Tutte le domande e le risposte per Crampi alle gambe e crampi notturni: cause e rimedi
  1. Anonimo

    Gentile dottore, vorrei da lei un consiglio. Mia madre ha 64 anni e circa trent’anni fa è stata sottoposta a un delicato intervento alla schiena a causa di un grossa ernia del disco. Il problema non si è mai completamente risolto, con il tempo si sono create altre piccole ernie non operabili che si sono rivelate però molto dolorose. Da qualche anno, durante la notte, soffre di atroci crampi ai piedi, alle gambe e anche alla schiena che le impediscono, a volte anche per ore, di poter riposare serenamente. I dolori sono davvero insopportabili, mi dice per favore a chi ci possiamo rivolgere per alleviare queste sofferenze? mi dà delle indicazioni? è davvero una sofferenza vederla in quelle condizioni. La ringrazio per il tempo dedicatomi e la saluto cordialmente. Carmela

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha già provato a parlarne con il suo medico? In alcuni casi si risolve molto banalmente con integrazione di sali minerali.

    2. Anonimo

      ciao purtroppo leggo solo ora il tuo problema,c’è una clinica specializzata in ernie discali di cui mi sono avvalso personalmente,si chiama (E.U.N.I.) CERCALA è ALL’AVANGUARDIA SOPRA OGNI ASPETTATIVA.

  2. Anonimo

    Mi scusi se la disturbo ancora ma ho dimenticato di chiederle se questi crampi possonono essere in qualche modo legati alla situazione così compromessa della sua schiena. Ancora grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile; non mi stupirei se per esempio un’errata postura durante il giorno, indotta dal dolore alla schiena, fosse causa dei crampi notturni.

  3. Anonimo

    vorri capire perchè da qualche anno non riesco più a suonare la batteria. Non appena sollecito la mano sinista ad un sforzo il medio si chiude e con lui il polso, di conseguenza non riesco più a muovere la mano perchè si irrigidisce. Ho fatto l’ elettromiografia, l’ecografia, la tac visite dagli specialisti della mano, ma nessuno è stato in grado di risolvermi il problema. Per un periodo ci ho lavorato intensamente con questa mano e proprio in seguito a quello sforzo la mano non risponde più come prima. Aspetto anzioso un suo suggerimento, grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo purtroppo di non saperla aiutare, mi dispiace.

  4. Anonimo

    buongiorno ,sono disperata xchè, da una settimana circa, ho un dolore acutissimo sulla pianta del piede a livello del anulare\mignolo del piede dx quindi,più che un commento chiedo un consiglio .grazie ANGELA

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non posso che invitarla a vedere un medico, che possa formulare una diagnosi e suggerire la cura più opportuna.

  5. Anonimo

    Gentile Dottore,
    l’anno scorso ho sofferto di parestesie agli arti inferiori e superiori,il medico mi curò con Celebrex per 20 giorni e i sintomi sparirono per poi ritornare a cura ultimata.Ancora Celebrex,poi benessere per 2 mesi.I sintomi ricompaiono così inizio a preoccuparmi,e mi informo sulle possibili patologie che provocano parestesie :scopro la sclerosi multipla.A quel punto iniziai davvero a preoccuparmi,così il mio medico per tranquillizzarmi mi da gli esami ANA da fare.Esito negativo.Ma che io sappia non si esclude la sclerosi dagli ana.Vado al pronto soccorso e mi visita il neurologo,non rileva nulla e mi manda dall’ortopedico.Possibile ernie.I sintomi forse per l’essermi tranquillizzata,sparirono totalemente.A distanza di 1 anno però sono tornati,in maggior modo alle braccia dove ho dolore anche alla palpazione,in aggiunta lividi alle gambe.Ho fatto esami del sangue negativi,ma ho di nuovo paura che sia sclerosi.I sintomi nella settimana del ferragosto sono diminuiti tantissimo (forse perchè non ci pensavo),poi sono ricomparsi nuovamente.Ho dolore ai muscoli,li sento pesanti,poi il caldo non aiuta.Il mese prima che tornavano i sintomi sono stata dal neurologo per l’emicrania ma non rilevò nulla che poteva pensare alla sclerosi….forse perchè i sintomi sono ricomparsi dopo un mese ?? Mi aiuti non so che fare,cosa potrebbe essere ?? il mio medico ipotizza solo senza indirizzarmi da nessuno (sono un pò ansiosa)dice che somatizzo e non vuole darmi nulla perchè sono ragazza (26 anni) e mi sto fissando.Dice che è una banalità e andranno via da soli come l’anno scorso (ipotizza un problema di circolazione,ernie o cose simili in quanto ho anche mal di schiena).Secondo lei,cosa dovrei fare ??

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche la mia sensazione è che si tratti di somatizzazione; è mai stata provata una cura ansiolitica o più border-line come Laroxyl?

    2. Anonimo

      In primis,grazie per la risposta.
      No,non ho mai fatto nessuna cura con ansiolitici.Lei crede sia necessario ?? possibile che l’ansia mi giochi questi brutti scherzi ?? lei quindi cosa ritiene meglio fare ??

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso per correttezza che non sono un medico, proverei a valutare questa strada; non è detto che sia corretta, ma mi sembra di rilevare dalla sua descrizione alcuni indizi in tal senso, avvalorati dalla giovane età che mi porta a pensare che possa essere una persona in salute.

  6. Anonimo

    salve,da circa 6 anni soffro di disturbi notturni alle gambe,non crampi,ma dolori più lancinanti,come se qualcuno mi stesse lacerando una gamba..
    sono andata da un ortopedico,il qualche mi ha detto che a livello osseo non ci sono problemi,e che probabilmente è un fattore neurologico.questi dolori li avverto soprattutto in inverno,e devo assumere antidolorifici tanto il dolore mi impedisce persino di muovermi.da cosa può essere dovuto tutto ciò?consideri che ho 26 anni.grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se è certa che non siano crampi (un tentativo con magnesio-potassio lo farei comunque, anche se il fatto che sia maggiore in inverno conferma la sua ipotesi) potrebbe trattarsi di un problema circolatorio.

  7. Anonimo

    serebbe utile correggere il segmento che descrive la funzione dei muscoli estensori della gamba e dei flessori,essendo invertiti,puo’ generare disinformazione.
    Il quadricipite formato dal retto femorale+vasto mediale+vasto intermedio +vasto laterale estende la gamba sulla coscia,il bicipite femorale+semitendinoso+semimembranoso flettono la gamba sulla coscia
    cordialita’ g.d.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Articolo corretto, la ringrazio per la segnalazione.

  8. Anonimo

    salve dottore,sono alla 25°settimana di gravidanza e a causa di uno sforzo, credo di aver preso uno stappo muscolare al gluteo dx,non credo sia scatalgia perchè mi fa male solo il muscolo interno del gluteo,sopratutto quando cammino e mi alzo dal letto,un vero e proprio dolore insopportabile.
    Le chiedo gentilmente se puo’ darmi un consiglio,o se magari posso mettere qualche crema concessa in gravidanza.
    grazie mille dell aiuto.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo credo che non si possa fare molto o che, quantomeno, non valga la pena rischiare seppur con preparazioni ad uso solo locale come le creme.
      Eventualmente, sopratutto se appena successo e comunque a fine giornata, può aiutare fare impacchi di ghiaccio (5-10 minuti, poi toglierlo per 15-20 e ripetere).

    2. Anonimo

      grazie mille dottore,non è successo da poco,bensì pochi giorni fa,ma ora il dolore è notevolmente aumentato.quindi non mi resta che ascoltare il suo consiglio(del ghiaccio),speriamo che funzioni.purtroppo non posso stare a letto perchè ho una bambina e quindi gli sforzi pur minimi li faccio comunque.
      grazie mille
      saluti

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se il dolore diventasse insopportabile lo accenni al ginecologo, di norma almeno un po’ di Tachipirina viene concessa.

    4. Anonimo

      il dolore si accentua ad ogni passo,ad ogni movimento!
      e come uno “spillo”che mi trafigge il muscolo!
      quando sto ferma non mi fa male.
      spero che passi con il metodo “ghiaccio”
      saluti e grazie davvero.

  9. Anonimo

    salve dottore, è da parecchi anni che quando vado a dormire, avverto alle gambe,ed in particolare ai polpacci un senso di nervoso muscolare fastidiosissimo,cosa può essere,grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sta molto in piedi durante il giorno?

  10. Anonimo

    Gentile Dottore,
    ho 30 anni e da un anno circa mi è stata diagnosticata un’ernia disclae L4-L5, i sintomi che accuso ancora adesso sono quelli tipici di una forte sciatalgia localizzata solo all’arto inferiore sinistro (dal gluteo fino alla faccia anteriore della caviglia). Circa 10 giorni fà ho fatto un’infiltrazione di ossigeno-ozono tac guidata, ed ecco la mia perplessità: sono scomparsi quasi del tutto i sintomi della sciatalgia durante il giorno ma non appena provo a sdraiarmi iniziano dei forti crampi che si estendono al gluteo, alla faccia posteriore della coscia e si irradiano poi a tutto l’arto fino a d avvertire un dolore di lacerazione del quadricipite femorale con movimenti sussultori involontari di tutto l’arto, il risultato è che devo necessariamente alzarmi il più delle volte accompagnando l’arto con le mani poichè non risponde allo stimolo volontario; le faccio inoltre presente che questi sintomi li avverto anche dopo aver assunto dei FANS (ketoprofene); gradirei a questo punto ricevere un suo parere ma soprattutto vorrei rivolgerle la seguente domanda: posso assumere qualcosa (tipo integratori di potessio o magnesio) in concomitanza ai FANS o ci possono essere possibili inrterazioni con il ketoprofene?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo con sicurezza che può assumere sali minerali associati a ketoprofene (che dosaggio assume?), mentre non sento di aver le competenze per valutare la situazione nel suo complesso, benchè condivida il tentativo con magnesio-potassio.