Tutte le domande e le risposte per Nevralgia del trigemino: sintomi, cause e cura
  1. Anonimo

    ciao,elisa bruno ce mia nonna che causa, dei dolori come,bruciore,bungiglione. prende medicinali come lyrica 75mg,nicetile500mg.la cura e buona. buo rispondere.

    1. Anonimo

      E’ davvero impossibile esprimere un giudizio relativo alla cura senza poter conoscere tutta la situazione clinica della paziente, in ogni caso possiamo banalizzare dicendo che la cura è buona se la paziente è soddisfatta del risultato.

  2. Anonimo

    io ho un dolore molto forte su tutta la masciella sinistra e mi fa male masticare e parlare. ormai da un mese. e sono epilettica , prendo gia’ farmaci antiepilettici. sono stata anke dal dentista. e vuole curarmi un dente messo male con le radici, sempre nella parte superiore sinistra. grazie fin d ora della sua risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Andrei per esclusione, quindi procederei con il dente e vediamo cosa succede a quel dolore.

  3. Anonimo

    Ciao sono francesca.E’ la prima volta che scrivo un commento su un sito, ma lo faccio perchè mia madre è disperata.Ha avuto un tumore al massiccio facciale che è stato asportato in parte con una operazione per endoscopica, in seguito ha fatto la radioterapia Cyber knife.Ora il tumore non c’è più, ma ha un forte dolore al trigemino, che le prende la mandibola, la guancia fino all’orecchio e dietro all’occhio:fa una puntura di Toradol al giorno, prende anche le gocce di Toradol e la Lyrica.I medicinali però le fanno solo diminuire il dolore momentaneamente.Ha provato l’agopuntura e il cerotto alla morfina senza risultati.Il neurorologo dice che nel suo caso l’intervento è pericoloso poichè si rischierebbe di toccare la carotide. Aspetto risposta grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo purtroppo di non poterla aiutare, nell’attesa di trovare un rimedio potrebbe rivolgersi ad un medico specialista nella terapia del dolore.

  4. Anonimo

    Ho una nevralgia trigeminale atipica da 6 anni vari farmaci si sono rivelati inutili tranne il lyrica a dosi massicce che però attenua ma nn fa scomparire il dolore…..ho provato la decompressione vascolare con una riduzione dell’estensione del dolore ma nn la totale scomparsa, ora mi propongono la compressione col palloncino del ganglio di gasser……può essere una buona soluzione? ma la compressione con il palloncino lascia sempre alterazioni della sensibilità facciale oppure può essere preservata se il chirurgo è bravo? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non dispongo delle competenze per rispondere in modo adeguato.

    2. Anonimo

      occhio claudo! io non mi farei apire la testa 2 volte!

    3. Anonimo

      per claudio con mesi di ritardo, sperando che mi legga. A causa del problema del trigemino sono informata sull’intervento che chiedi. puoi vedere tutto collegandoti a : prof. M. Meglio, policlinico Gemelli Roma.

      Buona fortuna

    4. Anonimo

      ciao Caludio,

      posso comprendere appieno tutto il dramma e le incertezze del caso, è una brutta bestia ma si può risolvere..
      Questa è la prima volta che scrivo in merito a questo problema che mi ha colpito in giovane eta (22anni) e, ora mi ritrovo in questi ambienti perché ne soffre ahimè la mia compagna.
      io personalmente me la sono vista brutta forte, non mi faceva effetto più nulla (contramal-neurontin-tegretol cr 400 a dosi esagerate) nulla più faceva fermare questo toro scatenato e più ci pensavo più lo andavo a “stuzzicare” e venivo mestamente sempre punito…
      non ti racconto il mio seppur breve (4 anni) calvario, ti dico solo che avrò incontrato c.a. una ventina di medici, tutti pronti a guarirmi, ognuno a modo suo TUTTI CIALTRONI RUBA SOLDI!!!
      io il problema l’ho risolto, ormai da oltre 5 anni e quindi posso ritenermi soddisfatto del risultato, io la testa me la sono fatta aprire, ma da chi dicevo io un grande professionista a cui devo il mio attuale stato di salute più che ottimo, Prof. Angelo Gandolfi che ahimè non trovo citato in questo “blog”
      in bocca al lupo!

  5. Anonimo

    Circa un mese fa ho avuto durante la masticazione un forte dolore che partendo dal settimo superiore si irradiava per tutta la parte superiore dx della faccia. Mi è stato estratto il dente e il dolore è terminato. Dopo un paio di settimane è comparso improvvisamente una forte sensibilità alla masticazione con irradiamento del dolore dal sesto e quinto superiore sempre sulla stessa zona della faccia fino ai bordi del naso. Mi è stata consigliata la terapia antibiotica senza risultati. Ho preso di mia iniziativa Aulin e improvvisamente il dolore è sparito da giorni. Mi chiedo se l’estrazione era necessaria e se forse non era meglio concentrarsi sul trigemino…. Mi consiglia qualche terapia preventiva?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe valutare con il suo farmacista vitamine del gruppo B e/o acido alfa lipoico.

  6. Anonimo

    Scusate ma volevo segnalarvi un ‘ altra situazione di nevralgia del trigemino non inserita ne ipotizzata nel vostro articolo:nevralgia trigeminale conseguente da alveolite post-estrattiva. (Posso assicurarvelo poichè l’ ho avuta e puo durare anche 8 settimane)
    Saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Effettivamente l’articolo prende in esame solo i casi più comuni, ma apprezzo molto la sua segnalazione, a beneficio anche di altri lettori.

  7. Anonimo

    Ciao a Tutti ,

    per cortesia un ‘ aiuto : mio figlio ventenne da qualche settimana soffre di nevralgia al trigemino . Vedo che come terapie/tecniche si sono avuti dei risultati con l’ agopuntura .
    Io abito a Padova , mi potete consigliare o dare referenze di un agupuntore esperto in queste patologie ??

    Grazie di cuore !

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo purtroppo di non saperle indicare centri in zona, ma le raccomando di fare attenzione ed affidarsi a medici competenti e non improvvisati se decide di ricorrere alla medicina alternativa; sopratutto la invito a non sospendere eventuali cure tradizionali in atto.

  8. Anonimo

    tutto è partito con un raffreddore, un aereo, un orecchio attappato e un dente non curato.
    ho 27 anni mi stanno curando con il bentelan ed il toradol e sembra ke la cura non funzioni.
    quello ke mi kiedo se effetivamente è un infiammazione del trigemine o no.. perchè leggendo i sintomi io non ho delle scariche elettriche ma un dolore fisso come il mal di testa ke avvolte si concetra in un punto ( es. il naso) o in un altro (es. identi, e l’orecchio)
    o diversi punti insieme. diciamo il dolore piu acuto si è propagato dal naso ai denti, all’orecchio, all’arcata sopraccigliare destra.
    secondo lei potrebbe essere qualcos’altro?
    e quali sono le conseguenze del fatto ke la terapia sta fallendo?
    andro incotro a dolori atroci?

    grazie

    kiara

    1. Anonimo

      inoltre dimenticavo,
      circa 2 mesi fa ho fatto un incidente abbastanza violento ma non grave.
      ho problemi con la skiena sin dall’ora. è possibile ke la causa scatenante di questi dolori sia stata questo riflessa dopo 2 mesi.

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’unica alternativa che mi viene in mente è un ascesso, ma sarebbe sicuramente molto visibile sotto forma di gonfiore; presumo quindi che la diagnosi di nevralgia sia corretta e, purtroppo, a volte non risponde pienamente alla terapia.
      Credo che difficilmente la causa possa essere l’incidente, a mio avviso 2 mesi sono troppi.

    3. Anonimo

      kiara io ho il tuo stesso problema identico,xò ho trovato una medicina potentissima ke fa effetto!

    4. Anonimo

      mi kiedo se fosse possibile contattarti in pvt,credo sia utile scambiarci informazioni su come curarci da questo male lancinante. cercami su come “pollo”

    5. Anonimo

      hai idea di quanti pollo ci siano su ciao ho provato a cercarti

    6. Anonimo

      per sdrammatizzare.. orserei dire che il mondo è pieno di polli con tutto rispetto del sig. “pollo” .. ha dimenticavo pure io sono un pollo ed ho nevralgia emicranica destra che si scatena dopo che mi appoggio post pranzo a letto con un doppio cuscino sotto la testa.. tempo un ora ed ecco che comincia a manifestarsi la nevralgia spero “pseudotrigeminale” un vaso che comprime un nervo? forse..
      il tutto peggiora se il tempo vira al brutto.. comunque sia è una scassatura di @@ notevole.. penso che mi capiate. forse con qualche rimedio omeopatico o erboristico..si riesce a migliorare? di certo meno invasivo del farmaco chimico che sicuramente in certi casi è d’obbligo.

      coraggio ragazzi datemi il benvenuto nel “club” a cui non avrei di certo voluto far parte.

  9. Anonimo

    salve, mia madre soffre di nevralgia del trigemino …prende tanti farmaci (ha 65 anni) ma ogni tanto proprio neanche con quelli riesce a stare bene. Ogni volta che la vedo mi piglia male pure a me perche’ dovrebbe essere una cosa dolorosissima…. visto che non si decide ad un operazione (perche’ giustamente ha paura essere operata in testa) spero in una medicina efficace. saluti

    1. Anonimo

      salve sono piero anche mio padre di 73 anni soffre di questa nevralgia trigeminale da circa 6 anni e nn esiste farmaco che possa attenuare :tolep,lirica e tegredol….propio l’anno scorso presso l’ospedale bellaria di bologna ha eseguito l’intervento di decompressione vascolare (dietro l’orecchio) senza risultati………e dopo circa 2 mesi anche quello del ganglio di gasser(sulla guancia) ed anche quest’ultimo e’ risultato inutile……….AIUTO NON SAPPIAMO PIU’COSA FARE I DOLORI SONO SEMPRE PIU’ FORTI…

  10. Anonimo

    salve sono un dentista e mi inserisco in questo forum come ho fatto in quello che si parla di acufene per dare delle informazioni e delle alternative per quanto riguarda la cura delle nevralgie trigeminali. Le sto curando presso il mio studio ubicato a Legnaro (PD) con buonissime risposte alla terapia, attraverso sedute di magneto terapia ad onde deboli (ionorisonanza ciclotronica). Per saperne di più potete andare sul sito C.M.F.PT e cliccare su PT8 PRESSOTERAPIA oppure TERAPIA CON IONORISONANZA CILOTRONICA E DISTURBI ARTICOLARI. Per chi volesse contattarmi: [email protected]