ?
      Inoltre la informo che la ricerca del sangue occulto fecale in un unico campione e’ risultato negativo.

      Cordialità

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non consiglio mai nulla perchè, non essendo specialista, non ne ho le competenze e non posso avere una conoscenza specifica del suo caso; tuttavia al suo posto, prima di ripetere la colon, forse valuterei con il medico se non sia il caso di verificare alternative (se riterrà i sintomi compatibili con queste intolleranze).

    4. Anonimo

      Gentile dottore ho effettuato il breath test al lattosio il quale è’ risultato positivo.
      Elenco di seguito la spettometria di massa :
      – basale 7 ppm
      – 8.30 7 ppm
      – 9.00 8 ppm
      – 9.30 31 ppm
      – 10.00 79 ppm
      – 10.30 67 ppm
      – 11.00 105 ppm
      Risultato: positivo.

      Come dovrei comportarmi per quanto riguarda l’alimentazione nell’ attesa di effettuare il test per la celiachia ?

      In attesa di una risposta la ringrazio e la saluto cordialmente.

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Senta lo specialista per conferma, ma almeno per le prime settimane eliminerei tutti gli alimenti contenenti lattosio; una volta superata questa prima fase, potrà provare a reintrodurli gradualmente per imparare a capire se e quali dosi tollera.

  22. Anonimo

    OVirale come?mi scusi l ignoranza sintomatici come?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      1. Virale nel senso che sono malattie comuni e diffuse in questo periodo.
      2. Sintomatici significa in grado di calmare i sintomi specifici, in pratica in farmacia le consiglieranno un medicinale in grado di diminuire gli spasmi dolorosi, ma per il resto si dovrà aspettare che passi.

  23. Anonimo

    E sono senza forze

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non si tratta ancora di vera influenza, ma le confermo che sono infezioni virali; usi farmaci sintomatici per i dolori (purtroppo non posso suggerire o prescrivere farmaci).

  24. Anonimo

    Salve dottore credo di aver preso l influenza 2012 nausea freddo e crampi alla pancia siccome sto a lavoro vorrei sapere come curare i crampi alla pancia

  25. Anonimo

    io ho sempre la pancia gonfia e dopo i pasti mi sale tutto il cibo su e quando prendo il caffè mi viene bruciore alle parti intime ma come mai grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il bruciore genitale dopo il caffè non glielo so spiegare, ma per il resto potrebbe trattarsi di reflusso.

  26. Anonimo

    Grazie per la risposta,anche se è domenica

  27. Anonimo

    Ho dimenticato di aggiungere che ho un buon appettito, e solo alcune volte vado non diarroica ma feci un pochino più morbide…ho fatto anche esami per celiachia ma è tutto negativo..grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, colon irritabile è sicuramente plausibile, aggravato dall’ansia e dall’umore in generale.

  28. Anonimo

    Gentile dottore,da circa 2 mesi ( ma non costantemente, alcuni giorni) avverto un fastidio nella parte dx dell’ombelico che si irradia anche al fianco,lo avverto dopo i pasti(nn sempre), se prendo supposte (es. tachipirina),se sono nervosa, alcune volte ho fastidio a tutto l’addome (mal di pancia), vado in bagno una o due volte al mattino tutti i giorni, feci normali,e quando ho qs fastidio mi sembra di nn essermi svuotata completamente anche se riprovo ad andare in bagno e nn devo fare nulla..ho fatto analisi del sangue e tutto a posto, eco addome nella norma,ma il fastidio quando è presente(nn è dolore) mi infastidisce ( scusi il gioco di parole),è come se avessi un movimento intestinale…Cosa mi può dire? Pensa possa essere colon irritabile? Sono ansiosa..Grazie

  29. Anonimo

    E anche perdita di peso

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sono sintomi un po’ vaghi per poter ipotizzare diagnosi, ma che necessitano di approfondimenti più o meno urgenti (mi riferisco sopratutto alla perdita di peso).

  30. Anonimo

    Ho un problema allo stomaco o crambi alitosi ho muco nelle feci … Che può essere ?