Tutte le domande e le risposte per Schizofrenia: sintomi e cause
  1. Anonimo

    buongiorno ho un fratello di 34 anni che ogni 45 giorni si ubriaca a tal punto che perde coscienza per 24 ore dopo di che per 4 giorni vaga per casa parlando di cose asurde ed e agresivo solo se lo si provoca.dal 5 giorno in poi torna ad essere normalissimo.premetto che si ubriaca in casa da solo scolando si due litri di alcol in 5 minuti e che ci siamo rivolti a vari medici secondo i quali none un alcolista anche perche quando e normale non beve proprio ma soltanto una specialista ci ha detto che potrebbe essere una forma di scizofrenia.questa storia dura da 8 anni ma se cerchiamo di parlare con mio fratello di tutto cio lui cambia argomento e non ci sente.vorrei un parere vostro in quanto i miei non vivono in italia e di specialisti in questo campo al mio paese non ci sono molti.grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo purtroppo di non avere le competenze per aiutarla, mi dispiace davvero.

    2. Anonimo

      al meno achi altro potrei chiedere per favore grazie per la sua gentilezza

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In rete può provare a chiedere un parere su medicitalia.it, mentre lo specialista cui chiederei un’opinione dal vero è probabilmente il neurologo, almeno in prima battuta.
      Condivido infatti l’opinione sul fatto che *non* si tratti di alcolismo.

  2. Anonimo

    Grazie infinite

  3. Anonimo

    ciao, vorrei esporti il mio problema, da piccolo ho sofferto di ansia e tutt’ora ne soffro, ho cominciato ad avere sugli 11 anni un “fastidio” che consiste in una specie di confusione mentale, simile a un giramento di testa, mi da l’idea di non sapere dove sono anche se lo so benissimo.. è molto difficile da spegare.. a volte ho quasi l’impressione di staccarmi dal corpo.. premetto che ho fatto un sacco di esami in un rinomato ospedale che ora non nomino, elettroencefalogrammi, visite da psicologi e tutto. Mi hanno detto che è una forma atipica di ansia, sono sempre stato leggermente ipocondriaco infatti. Ora ho 22 anni, è un periodo che mi prende spesso questo fastidio, ma la mia paura è che sia schizofrenico, in certi momenti ho anche paura che le altre persone mi trovino pazzo. Secondo lei è schizofrenia? premetto che non ho allucinazioni nè sintomi paranoici particolari solo quel fastidio che spesso è legato alla paura di impazzire e paura di avere comportamenti da “pazzo”.. grazie dell’aiuto

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è assolutamente schizofrenia e, detto tra noi, non sono nemmeno convinto che si tratti di una forma di ansia; a mio parere è invece causato semplicemente dallo stress (e la sua ansia ed ipocondria è una fonte enorme di stress!) e la paura che sia qualcosa di grave non fa altro che aumentare la frequenza con cui capita.
      Non è nulla di grave, è anzi una sensazione che nell’infanzia e nell’adolescenza è comune ad altri bambini, nel suo caso è semplicemente peggiorata e vissuta male a causa della paura.

  4. Anonimo

    grazie mille x la risposta, avevo il pensiero di non essermi spiegato bene e di non essere capito. Mi hai tranquillizato molto

  5. Anonimo

    Salve a tutti ho 24 anni..sn un ragazzo molto sensibile…da circa un anno prendo zoloft in quanto mi è stato diagnosticato il doc…prima di questo sn andato da uno psicologo è mi è stato detto di essere ipocondriaco anke se credo ke non abbia azzeccato in quanto la mia ipocondria tra “” credo sia essere dovuta ad uno stato interiore ke non mi fà capire ki sono..e poi uno stato ke mi lascia spesso con angoscia interna ke non capisco da cosa derivi…in conclusione la mia grande paura e quella di cui si parla nel forum…non so cosa fare…l ultimo psichiatra cui sn andato mi ha detto di avere il doc,ma di sch….nia di non preoccuparmi ke non è qualla cmq la mia ossessione e di averla più avanti di non essere capito ora…!,In quanto siano dei segni premonitori ke non vengono presi in considerazione…..poi spesso mi capita di vedere dei fili di luce e puntini neri alla vista e questo mi spaventa in quanto non vorrei siano delle allucinazioni non accentuate….vi chiedo cosa mi consigliate di fare…grz tanti saluti..

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere alcuni sintomi sono accentuati dall’ansia ed altri (come i disturbi visivi) sono provocati esclusivamente dalla stessa causa; credo sia importante cercare di fidarsi maggiormente dei professionisti che la seguono, in quanto l’ansia che vive non fa altro che peggiorare paure e condizione di vita.

  6. Anonimo

    se una persona ha solo alcuni sintomi descritti qui sopra…(paranoie, comportamenti compulsivi, evita discorsi anche se quasi costretto,etc… però non è che sente voci o cose del genere)e questi sono molto evidenti ma che nasconde dicendo bugie in continuazione, .. può essere considerato schizzofrenico?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Credo sia impossibile rispondere senza una valutazione fatta da uno specialista; molto in generale mi verrebbe da dire, “non necessariamente”.

  7. Anonimo

    Salve,e’ un periodo che soffro di strani sintomi e a volte non riesco a capirne la causa,premetto che ho fatto gia’ una visita neurologica;il medico a diagnosticato depressione e gamblin!sono sottocura da circa 6 mesi e ci sono alti e bassi!faccio uso di enctact e alzaprolam.
    pero’ quello che mi preoccupa e’ la perdita di vista da un occhio e spasmi a gli arti inferiori e superiori!a volte capita di fare brutti pensieri avere scatti e tic!pero’ tutto questo capita soprattutto quando sono solo!mi sento sempre stanco e la testa appesantita!tranne quando svolgo qualsiasi cosa a cui ho molto interesse e i sintomi si calmano o spariscono del tutto!la mia paura e’ una forma iniziale di schizofrenia!vorrei essere aiutato ma senza intromettere i miei genitori per non dare loro troppe preoccupazioni in quanto vivo da 4 anni da solo!ho fatto altri esami tutti con esiti negativi ma quello che mi fa piu’ ridere(x modo di dire) e che tutti i medici mi chiedono se faccio o ho fatto uso di droghe!io a malapena fumo qualche sigaretta e sono quasi astemio!ma e’ possibile che gamblin e stress diano questi sintomi senza che uno se ne accorga?grazie per la risposta!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il fatto che non si manifestino durante attività piacevoli o che comunque catturano completamente il suo interesse (e quindi il suo pensiero) a mio avviso avvalora l’ipotesi di origine nervosa (psicologica) dei sintomi; in altre parole, se non ci pensa non compaiono.

    2. Anonimo

      grazie per la risposta!cmq volevo precisare e proprio quando sono in completo relax che iniziano i sintomi e incrementano!senza pensare a niente,anche semplicemente stando davanti la tv all’improvviso capita di agitarmi o addirittura straparlare o ridere per niente!dovrei essere sempre coinvolto in attivita’ che mi impegnino o stare in mezzo alla gente per non avere attacchi forti e svagarmi!ma vorrei tornare ad avere una vita normale come una volta dove star da soli e rilassarsi davanti a un buon libro o allla tv bastava!

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente perchè quando è in completo relax la mente è libera di manifestare i sintomi descritti; non mi occupo di questo campo, ma a seguito della sua utile precisazione sono sempre più convinto di una origine ansiosa.

  8. Anonimo

    esco da un anno con una persona che ha questa malattia, la storia è finita, io ho cercato in tutti imodi di aiutarlo,ma non ci sono mai riuscita, lui vede in me il male, crede che continuamente lo ferisca, crede che io parli male di lui agli altri, non riesce a vedere nessun gesto d’amore che gli ho dato, non vede la bonta’ del mio animo, non riesco a fargli capire che gli voglio bene non so come aiutarlo. che cosa posso fare affinche stia meglio?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se non sarà facile, purtroppo l’unica strada è la medicina (intesa nel senso più ampio del termine, e non solo di farmaci); anch’io mi illudevo che per certe malattie l’amore fosse una medicina sufficiente, ma purtroppo non è così.

  9. Anonimo

    io sono schizofrenica. accetto la schizofrenia. nell’attimo in cui l’ho accettato ho preso consapevolezza e distacco. convivo con le voci ma riesco al momento a non farmi più influenzare. mi ripeto che non esistono e che sono frutto della mia mente. se si rifiuta la patologia si peggiora. consiglio a tutti di accettare. l’accettazione è il primo passo verso la guarigione. non ho paura di essere diversa. non ho paura di mostrare la mia diversità. non ho più paura del diavolo che mi parla dentro la testa. la vita non mi fa più paura. certo…la gente prende e và! io prima di muovere un passo devo fare mille ragionamenti perchè devo evitare tutto quello che può causarmi grande stress…ma vivo e mi sento viva, e quanto mi sento viv da schizofrenica….la malattia ha inabissato la mia mente rendendola più profonda. sono in psicoterapia ma non assumo farmaci. non voglio. ce la posso fare e devo farcela. auguri a tutti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Grazie per la sua testimonianza, ammiro davvero la sua forza.

  10. Anonimo

    Salve.spero nel vs aiuto.Ho un compagno,o ex,visto come stanno ora le cose,che si rifiuta di farsi aiutare.sono entrata nel vs sito,ho letto le caratteristiche di questa malattia.gliene riconosco moltissime.quando mi ha conosciuta si e’ inventato una realta’ che nn c’era.mi ha dipinto la sua situazione economica,famigliare,sentimentale,in un modo che..nn esisteva.per paura di xdermi,dice.ma io nn gli avevo chiesto nulla.mi ha detto che sua madre era morta.ma nn e’ vero.mi ha mentito,senza motivi,su tutto.nn ha rapporti con sua madre.e’ una persona violenta.mi ha messo,spesso,le mani addosso.ed io,naturalmente,l’ho allontanato.poi ha minacciato di suicidarsi..minacciando poi anche me.lui dice di essere DIO.e che nn c’e’ nessuno come lui.che gli altri nn valgono nulla.la gente fa schifo.ed io ero un eletta..ha problemi anche nel suo lavoro.litiga con tutti.ma,in altri momenti,gli ho scoperto una pazienza incredibile.con suo figlio.con la sua ex moglie.mi ha detto di essere ormai lontano da tutti.che nessuno se n e’ accorto.che solo la mia vicinanza puo’ aiutarlo.che o con me o senza.nn a piccoli passi,come ho proposto io.ho 2 figli.una volta mi ha mandata in ospedale.ed io lo tengo lontano,pur amandolo.lui dice che piu’ mi sta lontano,piu’ diventa aggressivo,xche’ lo tengo fuori dalla mia vita.dice che io l’ho abbandonato,come tutti.nn e’ una persona cattiva.io lo so.ma ritengo abbia bisogno di aiuto.io nn so come aiutarlo.chiedo aiuto a voi.vorrei mi rispondeste sulla mia mail…grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ decisamente una situazione al di fuori della mia portata, sia da un punto di vista medico che emotivo, mi dispiace.

    2. Anonimo

      Contatti il Centro di Salute Mentale (CSM) del suo Distretto Sanitario.