1. Anonimo

    sono una persona ansiosa ho sempre la sensazione che ho qualcosa ho fatto tutti gli esami per il cuore ecocardio elettro normale e sotto sforzo otorino pap test ma mi sento sempre strana e penso come ho un dolore che ho qualcosa o che un infarto mi prende le chiedo ogni quanto va fatto un ecocardio quando una non ha niente cioè non ti trovano niente pero continuo a sentire il dolore al centro del petto al collo grazie aspetto una risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non c’è alcun bisogno di ripeterlo, è invece importante trovare il coraggio di iniziare a curare l’ansia.

  2. Anonimo

    Buongiorno
    da un paio di anni, a fasi alterne, soffro di qualcosa di simile al bolo isterico. Non sento esattamente una massa in gola, ma una sensazione di oppressione generalizzata a petto e gola, con necessità di fare respiri frequenti e “sforzati”. La sensazione preponderante è infatti una sensazione di mancanza di aria, come se i polmoni non riuscissero ad allargarsi sufficientemente per incamerare ossigeno. Mi sento un po’ come se avessi un elefante seduto sul petto che impedisce di respirare bene.
    Il disturbo va e viene, ed alterno periodi di completo benessere ad altri in cui mi accompagna (quasi) costantemente durante tutto l’arco della giornata, per vari giorni/settimane.
    Come riconoscere se questa dispnea oppressiva è di origine ansiosa, oppure di origine polmonare o cardiaca? (Non ho mai fatto esami polmonari, ma ho fatto qualche anno fa un elettrocardiogramma per sottopormi a tonsillectomia che non ha rilevato nulla di anomalo).
    Il fatto che il sintomo NON sia ingravescente ma altalenante è favorevole?
    Grazie.
    Saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se ritiene plausibile che il sintomo abbia cause ansiose probabilmente è proprio così, l’alternativa è sentire un otorino od uno pneumologo.

    2. Anonimo

      In realtà non credo di avere motivi per essere particolarmente ansiosa, per lo meno non in maggior misura rispetto a quando tale disturbo non si presenta.
      Chiedevo a Lei se pensa che possa essere plausibile un fattore ansiogeno in quanto (presumo) patologie cardiache e/o polmonari, se non curate, abbiano un decorso ingravescente (nel giro di mesi e a maggior ragione di anni) e non vadano e vengano a seconda dei periodi.
      Per completezza le comunico che ho 33 anni, non fumo, sono normopeso e che tale sintomo non si aggrava col movimento, ma quando è presente lo avverto costantemente per tutto l’arco della giornata.
      Riesco comunque a riposare bene.
      La ringrazio nuovamente.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido la sua ipotesi di un’origine ansiosa, con la comparsa nei periodi più stressanti.

  3. Anonimo

    Salve dott. Cimurro …
    da 48h avverto un dolore alla gola proprio qnd deglutisco…. solamente la saliva , pensavo d’essermi raffreddata … invece qst fastidio è cm se fosse all’altezza del gozzo e ci sia un ostruzione …. tra cui cn il movim. muscolare è cm se avessi un torsolo di pera bloccato …… A cosa è dovuto ? …premetto che da 2 mesi ho scoperto d avere l ipotiroidismo subclinico autoimmune lasciato dalla gravidanza …. che stò curando cn eutirox 50 mcg ….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Possibile che siano le tonsille un po’ gonfie?

    2. Anonimo

      … oggi a metà mattinata è andata bene …. fastidio sparito dopo un paio d ore che avevo preso l eutirox …. Magari sarà stata un po’ d’ansia?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, più che probabile.

  4. Anonimo

    Salve. Da qualche settimana ho uno strano fastidio alla parte sinistra della gola. Come se ci fosse qualcosa ingombra, e non è sempre nello stesso punto preciso (a volte piu’ in basso, a volte piu’ in alto). La cosa strana è che non si manifesta in ogni momento della giornata…viene e va. Il medico di famiglia mi ha detto che ho solo la gola un pò infiammata e che dovrebbe passare prendendo oky 2 volte al giorno, ma invece questo fastidio non va via, e provoca anche secchezza alla gola. Ho sofferto di reflusso fino a poco tempo fa. Può essere la causa o mi consiglia una visita piu’ accurata? Grazie mille.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se possiamo escludere l’ansia il reflusso può sicuramente essere una spiegazione plausibile.

  5. Anonimo

    Da un po di giorni ho un nodo in gola,almeno credo di poterlo chiamare cosi.. Mi sento qualcosa in gola che non va ne su e ne giù. E’ situato sulla parte destra della gola questo fastidio. Purtroppo sono un fumatore e la cosa mi preoccupa molto. A cosa può essere dovuto?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Soffre di ansia?
      A parte la sensazione di corpo estraneo ha mal di gola?
      Ha problemi di stomaco?

  6. Anonimo

    Salve, vorrei chiederle anch’io un parere. Il weekend del 16 novembre 2012 ho iniziato a sentire una forte pressione alla base della gola e ho passato 3 giorni di inferno: respiravo a malapena, giramenti di testa, sensazione di svenimento. Sentivo come due mani che mi strozzavano. La cosa si è attenuata dopo quel fine settimana ma è rimasta una pressione in quel punto: non più due mani ma due dita che premono forte. Mi è difficile lavarmi i denti, poiché questo mi costringe a spingere la lingua indietro, soffoco quasi. Prima di addormentarmi passo un’ora a cercare una posizione che mi faccia sentir meno il dolore (ho iniziato ad usare due cuscini). Sento pulsazioni in gola e tachicardia soprattutto da sdraiata prima di prender sonno. Viso e petto presentano molti brufoli (in viso ne ho sempre avuti pochi, sull’alto petto mai!). In più ho notato che la pressione aumenta in determinati momenti della giornata, come a metà mattinata, subito dopo pranzo e la sera. Alcuni giorni riesco a localizzare un dolore a U, a forma di tiroide in sostanza, ma non vorrei fosse suggestione. Mia madre soffre da anni di tiroidite di Hashimoto, ma io mi chiedo, è possibile anche in una ragazza di 19anni? E se lo fosse cosa sarebbe, un rigonfiamento della ghiandola stessa? Premetto che dall’esterno non si nota nessun tipo di rigonfiamento. Posso ancora aggiungere che verso i 15 anni ho inizato a provare un fastidio mano a mano più forte quando indossavo collanine e maglie a collo stretto o alto, sciarpe: ora proprio non le porto. Non sono mai stata ansiosa, mi sento e mi descrivono come molto tranquilla e serena. Mi sono fatta visitare da un medico (non il mio, devo effettuare un cambio medico), mi ha detto che faremo esami del sangue per gli ormoni tiroidei ma mi ha tirato fuori anche questo argomento dell’ansia. Vorrei sentire più pareri, prima che faccia gli esami temo passeranno ancora 2 settimane. Grazie infinite in anticipo, cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In questi casi l’ansia è sempre l’ipotesi più probabile, ma data la presenza di un caso di tiroidite in famiglia fa bene a verificare; altra verifica utile è l’eventuale esplorazione della gola dall’otorino.

  7. Anonimo

    Salve, vorrei chiederle anch’io un parere. è da circa 2 anni che oh la sensazione di nodo in gola è particolarmente fastidiosa, la cosa che mi da tanto fastidio è che continuo ripetutamente a fare del rumore con la gola dando anche fastidio a chi mi sta vicino, la cosa strana è che nei periodi estivi sembra sparire, cè qualche soluzione per il mio sintomo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La soluzione molto probabilmente esiste, ma prima serve capire la causa; ha mai avuto problemi di stomaco/reflusso?

    2. Anonimo

      non so come siano i disturbi del stomaco/reflusso dato che non avverto dolore dopo aver mangiato ma solo un fastidio/calore alla gola come se avesse una palla che non va ne su ne giù, penso che potrebbe essere qualcosa di più complicato di un semplice nodo alla gola, cosa mi consiglia?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non posso fare altro che consigliarle una visita medica, ma il calore potrebbe proprio essere reflusso.

    4. Anonimo

      mi scusi la mia ignoranza, ma il reflusso provoca il problema da me descritto, cioe il sentire questo nodo in gala.

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è assolutamente possibile a causa dell’irritazione causata dalla risalita degli acidi gastrici.

    6. Anonimo

      Grazie tante dottore la terrò informato.
      Le Auguro tantissimi Auguri di Natale e un Buon Anno.

  8. Anonimo

    salve dottore io mi chiedo ma l’ansia porta disturdi di digestione e nodo alla gola??

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sicuramente sì.

  9. Anonimo

    salve dottore. Da un anno che dopo mangiando sento di avere un nodo in gola se come fosse rimasto tutto quello che ho mangiando nella gola e poi ho la sensazione di soffocamento quando faccio sforzi sono andata dal otorino e mi ha datto il malox per un mese ma con il malox non mi trovo ben e cosa posso prendere?? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ci sono antiacidi più forti, faccia presente allo specialista che Maalox non è stato sufficiente.

  10. Anonimo

    La dottoressa mi ha detto che dopo 20 giorni se non mi trovo bene con maalox devo chiamare a lei per prendere un appuntamento per fare laringoscopia a fibre ottiche ma e necesario a fare questo esame???

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Serve per capire esattamente la situazione prima di provare altre strade.

    2. Anonimo

      Salve dottore volevo chiedere se con la mia situazione posso prendere altri farmaci perke ho paura cke nn sto bene. Sta mattina ho presso il pantoprazolo e mi sembrato di sentirmi un po meglio la gola lo sentito piu libero anke se il respiro nn e cambiato nn respivo liberamente lo stesso. Ho presso una capsula di seractil dopo pranzo e sn tornata alla mia stuazione di prima devo prendere anke il amedial bf ma ho paura che agisca male ingrediente ci sn anke aroma agrumi
      Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È normale che con Seractil peggiori; senta la specialista per valutare se continuare con pantoprazolo.