Tutte le domande e le risposte per Prostatite: sintomi, cause e cura
  1. Anonimo

    BUONGIORNO DOTTORE, DA QUALCHE MESE HO STIMOLO CONTINUO AD URINARE MA SPESSO DI URINA NE FACCIO POCA. HO QUASI 48 ANNI,. OGNI ANNO FACCIO ANALISI COMPLETE (SANGUE ED URINE COMPRESO P.S.A.) E LE UTLIME FATTE LASCORSA SETTIMANA, ANCHE CON URINOCOLTURA, MI DICONO CHE IL PSA E’ NELLA NORMA (1,2 ED IL MASSIMO E’ 4), NON HO ALCUN BATTERIO, NON FACCIO SANGUE QUANDO URINO, NEMMENO GOCCE , SECONDO LEI POTREI AVERE UN PROBLEMA ALLA VESCICA? NON CREDO SIA SOMATIZZAZIONE IN QUANTO PER QUELLA PURTROPPO SOFFRO DA SEMPRE DI COLON IRRITABILE. GRAZIE PER L’ATTENZIONE E MI BASTEREBBE ANCHE UN SOLO SUO CONSIGLIO IN MERITO (HO PAURA DI FARE UNA EVENTUALE CISTOSCOPIA, PERCHE’ UN MIO CARO PARENTE E’ SVENUTO DAL DOLORE NEL FARLA).

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se tutte le analisi sono a posto non escluderei una possibile somatizzazione, anche se in passato non ne avesse mai sofferto; il medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo

      GRAZIE INFINITAMENTE. DAL MEDICO ANDRO’ GIOVEDI’ MATTINA P.V. COMUNQUE ANCHE OGGI DOPO AVER URINATO LA MATTINA, PRIMA CHE PASSINO DUE ORE DEVO ANDARE DI NUOVO ALLA TOIELTTE E RIPETO, A VOLTE, DI URINA NE FACCIO POCA.
      GRAZIE ANCORA E SE NON LA DISTURBERO’ LE FARO’ SAPERE VENERDI’ I CONSIGLI DEL MIO MEDICO.
      BUON LAVORO E AMMIRO HI COME LEI METTE A DISPOSIZIONE LA PROPRIA PROFESSIONALITA’ E COMPETENZA SU INTERNET. RIPETO PERO’ CHE NON VOLGIO ASSOLUTAMENTE APPROFITTARNE E MI CONGRATULO NUOVAMENTE.
      CORDIALI SALUTI

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se mi tiene al corrente mi fa assolutamente piacere.

  2. Anonimo

    Grazie dottore

  3. Anonimo

    Salve dottore in genere una prostatite da enterococco trasmessa per via linfatica quanto può durare? L urologo mi ha detto che purché passi ci vuole del tempo anche un anno mi ha prospettato o magari dagli 8 ai 12 mesi e mi ha detto di bere molta acqua, come farmaci ho fatto ciproxin 1000 a rilascio modificato e bactrim di solito sono questi i farmaci più idonei oppure ci sono degli altri più idonei, mi ha detto che ci vuole tempo purché penetrano nella prostata poiché arrivano in minima quantità, mi aveva prospettato di fare test di
    Maures se faccio una spermiocoltura nn è uguale farla, ho sempre fatto spermiocoltura, lei cosa consiglia di tutto ciò che le ho detto?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Le confermo che i farmaci usati sono quelli di prima scelta, ma sui tempi non so aiutarla.

  4. Anonimo

    ma sono risolvibili? nel momento in cui si guarisce questi problemi possono andar via?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se la causa è la prostatite sì, risolta questa spariscono anche i sintomi (anche se magari serve tempo).

  5. Anonimo

    buongiorno dottore, perdoni la mia domanda che sicuramente le e’ stata posta parecchie volte: ma la prostatite puo’ creare problemi d’impotenza o sterilita’? su internet ci sono parecchie voci…che creano parecchia confusione..

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, è possibile.

  6. Anonimo

    Dottore , buongiorno io non trovo più il mio dialogo con lei

  7. Anonimo

    salve dottore ho 44 anni e volevo sapere perche’ quando faccio l’amore con mia moglie all’ inizio il mio pene e durissimo ma mentre faccio si affloscia e non ne vuole sapere piu’
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ritiene plausibile che sia un po’ di ansia da prestazione?

  8. Anonimo

    Salve, da circa un anno noto un fastidioso gocciolamento dopo la minzione, devo pulire bene faciltando l’uscita delle ultime goccie di urina. In occasione di una ecografia addominale fatta per controllare la cistifellea, il medico ha verificato anche la prostata e sull’esito dell’ eco si legge “prostata di dimensioni normali”. Io ho 48 anni, questo gocciolamento potrebbe dipendere da un ingrossamento della prostata non rilevato nell’eco? O da una irritazione/infiammazione della prostata?
    Grazie per la risposta che gentilmente vorra darmi. Saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Fatica ad iniziare ad urinare?
      Bruciore mentre urina?
      Riesce a controllare efficacemente la vescica o deve urinare troppo spesso?
      A quando risale l’ecografia?

    2. Anonimo

      Allora, l’eco risale a febbraio di quest’anno, quando gia avevo notato questo gocciolamento da qualche mese, bruciore durante la minzione no, e neppure difficoltà ad iniziare, controllo bene la vescica direi, alla notte mi posso alzare al max una volta per urinare. Durante la giornata non piu di tre, max quattro volte. Piu che altro il problema équesto gocciolamento o ulteriore fuoriuscita di urina dopo la fine della minzione come se non ci fosse un completo svuotamento o una cosa del genere. Devo cmq sicuramente effettuare una visita, cmq lei che ne pensa? Grazie di nuovo.

    3. Anonimo

      Salve grazie per la veloce risposta. Bruciore no , mai. Difficoltà ad iniziare no. Non urino piu di tre, max quattro volte al giorno, nella notte avolte mi alzo uma volta verso le quattro del mattino. Piu che altro il problema é quello descritto, oltre a questo dopo la fine della minzione se sono sotto la doccia o seduto sul wc spesso ci sono altre brevi fuoriuscite di urina che cmq se nn volessi far uscire controllerei benissimo. Coxa ne pensa? E` chiaro che dovrò fare una visita, ma il suo parere mi é molto gradito e di aiuto. L’eco risale a febbraio di quest’anno. Grazie, saluti

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non ci darei troppo peso e, anche se le consiglio comunque una conferma medica, mi limiterei a parlarne con il medico di base.

    5. Anonimo

      La ringrazio, saluti, e complimenti per l’utilissimo servizio che svolge con questo blog.

  9. Anonimo

    grazie .cordiali saluti

  10. Anonimo

    si, di quasi terzo grado a sx .ma il fastidio e a destra ,li il varicocele e davvero minimo quasi un grado ,anzi adirittura in un altra visita nn si era neanche evidenziato .dal fastidio nn sembrerebbe ,a volte parte dall addome o appena piu sotto dell appendice e si irrita a lato del testicolo .giorni fà durante una piccola corsa sono caduto nn so se puo influire.saluti

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrebbe essere un problema intestinale, di accumulo dell’aria, ma il suo medico con una visita potrà essere più preciso.