Tutte le domande e le risposte per Pressione alta: sintomi, cause, rimedi
  1. Anonimo

    Salve , circa due mesi fa mi sentii male. Misuro la pressione più volte a riposo, 200/110, attimi di paura corsa in ospedale elettrocardiogramma ok esami sangue ok , il mio cardiologo mi consiglia olpress da 20 mg una al giorno, adesso mattina valori 118/65 pomeriggio 139/70 sera 125/69 . Premetto che ho 41 anni sportivo pratico nuoto tre volte settimana da circa cinque anni vita corretta e non fumo da 6 anni , c’e’ una lunga. Storks in famiglia. Di eredita per pressione Alta. Vorrei una Vosges grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Direi che la prescrizione ha sortito l’effetto sperato; difficilmente potrà interromperla, ma i valori attuali sono molto buoni.

  2. Anonimo

    ho 56 anni ela pressione 100-140 grazie delle vostre pagine
    saluti

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ne parli con il suo medico, è importante abbassare sopratutto la minima.

  3. Anonimo

    Grazie dottore per i consigli, alla fine pensavo e qualche medico mi aveva detto che poteva centrare la pressione alta avendo avuto la malattia di lime nel 2005, potrebbe essere ?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non conosco in modo sufficiente la malattia per poter giudicare, ma avendo implicazioni neurologiche è senza dubbio un’ipotesi plausibile.

  4. Anonimo

    buon giorno , ho 46 anni h 1,90 92 kg dopo un infezione nel 2005 (borreliosi da una zecca)e tre anni per riprendermi da problemi neurologici provocati dalla lyme (stanchezza infinita dolori muscolari rigidita’ del collo ecc ecc )la mia pressione dopo infiniti esami da essere stufi, rimane costante, al mattino e alla sera 135 140/ 90 95 battiti 58/63 Genitori non soffrono di pressione alta ,io sto bene non fumo, corro alleno, una squadra di allievi di calcio, il mio medico mi dice di stare tranquillo e non saprebbe piu’ cosa farmi fare .Ha consigli………sto tranquillo. cordiali saluti

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ha già provato a diminuire in modo sensibile l’uso del sale durante i pasti (all’inizio è difficile abituarsi, ma garantisco che dopo qualche tempo ci si abitua)?
      Al momento non assume alcun farmaco?
      Sono in ogni caso piuttosto convinto che, se riuscisse a perdere una decina di chili o poco meno, la pressione andrebbe a posto.

    2. Anonimo

      Grazie per la risposta……….colesterolo trigl glicem ecc ecc sono ok a secondo dei medici…………….Sinceramente mangio salato salumi ( anche cavolate ) e un po’ di pancetta c e’…..ma tanto dico che i valori sono a posto…….ancora saluti

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Provi a mettere qualche attenzione in più nella dieta, potrebbe avere piacevoli sorprese indipendentemente dai valori ematici, che per esempio non possono rilevare l’effetto sulla pressione del sale.

  5. Anonimo

    volevo sapere se si soffre di pressione alta per causa di stress è giusto prendere un antipertensivo? o è meglio controllare lo stress? grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se si riesce a controllare lo stress è ovviamente preferibile, ma non sempre è così semplice; quando non è possibile si deve ricorrere ai farmaci.

  6. Anonimo

    ho 51 anni, non sono sovrappeso, non fumo e sono in terapia per la diastolica (uniprill), dai 95 ai 100, ultimamente registro poca differenza tra i valori della sistolica e diastolica, mi devo preoccupare (es. 115-93)?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sarebbe preferibile riuscire a portare la minima sotto i 90, in questo anche la differenziale sarebbe più corretta. Non è comunque una pressione che spaventa, sopratutto sul breve periodo.

  7. Anonimo

    Buona sera, ho 44 anni e già da un anno sto monitorando la pressione perchè tendenzialmente alta (85/145) in attesa di verificare se con un cambio di stile di vita riuscirò ad evitare la terapia. Da qualche mese però, durante le mestruaioni, nella settimana in cui interrompo la pillola, accuso mal di testa e registro valori di pressione minima anche oltre i 115, mentre la max oscilla tra 120 e 150. Il battito cardiaco è accelerato (oltre 100) anche se non lo avverto. Ho la pancia molto tesa tanto, a volte, da non riuscire a stare dritta. Dopo quache giorno torna tutto nella normalità con valori alti ma abbastanza costanti e battito cardiaco intorno ai 90. Le analisi prescritte dal cardiologo sono tutte ok a parte il colestero totale 241 (col. HDL 75 – trigl. 123). Assumo la pillola per tenere a bada un endometriosi ormai già da 5 anni (dopo 2 gravidanze), faccio una vita sedentaria e ho qualche kg. di troppo (5/6), Per il resto non bevo, non ho mai fumato e mangio pochissimo sale. Dovrò necessariamente sospendere la pillola? Non potrebbe succedere che appena la sospendo la situazione che adesso si verifica in quella settimana diventi costante ?
    Grazie per la risposta

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Che pillola assume? L’innalzamento della pressione si verifica fin dal primo giorno di sospensione della pillola?

    2. Anonimo

      Prendo Ginoden ma sinceramente non ho fatto caso se gli scompensi cominciano dal primo giorno di sospensione. Sinora ho notato che la pressione minima è alta quando il cliclo è già arrivato, 5 gg. dopo ca. dalla sospensione.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Chiedevo della pillola perchè da qualche anno è uscita una nuova formulazione (Yaz) la cui pausa è di soli 4 giorni per ridurre al minimo le variazioni ormonali, ma è da valutare con il suo ginecologo se sia una scelta praticabile e ragionevole nel suo caso (Yaz è molto più leggera, quindi non necessariamente adatta a lei).

  8. Anonimo

    Salve.Ho 45 e anni 2 anni fa, casualmente,in farmacia, ho scoperto di soffrire di pressione alta ; la farmacista era incredula, me l’ha misurata 3 volte e tra la seconda e terza ha testato la macchina su di sé; nell’ultima misurazione avevo 223 /112 (ancora lo ricordo).
    Ho iniziato la cura cambiando diversi farmaci fino ad quello attuale che sembra funzionare ma a volte ho ancora problemi.Quando capita ciò, mi ritrovo a volte con la pressione altissima (intorno ai 200/100) e a volte bassissima (intorno ai 100/70).
    Da cosa può dipendere ?
    Il peso è ottimale, non soffro di nessuna patologia, faccio movimento, non sono ansiosa e mangio in modo sano con pochissimo sale, l’unica pecca: 10 sigarette al giorno.
    Ci sono altri esami che posso fare e/o comportamenti da adottare ?
    O devo imparare a conviverci?
    Vi ringrazio.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo si rilevano talvolta alcuni casi di pressione come la sua, che sono davvero difficili da trattare; immagino che l’holter per 24h sia già stato prescritto, giusto?

  9. Anonimo

    Buon giorno, sono un ragazzo di 27 anni ed in genere ogni qualvolta che mi è stata misurata la pressione (ad esempio quando ho donato il sangue o in caso di visite mediche occasionali) i valori rilevati erano sempre compresi tra i 120 ed i 130 per la sistolica e tra i 70 e gli 80 per la diastolica. Ultimamente soffro un pò di ansia per via di alcuni problemi e più volte in questo periodo ho provato a misurare la pressione perché temevo che la mia ansia potesse innalzarla. Ma con stupore ho notato che la mia pressione è risultata insolitamente bassa! stamattina ad esempio era 98/58. avverto inoltre un pò di mal di testa e anche un pò di fatica a respirare. è un segnale preoccupante? nel frattempo che non vado dal medico, c’è qualcosa che potrei fare? premetto che non fumo e non bevo alcolici (a parte un bicchiere di vino alla sera).

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      I sintomi sono probabilmente legati proprio alla pressione, che è tendente al basso; proverei ad assumere sali minerali, mentre il caffè (che aiuta ad alzare la pressione) lo eviterei per non peggiorare lo stato d’ansia.

  10. Anonimo

    salve ho 24 anni sono alto 1.95 e peso 130 kg la mia pressione di solito è 140/80 cosa devo pare grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La pressione non è malvagia, ma dimagrendo ora eviterà problemi in futuro oltre che di pressione anche di colesterolo, glicemia, colesterolemia, …
      Tutti questi fattori sono determinanti per una diminuzione del rischio di complicazioni e di eventi cardiovascolari (ictus ed infarti).

  11. Anonimo

    Buon giorno, mia madre ha 62 anni e tutta una serie di problemi tra i quali talassemia, glaucoma,ipotiroidismo con asportazione della tiroide, menopausa a 42 dopo l’asportazione di utero e ovaie e ovviamente ipertensione aggravata dal fatto che minima a massima sono spesso vicine. E’ in cura da anni ma ieri, le suppone che la causa sia un caffè che di solito non beve mai e ieri ha deciso di bere, ha iniziato a salere e nel giro di mezz’ora era 190/101 con le pulsazioni a 100. ha preso 10 gocce di en che aveva in casa ma non hanno avuto effetto. Dopodichè ha preso la sua solita pastiglia ma ancora niente. Si trovava vicino ad un punto mobile dell croce blu l’hanno visitata e fatto una puntura, dopo un ora l’hanno mandata a casa con 140/90. e’ passata una notte e ancora non è a posto si sente stanca con affanno e con giramenti di testa. Sarà l’effetto di tutti questi medicinali presi nell’arco di poche ore? E’ possibile che un caffè possa creare tanto danno? Adesso come si deve muovere mia madre? Forse la suo terapia non va più bene? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sicuramente non è stato (solo) il caffè, leggendo che assume l’En sono convinto che la componente ansiosa sia stata determinante, anche se sicuramente esiste un problema di pressione.
      Se la pressione rimane sui 140-90 proverei, magari dietro conferma del suo medico, ad aspettare qualche giorno per ritrovare un po’ di tranquillità e fare le dovute valutazioni senza l’agitazione e la paura del momento.

  12. Anonimo

    Salve,
    mia suocera ha 53 anni e da un paio di anni soffre con la pressione alta, nei momenti più svariati della giornata la pressione improvvisamente sale fino ad arrivare anche in alcuni casi 197massima 100 minima.
    Da 1 anno ha smesso di fumare è in sovrapeso, soffre anche di attacchi di ansia.
    Ha provato diverse cure ma il problema persiste.
    Cosa può consigliare

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Recuperare il peso forma farebbe miracoli, e non è un eufemismo, anche se probabilmente i picchi pressori (quando la pressione si alza) possono essere dovuti all’ansia, che va quindi affrontata in modo incisivo.

  13. Anonimo

    quest’estate mi sono accorto di avere la pressione massima a 156 e la minima a 59. potrebbe essere anche il gran caldo?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il caldo è probabilmente responsabile della minima molto bassa, ma una alta a 156 (a maggior ragione considerando la differenza tra le 2) è sicuramente da trattare.

  14. Anonimo

    Salve, mio padre è andato a ritirare le ricette dal medico di famiglia e gli ha misurato la pressione. Soffre di ipertensione e mio nonno è venuto a mancare con un infarto di punto in bianco. Prende già delle pasticchette durante la giornata ma quando il medico ha letto i valori della pressione non ha neanche voluto dirglieli per quanto fossero alti ed ho paura. Cosa possiamo fare? Grazie…
    Complimenti al sito!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Immagino che dopo aver misurato la pressione il medico si sia regolato di conseguenza nella prescrizione dei farmaci, quindi ora non resta che seguire scrupolosamente quanto prescritto e verificare nuovamente la pressione passati 3-4 giorni dall’inizio della nuova terapia.
      Come sempre vale la pena agire, se ancora non lo stesse facendo, sullo stile di vita:
      1. Diminuire la quantità di sale usato,
      2. Perdere peso se si è in sovrappeso,
      3. Praticare un moderato ma regolare esercizio fisico,
      4. Mangiare in modo sano ed equilibrato,
      5. Eliminare per quanto possibile le fonti di stress.

    2. Anonimo

      Grazie Admin… Complimenti al sito… Ti aggiornerò su eventuali miglioramenti…

  15. Anonimo

    salve, sono un ragazzo di 15 anni, più o meno da una settimana sono soggetto a giramenti di testa. HO quindi misurando la pressione , ed è risultata molto alta: 150-90. la sto misurando periodicamente più volte al giorno e la massima varia tra i 155 e i 135 mmhg, mentre la minima tra i 90 e i 75 mmhg. Sono in sovrappeso, 90kg e 1,80m di altezza.
    sono molto preoccupato, e non so nemmeno cosa voglio chiederle nel dettaglio. la prego di chiarirmi quali potrebbero essere le cause, le conseguenze e di che grado di gravità stiamo parlando. La ringrazio immensamente già in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il peso ha una sua influenza, ma probabilmente non tale da giustificare una pressione a 155; non corre pericoli immediati, ma è una situazione che va gestita con il medico per non rischiare danni a lungo termine.
      Dell’apparecchio è sicuro di un corretto funzionamento? Ha già provato a misurarla con strumenti diversi?

    2. Anonimo

      sì, e purtroppo la situazione è la medesima. Secondo lei quali potrebbero essere le cause principali escludendo il peso?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Difficile fare ipotesi: assume farmaci? è ansioso? ci sono casi di pressione alta in casa?

  16. Anonimo

    Salve. Vorrei chiedere un consiglio. mio padre da qualche mese ha la pressione che oscilla tra 130/145 85/95 a volte superando anche di poco questi valori. Ha 75 anni e un rene atrofizzato, a febbraio è stato operato all’unico rene sano per via di calcoli che continuano a formarsi, per cui non vuole prendere la pillola per la pressione perchè dice che l’unica volta che l’ha presa le ha causato problemi al rene sano. Sono molto preoccupata, mi chiedo, quanto puo’essere pericoloso mantenere a lungo questi valori? Ci sono farmaci che hanno minori effetti collaterali sui reni o farmaci omeopatici che possano sostituirvi?
    Grazie per l’attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Premesso che a mio avviso è assolutamente possibile trovare farmaci antipertensivi adatti al caso in esame, ricordo che la pressione alta può causare anche danni proprio ai reni; bisogna premettere che i valori rilevati, benchè sicuramente meritevoli di attenzione, non sono così elevati da provocare danni sul breve periodo, ma è sicuramente una pressione che deve essere abbassata.
      Non credo all’omeopatia, mentre potrebbe provare integratori a base di aglio (per esempio kwai) o di olivo (per esempio olivis); fondamentale è poi agire, se ancora non lo stesse facendo, sullo stile di vita:

      • Ridurre drasticamente l’uso del sale da cucina
      • Aumentare il consumo di frutta e verdura
      • Praticare una moderata ma regolare attività fisica
      • Raggiungere il peso forma, o comunque dimagrire, nel caso di sovrappeso
  17. Anonimo

    Salve,

    sono un ragazzo di 21 anni e spesso soffro di palpitazioni (io le sento alla gola, non so se è normale), anche a riposo o sotto lieve sforzo. La massima è 140, la minima 77.
    Fumo da due anni e vorrei smettere, su questo mi impegnerò. Secondo lei, oltre alla dieta dash ed allo stop al fumo, devo ricorrere al medico? Ps è normale sentire le palpitazioni alla gola, come se qualcuno mi premesse sul pomo d’adamo?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Soffre di ansia od attacchi di panico? Ha mai sofferto di problemi di stomaco come bruciore?

    2. Anonimo

      niente attacchi di panico o ansia, se non in situazioni che non possono prevedere diversamente, ma bruciore allo stomaco spesso

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Possibile ernia iatale e/o reflusso gastroesofageo; sembra strano, ma questi disturbi possono causare il fenomeno che avverte.

  18. Anonimo

    Ho 43 anni, da circa 2 anni ho iniziato ad avere problemi di pressione. Spesso la minima era tra i 90 e i 100 e la massima tra i 130 e i 150. Dopo varie visite dal mio medico e terapie omeopatiche sono andato ad un centro per l’ipertensione in ospedale e mi hanno dato una terapia settembre 2010. Ho iniziato la terapia, fino a maggio 2011 era quasi stabile 130/90 con qualche picco, ora però la pressione continua dopo un’anno circa a fare su è giè passo dai 150/110 a 100/80. Il caldo mi ha fatto perdere l’equilibrio che si era appena creato durante l’inverno. Ho notato che quando la differenza tra la minima è la massima si abbassa intorno ai 20 mmHg ho un senso di stanchezza e mancanza di forza alle gambe. Quando la differenza è normale ossia intorno ai 40/50 mmhg non ho sintomi sia se bassa sia se alta. Ho chiesto al mio medico e da settembre mi cambierà la terapia che al momento non ha diuretici. Sono alto 172 e peso 73 kg, non fumo più e cmq fumavo poco, bevo poco, mangio con poco sale, faccio movimento. Genitori ipertesin terapia entrambi intorno ai 50 anni. Sono un poco stressato perchè dormo poco e male da circa un’anno (causa separazione) e perchè ho l’impressione di svegliarmi da solo per il mio stesso russare. Cosa posso fare per evitare qesti sbalzi?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo l’unica strada è a mio parere la riformulazione della terapia; potrebbe essere interessante provare a valutare di trattare anche lo stress, che in alcuni casi è il motivo degli sbalzi di pressione verso l’alto.
      Si potrebbe infine valutare, con il suo medico o con uno specialista, l’esame della pressione con l’holter per 24 ore, in modo da avere un quadro più chiaro dell’andamento della pressione.
      E’ infine prevedibile che il caldo richieda un aggiustamento terapeutico (il caldo abbassa la pressione) e che quando la pressione differenziale (differenza tra massima e minima) diventa piccola lei accusi stanchezza (sopratutto nel caso di massima intorno ai 100 o meno).

  19. Anonimo

    Salve! Il mio ragazzo soffre di pressione alta, per l’appunto ho tutti i sintomi elencati ( mal di testa, sangue dal naso). Suo padre è stato ricoverato due volte x ictus..
    La notte mentre dorme oltretutto ha un respiro “soffocato”, come se non riuscisse a prendere aria.
    Mi hanno detto di fargli mangiare l aglio a quantità.. Sarà vero? Cosa posso fare?

    1. Anonimo

      Inoltre non prende nessun tipo di farmaco.

    2. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      L’aglio aiuta, ma manca un’informazione fondamentale, quanto ha di pressione a riposo?

  20. Anonimo

    ciao a tt vorrei porre una domanda ,il mio fidanzato ieri mattina gli tremavano le mani ,subito prima mi ha dettogli era salita l’ansia,ha sempre la minima bassa ,molti anni fa ha avuto un blocco renale ,che significano questi segni mi devo preoccuapre??

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In genere soffre di ansia?

  21. Anonimo

    salve…mi chiamo genny e sono un pò preoccupata per mia mamma…sabato è stata dimessa dall’ospedale in cui è stata operata per mettere un catetere peridurale cervicale..quando l’hanno mandata a casa le hanno detto di controllare la pressione, la temperatura e i battiti cardiaci..ieri quando sono andata a misurarla aveva la minima a 108…oggi non essendo sicura che la macchinetta a polso funzionasse bene siamo andate in farmacia…e li la prima volta aveva la minima a 102, la seconda a 96…e la terza volta a 85…quando siamo tornate a casa glie l’ho rimisurata e segnava 113…sono un pò preoccupata mi mamma non ha mai sofferto di pressione alta…a cosa può essere dovuta?? lo stress, le medicine, possono contribuire a questo rialzo??? grazie mille.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Lo stress sicuramente influisce, ma segnalo che i misuratori da polso sono meno precisi di quelli tradizionali, quindi è necessario verificare che il problema non sia semplicemente nello strumento.

  22. Anonimo

    Salve, sono un ragazzo di 21 anni (quasi 22) soffro di pressione alta da un paio di anni, una sera mi sentii malissimo, giramenti di testa e battito cardiaco forte, corsi al pronto soccorso, mi misurarono la pressione ed era 140/100 circa (non ricordo di preciso, comunque era alta mi dissero) e mi diedero delle gocce per farla abbassare..ora leggendo quest’articolo ci sono molte cose che coincidono, tipo mal di testa e il naso che sanguina qualche volta (l’ultima volta proprio iera mattina all’improvviso appena sveglio)..ora le chiedo: cosa devo fare?devo preoccuparmi per l’età che ho?
    Grazie in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Assume farmaci per la pressione alta? La misura regolarmente? Che valori rileva? E’ costante o subisce dei picchi, magari per cause ansiose?

    2. Anonimo

      il medico mi diede delle compresse dicendo che era lo stress, ma ogni volta che la misuro risulta sempre (anche se di poco) alta, sui 130/90 di media.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Una pressione così a mio avviso non è assolutamente preoccupante per l’immediato, ma vale sicuramente la pena capirne l’origine (stress, ansia od altro) e cercare di limitarla verso gli 80/120.

  23. Anonimo

    Buongiorno,
    e’ da circa un anno (ho 40 anni) che ho la pressione minima alta. Mentre prima ero sempre su valori 120/75 130/80, adesso sono costantemente da 115/130 max e 85/95 min. Le pulsazioni, essendo sportivo, sono sempre tra 50/60 bt min.
    Colestrerolo 170 Trigliceridi 65 Glicemia 102 La dieta e’ gia’ priva di sale, un bicchiere di vino rosso a pasto. Consigli???
    Ringrazio anticipatamente, grazie del Vs prezioso lavoro

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Tra tutti i valori riportati quello che mi salta maggiormente all’occhio è la glicemia; la pressione è sicuramente da tenere sotto controllo, ma finchè “balla” tra gli 85 ed i 95 a mio avviso è ancora accettabile.

    2. Anonimo

      Grazie mille della tua risposta, effettivamente la glicemia e’ quasi al limite, anche se ho provato per un periodo a non mangiare tanta pasta e pane e dolci ed e’ scesa ad 87…ma poi son tornato a qualche dolce in piu’…potendo permettermelo…sono alto 1,80 e peso 73 kg…allora concordi che non e’ ancora da intraprendere una cura farmacologica? almeno..il mio Doctor così dice…io poi sono un tipo molto ansioso pero’ sapevo che l’ansia alza la Max, non la minima…
      Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      L’ansia incide in modo rilevante anche sulla minima, quindi la causa è probabilmente questa.
      Qualche dolce in meno a mio avviso è meglio… 😉

    4. Anonimo

      grazie, un ultima cosa, senza usare farmaci ma magari “cose” piu’ blande, contro la pressione alta mi vengono suggeriti biancospino, aglio, tiglio…c’e’ qualcosa che puo’ andare meglio di altre senza ricorrere ai farmaci ipertensivi? Buona Notte

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Biancospino e tiglio agiscono sull’ansia, mentre l’aglio agisce sulla pressione in sè; in alternativa si usano anche talvolta rimedi a base di olive.

  24. Anonimo

    ho 67 anni la mia pressione e al mattino 140 x 75 alla sera 140 x 75 lo controllata x 2 settimane. devo andare dal dottore ? salutti e grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La minima è perfetta, la massima sarebbe preferibile fosse un po’ più bassa; la valutazione del rischio dipende anche molto dalla presenza di altri fattori di rischio (colesterolo, glicemia, peso, presenza di altre malattie, …).
      Da un punto di vista molto generale consiglierei quindi di accennarlo al suo medico, anche se non è necessario farlo con assoluta urgenza; non corre sicuramente rischi dall’oggi al domani, ma vale senza dubbio la pena sentire il parere di un medico che possa valutarlo in un contesto più ampio.

  25. Anonimo

    ottima pagina web!!!!!!!!!!!!! descrizioni approfondite,accurate le varie opzioni,ottimi consigli, insomma tutto molto interessante ed esauriente!!!!!!!!!!

  26. Anonimo

    Carrissimo,
    sono un ragazzo di 32 anni, da quando ho smesso di fumare la mia pressione è quasi sempre alta. 140\95 anche piu a volte. oltre ad attività fisica che cosa mi consiglia?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il primo intervento è sempre diminuire drasticamente, fino quasi ad eliminarlo, il sale; attenzione alla dieta in generale e, a questo proposito, quanto pesa e quanto è alto? Da quanto ha smesso di fumare?

    2. Anonimo

      Beh diciamo che ho smesso di fumare da circa 2 anni.peso 78kg e sono alto 1,80

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se fosse stato più recente avrei sperato che potesse ancora migliorare spontaneamente, invece temo che questo non sia più possibile; è tuttavia una pressione molto al limite, è possibile che con qualche attenzione allo stile di vita possa risolvere senza farmaci, sopratutto con l’aumentare della temperatura.

  27. Anonimo

    Anche io ho sofferto di pressione alta quando me ne sono accorto avevo questi valori: 100 mmHg la minima e 140 mmHg la massima, me ne sono accorto perche avevo come una sorta di palpitazioni o cardiopalma cioè sentivo il cuore battere anche se ero a riposo a letto così andai dal medico che mi misurò la pressione, mi prescrisse anche dei farmaci ma io prima di prenderli ho cambiato stile di vita e ho cercato di eliminare tutte le cause che possono portare ad una pressione alta in più ho cercato di fare quelle che possono abbassare la pressione e ho raccontato la mia esperienza su questo sito:

    che spero possa essere di aiuto anche ad altri.
    Ciao

  28. Anonimo

    Caro Dottore,Ho 45 anni e da diversi anni sono in terapia con EUTIROX per dei noduli tiroidei. Sono abbastanza sovrappeso ma da luglio mi segue una nutrizionista e ho già perso oltre 9 kg. Qualche giorno fa mi sentivo la testa “leggera” e l’equilibrio instabile. Ho misurato la pressione e ho tovato la minima alta e la massima bassa (106/91). Mi sono recata dal medico che mi ha chiesto di misurare la pressione più volte al giorno per una settimana e poi tornare da lui. In questi giorni ho notato che la differenza tra minima e massima è poca. Ieri sera era 97/79,stamattina 119/86. Come mi devo comportare? E’ vero che questi valori sono pericolosi? La ringrazio per la risposta che mi darà. B.L.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      97/79 effettivamente è una pressione che può dare problemi, mentre 119/86 è a mio avviso una buona pressione; in ogni caso in genere si considerano più pericolose e difficili da trattare le pressioni alte, quindi per ora non si deve preoccupare.

  29. Anonimo

    ho perso mio padre il 27 12 2010 ,,,soffriva di pressione alta e anni fa fu diagnosticato un po l’ingrossamento del cuore diciamo che lui conviveva con la pressione alta …era un po fuori forma per iil peso gli e venuto un infarto 5 minuti ed e morto ..ai due lati dellla testa era tutto viola ..per piacere mi aiutate per togliermi un groggo peso e scrupolo dalla testa ..secondo voi come e morto mio padre? colpa della pressione o aaltro grazie mille per la risposta

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La causa è l’infarto, sicuramente la pressione alta ed il sovrappeso hanno giocato un ruolo fondamentale; per quanto possa contare le faccio le mie condoglianze.

  30. Anonimo

    ottime informazioni ottimi i dettagli delle pagine!
    grazie redazione a presto!!!!!!