1. Anonimo

    Salve ho 30 anni e da circa un mesetto che ho giramenti di testa dolore sotto il petto soprattutto al lato destro che l’unica posizione che mi da sollievo e la curvatura in avanti ho un battito cardiaco strano come se ne saltasse uno ogni tanto e lo sento goffo nel battere ho avuto un altro episodio di malessere di notte con dolori fortissimi addominali mancanza di respiro sudorazione paralisi delle articolazioni e svenimento dolori al collo subito dopo il medico mi ha prescritto un po di analisi e l’unica cosa anomala sono i trigliceridi a più di 500.i dolori sotto il petto mi vengono alla improvviso durano alla incirca un minuto e poi scompaiono e sono associate a questo battito anomalo cardiaco che vi dicevo accompagnate successivamente da mal di testa .potete darmi dei consigli. ?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ha mai sofferto di ansia?
      Il medico cos’ha diagnosticato?

    2. Anonimo

      Non soffro di ansia il medico la prende troppo alla leggera dicendomi di mettermi a dieta anche non essendo grassa ma io sinceramente non so come comportarmi stanotte e stamattina e poco fa mi sono riapparse queste fitte sotto il petto ma il medico non prende la situazione in mano

    3. Anonimo

      Tra le altre cose ho avuto per ben due volte come uno sdoppiamento della vista che si prolungava per piu di un ora le spiego vedevo come un cristallo davanti agli occhi che Pian piano si allarga va fino a scomparire quindi non vedevo doppio ma tipo 8 sagome

  2. Anonimo

    salve dottore ho 18 anni e martedi mi é venuta l’influenza…giovedi sono guarito ma proprio da giovedi mi é comparso sto strano dolore nella zona del cuore, niente di insopportabile ma comunque,potrebbe essere pericardite?io da bravo idiota ho paura di andare dal dottore per paura della risposta

    1. Anonimo

      ah e da sdraiato sembra peggiorare

    2. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso che consigliare una visita medica.

  3. Anonimo

    Ok grz mille..

  4. Anonimo

    Grz dott. Può essere causato ke ho dormito male? O magari avrò preso una frescata? Ora se mi muovo i dolorini al petto nn li sento, ma se mi tocco il punto… Mi fa male. Cosa potrebbe essere? Il panico sicuramente mi e venuto dp aver avuto quei dolori…

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, magari un colpo di freddo, ma non escludo che la causa stessa sia l’ansia; senta comunque il medico, mi raccomando.

  5. Anonimo

    Le faccio presente che c ho anche bruciore o calore alle spalle.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il dubbio è che sia stato un (quasi) attacco di panico, ma lo segnali e lo valuti con il medico.

  6. Anonimo

    Buongiorno dott. Volevo un suo parere.. Stamattina appena svegliata mi giro per mettermi in un altra posizione, sentì fitti, dolore al petto, ogni movimento che facevo sentivo dollore, mi sn alzata x andare in bagno, e continuavo ad avere dolori, facevo movimenti cn la testa,braccia,mi piegavo e il dolore diminuiva o mi aumentava, poi ho iniziato ad avere il tremore, battiti accellerati, ho pensato ke mi stava venendo un attacco, mi sn rimessa a letto a pancia sotto, e i dolori mi sn passati, poi continuavo a muovermi e ricominciai ad avere fitti e dolori, mi toccavo nei punti dv mi dava fastidio e mi faceva male. Ho pensato che avrò dormito in una posizione scorretta, ora i dolori nn li ho piu cm stamattina, quando mi tocco il petto cn le dita sento dolore. Ma e da circa un mese che ho dolori al collo,spalle specialmente quando mi muovo. E un periodo che soffro di ansia, volevo sapere se quello che mi e successo stamattina e preoccupante? Grz..

  7. Anonimo

    Salve Dott.
    dopo avere fatto la Tac che è risultata negativa
    ma che ha evidenziato ancora un versamento pericardico mi è stato detto dal cardiologo di continuare con COLCHICINA per altri 3 mesi visto che dopo la spensione erano tornati i dolori al torace e di ripeter ecocardio a novembre dopo circa 2 mesi dal termine della cura controllando l’emocromo e la proteina c.
    Grazie mille per i consigli
    M.Grazia

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La ringrazio per l’aggiornamento, speravo che non emergesse più nulla, ma sono comunque felice dell’esito della TAC.

    2. Anonimo

      Grazie mille Dott.
      spero di poterle dire nel prossimo messaggio di essere GUARITA
      Buon lavoro
      M.Grazia

  8. Anonimo

    Grazie per avere letto ilmessaggio
    Da alcui giorni inizio a preoccuparmi seriamente per la situazione anche se la Cardiologa e il mio medico mi tranquillizzano proprio non sela sente di darmi qualche consiglio o un centro cardiologico specializzato
    Grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Con esami nella norma e pareri unanimi di medico e specialista non dovrebbero davvero esserci dubbi, in ogni caso una delle migliori strutture in Italia per il cuore è il Monzino.

    2. Anonimo

      Grazie mille mi informerò dopo la TAC per avere cosìun quadro completo.
      Le farò sapere se non sono troppo insistente
      Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Al contrario, mi farebbe piacere.

  9. Anonimo

    Ho 55 nni e dopo febbre
    da 6 mesi soffro di pericardite
    fatto esami del sangue tutti negativi ecg,ecocardio tutto nelle norma, rx torace nella norma
    curata con antifiammatori poi colchicina per tre mesi
    ad oggi persiste piccola quantità di liquido nel pericardio
    farò TAC per escludere altre patologie
    COSA MI CONSIGLIA
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi.

  10. Anonimo

    Salve vorrei sapere quando bevo acqua o altra bevanada mi puge il lato destro de cuore mi sa dire la causa grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Un po’ di reflusso?

  11. Anonimo

    Se si non saprei come. Per quanto riguarda l’ansia nessuno mi ha mai parlato di questa. Esiste una lastra specifica per questa zona?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Possibile che sia una microfrattura, ma anche se fosse come le ha detto l’ortopedico purtroppo non c’è nulla che si possa fare se non avere pazienza per una guarigione spontanea; può valutare con il curante degli antidolorifici per avere sollievo.

  12. Anonimo

    Buonasera dottore, quando immetto aria sento delle fitte al costato sopra il petto sinistro. Dopo accurate visite dal cardiologo non è emerso nulla di patologico al cuore. L’ortopedico dopo una visita dice che c’è un problema alla terza costola, ma non ha prescritto nulla. Lei mi consiglia di fare una rx per vedere se c’è una microfrattura o secondo Lei potrebbe essere altro? Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ci sono stati traumi?
      Soffre d’ansia?

  13. Anonimo

    Veramente nessuno mi ha parlato di ansia. Mentre lo stomaco, ho fatto una visita dal gastroenterologo e anche qui non ha trovato nulla dopo avermi fatto fare degli esami di accertamento. Ma per lo scricchiolio mi dovrò rivolgere ad un ortopedico o a un fisiatra, perchè mi da molto fastidio e mi duole con le fitte sopra citate.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Gli specialisti come giustificano la mancanza di fiato?

    2. Anonimo

      buona sera dottore, oggi mi sono svegliata con un dolore ai lati della schiena sia destra che sinistra nel pomeriggio a incominciato a farmi male al centro del petto e al collo e mi fa male sia quando respiro e sia quando vengono toccate con le mani, (tipo come se avessi ammaccature) adesso so che lei non può darmi di cosa si può trattare, ma volevo sapere se dovrei andare al pronto soccorso oppure andare dal medico di famiglia?

    3. Anonimo

      ah dimenticavo ho un pò di tosse ma non forte, e febbricola che varia tra i 37 e 37,3

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Deve valutare lei in base alla gravità dei dolori, un buon compromesso potrebbe essere sentire la guardia medica se adesso il curante non fosse reperibile.

    5. Anonimo

      grazie dottore per la sua risposta, il dolore sembrano sempre ad aumentare… ora dopo cena prenderò una bustina di tachipirina, se domani mattina sono come oggi andrò dal mio medico curante, mi sembra brutto andare alla guardia medica dato che sono apparsi stamattina i dolori, può essere qualcosa dovuto allo stepitococco? l’anno scorso facendo le analisi del sangue avevo i valore altissimi quelli del strepitococco erano 1270 invece in norma erano da 0-200 poi non ho fatto la cura…adesso mercoledi devo rifare tutte le analisi del sangue e urine! speriamo bene!

    6. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrebbe anche essere, domani ricordi questo aspetto al medico.

  14. Anonimo

    Buonasera dottore, in seguito a corse improvvise al P.S. per via di dolore al petto sinistro, le scrivo ciò che mi è successo. Da 3 anni circa soffro di fitte sopra il petto sinistro con sensazione di mancanza di respiro perchè per via di questo dolore mi diventa difficile inspirare ed enspirare. Sono stata da due cardiologi differenti, eseguito esami di ECG, prova dello sforzo e holter, ma alla fine si è escluso che potesse essere pericardite. Sono sufficienti questi esami o ne esistono degli altri? E poi perchè mi succede che arriva la fitta, mi sento pungere inspirando e mi gira un pò la testa? Ah un’altra cosa da quando ho questo disturbo la spalla sinistra se la faccio ruotare sento che c’è unop strano scricchiolio proprio dove sento la fitta, potrebbe essere questa la causa?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La diagnosi degli specialisti è stata quindi ansia?
      Sono stati esclusi problemi di stomaco?

  15. Anonimo

    Mi scusi ancora e per le altre mie considerazioni al cuore cosa mi consiglia

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Le visite avrebbero indivuduato eventuali problemi.

    2. Anonimo

      Grazie la terrò informato

  16. Anonimo

    Quindi anche il reflusso può provocare bruciore quando faccio respiri profondi?LA PERICARDITE ho letto che porta.dolori più forti a.me solo leggero bruciore al.centro del.petto

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, poi magari c’è anche un po’ di ansia; senta comunque anche il parere del medico.

    2. Anonimo

      Salve allora il.mio medico mi a visitato la gola a trovato un po arrossata e mi a visitato il torace e le spalle…non a trovato nulla di rilevante mi a detto di continuare il lucen e mi a prescritto aerosol per qualche giorno per il fastidio che o sia alla gola che al torace

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ottimo, sono felice che l’abbia tranquillizzata in merito a problemi cardiaci.

    4. Anonimo

      Beh lo spero perché se c’era qualcosa al cuore se ne sarebbe accorto secondo lei anche con lo stetoscopio?

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Certamente.

    6. Anonimo

      Buon giorno….la ricontattato per aggiornarla.cmq i miei sintomi di fitte al centro del petto nn sono del tutte scomparse anzi alle volte mi prendono anche alle spalle.ieri pomeriggio sono andato dalla guardia medica mi a visitato i polmoni sono liberi e il cuore a detto che andava bene il battito,mi a misurato la pressione 110-70 aggiungo che alle volte sudo molto e il Dottore mi a detto che potrebbe essere il sudore che asciugandosi addosso mi fa venire questi dolori intercostali…però io o paura non ci sto capendo molto e vado in ansia a ogni piccolo dolore.le chiedo posso stare tranquillo che non c’entra ilncuore…mi anno visitato due medici con lo stetoscopio penso che se ne sarebbero accorti,può essere magari anche l’esofagite che magari mi sta dando questi dolori? Cmq il medico mi detto di prendere tachipirina 500 2 volte al giorno.spero che mi passi non voglio andare per l’ennesima volta in ps grazie dottore

    7. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, l’esofagite è assolutamente plausibile.

  17. Anonimo

    Buona sera ho 32 anni a febbraio dopo vari controlli cardiologi tutti ok per vari sintomi vado dal gastroenterologo che tramite gastroscopia mi diagnostica una esogagite da reflusso che sto curando tuttora da circa tre settimane con lucen 40.
    il bruciore di stomaco e tosse secca che avevo fino a qualche settimana fa è sparito,però da due giorni ho notato che a momenti sento un fastidio tipo bruciore al.cento del petto piu in alto dello sterno piu giu sotto il collo solo quando faccio respiri profondi o magari qualche movimento brusco.potrebbe essere magari il reflusso che mi da questo bruciore oppure può essere pericardite? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Qualche residuo di reflusso.

  18. Anonimo

    Ho 20 anni , sono stato ricoverato 1 mese e mezzo fa all ospedale , mi hanno fatto la risonanza magnetica e mi hanno detto di avere una mio-pericardite .. Però il miocardio è stato toccato leggermente quasi quasi da nemmeno considerare .. ( parole dette dal medico)prendo il brigante 600 prescritto dal medico e adesso sono passati quasi 2 mesi ed i sintomi non diminuiscono , avverto dolori al torace come una forte pressione , bruciore all interno del petto e sul fianco sinistro come se mi bruciasse il cuore all interno , mal di testa e anche giramenti di testa, vampate di calore all interno del corpo avvolte cn una sudorazione , ho fatto altre visite tra cui analisi del sangue ecocardiogramma ed holter ( macchinario che registra per 24 ore il cuore) ed i risultati sono buoni , non danno niente di anomalo.. Posso ancora avere questa mio-pericardite ? Sono normali questi sintomi? Oppure non stanno capendo di cosa si tratta.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      È stato escluso del reflusso gastroesofageo?

    2. Anonimo

      si..

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Soffre d’ansia?

    4. Anonimo

      Salve dr Cimurro, e possibile che con una pericardit e dopo una influenza forte può succedere di incontrare una glicemia 200 ?

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sarebbe comunque da approfondire.

  19. Anonimo

    buongiorno ho 14 anni sono una settimana con la tosse e da ieri anche con dolore vicino al cuore che quando tossisco e respiro profondamente aumenta….devo andare oggi pomeriggio dal medico ma volevo sapere se potrei avere pericardite ? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Improbabile.

  20. Anonimo

    buon giorno ho un figlio di anna 26 affetto da pericardite insorto a luglio 2014 con polisierosite diffusa curato con pericardiocentesi e toracentesi e antibiotico terapia dimesso con 25mg di deltacortene per 3 mesi scalato e’avuto una recidiva con lieve versamento pericardico ha ripreso a prendere 25mg di deltacortene+colchicina 1co al GIORNO LUI HA DECISO DI ANDARE AVANTI FINO A GENNAIO E POI RIFARE GLI ESAMI DEL SANGUE. SECONDO IL VOSTRO PARERE E’ GIUSTO!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi.

  21. Anonimo

    Buonasera dottore, mio padre in seguito a tosse e dolore toracico ha effettuato un ecocardiogramma, da questo é risultato un versamento pericardico di tre centimetri, gli faranno la pericardiocentesi a breve. Cosa può aver causato questo versamento? Dalla radiografia toracica era evidente anche un versamento pleurico che pero ha risposto bene alla terapia cortisonica. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento di fare ipotesi.

  22. Anonimo

    Salve vorrei un minimo di delucidazioni in merito una settimana fa mi trovavo a casa iniziarono i primi sintomi di quella che poi in secondo tempo mi verrà diagnosticata come pericardite acuta dolori forti all’addome fitte che risalivano lungo la spalla sinistra subito erano fastidiose nella notte poi divennero quasi insopportabili il giorno dopo mi vidi costretto ad chiamare il 118 e recarmi in ospedale all’arrivo mi è stata diagnosticata subito una bradicardia il mio cuore batteva a 35 battiti il minuto dopo una settimana in cui mi scambiarono la pericardite mi curano per una colicistite solo in seconda battuta la conclusione come causa scatenante un uso assiduo di cannabis fino a dirmi che la causa è quella e che rischio la morte per quello premetto che sono già convinto nel non fumare ma puo essere quella la vera causa …….e secondo se fosse altro faccio bene a dubitare della conclusione . Grazie in anticipo

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Era un rischio di cui non ero a conoscenza, ma in effetti in letteratura qualcosa si trova:

      http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3921097/

      Sembra tuttavia che i rischi nascano non dalla cannabis in sè, ma da sostanze contaminanti.

    2. Anonimo

      complimenti ci sono dei buoni chiarimenti sonia

  23. Anonimo

    Dietro la schiena, scusate.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrebbe essere insorta una gastrite nervosa.

  24. Anonimo

    A fine maggio ho avuto una pericardite, curata con antibiotici e brufen, ho fatto 5 o 6 visite cardiologiche e altrettante ecodoppler ECG e una risonanza magnetica rx torace,ultima visita 10 giorni fa, i medici dicono che non c’è più traccia della pericardite, non è rimasto neanche un segno. Premetto che l’esperienza mi ha parecchio spaventato e svegliato la mia componente ansiosa in modo apocalittico, ma perché dopo quasi due mesi ho ancora dolori dietro la e a volte quando tossisco vicino l’ascella sinistra?

  25. Anonimo

    In seguito a una ecografia al cuore a mia figlia di 11 mesi hanno trovato del liquido nel pericardio. Sarà causato dal raffreddore che ha in corso?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non che io sappia.

  26. Anonimo

    Ho iniziato da due mesi con la tosse dopo due settimane mi hanno diagnosticato pericardite con versamento da reflusso senza aver fatto la gastroscopia . Ancora oggi dopo un mese di cura ho dolori perche non passa ……

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      I tempi sono lunghi purtroppo; il medico lo sa che i dolori persistono?

  27. Anonimo

    sintomi malissimo sto facendo tanti analisi .sto aspettanto fra un paio di giorno …le risposte..resonanza …. dolori fortissimi mani ginokkia collo spalla .polsi gambe gomiti .. ..mal di schiena…….kisa ke mi aspetto ‘di tutto ……….questo ………

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      È seguita da un reumatologo?

  28. Anonimo

    ciao soffro tantissimo di dolori articolazioni fortissimi………

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo

      Anche io l’anno scorso ero invaso da dolori a tutte le articolazioni.
      Feci analisi costosissime, pensando anche all’artrite reumatoide, ma gli esiti furono tutti negativi.
      Per sbaglio su internet, impattai in una ricetta che sosteneva di curare tutti i dolori delle articolazioni. Nonostante la mia scetticità, decisi di provarci.
      La ricetta descriveva che bevendo quel contenuto, pari ad un bicchiere al giorno per un mese, i dolori pian piano sarebbero spariti.
      Ad oggi non ho più nessun tipo di dolore articolare, ma la cura ebbe effetto solo dal terzo mese.

      Ingredienti: aceto di mele biologico;
      miele biologico;
      melassa grezza nera.

      Preparazione: versare due cucchiaini di aceto di mele in un
      bicchiere e scioglierci prima un cucchiaino di
      miele e dopo un cucchiaino di melassa grezza
      nera. Riempire il bicchiere di acqua e berlo tre
      volte al giorno prima o durante i pasti.

      N.B. quanto descritto, non vuole avere la presunzione di
      sostituirsi ad alcuna cura medica.

  29. Anonimo

    sei bravissimo

  30. Anonimo

    sono affetta di pericardite da molti anni prendo come medicinale del bisoprololo da 2,5

    1. Anonimo

      che c entra un betabloccante con la pericardite? io ho avuto 7 episodi ma mai curata con betabloccanti…