Tutte le domande e le risposte per Pressione alta: sintomi, cause, rimedi
  1. Anonimo

    Buongiorno Dottore. Ho 42 anni, e fino all’anno scorso ho sempre avuto valori di pressione accettabili ed estremamente stabili, sui 130/83 d’inverno, mentre d’estate sui 125/80. Nonostante sia sempre stato sano come un pesce, la misuro in maniera continuativa (almeno un paio di volte al mese) dai 35 anni, visto che nella mia famiglia 3 nonni su 4 erano ipertesi. Fino ad ora, almeno per me, andava tutto bene. La scorsa primavera, alla fine di Aprile, ho riscontrato un aumento, su valori mediamente di 140/95 che si sono protratti per un periodo di circa tre settimane, fino all’arrivo del caldo, quando sono ritornati sui 125/82, stabilissimi, fino alla fine di Novembre, al che non mi sono più preoccupato. Ora, purtroppo, sono ritornati a 140/95, ma stranamente solo nell’ultima parte della giornata, in quanto al mattino sono sempre a livelli accettabili (133/85 stamattina e 140/96 stasera). Battiti sempre ok tra i 58 e i 70. Mi rendo conto che è possibile che stia emergendo la mia storia familiare di ipertensione, ma ho anche notato che in entrambi i periodi, e solo in questi, stavo (sto)usando, in maniera abbastanza massiccia, una pomata cortisonica in sede rettale. E’ possibile che sia quella all’origine del problema oppure è meglio se comincio ad indagare? Fisicamente sono magro ma sono totalmente sedentario. Grazie. Cordiali saluti. Marco

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ normale che aumentino con le temperature fredde e con l’arrivo della sera.
      Improbabile che sia il cortisone a livello rettale, a meno che non noti anche un sanguinamento elevato.

    2. Anonimo

      La ringrazio per la celere risposta. Fortunatamente non ho mai sofferto di nessun sanguinamento, neanche minimo. In ogni caso ora farò tutti gli accertamenti d’obbligo, visto che ho avuto la fortuna di cogliere l’aumento in fase iniziale. Cordiali Saluti. Marco

  2. Anonimo

    salve:vorrei chiedere un consiglio;e vero che a lungo andare la pastiglia per lipertensione puo’ fare danni irreparabili? il cardiologo mi ha consigliato bivis20 mg/5mg chelo sto prendendo da un mese.ma da oggi ho smesso di prenderlo perche mi fa dei grossi problemi di vertigini sonnolenza e concentrazione nonostante che le ho detto il lavoro che faccio.ora e da un po che mi misuro la pressione mi trovo la massima 120 e la minima tra gli 85 e 90.ho 50anni,poi ho notato quando non prendo il farmaco lavoro senza avere disturbi di virtigini e riesco a lavorare con grande concentrazione e non ho sonnolenza.ho provato anche altri farmaci ma e la stessa cosa.e da quasi 10 anni che faccio uso della pastiglia per l’ipertensione e il cardiologo mi ha riscontrato un piccolo scompenso della valvola mitrale, e anche la orta un po indurrita nellaparte inferiore,mi sembra che in parole mediche si dica (scleroaortica).secondo lei che ne dici vorrei provare con la medicina alternativa.e che non so dove poter informarmi.grazie attendo un vostro consiglio.fiorello da torino.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sconsiglio nel modo più assoluto di rivolgersi alla medicina alternativa per un problema cardiaco, è invece necessario trovare un farmaco che soddisfi le esigenze mediche e contemporaneamente non le crei problemi.
      A lungo andare prendere la pastiglia che non crea danni irreparabili, ma una pressione alta od altri scompensi cardiaci sì.

    2. Anonimo

      salve Dott:cimurro sono fiorello,ho letto il suo consiglio riguardo i miei problemi con la pressione che mi ha risposto subito ieri sera.le devo dire che subito ieri sera ho iniziato nuovamente la terapia,solamente che prendere il farmaco alla mattina che mi da dei grossi problemi sul lavoro,la prendo alla sera prima di andare a letto,e tengo controllato i valori.questa mattina era la massima 120 e la min.88. invece questa sera alle 19 dopo 9ore di guida la massima era 120 e la minima 78.che ne dice dottore cimurro se il farmaco lo prendo alla sera?la ringrazio moltissimo del del suo consiglio e della sua disponibilita che mi ha dato.fiorello da torino.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La pressione della sera è assolutamente perfetta, quella della mattina un po’ meno nella minima, ma stiamo a vedere cosa succede nei prossimi giorni.
      Non essendo a questo punto pressioni pericolose nell’immediato, consiglierei di non misurarla proprio tutti i giorni, ma magari solo 2-3 volte alla settimana, in modo che non diventi una routine troppo carica di tensione.

      Le ricordo tuttavia che sono farmacista, quindi prenda le mie parole sempre come ipotesi, perchè non posso in alcun modo sostituire il suo cardiologo.

    4. Anonimo

      la ringrazio molto del suo consiglio.fiorello da torino

  3. Anonimo

    Gentile Dr.Cimurro, sono preoccupata per mio padre. Non ha mai sofferto di pressione alta, ma alla medicina del lavoro gli hanno trovato la pressione 165/85. Dovrà sicuramente andare dal medico e farsi prescrivere degli analisi mirati per scoprire da cosa dipenda,ma intanto lei può dirmi qualcosa? Anche adesso, che è tornato dal lavoro i valori sono più o meno gli stessi, pensa che dovremmo andare al pronto soccorso?
    Grazie anticipatamente per l’attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere è una pressione che va sicuramente valutata appena possibile con il suo medico, ma non è da Pronto Soccorso.

  4. Anonimo

    Salve dottore,ho 45 anni circa due anni fa avevo la pressione alta,sono dimagrito circa 5 chili,ho diminuito il sale,faccio corsa 4 volte a settimana 20 minuti,e sono arrivato a dei valori che oscillano tra 128/87 a 132/85 la mattina, e la sera 120/80 a 125/82,in estate mi arriva anche 117/75,solo in inverno su 6 misurazione 1 mi arriva con la minima a 90,devo prendere la pasticca?cosa mi consiglia?ho fatto tutti gli esami necessari,e sono tutti negativi.Sono anche un po emotivo di mio.La saluto.Pensi che in estate ho preso il norapil da 2,5 la più bassa dose e sono collassato.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Adoro leggere testimonianze come la sua, in cui si dimostra che con sole modifiche allo stile di vita la pressione si abbassa realmente; venendo al suo problema:

      • Fuma?
      • Adesso è nel suo peso ideale?
      • Valori della glicemia?
      • Valori del colesterolo?
      • In famiglia (mamma e papà) ci sono problemi particolari (infarti, ictus, …)?
    2. Anonimo

      Infarti nessuno,glicemia ok, non fumo,peso sono 3 chilo differenza al peso forma che è 75 per la mia altezza.Il colesterolo totale 211,trigliceridi 92,hdl 36,ldl 157,mi dia un consiglio,vorrei abbassare di più i valori senza farmaci.Grazie.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso può semplicemente essere tenuta sotto controllo, i valori sono border line (ossia al limite) ma accettabili; in un’ottica di maggior prevenzione (a patto che non diventi ossessione, che sarebbe peggio ancora!) potrebbe provare a perdere ancora i 3 Kg rimasti e cercare di ridurre un pochino il colesterolo totale.
      Sono tuttavia convinto che verso la bella stagione, con l’aumentare della temperatura, i valori andranno a posto perfettamente.

  5. Anonimo

    Gentile Dottore, sono una donna di 38 anni, con 10 chili in sovrappeso, soffro di ipertensione da 3 anni, e prendo la pasticca di Zestril mg 5 tutte le mattine. Nonostante da 5 mesi mangio senza aggiunta di sale, senza pasticca non posso stare. Infatti ho provato a non prenderla,e nonostante sia piccola la pressione sale (95/150)
    allora ho pensato di iniziare a fare un pò di attività fisica, e da una settimana che faccio una camminata veloce con il tapirulan per 20 minuti, ma appena inizio sento un dolore al petto, a questo punto vorrei sapere da lei un parere se è possibile. Grazie i

  6. Anonimo

    Dottore scusi avevo dimenticato di dirle che non fumo e non amo gli alcolici, non lavoro perchè sono da un pò di tempo disoccupata e faccio la mamma a tempo pieno, ho iniziato attività fisica adesso perchè sono un pò pigra. Di nuovo grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non abbia paura di iniziare con sessioni molto leggere, sia nel passo tenuto che nella durata, per crescere poco al volta; con tutta probabilità riuscirà ad evitare la comparsa del dolore.

    2. Anonimo

      Volevo chiederle se va bene che mi alleno tutti i giorni.Grazie tante per la risposta, avevo paura che non potevo allenarmi per colpa del dolore.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non va bene, va benissimo, ma non deve sentire dolore; per questo motivo è importante aumentare ritmo e durata poco per volta.

  7. Anonimo

    Comunque sto mantenendo 20 minuti a passo veloce da una settimana, ma il dolore è costante.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il dolore inizia da subito?

    2. Anonimo

      qualche volta si

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Provi a ridurre il carico, magari inizialmente facendo 1 giorno sì ed uno no.

    4. Anonimo

      grazie lei è gentilissimo.

  8. Anonimo

    Dottore buonasera, sono un uomo di 37 anni, faccio sport da 25 anni non bevo e non fumo ovviamente, il mese scorso mi hanno rilevato in più di un occasione 140/90 ed il cardiologo mi ha subito consigliato di assumere Lacirex da 4 mg.
    io non ho mai preso un farmaco in vita mia e prima di cominciare a farlo volevo capire se con una alimentazione regolare riuscivo a rimediare, dopo 2 settimane di dieta iposodica sono riuscito a portare i valori a 115/85. Sono sicuro di soffrire di apnea notturna ed inoltre tutti gli esami sono risultati negativi, può darmi un consiglio?
    PS mentre le scrivo indosso l’holter pressorio!!! ultimo test che mi rimane da fare…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      115/85 è perfetta, se quindi riuscisse a mantenerla su questi valori ritengo che anche il cardiologo converrebbe che per ora la pastiglia può aspettare (con il passare del freddo inoltre la situazione potrebbe ulteriormente migliorare).

  9. Anonimo

    egregio dott. ho 69 anni da qualche mese, la pressione prima era nella norma, ho valori
    140/80,poi 160 /80, oggi mi sono svegliato con un pò la testa pesante, ho fatto la misurazione in farmacia ; 190/80 . non prendo nessun farmaco per adesso.
    non bevo e no fumo, peso nella norma. come mai questi sbalzi improvisi.
    gradirei un suo commento e consiglio,grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo in alcuni casi non c’è, oppure non l’abbiamo ancora scoperta, una causa ben precisa; il freddo può sicuramente influire, così come la paura di trovarla sempre più alta, ciò non toglie che una massima a 190 richieda al più presto un parere medico.

    2. Anonimo

      Dottore buonasera, le scrivo perchè ho finalmente dei dati certi rilevati ieri dall’holter pressorio, la media giornaliera corrisponde a 124.7/88.7 mentre la media notturna 115.2/77.6(ho dormito solo 3 ore). La cardiologa mi propone questa volta un Ace inibitore bifril 30mg, dice che è un farmaco leggero ma io mi sento benissimo e continuo a tentare di non dover assumere un farmaco per tutta la vita, secondo lei sono condannato?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La media è senza dubbio buona (la minima è border-line), ma sicuramente la cardiologa ha valutato l’andamento della pressione nel suo complesso.

    4. Anonimo

      La dott.ssa dice che è meglio cominciare a prenderla per prevenire una eventuale ipertrofia visto che faccio sport, ma io in realtà sono fermo da un bel pò con gli allenamenti a causa di questi ecg da sforzo con minima che varia tra 90 e 100.
      Sono molto disorientato e non riesco a capire come gestire la situazione comincio a prendere il farmaco per un pò e poi più in la lo sospendo e vedo che succede?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Può cominciare a prendere il farmaco, ma non lo sospenda a meno che la pressione non diventi troppo bassa, cosa che a mio avviso potrebbe capitare con l’alzarsi della temperatura e la ripresa degli allenamenti.

  10. Anonimo

    Buonasera avrei 2 cose da chiederle….allora se misuro l pressione da distesa va bene lo stesso?? E’ la stessa cosa che da seduti?? Poi se ho la minima a 87 è troppo alta?? Però preciso che mi capita specie quando sono più stnca del solito a volte anche 90 ma ripeto poche volte, mentre la massima rimane sotto i 130……… di solito misura 77/118…Grazie x la disponibilità

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, da distesa potrebbe essere leggermente diversa.
      87 di minima è proprio al limite, sarebbe auspicabile che fosse più bassa.
      Bene la massima sotto i 130.
      77/118 è perfetta.