Tutte le domande e le risposte per Orticaria acuta e cronica: cause e rimedi
  1. Anonimo

    Salve, le racconto cosa mi è accaduto:
    mi reco da un dermatologo per un forte prurito inguinale, il medico mi diagnostica una intertrigine candidosica, mi prescrive travocort da utilizzare sulla parte per non più di 10 giorni e una pomata all’ossido di zinco da utilizzare anche per 40 giorni.
    Nei giorni successivi alla fine dell’uso di travocort, avverto un forte prurito notturno e mi risveglio con un ampliamento della zona inguinale presumibilmente colpita da candida, e con una chiazza rosso/fucsia ampia come il palmo di una mano nell’interno coscia e un’altra chiazza identica sull’altro interno coscia. Chiamo il dermatologo il quale telefonicamente mi prescrive un altro antimicotico: Pevaril.
    L’indomani mi ritrovo con macchie su tutto il corpo: su gambe e mani assumono la fisionomia di punture di insetto, su collo, braccia, orecchie, viso sono talmente concentrate che assumono la fisionomia di una chiazza uniforme, si sono formati anche dei rigonfiamenti sotto gli occhi. In attesa dell’appuntamento fissatomi, il mio dermatologo, mi ha prescritto telefonicamente l’uso di Stamidix, un antistaminico che non sta migliorando le cose. Secondo lei è possibile una tale concentrazione di eventi: candidosi e orticaria?? ci sono dei rimedi definitivi??

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non escludo che la diagnosi verrà rivista, ma è davvero difficile fare ipotesi.

  2. Anonimo

    Gentile Dottore,
    ogni estate (da maggio a settembre) mi capita di accusare un forte prurito ai piedi, con successivo arrossamento degli stessi. Io ho fatto i test allergici, ma non è mai risultato niente. Ma il prurito è così forte che, spesso, mi procuro il sangue. Ho provato con il gentalin beta, ma esso fa effetto solo poche ore. Idem per il cicatrene. Lei ha una vaga idea di cosa potrebbe essere?
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sarebbero da vedere, ma la zona colpita ed il periodo potrebbero far pensare ad una micosi.

  3. Anonimo

    salve ,da qualke giorno ho plurito in tutto il corpo accompagnato da una sensazione di pungiglioni alle mani ,alle braccia e gambe (ma nn sempre),ho avvolte la sensazione di pizzicco sulla punta della lingua:NN ho mai sofferto di orticaria o di allergie,piuttosto nel periodo estivo sudo tanto,e soffro molto di ansia….Mi può dare un parere? puo essere un orticaria edematosa ?:N:B nn ho macchie tranne qualke puntino rosso come morsi di zanzare ….la ringrazio per la sua risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che non mi occupo di questo campo e comunque sarebbe da vedere, non escluderei che si tratti esclusivamente di ansia.

  4. Anonimo

    da circa un mese ho sfogo pruriginoso partito dal braccio sinistro, al seno intorno al capezzolo e nell’interno coscia. Ho cominciato sotto il consiglio del medico lo zirtec più una lozione cortisonica da applicare sulla parte con eruzione. faccio presente che da anni faccio eutirox e un betabloccante e calcioantagonista per curare l’ipertensione. uesta orticaria ha fatto il giro degli arti e dei glutei e ora è arrivata alle caviglie. nella pancia e nel dorso no . Per favore mi suggerisca un rimedio, ho già visto 4 medici senza avere risultati mi manca di consultare un allergologo. Sono 3 settimane che mangio riso bianco e zucchine lesse. La ringrazio fiduciosa.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si è esposta al sole in questo periodo? E’ un momento stressante? Relativamente a betabloccante e calcioantagonista è passata da poco ad un generico (o ad una marca di generici diversa dal passato)?

  5. Anonimo

    Salve, sono una ragazza tarantina di 26 anni. Vorrei porLe il mio disagio che mi sta creando problemi anche col mio attuale fidanzato.
    Sono soggetta da orticaria cronica, a parere dell’allergologo, da circa 3 anni e prima di allora non sono mai stata allergica a nulla! Non sono in grado di dirLe cosa ha scatenato tutto ciò perchè è successo tutto velocemente. Ricordo comunque di essere stata morsa 5 volte almeno da vespe nell’infanzia, poi di un morso di un gatto sulla caviglia nel 2007 che passo’ senza cure, nel 2008 di essermi fatta il pearcing al labbro in un centro specializzato che ho tenuto per un anno e mezzo fino ad averlo tolto per un gonfiamento esagerato della bocca (fatto passare con pomata Menaderm, Aureomicina e Lyso Form) e dopo un mese di riposo l’ho rimesso ma mi creava sempre fastidi durante la masticazione e si infiammava la parte del buco per cui ho deciso di toglierlo definitivamente, ed infine nel 2009 quando mi sono recata al pronto soccorso per un’inspiegabile embolia nella zona tra la caviglia e il polpaccio, in cui mi hanno prescritto subito antistaminico e Cortidro. Non so se questo elenco di eventi può aver influito o meno sulla comparsa della misteriosa ‘orticaria’!!!!!!!!
    Dopo quest’ultimo periodo nel 2009, e durante l’estate appunto, ho iniziato ad avvertire bruciori e ponfi diffusi soprattutto sulle gambe e le natiche che non mi passavano facilmente e mi comparivano senza alcun motivo apparente, prima grandi come punture di zanzara ora estesi come un palmo della mano o più! e che tuttora si manifestano anche sulle braccia, mani, piedi, fianchi e una volta anche una macchiolina sul viso!
    Ho provato diversi farmaci d’urgenza come Bentelan, cortisone in pomata Loicodon1000 e antistaminici vari, quali: Aerius, Zirtec, Tensis … ma di tutto ciò nulla mi ha mai debellato definitivamente la comparsa delle macchie rosse, prurito, formicolio, poca salivazione, pizzico in gola, e continui starnuti e tosse da solletico lo scorso inverno!
    Ora sono in cura da un mese con Clever da 20mg al giorno, ma risulta non essere efficace nemmeno questo. Ho seguito anche un regime alimentare equilibrato e la dieta consigliatami coi cibi da evitare e quelli da limitare, suggeritomi dal Centro di Allergologia Immunologia e Tossicologia di Taranto contro l’allergia, ma non ho raggiunto neppure in questo modo dei risultati apprezzabili! Sembra quasi che sia allergica o intollerante a qualsiasi cosa, ultimamente mi sta dando persino fastidio dormire con le lenzuola e portare gli indumenti, sentire i profumi mi dà nausea e parlare di alcuni alimenti come il pomodoro mi viene il volta stomaco e da grattarmi!
    Sono stata sottoposta di recente a visite tra Torino e Biella da un luminare, dove mi hanno diagnosticato un nodulo tiroideo ‘normale’ (ipertiroidite scomparsa), una grave infezione genito-urinaria (curata con Ciproxin, Mac Miror, Tantum Rosa) e un’appendicite in attesa di operazione!! Ho fatto esami del sangue completi in cui spiccano Elettroforesi proteica proteine totali 8.6 – gamma 22.53 e IgE totali 150. E sono andata in visita dermatologica al pronto soccorso il mese scorso per una eruzione cutanea molto acuta e problemi di respirazione, durante il ciclo mestraule!! (trattata con Deltacortene e Polaramin).
    Sto, inoltre, aspettando di fare un’ulteriore visita di controllo ginecologica – endocrinologica e di fare le prove allergiche! Vorrei ora avere da Lei un consiglio al riguardo, su tutta la dinamica degli eventi e dell’excursus sanitario perché finora nessun medico sembra esser venuto a capo del problema e in ultima battuta il mio medico curante mi ha consigliato il ricovero?? Come posso comportarmi adesso? Temo che dovrò convivere ancora a lungo con questo disturbo…
    Confido in lei.
    Cordialmente.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Vorrei davvero poterla aiutare, ma se non sono riusciti a venirne a capo gli specialisti consultati, non posso davvero avere la pretesa di riuscirci io; se non le ha ancora fatte in passato le prove allergiche saranno a mio parere particolarmente importanti, anche se ho la sensazione che sia uno di quei casi di orticaria cronica di difficile spiegazione.
      Le butto lì due idee, ma le valuti per quello che sono, ossia solo dei tentativi possibili se le altre strade fallissero:
      1. Ritiene plausibile che sia dovuto a fattori psicologici (stress, ansia, stanchezza, …); in altre parole, quando è comparso per la prima volta si trovava in una situazione particolare?
      2. Potrebbe eventualmente valere la pena di sentire anche un immunologo.

    2. Anonimo

      Sinceramente si’ sto valutando questa ipotesi! anchè perchè sono una persona tendenzialmente nervosa e in quel periodo mi trovavo in una situazione particolarmente sotto stress…….avendo perso il lavoro in cui credevo, quindi anche disagi economici, familiari che può ben capire e mi stavo riprendendo da una relazione di 6 anni in cui sono stata tradita. Ebbi un crollo totale psicologico e la perdita di fiducia in me stessa.
      Lei pensa che dai test allergologici potrà risultare qualcosa? quali esami mirati per l’intolleranza potrei fare? La ringrazio.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Data la descrizione del periodo in cui è sorto il problema io punterei molto su quest’aspetto, parlandone magari con un neurologo; sono a questo punto abbastanza convinto che dagli esami allergologici non risulterà nulla di particolare (ciò non toglie che sia indispensabile farli).

    4. Anonimo

      Capisco……..diciamo che anche adesso non mi sento nel pieno della forma psico-fisica.. ho notato comunque che quando sono stata in Piemonte il mese scorso per le cure le macchie si erano molto attenuate tranne per uno sporadico episodio… mentre quando sono ritornata a casa mia già durante il viaggio di ritorno mi stavano ricomparendo e ora sono molto più diffuse. Non è che magari dipende anche da uno sbalzo termico? Stasera sono in visita dall’allergologo sul da farsi per i test. La aggiorno.

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Perfetto, aspetto notizie.

    6. Anonimo

      Allora l’allergologo e immunologo clinico mi ha fatto la prova cutanea della biro sulla schiena e ha confermato che trattasi di orticaria. Mi ha consigliato per iniziare di fare le seguenti analisi del sangue: C3, C4 e dosaggio inibitore C1 estarasi. Poi mi ha dato una cura da eseguire di Nalcrom prima dei pasti e Xyzal la sera, dopo di che sospenderla per una settimana e poi mi farà tutta la serie di prove allergologiche per iniziare inalanti, alimenti, patch test per effetti da contatto.

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è il mio campo, ma mi sembra un iter particolarmente scrupoloso; se volesse tenermi al corrente degli sviluppi, anche se mi rendo conto di non poterle essere di aiuto, ne sarei felice.

    8. Anonimo

      Certo, attendo di fare i test allergici.

  6. Anonimo

    salve, io ho una piccola di 2 anni e mezzo e da un mese ormai che sta soffrendo di orticaria lo portata sia dal pediatra che al pronto soccorso e mi hanno dato entrambi bentelan e tinset la piccola durante la cura gli scompare tutto ma dopo alcuni giorni finita la cura siamo da capo sono stata anche dal dermatologo che mi ha detto che devo capire da sola cosa può dargli fastidio ma come faccio non devo escludere nulla, da piccola ha avuto altre manifestazioni del genere ma dopo la cura spariva tutto, secondo lei perche ora persiste? la prego mi aiuti!!!!!!!!!!!!!! grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo bisogna davvero procedere per tentativi, cercando di capire cosa le dà fastidio (sudore, un certo tipo di detersivo usato per i vestitini, sapone usato per il corpo, alimenti, tessuti, …); potrebbe eventualmente rivolgersi ad un allergologo per effettuale i test allergici.

    2. Anonimo

      ma se poi trovo la cosa che gli da fastidio, per esempio io ho sospetti sul mais, se provo a togliere gli alimenti con il mais, l orticaria dovrebbe sparire? subito oppure dopo alcuni giorni? se fosse quello giusto naturalmente. grazie per la sua disponibilità.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Esatto, elimina completamente dalla dieta l’alimento e dopo 2-3 settimane valuta se il disturbo è passato/migliorato.

    4. Anonimo

      hoi capito bene ci vogliono 2 3 settimane per far sparire l orticaria?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Magari anche meno, ma dal momento dell’eliminazione dalla dieta di un dato alimento è necessario aspettare questo tempo per valutarne gli effetti.

  7. Anonimo

    Buongiorno, volevo sapere da lei vista la mia orticaria cronica che persiste nonostante la nuova dieta e i nuovi farmaci prescrittimi, se in questo periodo estivo devo evitare di andare al mare ed espormi al sole, oppure mi fa bene e se devo stare attenta agli sbalzi termici doccia fredda e caldo. Inoltre, vorrei sapere da lei se (vista la precedente infezione uro-genitale dovuta da appendicite) devo continuare a evitare rapporti sessuali col mio ragazzo (mi sono prevenuta per 2 mesi) oppure no. La ringrazio infinitamente. Buona giornata.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Difficile dare risposte certe: per quanto riguarda l’esposizione al sole starei attento sopratutto a risciacquare immediatamente il corpo dopo il bagno, per evitare l’abbinameno sale-sole, mentre per il sole in sè provi a vedere per 1-2 giorni se nota peggioramenti.
      Se l’infezione genitale è risolta completamente direi che non ci sono controindicazioni, a meno di specifici suggerimenti da parte del medico, ad aspettare oltre per avere nuovamente rapporti sessuali.

  8. Anonimo

    buon giorno sono salvatore o 13 anni a dicembre ieri sono andato a giocare e forse o dovuto toccare qualche erba.tornato a casa mi faccio la doccia e poi vedo queste macchie tutte rosse e un prurito tremendo ma la avevo anche prima della doccia poi sono andato alla guardia medica di aragona e mi a fatto una puntura di bentelan 4ml pero meta arrivato a casa mi e calmato completamente ma poi verso l’una di notte mi e venuto ancora il prurito e le macchie rosse e sono andato all’ospedale li nn mi volevano fare niente perche alla guardia medica mi avevano fatto la puntura.quanto sono arrivato a casa mi sono fatto una doccia fredda e mi e calmato poi verso le 7 di mattina la stessa cosa pero molto piu forte e la dottoressa mi a fatto un altra puntura sempre come prima poi siccome nn mi e calmato sono andato dal dott di famiglia e mi a dato tinset 2.5% gocce orali sospensionde, talco mentolato e poi di fare sembre la stessa puntura 2 volte a giorno lei che mi consiglia?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per ora non possiamo fare altro che continuare come prescritto; il Bentelan è cortisone e, unito all’antistaminico (Tinset), è il massimo che si possa fare.

  9. Anonimo

    Buongiorno ho fatto i prick test e sono risultati negativi. Mentre dalle analisi del sangue che ho un’infezione. E devo scoprire dove. L’allergologo mi ha detto che la causa delle macchie deve essere dovuta a questo. Mi ha prescritto Flantadin nell’attesa della nuova visita e le macchie sono finalmente sparite. Ho ripreso a mangiare tutto e ho interrotto l’uso di antistaminici.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono contento che quantomeno possa nuovamente mangiare senza problemi.

  10. Anonimo

    Ah un’altra curiosità mio fratello soffre di un problema che gli crea molto disagio: alitosi. Eppure si lava i denti anche 5 volte al giorno e usa il colluttorio e bicarbonato. E nonostante ciò il cattivo odore si sente. Abbiamo pensato a problemi di natura dentaria, ma il dentista ha trovato solo carie. Allo stomaco, ma li’ non ha mai manifestato particolari segnali. Segue un regime alimentare normale. La sua lingua pero’ è sempre giallastra con puntini bianchi. Come puo’ sconfiggerlo? E soprattutto da cosa dipende?!! Esiste rimedio?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La lingua gialla potrebbe significare micosi (quello che nei bimbi si chiama mughetto), proverei ad approfondire in questo senso.
      Spesso può aiutare molto usare il puliscilingua (lo si trova in farmacia, è un piccolo strumento che serve per grattare la lingua), in alternativa può usare lo spazzolino per pulire anche la lingua.