Quarta malattia (scarlattinetta): sintomi, trasmissione e cura

Introduzione

La malattia di Dukes (da Clement Dukes), anche conosciuta come quarta malattia o malattia di Filatov (da Nil Filatov), si manifesta principalmente con la comparsa di un esantema e colpisce in prevalenza bambini. Viene talvolta indicata anche come scarlattinetta o scarlattinina, pur non avendo legami con la scarlattina propriamente detta.

PUBBLICITA'

Il nome popolare di “quarta” malattia deriva dalla numerazione assegnata convenzionalmente alle malattie esantematiche infantili; è considerata come la quarta malattia che si manifesta nell’infanzia dopo morbilloscarlattina e rosolia ed è seguita dalla quinta e sesta malattia.

Nonostante Dukes l’abbia classificata come entità a sé stante, secondo molti autori si tratterebbe in realtà di errate diagnosi di scarlattina e rosolia; non è mai stata associata con uno specifico microrganismo patogeno (virus o batterio che sia) e la terminologia è stata di fatto abbandonata.

Esantemi misteriosi da cause sconosciute nei bambini in età scolare, risollevano spesso la questione se possa trattarsi di malattia di Dukes e il parere della comunità scientifica è tuttora spaccato.

iStock.com/PeopleImages

Sintomi

I segni e sintomi della quarta malattia possono consistere in

associati eventualmente con i tipici sintomi da infezione virale:

L’esantema può comparire in qualunque fase della malattia, ma spesso questo avviene solo in un secondo momento; in genere è diffuso in tutto il corpo e consiste in un’eruzione maculopapulare con aree di confluenza (a livello dell’inguine e dei glutei, raramente sul viso).

Può essere urticante, vescicolare e talvolta petecchiale; anche i palmi delle mani e le piante dei piedi potrebbero essere interessati, ma in genere è particolarmente evidente a livello di inguine e glutei.

L’eruzione è più comune nel bambino che nell’adulto e scompare senza pigmentazioni o cicatrici residue nel giro di 4-5 giorni, lasciando la pelle leggermente desquamata.

Molto frequenti sono invece le forme asintomatiche, prive cioè della maggior parte dei sintomi esantema compreso.

Trasmissione

Il contagio, più frequente nei mesi primaverili ed estivi, avviene principalmente attraverso piccole goccioline di saliva. La malattia è contagiosa dal periodo di incubazione fino alla comparsa degli esantemi.

Cura

La cura prevede la somministrazione di antibiotici (perchè molti autori la ritengono legata alla produzione di esotossine ad opera dello stafilococco Aureus).

Complicanze

La scarlattinetta si risolve praticamente sempre senza ulteriori complicazioni, solo raramente si hanno strascichi a livello renale o malattie reumatiche. Spesso vengono tuttavia prescritti esami delle urine in seguito alla malattia per escludere danni renali.

Fonti e bibliografia

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, . Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
http://pills24.com.ua

https://pharmacy24.com.ua

https://cialis-viagra.com.ua