Tutte le domande e le risposte per Rabbia: sintomi, cause e cura
  1. Anonimo

    Salve,
    avrei da porvi una domanda che mi sta facendo molto preoccupare. Due giorni fa in Kenya la mia fidanzata è stata morsa con fuoriuscita di sangue da una scimmia, mentre a me la solita scimmia a provata a mordermi ma lasciandomi solo un abrasione. La sera stessa alla mia fidanzati è comparsa febbre che tutt’ora ha soprattutto di notte con placche alla gola. Il giorno seguente siamo andati all ospedale dove hanno eseguito: rbc, hb, ematocrito, mcv, mch, mchc, rdw, pistrine e formula leucocitaria dalla quale per la mia fidanzata sono risultati i neutrofili alti (13, 49 x 10^9/L) e i linfociti bassi (0, 64x 10^9/L )., mentre le mie analisi sono risultate nella norma.
    Il medico del posto ha deciso per penicillina, ibuprofene e antitetanica per la mia fidanzata e niente per me.
    Dopo mie insistite richieste per il vaccino contro la Rabbia mi è stato risposto che era da escludere un contagio dal risultato di queste analisi. Sono molto preoccupato e volevo sapere se è vero quello che mi hanno detto o se invece dovremo insistere per sottoporci al vaccino per la Rabbia.
    Spero che mi possiate dare una risposta nel più breve tempo possibile.
    Grazie in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Escluderei che i sintomi attuali siano da rabbia, in quanto troppo ravvicinati al morso; detto questo non si può a mio avviso escludere in assoluto un contagio; sottolineo tuttavia che non sono uno specialista di questo tipo di malattie, quindi proverei magari a mettermi in contatto con il reparto di malattie infettive della sua ASL.

  2. Anonimo

    buona sera! mi scusi il disturbo, posso farle delle domande? vivo in Carnia (provincia di Udine) e da qualche giorno una volpe molto spelacchiata si aggira nella nostra frazione circondata da boschi. oggi ho incautamente liberato le galline (alle 3 del pomeriggio) e la volpe si è subito presentata, mio marito è uscito gridando e la volpe è scappata! una gallina è stata “spiumata sul didietro”, ma non mi sembra ferita. se la volpe fosse malata, potrebbe aver contagiato la mia cara gallina? e la gallina potrebbe essere a sua volta pericolosa per noi? e le sue uova? abbiamo segnalato alla forestale la presenza della volpe spelacchiata, ma non ci hanno calcolato. cosa devo fare? la volpe sta proprio fuori casa nostra! come capire se è solo affamata e con una grave rogna o anche rabbiosa? capita che le volpi si avvicinino ai pollai anche di giorno, ma più avanti, quando hanno i piccoli, non in questo periodo! se vuole abbiamo anche le foto! grazie!!!!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non mi risulta che possa contagiare le galline, mentre temo sia impossibile capire a distanza se l’animale selvatico possa essere infetto (ma tenderei ad escluderlo).

    2. Anonimo

      grazie per la risposta!!!! e per la rapidità! non ho chiuso occhio ieri notte! spero tanto che la volpe non sia ammalata ed aggressiva perchè gira sul viottolo del giardino anche in pieno giorno e ho due bambine piccole! per sicurezza quando andiamo a prendere l’auto porto entrambe in braccio! nel bosco circostante negli ultimi anni ho trovato a terra esche vaccinali morsicate…che ovviamente NON ho toccato, come c’è scritto sull’esca stessa e sugli avvisi appesi agli alberi. speriamo che la volpe sia vaccinata…sicuramente è brutta! ha mezzo tronco e le zampe posteriori completamente senza peli, la coda idem, lunga, rosa e sottilissima. gli occhi socchiusi. ha ucciso una gallina di giorno anche ai miei “vicini” di casa! anche loro non sapevano se le galline sopravvissute potevano, in caso di malattia della volpe, essere state contagiate. grazie ancora per la pazienza e la disponibilità!

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Le esche da che ente sono posate?

  3. Anonimo

    …buonasera! …per rispondere alla sua domanda in questi giorni sono andata a cercare gli avvisi nei posti dove mi ricordavo di averli visti, ma erano di carta e ora non esistono più.
    a quanto avevo capito…credo che l’iniziativa fosse della asl, ma che poi siano stati i cacciatori a posizionare materialmente le esche. ma potrei anche non aver capito nulla! o.O’
    mi scusi! le risposte di noi utenti non sono esattamente precise, concise ed esaustive come le sue!!!! 🙁

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, in questo caso proverei a contattare l’ASL per verificare con loro eventuali casi riscontrati (che tuttavia non mi risultano).

  4. Anonimo

    Salve dottore,
    Ieri sera sono stata morsa dal mio cagnolino pincher di un anno per errore…sul ginocchio e mi e’ comparso un livido e mi e’ uscito un pichino di sangue..il mio dottore mi ha dato gli antibiotici..ma secondo lei dovrei fare anche qualcos altro?
    In attesa di una vostra rispista vi saluto

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’antitetanica se non fosse coperta, non c’è bisogno di altro.

  5. Anonimo

    Non ho mai fatto lantitetanica ,ma bisogna farla comunque?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, la ritengo importante in questi casi.

  6. Anonimo

    Salve, vivo nelle marche e ho chiesto al mio veterinario
    Se potevo fare l antirabbica per sicurezza e lui mi continua a dire che non ce ne bisogno perche la rabbia è stata estirpata dall italia.. Mi chiedo quanto questo possa essere vero.. Non e possibile che questa malattia si possa diffondere anche da noi? E poi se un cane lecca un taglietto non sanguinante é rischioso? Un ultima domanda,.. Questa rabbia da dove inizia? Cioe questo batterio dove risiede prima di entrte in circolo nell animale?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si tratta di un virus, non di un batterio, che si trasmette solo da un animale all’altro; le confermo l’inutilità del vaccino se il cane non esce dalla sua regione.

    2. Anonimo

      Ok ma da dove nasce il virus? Ci sara una fonte.. Sto parlando da profano della medicina e non ne so molto

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La fonte sono animali infetti e, che io sappia, null’altro.

    4. Anonimo

      Ma questi animali infetti come si sono infettati?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da altri animali infetti; quello che mi sta chiedendo, dove è nato il virus, è una storia che si perde centinaia di migliaia di anni fa, ad oggi il rischio è solo l’animale già infetto.

  7. Anonimo

    Salve, qualche giorno fa il mio cane credo sia stato morso lievemente da un altro cane, ma non ne sono sicura perchè è successo tutto molto velocemente e sembra non ci siano segni evidenti di morsi..Il cane morsicatore era tenuto a guinzaglio, quindi presuppongo sia stato vaccinato..La mia domanda è se il mio cane possa aver contratto il virus della rabbia attraverso un lieve morso, magari senza fuoriuscita di sangue..?? il morso deve essere profondo..??

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non c’è più la rabbia in Italia.

  8. Anonimo

    mentre vaccinavo il mio gatto contro la rabbia ieri ( stavo aiutando il veterinario a tenerlo fermo ) è fuoriuscito il liquido dalla siringa ed è colato sulla mia mano su cui sono presenti ferite recenti ancora aperte. Ho sciaquato circa 10 minuti dopo tutte le mani con alcool e acqua… può essere pericoloso il contatto del vaccino col taglio?
    Grazie per l’attenzione…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Immagino che comunque le ferite non fossero sanguinanti, giusto?

    2. Anonimo

      la ringrazio per la rapida risposta… No le ferite non erano sanguinanti, seppur ancora “aperte”. Diciamo che sono tagli profondi risalenti allo stesso giorno dell’incidente, ma con distanza di molte ore… cosa ne pensa?
      La ringrazio ulteriormente.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senta anche il veterinario perchè non ne conosco l’esatta composizione, ma in linea di massima non vedo problemi.

    4. Anonimo

      Grazie mille per il parere e la cordialità. Saluti

  9. Anonimo

    Salve. Mi trovo in Pakistan per lavoro, all’interno di una infrastruttura gestita da personale occidentale. E’ anche presente una popolazione di gatti censita, controllata e schedata con microchip e libretti vaccinali aggiornati, tenuta per contrastare eventuali roditori, insetti etc. e tenere lontani altri gatti randagi. Venti giorni fa sono stato graffiato sul polpaccio sinistro (circa 3mm di lunghezza, superficiale) da uno dei gatti, a cui mi ero avvicinato e che, quando mi sono voltato di scatto per allontanarmi, probabilmente si è sentito attaccato. L’infermeria dell’infrastruttura ha immediatamente escluso la necessità di profilassi. Il giorno seguente, anche il veterinario ha escluso qualunque necessità di intervento, in quanto il gatto risulta vaccinato tre volte negli ultimi tre anni (ultimo vaccino luglio scorso). Inoltre, il gatto sta mantenendo le stesse abitudini di sempre, facendosi trovare ogni giorno alla stessa ora nei luoghi abituali, senza mostrare alcun problema. Incluso oggi. Da qualche giorno, comunque, sento una certa tensione alla gamba sinistra durante tutto il giorno, ed anche un po’ di mal di testa e calore al viso, nonchè improvvise sensazioni di tachicardia. Anche se mi dico che potrebbe essere tutto dovuto alla palestra quotidiana che faccio ed alle 8-10 ore di computer (in un ufficio senza finestre) nonchè ad attacchi di ansia, non riesco a convincermi che non si tratti di sintomi… che devo fare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Solo graffiato od anche morso?

  10. Anonimo

    Solo graffiato: mi ha “abbracciato” il polpaccio con entrambe le zampe, lasciandomi immediatamente. Il piccolo graffio e’ rimasto solo sul lato interno. Il primo motivo per cui all’infermeria non hanno ritenuto necessaria la profilassi e’ proprio perche’ non mi ha morso. Il giorno successivo abbiamo verificato la vaccinazione. Dopo venti giorni il gatto, comunque, e’ ancora a spasso e sembra sano. Devo comunque tornare ad insistere per avere la vaccinazione?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso non è necessario.