Tutte le domande e le risposte per Pressione alta: sintomi, cause, rimedi
  1. Anonimo

    dottore ho pressione alta – dal 1° maggio sto in terapia con lobidiur 5 mg 12 5 mg + la sera assumo mezza cp di cardura da mg4 ma e sempre alta -dal 13/09/12 assumo Lobidiur 5 Mg/25 e + una cp di cardura da4
    ma stamattina era 149/91 cosa devo fare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Domani lo segnali al medico.

  2. Anonimo

    buona sera dottore, soffro da alcuni anni di ipertensione ; all’ultimo controllo il cardiologo mi ha prescritto il sequacor perchè oltre all ‘ipertensione c’è la tachicardia da tenere sotto controllo . Il mio problema è che prendendo il farmaco e portando i valori nella norma (anche i battiti sono sotto gli 80 ) io mi sento strana , è come se fossi debole e la testa fluttuasse in una bolla di sapone , paradossalmente sto meglio quando ho la pressione un po’ altina e pulsazioni un po’ accelerate ! da cosa pu0′ dipendere ? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La pressione a che valori scende?
      Questa sensazione è iniziata solo da quando ha cominciato Sequacor?
      Da quanti giorni esattamente?

    2. Anonimo

      scende a valori normali (130 -80 ) e battiti intorno a 60 . sto prendendo Sequacor da 5 giorni , prima prendevo Nebilox . prendo la pastiglia da 2.5 al mattino , dovrei forse prenderla alla sera ? la sensazione “strana ” mi è capitata domenica per tutto il giorno ma ero fuori citta’ e non ho potuto misurarla se non fino a sera rientrata a casa . In serata stavo un po’ meglio e i valori erano giusti . Ho pensato che forse dopo l’assunzione si fosse abbassata troppo..aggiungo anche che in questo periodo sono molto stressata e preoccupata

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Prima di fare modifiche proverei ad aspettare qualche giorno; se proprio non si sentisse bene valuti con il cardiologo di spostare/modificare l’assunzione.

  3. Anonimo

    salve i valori si possono ritenere normali? 135 la max 60 la min

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se si riuscisse ad abbassare un po’ la massima, data la minima bassa, sarebbe preferibile (se proprio dovessimo cercare un difetto).

  4. Anonimo

    SOFFRO DI IERTENSIONE PERO’ E’ SOTTO CONTROLLO PER VIA DEL LOBIVON E ZOPRANOL. PURTROPPO STO ACCUSANDO SBANDAMENTI CHE NON MI DANNO TREGUA PERCHE’ LI HO DA MESI E ALCUNE VOLTE COME QUESTA MATTINA HO AVUTO UN CAPOGIRO E SONO RIMASTA CON IL TREMOLIO, SENSAZIONE DI VOMITO E ANCHE DIARREA, COSA PUO’ ESSERE? AL BISOGNO HO PENSATO ALLE CERVICALI E HO PRESO TORECAN SUPPOSTE. MI RISPONDA SUBITO. GRAZIE

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La pressione attualmente che valori ha?

    2. Anonimo

      LA PRESSIONE E’ INTORNO AI 115/55

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La minima è molto bassa; questa mattina Torecan ha dato sollievo?

  5. Anonimo

    Salve Dottore,
    mio marito soffre di ipertensione e gli è stata prescitta la pastiglia. Purtroppo però dei 3 tipi provati nessuno ha dato un buon risultato anzi l’ultima provata (Bivis 40mg+5) non ha abbassato la pressione ma rispetto alle ultime misurazioni si è alzata. Siamo in media sui 147-104.
    E’ da una settimana che assume Bivis, i risultati dovrebbero vedersi subito o meglio attendeere un paio di settimane?
    Siamo un pò preoccupati..
    Grazie
    Saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dopo 7 giorni mi sarei aspettato miglioramenti.

  6. Anonimo

    Gentile dottore, non pensa che questa “mania” di portare tutta la gente a 120/70 standard sia quanto mai… come dire… assurda? Nessuno spiega per quale motivo una persona alta due metri e del peso di 97 kg deva avere la stessa pressione di una persona alta 1,50 e del peso di 45 kg. Inizia a dare ragione al sig. Ledico. Insomma, non si va alla ricerca del perché uno ha la pressione alta, ma sembra proprio che la parola magica sia “pastigliette”. Anch’io le prendevo e le controindicazioni e i sintomi erano allucinanti e tutti descritti qui. Questo “provare” che se una pastiglia non va si va a cambiarla con l’altra… insomma, non le pare la prova che “nel pastigliame” qualcosa non funziona? Effettivamente quanto Ledico scrive ha del vero. 120/70 lo hanno deciso le case farmaceutiche e non i medici. E prova ne è che c’è gente spaventata che le scrive perché ha la pressione max a 135 che è più che normale stand anche a molti medici da me consultati… In ogni caso le pastiglie “danno” informazioni sbagliate al corpo, il quale non sa come reagire alle sollecitazioni (tempo, spavento, emozioni) cercando sempre di portare la pressione ad uno standard uguale per tutti. Non le pare, dottore, che la medicina e le case farmaceutiche stiano esagerando? Per inciso, mi sono rivolto ad un suo collega, anche erborista, e la pressione da 185/95 di media è scesa a 135-150 la max a 77-81 la minima. E’ bastata una cura di magnesio pidolato (grazie a Ledico per il suggerimento preso con il mio medico), potassio, succo di mela limpido (ebbene si abbassa la pressione) e gocce di tiglio. Pastigliame addio. Ora sto perdendo anche dei chiletti ovvio e per mia tranquillità, via sale e limitazione di alimenti pericolosi, ma non poi più di tanto. Certo non mangio cervella e agnello ogni giorno. Ma se penso all’inferno passato con le pastiglie: giramenti di testa, ansia, battiti da 70 a 45, disorientamento temporale, confusione… a oggi… mi viene proprio da dire che la scienza” quella del talidomide” per dirla chiara, non vuole vedere oltre il suo naso. E ritorno pure sull’argomento sollevato da Ledico sulla pressione, al contrario bassa. E’ vero, ora vogliono portare quelli che hanno la pressione, per esempio, 60/100 a a 70/120… pastigliette all’incontrario. E nessun medico “pastigliaro” mi passi il termine, dice che molte volte la pressione alta dipende dalla postura, dalla pressione sul nervo vago, da squilibri alimentari ed intolleranze. La parola magica sembra prorpio e solamente una: “pastigliette”. Grazie per l’ospitalità.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido solo in parte quanto scrive, ma ascolto sempre volentieri opinioni diverse dalle mie perchè sono il modo migliore per rimettersi in gioco continuamente. Mi permetto solo di precisare alcuni aspetti:

      1. La pressione ideale non la decidono le aziende farmaceutiche, ma è emerge da studi scientifici che mettono in relazione pressione arteriosa e rischio di eventi avversi. La stessa OMS consiglia questi valori.
      2. Una persona senza ulteriori fattori di rischio potrà tranquillamente vivere, e nessun medico sosterrebbe il contrario, con una pressione leggermente superiore ai 120/80; all’aumentare dei fattori di rischio il consiglio sulla pressione diventerebbe invece più stringente.
      3. Nessun medico consiglierà mai una pastiglia a chi soffre di pressione bassa se questa non accusa disturbi, ma molto spesso una pressione troppo bassa è invece associata a giramenti di testa e stanchezza cronica.
      4. Verissimo che spesso non si va alla ricerca della causa della pressione alta, ma non si faccia ingannare da alcune mode prive di fondamento scientifico (come le intolleranze alimentari).

      In conclusione non è possibile negare che le aziende farmaceutiche facciano il possibile per arricchirsi, ma tra queste ed il negazionismo ad ogni costo tanto di moda in questo periodo ci sono ancora fortunatamente molti bravi medici che sono in grado di pensare e valutare le situazioni “ad personam” ed applicare quanto emerge dai progressi della medicina anche e sopratutto in ottica prevenzione.

  7. Anonimo

    Salve dottore ho 34 anni compiuti a giugno, premetto che sono uno sportivo a molti anni, 12 per l’esattezza con attivà alquanto metodiche 3 volte palestra e dalle 2/ 3 volte la corsa.
    Ho notato che verso la fine di agosto avevo una pressione di 140 su 90, dopo alcune ore ho rimisuaro la pressione e risultava simile alla precedente. Alcunigiorni dopo i valuri sono rientratinella norma.
    Iri mi è capitata una cosa strana, mentre ero sdraiato ho percepito alcini acufeni all’orecchio destro, dopodichè tutta la giornata, compreso stamani, l’orecchio è come se non sentissi bene, è come se un grosso rumore mi ha fatto abbasare l’udito (non di molto), inoltre se ad esempio cade una cosa a terra è come se midesse fastidio per alcuni secondo all’udito destro.
    Oggi mi sono misusato la pressione e ho un altra volta 140 su 90.

    Secondo lei possono avere qualche correlazione?
    Saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non credo che le due situazioni possano essere correlate, una pressione di 140/90, benchè non ottimale, dovrebbe essere del tutto asintomatica.

    2. Anonimo

      Volevo fare un aggiunta, sofro di tachicardia forse dovuto allo sport…
      in ogni modo cercherò di monitorare la pressione quanto osso e le farò sapere!

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Più che altro lo faccia sapere al medico… 😉

  8. Anonimo

    Buongiorno. Premesso che mangio molta verdura, frutta, sale praticamente 0, niente grassi e cibi pericolosi (vabbé qualche volta…), bevo molti liquidi, non ho mai fumato, non ho il diabete, non bevo alcolici, vino si e no due bicchieri una volta al mese… l’elettrocardigramma è a posto, battiti dai 58 ai 64 di media. Quando mi agito arrivano a 72…
    Ho la pressione minima 77/81 ma la massima sta da 144 a 151. E non c’è verso di far abbassare la massima. Premetto che sono ansioso e la prima misurazione è sempre sballata nella massima… però dopo rientra nella norma dei 150… Però a volte arriva anche a 135 se non meno. Insomma non capisco. Ad istinto pare legata alla mia forte emotività. Sono sopvrappeso, 103 kg per 1,83 e sono a dieta perdendo peso poco alla volta. (ero 125…). Purtroppo mi muovo poco… lei cosa ne pensa? Ho 54 anni.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Continuare a perdere peso aiuterebbe sicuramente, ma è anche possibile che la massima alta sia legata all’ansia.

    2. Anonimo

      Grazie per la risposta. La disturbo ancora un attimo. Oggi l’ho provata in più situazioni. Addirittura era 130/83… poi la successiva 168/77… penso abbia ragione lei… ho l’ansia da prestazione da misuratore di pressione… Comunque con la dieta e senza eccessi alimentari la minima è stabilmente sugli 80 o sotto di qualche punto… aspettiamo a vedere se la massima si stabilizza… Grazie e buona giornata.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono d’accordo, aspettiamo e vediamo cosa succede, ma le raccomando di non misurarla troppo spesso.

  9. Anonimo

    ho invertito la pillola ipertensiva quella della sera l’ho presa la mattina

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senta il medico, ma in linea di massima le consiglierà di continuare regolarmente come se non fosse successo nulla.

  10. Anonimo

    durante una visita di controllo da un endocrinologo (mi è stata asportata totalmente la tiroide 7 anni fa) la pressione risultava la massima 165 la minima 85 sono alta 161cm peso 54 kg il medico ha detto di tenerla sotto controllo. Devo comunque preoccuparmi,ho 55 anni faccio ginnastica settimanale. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      165 è proprio un po’ troppo, lo segnali al medico di base.