Tutte le domande e le risposte per Mastite al seno: sintomi, cause e rimedi
  1. Anonimo

    Buonasera dottore! Allatto il mio bambino e stanotte ho iniziato ad avvertire dolori al seno! Ora sono ko e ho seno dolente e arrossato nella zona tra ascella e capezzolo! Qualche mese fa ho avuto la mastite dall’altro seno ed ora la situazione mi sembra identica! Posso prendere direttamente l’antibiotico? Era augmentine se non ricordo male! È un problema se aspetto domani mattina perchè ora non ho modo di procurarmelo! Grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lo valuterei con il ginecologo, in alcuni casi si riesce a risolvere anche senza antibiotico; c’è febbre?

    2. Anonimo

      No no febbre no! Solo dolori tipici influenzali ma febbre no

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, confermo che prima di partire con l’antibiotico sentirei il ginecologo; magari ce la caviamo con qualche accorgimento (impacchi sul seno, aumentata frequenza da quel lato, …).

    4. Anonimo

      Grazie mille intanto! Le farò sapere! Preferirei anche io evitare l’antibiotico perchè già ultimamente sono spossata di mio .. Quello mi abbatterebbe proprio! Buona giornata

  2. Anonimo

    Gentile dr
    Ho partorito da 10 giorni
    La mia bambina prende il mio latte, anche se essendo piccolina si stanca parecchio e non tira molto. Ieri sera ho avuto forti brividi, cosi ho misurato la febbre 38.3 ho preso tachipirina e fatto impacchi caldi su entrambi i seni (che erano un po dolenti) e tirato il latto con la tiralatte.poi ho preso tachipirina e mi sono messa a letto. Stamattina va un po meglio febbre a 37.5 pero i seni continuano a essere dolenti…ho fatto impacchi nuovamente e tirato un po di latte, nonche attaccato un po la bimba al seno. Cosa mi consiglia di fare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si rivolga appena possibile ad un’ostetrica; attenzione, tirare il latte non è detto che sia la scelta giusta perchè il suo organismo lo interpreta come una richiesta di maggior produzione.

  3. Anonimo

    cgentili dr,
    allatto la mia bimba da quasi 40 giorni, reduce da un inizio di mastite avvenuto a 9 giorni dal parto.
    purtroppo non riesco a vivere l’allattamento con la serenità dovuta, anzi è un momento per me di forte disagio ed ansia e voglio smettere, riuscendo così a godermi mia figlia senza questa tristezza che mi prende.
    Vorrei smettere senza dover prendere medicine, in quanto non ho un bellissimo rapporto con i medicinali (sono un soggetto allergico) e vorrei riuscirci in maniera naturale.
    Ho provato a sostituire una poppata col biberon, gradualmente, ma il seno dopo 3 o 4 ore diventa durissimo e dolente, e soprattutto al seno destro (dove ho avuto la mastite) mi si forma un bozzo duro molto fastidioso.
    Come posso fare?
    Spero possa aiutarmi, grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo che non ci siano alternative ai farmaci, anche se un tentativo con l’aiuto di un’ostetrica lo farei ancora.

  4. Anonimo

    lei pensa che un ostetrica possa aiutarmi nella sospensione dell’allattamento?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Assolutamente sì, anche se ho ancora la speranza che possa aiutarla ad affrontarlo con più tranquillità e decidere di portarlo avanti.

  5. Anonimo

    magari dottore, magari!
    il dolore durante la suzione è forte, e anche tra le poppate…ma il disagio psicologico lo è ancora di più…per questo non ce la faccio più! ci ho provato e riprovato…ho insistito malgrado i miei 23 anni (ho visto donne molto più grandi rinunciare per molto meno) ma sono esausta…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Vedrà che una brava ostetrica può fare miracoli, mi tenga al corrente.

    2. Anonimo

      va bene dottore…l’aggiornerò…grazie mille

  6. Anonimo

    buongiorno..a me e’ venuta la mastite nonostante non allatti..febbre alta,dolore al seno sx con arrossamenti.puo’ essere stata causata da un trauma?il giorno prima ho portato una busta di più di 4 kg con que braccio posto sulla spalla all indietro,poi la notte si ep’ scatenato tutto.sono 2 giorn i che prendo antibiotico e antinfiammatorio,la febbre sembra stia sparendo,il rossore e diventato di colore violetto e ho un leggero prurito ,grazie aspetto un suo parere…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sentiva dolore al seno mentre portava la busta?

  7. Anonimo

    no dottore…ho portato la busta ale ore 14.00 e si e’ scaten ato poi il tutto la notte alle 3….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non credo che si sia trattato di quello sforzo, ma è poco più che un’impressione.

  8. Anonimo

    mi hanno fatto un eco all’ospedale..risultato. linfonodi aumen tati di volume a struttura conservata in sede ascellare omolaterale,marcata actasia duttale.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’aumento di volume dei linfonodi è segno che il sistema immunitario sta lavorando.

  9. Anonimo

    ho paura…puo’ essere segno di qualcosa di brutto!!!mi faccio i controlli.l’ultima eco e mammo l’ho fatta a maggio 2013 e non e risultato niente…nessun nodulo..come puo’ essere successo!sono preoccupata

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Stia tranquilla, probabilmente non è nulla di cui preoccuparsi.

  10. Anonimo

    Gentilissimo dr
    Ho 24 anni e ho partorito la mia prima figlia tre mesi fa
    A 9 giorni dal parto ho avuto un febbrone che ha sforato i 40 con seno duro e striato di rosso. Ho preso antibiotico zitromax(dato dal.ginecologo)tachipirina 1000 ogni 4 ore ed in e 3/4 giorni sono stata meglio. Ora a distanza di tre mesi e.semore allo stesso seno mi è successo si privare dolore al tatto. Ho subito attaccato la piccola che ha svuotato per bene la mammella ma il dolore è rimasto ed ho comnciato ad avere un rialzo febbrile. Per tutto il giorno ho fatto impacchi caldo umidi e massaggiato… Nonchè attaccato la.bambina diverse volte. Risultato il seno fa male al tatto. È morbido e.svuotato ma presenta una turgidità nella quadrante alto interno. Di nuovo febbrr fino a 39 e mezzo ho subito cominciato nuovamente zitromax
    Il punto è che sono mentalmente molto provata e voglio smettere di allattare gia da un po. Questo è stata la ciliwgina sulla torta di una decisione già presa da un po
    Posso snettere in questo momento approfittando del fatto che sto prendendo l antibiotico? In teoria sarei coperta da altre infezioni giusto? E se si puo mi piacerebbe sapere comecomportarmi…devo spremere manualmenre o usare il tiralatte? Quante volte al giorno spero in una risposta grazie di cuore

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se desidera smettere di allattare deve farsi prescrivere il farmaco specifico dal medico, ma in tutta onestà la invito a rimandare la decisione almeno di 3-4 mesi ancora.