Tutte le domande e le risposte per Pressione alta: sintomi, cause, rimedi
  1. Anonimo

    buongiorno dottore, ho 37 anni, peso 85 kg e sono alto 1,85 cm, fumatore. all’incirca 5-6 anni fa , ho avuto problemi di pressione alta, la minima era sempre sopra i 90 , dopo una serie di analisi con esito negativo, la pressione e’ ritornata nei parametri. da un mesetto circa, si e’ ripresentato lo stesso problema, massima perfetta mai sopra i 125, mentre la minima varia tra gli 82 e 89, raramente arriva a 90. sono come si dice border line, secondo lei devo iniziare con il farmaco, oppure tenerla sotto controllo, cosi’ come faccio tutti i giorni, considerando che ho la macchina per misurarla in casa. dimenticavo, faccio una vita sedentaria, con poca attivita’ fisica. anticipatamente la ringrazio.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se riuscisse a perseguire almeno qualcuna delle seguenti indicazioni:

      1. Diminuire l’uso del sale e dei cibi salati,
      2. Aumentare il consumo di frutta e verdura,
      3. Praticare un moderato ma regolare esercizio fisico,
      4. Smettere o ridurre il fumo,
      5. Perdere qualche chilo,

      sono convinto che la pressione sarebbe assolutamente perfetta, diversamente con una minima a 90 ed alcuni fattori di rischio cardiovascolare (fumo sicuramente, in parte il peso, non sappiamo il colesterolo e la glicemia) potrebbe essere effettivamente da valutare la terapia farmacologica.

    2. Anonimo

      la ringrazio.

  2. Anonimo

    Buongiorno Dott., ho 52 anni 187cm e 102kg, donatore di sangue 2011 piu’ o meno con con pressione intorno a 130/75. Lo scorso dicembre quando ho fatto un intervento programmato alla spalla Acromioplastica, tre tendini riattaccati e ricostruzione parziale della cuffia. Dalle dimissioni ho notato che la pressione ha avuto un aumento 145/92. Ad un successivo controllo di pressione a meta’ gennaio ho riscontrato 148/96 ed ho iniziato a monitorizzare per tre volte al giorno con oscillazioni tra 143/89 a 154/101. Attualmente mi trovo in Norvegia e rientro a meta’ febbraio. Domando: puo’ essere una variazione di pressione dovuta all’operazione ed al relativo decorso? Devo consultare qualche medico su posto? Posso attendere al mio rientro? Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Una minima a 100 vale la pena valutarla già subito, se possibile.
      Le attuali temperature (immagino a maggior ragione in Norvegia) sicuramente peggiorano il problema.

    2. Anonimo

      Gent.mo Dott., La ringrazio per la risposta e provvedo, ma il mio dubbio rimane. Da fine 2004 ho smesso di fumare e ho incrementato il peso dai 92-95 ai 100kg in pochi mesi, e la pressione e’ rimasta la stessa 130/75 + o -. Questo innalzamento, puo’ essere dovuto alla tipologia di intervento e il decorso abbastanza dolorosino e snervante? Sua esperienza, … puo’ essere un innalzamento transitorio e dopo i tre mesi della riabilitazione rientri nei giusti parametri. Ringrazio per il tempo dedicatomi. Cordialmente.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da quanto è in Norvegia?
      L’intervento è stato effettuato lì?
      E’ stato particolarmente stressante (ogni intervento lo è, ma lo ricorda come un’esperienza che l’ha lasciato provato)?

    4. Anonimo

      Sono in Norvegia dal 30 gennaio.
      L’intervento l’ho fatto in Italia.
      Il post ricovero e’ stato un po’ doloroso ed ho fatto uso di una iniezione di Toradol ogni mattina presto per circa 20gg. Un punto non riassorbito mi ha fatto infezione. Il dolore si e’ attenuato dopo il primo spurgo, risolto in 5-7gg. Ora ho un po’ di fastidio e credo sia nei limiti della situazione.

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Effettivamente si può sperare che sia una situazione transitoria, dati gli innumerevoli fattori che potrebbero influire (stress, antinfiammatori, freddo, soggiorno in altra nazione, …), ciononostante a mio avviso è bene chiedere un parere medico perchè una minima a 100 o poco meno comincia ad essere un po’ troppo “border-line”.

    6. Anonimo

      Provvedo e Le auguro un buon fine settima. Grazie

  3. Anonimo

    SALVE DOTTORE,HO 47 ANNI PESO 1O KG IN PIU’ DEL MIO PESO FORMA,SONO IN PRE MENOPAUSA,FUMO,ANSIOSA DA MORIRE.
    MI SONO ACCORTA CHE IN CERTI MOMENTI DELLA GIORNATA ANCHE QUANDO VADO A LETTO ,MI VIENE PIZZICORE IN TESTA.
    PROVO LA PRESSIONE ED E’ SEMPRE DA 137/85.SPESSO MI FISCHIANO LE ORECCHIE.MIA MADRE SOFFRIVA DI IPERTENSIONE.
    MEGLIO FARSI VEDERE DA UN MEDICO?
    GRAZIE DELLA RISPOSTA

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La pressione è buona, ma se ritiene che quel “pizzicore” non sia solo ansia conviene cercare di capirne l’origine.

  4. Anonimo

    Salve,oggi sono andato dal dottore e ho misurato la pressione prima volta dopo tanti anni, era 180/120 il dottore non mi ha datto niente mi ha detto prima di ricontrollarla ancora per qualche giorno.Ho 44 anni come lavoro faccio l’autista peso 118 chili e sono alto 183.Cosa devo fare? Mi devo preoccupare?Le ringrazio in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi stupisce che non sia stato prescritto nulla, ma in ogni caso segua scrupolosamente quanto le suggerirà.
      Nel suo caso raggiungere il peso forma, o quantomeno perdere almeno parte dei chili in eccesso, potrebbe fare una differenza enorme.

  5. Anonimo

    Salve Dottore,
    ieri ho donato il sangue, prima di donare il medico ha riscontrato la pressione di 80 – 135 dicendomi che nei giorni successivi avrei dovuto ricontrollarla.
    Oggi alle 9 avevo una pressione di 60 – 153 e alle 18 una pressione di 90 – 140.
    Ho 38 anni faccio sport da una vita non bevo non fumo e non prendo farmaci pero soffro di ansia. Sinceramente l’unico sintomo che avverto sono gli occhi e la testa pesante, ma credo che si l’ansia.
    Dopo aver misurato le precedenti pressioni i Dottori mi hanno detto che comunque era normale non era preoccupante, lei cosa mi consiglia?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      80-135 in assenza di altri fattori di rischio mi sembra accettabile; la misurerei occasionalmente, magari in orari e condizioni sempre diverse, ma la mia sensazione è che sia tutto ancora sotto controllo.

    2. Anonimo

      E per i valori successivi alla donazione cosa mi dice?
      Grazie gentilissimo.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Che sono dovuti all’ansia che le hanno creato… 😉

  6. Anonimo

    buona sera eta 56 ansioso da morire mi piace mangiare e bere nella norma non fumo e faccio una discreta attivita fisica (7 km al giorno di camminata) PESO94 KILI alto 173cm,mi sono autodiagnosticato dopo verifiche di pressione (165\90 148 \100 155\102 )ed ecc,ipertensione.subito dal medico che ha confermato.mi ha consigliato visita cardiologica piu elettrocardiogramma,nel frattempo mi ha prescritto compresse(enapren 20mg) per 20 gg piu rilievo di pressione trascritte.sinceramente vorrei non pigliare compresse per tutta la vita,una sua opinione personale ed un consiglio.grazie per l attenzione,saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      20 milligrammi di Enapren oppure 20 Kg da perdere, a lei la scelta… 😉

      Scherzi a parte, se c’è un modo per sperare di non dover prendere compresse ogni giorno è proprio recuperare il proprio peso forma e diminuire progressivamente l’uso del sale da cucina. Non le dico di fare attività fisica perchè 7 Km al giorno sono più che sufficienti.

      Potrebbe quindi pensare di iniziare a prendere Enapren ed intanto iniziare una dieta (magari seguito da un dietologo), vedrà che la pressione migliorerà parallelamente al peso perso.

  7. Anonimo

    Buonasera dottore ho avuto il piacere di ricevere qualche suo consiglio evidenziato nei messaggi precedenti e vorrei raccontare la mia esperienza, magari può essere utile a qualcuno. Mi avevano diagnosticato come “Iperteso” e prescritto inevitabilmente un “Ace inibitore”, effettivamente la mia pressione era spesso 90-95 nella minima e 130-140 la massima. Ho mangiato per 2 mesi senza sale, perso 8 Kg e soprattutto mi sono rilassato, di fatto sono 2 settimane che la mattina ho 105/75 e la sera 110/80 quindi vorrei consigliare a tutti prima un cambiamento del proprio stile di vita e poi eventualmente l’assunzione di farmaci, che sicuramente aiutano a prevenire in questo tipo di patologie, ma sempre meglio risolvere con metodi naturali no?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La ringrazio di cuore per la testimonianza e le faccio i miei più sinceri complimenti per la forza di volontà dimostrata.

  8. Anonimo

    BUONA SERA DOTTORE O 47 O LA PRESSIONE 140 90

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ una pressione “border-line”, ossia al limite; bisognerebbe cercare di abbassarla un pochino, con un piccolo sforzo il rischio di eventi cardiovascolari sarebbe drasticamente abbattuto.

  9. Anonimo

    si puo’ avere un ictus dopo aver perso una persona cara?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non so risponderle con certezza, ma ad intuito direi solo nel caso di predisposizione del soggetto. In caso di persona sana direi di no.

  10. Anonimo

    Salve; sono abbastanza preoccupato; ho 45 anni e peso 100 Kg molto in sovrappeso; da circa 4 giorni accuso un dolore al cervelletto , subito dopo aver cenato; da premettere che bevo non eccessivamente ma circa 1 litro di vino a cena; mi misuro la pressione spesso da diversi anni, alcune volte trovo valori normali tipo 83 -130 alcune volte come stamattina ho misurato 100 -140; faccio una vita sedentaria, mi muovo solo 40 minuti al giorno; so tutti i vari aspetti dei rischi dovuti all’ipertensione;
    il problema è che non riesco a smettere di bere; come posso abbassare la pressione nel mio caso, cercando di mantenere almeno 3-4 bicchieri di vino al giorno? Saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per ridurre il consumo di alcol dovrebbe cercare di toglierne pochissimo alla volta, ma in modo costante; potrebbe anche essere a livello di mezzo bicchiere in meno ogni settimana, ma l’importante è essere costanti e rigorosi nel farlo.

      Il dolore al cervelletto potrebbe essere cervicale, ma a distanza è sempre difficile capire, conviene quindi accennarlo anche al medico.

      Per abbassare la pressione è invece necessario perdere peso.