1. Anonimo

    mia figlia ha contratto la scarlattina e da ieri ha iniziato la cura di antibiotico prescritta dalla pediatra ma a parte la febbre e la lingua a fragolina ha solo un pò di eritema nelle zone genitali.
    Volevo chiedere se mi devo aspettare un’eruzione cutanea più estesa e se posso fare il bagnetto alla bambina o se devo aspettare. Grazie.

    1. Anonimo

      Avendo iniziato l’antibiotico è possibile che l’estensione dell’esantema rimanga circoscritta; per quanto riguarda il bagnetto aspetterei qualche giorno.

  2. Anonimo

    Buona sera,
    sono mamma di una bambina nera che tre settimane fà, le fù diagnosticata la varicella,ma ora ha una forte dermatite.
    Non riesco a capire se sia scarlattina o meno,al pronto soccorso non mi hanno dato una diagnosi,ma solo “consigli” sul portarla all’IDI(dove son già 2 volte, che a mio avviso non hanno capito nulla,e mi mandano a casa con creme non curative ma solo emolienti).
    La bimba ha una forte concentrazione di bolle e croste sul collo,dietro le orecchie,sul viso,con ghiandole gonfie e molto prurito. Gli occhi gonfi fanno sempre parte di un sintomo della scarlattina?

    1. Anonimo

      Mi è davvero impossibile esprimere un parere a distanza, ma dubito che per ben 2 medici diversi non abbiano riconosciuto una scarlattina; in ogni caso suggerirei di chiedere un parere alla sua pediatra.

  3. Anonimo

    A mio figlio di due anni e mezzo gli e stata diagnosticata la scarlatina e il pediatra gli ha prescritto 4 giorni di antibiotico.A me sembra un po pocco.Che ne dite?

    1. Anonimo

      Che antibiotico è? Il principio attivo è azitromicina?

  4. Anonimo

    salve. all’asilo di mio figlio ci sono casi di scarlattina e io sono incinta di 18 sett come mi devo comportare? rischio qualcosa?

    1. Anonimo

      Consiglio di valutare con il ginecologo la situazione, anche se in genere non è preoccupante.

  5. Anonimo

    Buongiorno.
    Mia figlia ha quasi 15 mesi e circa un mese e mezzo fa ha fatto la vaccinazione per il morbilli, varicella e altro, dopo quasi 15 giorni dalla vaccinazione le sono comparsi i primi puntini rossi sul collo e sulla pancia che le portavano molto prurito.Dopo circa 1 settimana, senza nessuna cura, sono scomparsi, ma a distanza di 20 giorni circa sono ricomparsi, sempre dietro al collo e sulla pancia, siamo andati in Ospedale, dove il pediatra di turno le ha diagnosticato l’orticaria prescrivendole solo le tinset per il prurito. La sera stessa, ritornati dall’Ospedale, abbiamo notato un pò di sangue vivo nelle feci della bambina ed io molto preoccupato ho telefonato al pediatra, il quale mi ha detto che nn era niente di grave in quanto la bambina soffre di stipsi, consigliandomi, oltretutto, di darle il cortisone (bentelan) per i puntini di cui parlavo prima e le tinset per il prurito. Orbene, dopo una cura di circa 4 giorni di cortisone la mia bambina nn aveva più nè prurito nè puntini rossi, ma oggi, a distanza di 10 giorni dalla cura, le sono nuovamente ricomparsi puntini rossi con prurito dietro al collo e sulla pancia.Cosa potrebbe essere? dimenticavo, la mia bambina ogni volta che mangiava l’uovo dopo circa mezzora lo rimetteva e da quasi 2 mesi nn lo prende più. Fatemi sapere qlc.

    1. Anonimo

      E’ molto probabilmente, come diagnosticato dai pediatri che ha contattato, un’allergia; il difficile è ora capirne l’origine, potrebbe essere un tessuto, il detersivo usato, dei farmaci o degli alimenti. Cercando di agire per esclusione bisogna individuarne la causa.

  6. Anonimo

    Buongiorno, mio figlio di due anni e mezzo ha decimi di febbre da mercoledì, la febbre sale solo nel tardo pomeriggio. Sta tutti i giorni in contatto con il cugino di quattro anni al quale ieri hanno diagnosticato la scarlattina. Non so se ha mal di gola, perchè non parla ancora molto, e non sono riuscita a vedere se presenta la lingua e la gola ricoperte di patina biancastra. Volevo chiedere se sia possibile contrarre la scarlattina in una forma lieve da passare inosservata e in tal caso se la mancata cura possa portare a future complicazioni. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ possibile che la forma sia lieve e, in questo caso, in genere non deve preoccupare; un modo per capire se ha mal di gola è valutare se fatica a deglutire, specialmente cibi solidi.

      Nel dubbio è comunque preferibile un parere del pediatra.

  7. Anonimo

    Salve, mio figlio ha contratto la scarlattina. Ha la febbre da domenica mattina. Inizierà domani l’antibiotico. Il problema, se mai ci fosse è che l’ 11 maggio deve fare un intervento per rimozione di adenoidi e riduzione delle tonsille. Ci possono essere probemi o incompatibilità temporali? Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      I tempi sono molto stretti, consiglio pertanto di contattare al più presto il chirurgo per valutare con lui la situazione.

  8. Anonimo

    BUONASERA HO BAMBINO DI 4 ANNI CON DEFICIT DI IGA E STATO A CONTATTO CON BIMBO CHE HA LA SCARLATTINA POTREBBE PORTARE CONSEGUENZE PER MIO FIGLIO ?grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ importante avvisare la pediatra per valutare una copertura antibiotica.

  9. Anonimo

    E’ possibile prendere la Scarlattina piu’ di una volta?

  10. Anonimo

    Buona sera, la mia nipotina di due anni pare soffrire di allergia al pomodoro (ha avuto difficoltà respiratorie prpprio in concomitanza di assunzione di pomodoro nella pappa) e, molto probabilmente, alla penicellina. Questo sospetto è sorto alla pediatra quando la piccola, che stava assumendo antibiotico per una bronchite, si è riempita di bolle rosse. In caso di scarlattina, come la si potrebbe curare? Sabato e domenica scorsi ha giocato con la cuginetta (l’altra mia nipotina di 5 anni) ed oggi a quest’ultima è stata diagnosticata la malattia. Sono molto in pensiero. Potrei avere presto un parere? Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La pediatra non avrà difficoltà a suggerire un antibiotico non facente parte della categoria delle penicilline, per esempio a base di azitromicina (Zitromax, Ribotrex, Trozocina, …) od altro; non si deve preoccupare di questo, le alternative terapeutiche sono ampie.
      Le raccomando invece di ricordare SEMPRE al pediatra questa possibile allergia.
      Per quanto riguarda il pomodoro tenga conto che potrebbe, non necessariamente, trattarsi di un’allergia crociata (http://etlc.info/allergie-intolleranze/allergie-alimentari-sintomi-cause-diagnosi-cura-e-prevenzione/#cause, paragrafo allergie crociate).